Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

G. Alleva, Gruppi sociali e welfare state: una lettura integrata dei dati

33,123 views

Published on

Convegno “A ciascuno il suo welfare. Bisogni mutevoli, scelte individuali, risposte integrate”
Palazzo delle esposizioni, Roma 5 dicembre 2017

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

G. Alleva, Gruppi sociali e welfare state: una lettura integrata dei dati

  1. 1. Giorgio Alleva | Presidente dell'Istituto Nazionale di Statistica Roma, 5 Dicembre 2017 GRUPPI SOCIALI E WELFARE STATE : UNA LETTURA INTEGRATA DEI DATI
  2. 2. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA OUTLINE  Percorsi di vita  I Gruppi sociali e le condizioni di salute  Offerta di welfare nel pubblico e nel privato  Conclusioni
  3. 3. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA EVOLUZIONE STORICA DELLA QUOTA DELLA POPOLAZIONE GIOVANE E ANZIANA Anni 1952-2017 (percentuale di popolazione di età 0-14 anni e 65 anni e più) 600,000400,000200,000 0 200,000400,000600,000 0 5 10 15 20 25 30 35 40 45 50 55 60 65 70 75 80 85 90 95 100+ 2017 2008 Maschi Femmine PIRAMIDE DELL’ETÀ DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE AL 1° GENNAIO 2008 E 2017 (valori assoluti) 0 5 10 15 20 25 30 0 5 10 15 20 25 30 Popolazione0-14 Popolazione 65 e più 1952: 26,1% - 8,2% 1984: 20,2% - 12,9% 2017: 13,5% - 22,3% 1964: 24,2%-9,7% 1995: 14,8% - 16,5% PERCORSI DI VITA
  4. 4. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA *DATI IN MIGLIAIA * I GRUPPI SOCIALI
  5. 5. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA LO STATO DI SALUTE 75.6 71.0 71.2 71.7 64.9 60.5 64.5 65.9 67.4 0 10 20 30 40 50 60 70 80 Classe dirigente Pensioni d’argento Famiglie di impiegati Giovani blue-collar Famiglie degli operai in pensione Anziane sole e giovani disoccupati Famiglie tradizionali della provincia Famiglie a basso reddito di soli italiani Famiglie a basso reddito con stranieri PERSONE DI 15 ANNI E PIÙ IN BUONA SALUTE PER GRUPPO SOCIALE DI APPARTENENZA Anno 2016 (valori percentuali) La salute e gli stili di vita variano fra i gruppi Si dichiara in buona salute il 67,7% degli italiani In buona salute il 75,6% delle persone appartenenti alla classe dirigente Presenza di malattie croniche più bassa fra le famiglie con stranieri e nella classe dirigente
  6. 6. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA SALUTE E PREVENZIONE FREQUENZA DEL RICORSO AGLI SCREENING PAP-TEST E MAMMOGRAFIA DELLE DONNE NELLE FASCE DI ETÀ RACCOMANDATE PER GRUPPO SOCIALE DI APPARTENENZA Anno 2015 (valori percentuali) 79.8 75.6 74.5 68.7 68.4 59.0 65.2 65.1 49.5 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 Classe dirigente Pensioni d’argento Famiglie di impiegati Giovani blue-collar Famiglie degli operai in pensione Anziane sole e giovani disoccupati Famiglie tradizionali della provincia Famiglie a basso reddito di soli italiani Famiglie a basso reddito con stranieri Mammografia negli ultimi due anni - Donne di 50-69 anni 81.2 76.9 83.1 77.7 73.5 68.3 71.0 71.9 60.6 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 Classe dirigente Pensioni d’argento Famiglie di impiegati Giovani blue-collar Famiglie degli operai in pensione Anziane sole e giovani disoccupati Famiglie tradizionali della provincia Famiglie a basso reddito di soli italiani Famiglie a basso reddito con stranieri Pap-Test negli ultimi tre annI - Donne di 25-64 anni  Per i gruppi a basso reddito meno controlli sulla salute  A parità di altre caratteristiche, le donne mostrano una maggiore propensione a svolgere controlli, così come i residenti nel Nord e nel Centro in confronto a chi risiede nel Mezzogiorno
