Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

E. Baldacci - Crescita, consumi e risparmi: prospettive per le famiglie

61,438 views

Published on

ABI - Credito al Credito 2011.
La Convention del Credito alle persone e alle imprese, Roma 22 Novembre 2011

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

E. Baldacci - Crescita, consumi e risparmi: prospettive per le famiglie

  1. 1. Emanuele Baldacci – Istat ABI – Roma 22 Novembre 2011 Crescita, consumi e risparmi: prospettive per le famiglie CREDITO AL CREDITO 2011
  2. 2. Crescita economica: forte decelerazione dopo il rimbalzo ABI - Roma 22 Novembre 2011
  3. 3. Aumentano i giovani disoccupati e gli scoraggiati ABI – Roma 22 Novembre 2011
  4. 4. La CIG aiuta il contenimento della disoccupazione ABI – Roma 22 Novembre 2011
  5. 5. Le famiglie risparmiano meno, ma il reddito diminuisce ABI – Roma 22 Novembre 2011
  6. 6. Consumi: in calo le vendite al dettaglio ABI – Roma 22 Novembre 2011
  7. 7. Consumatori: meno fiducia nel futuro ABI – Roma 22 Novembre 2011
  8. 8. La crisi modifica il mercato del lavoro: più atipici ABI – Roma 22 Novembre 2011
  9. 9. I disoccupati e gli inattivi raggiungono gli occupati ABI – Roma 22 Novembre 2011
  10. 10. Famiglie : aumentano le passività ABI – Roma 22 Novembre 2011
  11. 11. Non cambia la povertà, ma aumentano i divari ABI – Roma 22 Novembre 2011 Fonte: Istat, Indagine sui consumi delle famiglie
  12. 12. Outlook: l’area euro rallenta ABI – Roma 22 Novembre 2011
  13. 13. ABI – Roma 22 Novembre 2011 In Italia, la Commissione europea vede crescita piatta
  14. 14. Sulla base dei dati recenti la domanda interna soffre ABI – Roma 22 Novembre 2011 <ul><li>Consumi in decelerazione </li></ul><ul><li>Considerando andamento prospettico di occupazione e redditi, incertezze mercati finanziari, andamento del clima di fiducia, i consumi delle famiglie difficilmente continuerebbero a fornire sostegno alla domanda aggregata </li></ul><ul><li>Investimenti: decelerazione della spesa in macchinari, in riduzione in media d’anno la componente costruzioni </li></ul><ul><li>Esportazioni e importazioni in rallentamento in coincidenza con l’andamento del commercio mondiale e debolezza della domanda interna </li></ul><ul><li>PIL molto debole in Q3 e Q4 </li></ul><ul><li>Molto debole l’ingresso nel 2012 </li></ul>
  15. 15. ABI – Roma 22 Novembre 2011 <ul><li>Deterioramento della qualità del lavoro </li></ul><ul><li>Riduzione del reddito </li></ul><ul><li>Riduzione delle garanzie reali </li></ul><ul><li>Riduzione delle forme standard di credito </li></ul><ul><li>Aumento dei rischi per chi fa credito </li></ul>Famiglie e credito: le sfide
  16. 16. ABI – Roma 22 Novembre 2011 Più debiti e meno risparmi per i consumatori
  17. 17. ABI – Roma 22 Novembre 2011 Peggiora l’accesso al credito rispetto al periodo pre-crisi
  18. 18. ABI – Roma 22 Novembre 2011 Costi del funding e rischi di credito
  19. 19. La sfida per l’industria del credito ABI – Roma 22 Novembre 2011 <ul><li>Criticità </li></ul><ul><ul><li>Aumento del costo di provvista </li></ul></ul><ul><ul><li>Riduzione del merito di credito per riduzione garanzie </li></ul></ul><ul><ul><li>Adeguamento dei requisiti patrimoniali per Basilea 3 </li></ul></ul><ul><li>La sfida: sviluppare modelli di business per fare fronte ai mutamenti della società, adattando le garanzie alla “nuova società” </li></ul><ul><ul><li>Garanzia da reddito: nuove forme contrattuali </li></ul></ul><ul><ul><li>Garanzia da capitale: capitale umano </li></ul></ul>
  20. 20. Grazie per l’attenzione! Emanuele Baldacci [email_address] www.istat.it

×