Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

F. Di Patrizio, L.Giacomello, Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l'apporto del terzo settore

54 views

Published on

Convegno Scientifico Istat Roma, Aula Magna 10.12.19
L’immigrazione in Italia: i dati e gli attori istituzionali
Via Cesare Balbo 16

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

F. Di Patrizio, L.Giacomello, Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l'apporto del terzo settore

  1. 1. Le statistiche sui processi di integrazione dei cittadini non comunitari: la collaborazione tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e l’Istat Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Istat Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore Roma, 10 Dicembre 2019
  2. 2. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 Il Registro delle associazioni, degli enti e degli organismi privati che operano a favore degli immigrati • Il Testo Unico sull’immigrazione attribuisce la gestione del Registro al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, presso cui è stato attivato a partire dal 1999. • Il Ministero cura l’iscrizione al Registro degli enti che ne fanno richiesta attraverso una procedura di verificare del possesso di determinati requisiti di legge tra cui l’assenza di finalità di lucro; • Il Ministero, ogni anno, chiede alle iscritte la relazione sulle attività svolte durante l’anno . • Il Registro si articola in due sezioni distinte: - prima sezione: enti che svolgono attività a favore dell’integrazione sociale degli stranieri attraverso, ad es. sportelli di consulenza sanitaria/legale, ambulatori medici, centri polifunzionali per la promozione e il confronto interculturale, la formazione artistica o linguistica, centri per consulenze di orientamento al lavoro, …. ; - seconda sezione: enti che svolgono programmi di assistenza e protezione sociale attraverso, essenzialmente l’accoglienza in centri residenziali o non per categorie vulnerabili come MSNA, vittime di tratta, di violenza sessuale, sfruttamento al lavoro, ….
  3. 3. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 INDICE 1. Il nuovo questionario 2. Gli Enti attivi nel 2018 3. I progetti realizzati nel 2018
  4. 4. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 1.1 Il nuovo questionario  Realizzare una ricognizione dei dati e delle fonti disponibili (rilevazioni precedenti, archivio Mlps, Censimento Istat delle istituzioni non profit);  Rinnovare e ampliare il set di informazioni richieste, tenendo conto dei progetti della sezione 2;  Standardizzare le classificazioni (attività svolte, forma giuridica, categorie beneficiari, territorio);  Test del questionario presso le associazioni;  Definire la struttura della piattaforma online e le modalità di accreditamento;  Garantire una maggiore riservatezza dei dati trasmessi grazie all’utilizzo di protocolli di sicurezza ad hoc.
  5. 5. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 1.2 Il nuovo questionario 1 - INFORMAZIONI GENERALI PROGETTO 2 - PARTENARIATO 3 - ATTIVITÀ 4 – BENEFICIARI FINALI 5 – BENEFICIARI PROFESSIONISTI 6 – RISORSE UMANE 7 – RISORSE MATERIALI 8 – STRUMENTI DI CMUNICAZIONE E CRITICITÀ 1 - INFORMAZIONI GENERALI PROGETTO 2 - PARTENARIATO 3 - ATTIVITÀ 4 – BENEFICIARI FINALI 5 – BENEFICIARI PROFESSIONISTI 6 – RISORSE UMANE 7 – RISORSE MATERIALI 8 – STRUMENTI DI CMUNICAZIONE E CRITICITÀ 1 - INFORMAZIONI GENERALI PROGETTO 2 - PARTENARIATO 3 - ATTIVITÀ 4 – BENEFICIARI FINALI 5 – BENEFICIARI PROFESSIONISTI 6 – RISORSE UMANE 7 – RISORSE MATERIALI 8 – STRUMENTI DI CMUNICAZIONE E CRITICITÀ 1 - INFORMAZIONI GENERALI PROGETTO 2 - PARTENARIATO 3 - ATTIVITÀ 4 – BENEFICIARI FINALI 5 – BENEFICIARI PROFESSIONISTI 6 – RISORSE UMANE 7 – RISORSE MATERIALI 8 – STRUMENTI DI CMUNICAZIONE E CRITICITÀ DATI ANAGRAFICI DATI GENERALI ENTE ELENCO PROGETTI SEZIONE 1 NOTIZIE RELATIVE ALLA COMPILAZIONEELENCO PROGETTI SEZIONE 2 Denominazione Obiettivi Codice fiscale Ruolo