  7. 7. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA ACCESSO ALLE CURE PERSONE CHE NEGLI ULTIMI 12 MESI DICHIARANO DI NON AVER POTUTO EFFETTUARE ESAMI O CURE MEDICHE PER PROBLEMI ECONOMICI O A CAUSA DI LUNGHE LISTE DI ATTESA, SECONDO I GRUPPI SOCIALI. Anno 2015, per 100 persone. Diseguaglianze accentuate tra i gruppi sociali nella rinuncia alle cure mediche 24.3 25.8 27.1 27.2 28.8 29.3 30.2 32.9 35.6 4.2 7.5 10.4 9.3 13.2 10.4 21 20.2 17.2 Classe dirigente Pensioni d'argento Famiglie tradizionali della provincia Famiglie degli operai in pensione Giovani blue-collar Famiglie di impiegati Famiglie a basso reddito con stranieri Famiglie a basso reddito di soli italiani Anziane sole e giovani disoccupati Rinuncia per motivi economici Ritardo per liste attesa
  8. 8. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA PRESTAZIONI SOCIALI IN EUROPA SPESA PER ALCUNE PRESTAZIONI SOCIALI PER TIPOLOGIA DI EROGAZIONE E TOTALE NEI PRINCIPALI PAESI EUROPEI Anno 2015 (In percentuale del Pil) In Italia solo il 12,0% delle prestazioni per la famiglia sono erogate in natura Il 28,9% del Pil nel 2015 la spesa per prestazioni sociali in Italia 0 5 10 15 20 25 30 35 0 2 4 6 8 10 12 Abitazione ealtro Famiglia Salute Disabilità Abitazione ealtro Famiglia Salute Disabilità Abitazione ealtro Famiglia Salute Disabilità Abitazione ealtro Famiglia Salute Disabilità Germania Spagna Francia Italia Monetario Non monetario Totale Prestazioni (scala destra)
  9. 9. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA SERVIZI SOCIALI NEI COMUNI CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI PER LIVELLO DI SPESA E DISPONIBILITÀ DEI SERVIZI SOCIALI OFFERTI Anno 2013 Solo il, 9% dei Comuni italiani risulta virtuoso La metà dei Comuni offrono standard medio bassi o poveri di assistenza
  10. 10. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA WELFARE AZIENDALE AZIENDE CHE HANNO ADOTTATO ALCUNE INIZIATIVE DI WELFARE PER GLI OCCUPATI O I LORO FAMILIARI Anno 2016 (Valori percentuali) Le iniziative di welfare aziendale coinvolgono in misura maggiore le imprese manifatturiere, soprattutto se grandi 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Manifattura Servizi Commercio Sostegnoperl'istruzionescolastica Finanziamentiassicurazionisullasalute Finanziamentiperfondipensione Sostegnoalredditoperconsumo
  11. 11. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA 1.00.50.00.51.0 2065 Indice di vecchiaia Indice di dipendenza strutturale 2017 2065 55,8 165,3 82,8 257,9 PIRAMIDE DELLE ETÀ PER GENERE AL 2017 E PROIEZIONI DEMOGRAFICHE AL 2065 Anni 2017-2065 PROIEZIONI FUTURE 1.0 0.5 0.0 0.5 1.0 2017
  12. 12. ROMA 5 DICEMBRE 2017 GIORGIO ALLEVA  Le disuguaglianze territoriali sono aumentate, più fragili le famiglie a basso reddito  Necessarie politiche che aiutino gli individui nelle diverse fasi della vita e riducano le disuguaglianze  Non solo aiuti economici, ma anche politiche che garantiscano maggiori servizi CONCLUSIONI
  13. 13. GRUPPI SOCIALI E WELFARE STATE: UNA LETTURA INTEGRATA DEI DATI

×