  6. 6. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 1.3 Il nuovo questionario: l’applicativo online 60,5 63,0 66,2 75,4 77,2 82,4 82,5 75,3 80,2 82,1 86,4 86,4 90,1 90,1 40 50 60 70 80 90 100 15/2 22/2 1/3 8/3 15/3 22/3 29/3 5/4 12/4 19/4 26/4 3/5 10/5 Prima Sezione Seconda Sezione Prima Sezione Seconda Sezione Enti iscritti al Registro ad aprile 2019 903 162 Enti con accesso all’applicativo 773 151 Enti con relazione Inviata 745 146 Enti con relazione da terminare 12 3 Enti con relazione da iniziare 16 2 Tasso di risposta degli enti per sezione del Registro
  7. 7. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 2. Gli Enti attivi nel 2018
  8. 8. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 2.1 Gli enti iscritti al Registro attivi nel 2018 (composizioni %) SEZIONE 1: 741 155 20,9% 110  14,8% 82 11,1% 80  10,8% 49 6,6%  40 - 5,4%  36 - 4,9% 33 4,5%  31 - 4,2% 16  11,2% 19  13,3%  18 - 12,6% 13 9,1% 12 8,4%  10 7,0% 9  6,3%  9 - 6,3% 6  4,2% SEZIONE 2: 143
  9. 9. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 2.2 Gli enti: alcune caratteristiche … per forma giuridica 9,2 9,8 37,7 37,1 44,1 48,3 9,0 4,9 0% 20% 40% 60% 80% 100% Sezione 1 Sezione 2 Unicamente Prevalentemente In pari misura con altre attività In modo residuale … in quale misura le attività sono orientate all’assistenza e integrazione degli stranieri? 38,7 32,9 27,8 40,6 13,5 14,0 20,0 12,6 0% 20% 40% 60% 80% 100% Sezione 1 Sezione 2 Comunale/provinciale Regionale Nazionale Europeo/extraeuropeo 44,3 49,7 44,1 32,9 1,8 10,5 6,5 7,0 0% 20% 40% 60% 80% 100% Sezione 1 Sezione 2 Associazione Cooperativa Ente Ecclesiastico Fondazione Consorzio Altro … per estensione territoriale massima delle attività I rappresentanti legali hanno cittadinanza straniera nel 10% (sezione 1) e 7% (sezione 2) dei casi.
  10. 10. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 3. I progetti realizzati nel 2018
  11. 11. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 3.1 I progetti - Entità e distribuzione territoriale 4.160 Progetti realizzati nel 2018 3.916 Sezione 1 in media 5,3 progetti per ente 244 Sezione 2 in media 1,7 progetti per ente Centro 34% Nor d… Nord est 17% Sud 13% Isole 8% Nord Ovest 38% Nord est 23% Centro 21% Sud 15% Isole 4%
  12. 12. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 3.2 I progetti - Macroaree di attività 59,8 58,2 53,1 52,2 43,7 42,1 35,3 34,7 30,1 71,7 62,7 85,7 68,4 74,6 72,5 54,9 57,8 54,1 0,0 10,0 20,0 30,0 40,0 50,0 60,0 70,0 80,0 90,0 Integrazione socio-culturale Integrazione scolastica; istruzione-ricerca Assistenza sociale Lavoro Servizi legali e di tutela dei diritti Assistenza sanitaria Networking immigrazione Attività sensibilizzazione; promozione volontariato Autonomia abitativa Sezione 1 Sezione 2 Sezione 1 in media 4 macro aree Sezione 2 in media 6 macro aree
  13. 13. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 3.3 I progetti - Le risorse economiche, l’ammontare del finanziamento
  14. 14. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 3.4 I progetti - Le risorse economiche: il tipo di finanziamento Nel Mezzogiorno si evidenzia una diversa caratterizzazione dei finanziamenti:  si acuisce il ricorso ai fondi pubblici nazionali : il 53% dei progetti di prima sezione e il 63% di seconda;  diminuisce la quota di finanziamenti privati : 7% e 11%, rispettivamente, per la prima e seconda sezione.  l’autofinanziamento, analogo ai livelli nazionali tra i progetti di prima sezione (32%), largamente usato tra quelli di seconda (57%).
  15. 15. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 3.5 I progetti - Le risorse umane coinvolte 80% di cittadinanza italiana 88% di cittadinanza italiana 71% addetti alla comunicazione 69% personale ausiliario 67% operatori interculturali 84% personale amministrativo 80% coordinatore 72% mediatore linguistico culturale Sezione 1 34.591 Volontari = 9 per progetto 37.966 Lavoratori in organico = 10 per progetto
  16. 16. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 3.6 I progetti - Le risorse umane coinvolte 84% di cittadinanza italiana 91% di cittadinanza italiana 90% operatore medico infermieristico 64% personale ausiliario 60% ricercatore 80% mediatore linguistico culturale 72% coordinatore 67% personale amministrativo Sezione 2 1.417 Volontari = 6 per progetto 1.715 Lavoratori in organico = 7 per progetto
  17. 17. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 3.7 I progetti - I beneficiari finali, il genere 48,0 46,0 39,5 25,5 97,3 80,0 - 10,0 20,0 30,0 40,0 50,0 60,0 70,0 80,0 90,0 100,0 % F Italiane % F Ue % F Extra Ue Sezione 1 Sezione 2 I sezione: mediamente 705 beneficiari per progetto II sezione: mediamente 213 beneficiari per progetto
  18. 18. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 3.8 I progetti - I beneficiari finali, le categorie per 1.000 beneficiari totali dichiarati SEZIONE 1 SEZIONE 2 Minori Adulti Minori Adulti Minori stranieri non accompagnati 23,4 - 7,9 - Ragazzi a rischio di dispersione scolastica, difficoltà a scuola 21,0 2,7 0,7 - Persone con comportamenti devianti, con vulnerabilità psico/sociale 1,0 6,0 0,5 17,7 Persone con disabilità (fisica/intellettiva), problemi di salute 3,0 13,1 0,1 1,9 Persone con dipendenze patologiche (alcolisti, tossici) 0,6 4,3 0,1 5,6 Persone con disagi di inclusione sociale o familiari (b) 4,5 11,8 1,1 23,5 Richiedenti asilo, rifugiati, in protezione umanitaria, profughi 15,1 92,2 17,7 87,1 Rom, Sinti e Camminanti 2,2 6,7 - 5,6 Persone vittime di sfruttamento sessuale 0,2 3,3 16,6 539,3 Persone vittime di sfruttamento lavorativo 0,2 2,2 5,9 46,9 Persone vittime di accattonaggio o costrette ad attività illegali 0,0 0,4 1,4 11,8 Persone vittime di discriminazione 0,6 3,0 0,7 26,7 Persone detenute/ex detenute, con problemi di giustizia 1,2 7,8 0,6 4,5 Persone di particolari categorie lavorative (es. Badanti/Colf) 0,6 22,0 0,6 9,1 Persone in difficoltà economica/abitativa (es. senza fissa dimora) 7,3 40,8 0,1 24,8 Persone disoccupate, in aggiornamento, formazione professionale, Apprendistato 2,3 24,6 1,5 32,6 Familiari di persone con disagio - 2,9 - 18,3 Persone con altro tipo di disagio 2,4 17,4 0,9 19,1 Persone senza evidenti problematicità 84,4 201,8 192,0 26,2
  19. 19. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 3.9 I progetti - I beneficiari finali, le cittadinanze 27% Cittadinanza Italiana
  20. 20. Il Registro delle associazioni: un nuovo modo per conoscere e valorizzare l’apporto del terzo settore. Roma, 10 Dicembre 2019 Grazie dell’attenzione Per informazioni Laura Giacomello - Anpal: lgiacomello@co.anpalservizi.it Francesca Di Patrizio - Istat: dipatriz@istat.it Le statistiche sui processi di integrazione dei cittadini non comunitari: la collaborazione tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e l’Istat

×