La nuova newsletter della statistica ufficiale Decima Conferenza nazionale di statistica Roma, 16 dicembre 2010
Scenario   <ul><li>Nel panorama della statistica ufficiale italiana mancano strumenti: </li></ul><ul><li>per la condivisio...
Obiettivi della newsletter   <ul><li>Trovare e condividere informazioni sulla  produzione   statistica  nazionale e intern...
Target/1 <ul><li>Tra i destinatari della newsletter figurano: </li></ul><ul><li>enti di ricerca, università, società scien...
Target/2 <ul><li>Gli utenti cui si rivolge la newsletter pur costituendo un gruppo di lettori ben delineato in base a cara...
Canali di diffusione <ul><li>Invio per posta elettronica (ci si registra alla mailing list tramite il sito web dell’Istat)...
Contenuti <ul><li>I contenuti sono forniti da: </li></ul><ul><li>firme autorevoli per quanto attiene ai temi di respiro pi...
Ipotesi di articolazione  delle rubriche <ul><li>Editoriale  a cura del Presidente dell’Istat o di esponenti della statist...
Professionalità coinvolte <ul><li>Team ‘leggero’: </li></ul><ul><li>1 coordinatore editoriale (il Presidente) </li></ul><u...
Periodicità di diffusione <ul><li>Il  numero 0  della newsletter, a carattere prototipale, viene presentato durante questa...
Layout grafico <ul><li>La linea grafica sobria, essenziale e leggera è pensata per favorire la consultazione e la lettura,...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

M. Benedetti: La nuova newsletter della statistica ufficiale

40,438 views

Published on

Published in: Education, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
40,438
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

M. Benedetti: La nuova newsletter della statistica ufficiale

  1. 1. La nuova newsletter della statistica ufficiale Decima Conferenza nazionale di statistica Roma, 16 dicembre 2010
  2. 2. Scenario <ul><li>Nel panorama della statistica ufficiale italiana mancano strumenti: </li></ul><ul><li>per la condivisione di progetti e programmi di lavoro </li></ul><ul><li>per lo scambio di idee e il confronto sui temi dell’informazione quantitativa </li></ul><ul><li>per la promozione di metodi e standard innovativi </li></ul><ul><li>per la conoscenza di esperienze significative e “best pratice” </li></ul><ul><li>Si tratta di elementi essenziali per la produzione di statistiche di qualità. </li></ul>
  3. 3. Obiettivi della newsletter <ul><li>Trovare e condividere informazioni sulla produzione statistica nazionale e internazionale </li></ul><ul><li>Conoscere attività in corso e progetti per il futuro </li></ul><ul><li>Aprire o rilanciare dibattiti su temi quantitativi di attualità e rilievo </li></ul><ul><li>Rafforzare la cooperazione tra i soggetti della statistica ufficiale presenti sul territorio nazionale </li></ul><ul><li>Selezionare le informazioni di interesse provenienti dagli istituti di statistica in Europa e dalle organizzazioni internazionali </li></ul>
  4. 4. Target/1 <ul><li>Tra i destinatari della newsletter figurano: </li></ul><ul><li>enti di ricerca, università, società scientifiche, centri di documentazione, biblioteche, uffici studi </li></ul><ul><li>soggetti del Sistan </li></ul><ul><li>associazioni e confederazioni di categoria, associazioni di consumatori </li></ul><ul><li>selezione di testate di settore, tradizionali e/o on line, di rilievo nazionale (“lavoce.info”), e internazionale (“Sigma”, “Research.eu”); </li></ul><ul><li>chiunque ne faccia richesta </li></ul>
  5. 5. Target/2 <ul><li>Gli utenti cui si rivolge la newsletter pur costituendo un gruppo di lettori ben delineato in base a caratteristiche, comportamenti ed esigenze informative, non va considerato come un’entità statica, ma come una comunità da animare e sviluppare attraverso strategie comunicative che favoriscano l’interazione, il dialogo e lo scambio </li></ul>
  6. 6. Canali di diffusione <ul><li>Invio per posta elettronica (ci si registra alla mailing list tramite il sito web dell’Istat) </li></ul><ul><li>Pubblicazione sul sito web www.istat.it della versione in lingua italiana </li></ul><ul><li>Pubblicazione sul sito web en.istat.it della versione in lingua inglese e/o pubblicazione in lingua inglese su Insite soltanto estratti selezionati </li></ul>
  7. 7. Contenuti <ul><li>I contenuti sono forniti da: </li></ul><ul><li>firme autorevoli per quanto attiene ai temi di respiro più ampio; </li></ul><ul><li>operatori della statistica ufficiale impegnati nel lavoro sul campo a livello nazionale e locale per la cronaca dei ‘lavori in corso’ </li></ul><ul><li>enti di ricerca, società scientifiche, agenzie di statistica internazionali </li></ul><ul><li>redazione </li></ul>
  8. 8. Ipotesi di articolazione delle rubriche <ul><li>Editoriale a cura del Presidente dell’Istat o di esponenti della statistica ufficiale su temi di rilevanza strategica </li></ul><ul><li>Approfondimenti a cura di firme autorevoli del mondo scientifico, accademico, istituzionale che ospita dibattiti o rilancia questioni di vasta importanza </li></ul><ul><li>In progress con la presentazione di progetti, innovazioni di prodotto e di processo, attività, risultati conseguiti dall’Istat, come pure da altri soggetti della statistica ufficiale e non </li></ul><ul><li>Esperienze per la promozione delle best practices in materia statistica, ma anche organizzativa e manageriale </li></ul><ul><li>Eventi per le anticipazioni degli incontri in programma e per o consuntivi dei risultati emersi nel corso di appuntamenti trascorsi </li></ul><ul><li>Recensioni per la presentazione di pubblicazioni, testi scientifici, volumi istituzionali, rapporti di ricerca, prodotti multimediali, strumenti, software e siti web di interesse per la statistica ufficiale </li></ul><ul><li>Feedback con la raccolta del feedback da parte dei lettori (lettere, suggerimenti, proposte, segnalazioni) </li></ul>
  9. 9. Professionalità coinvolte <ul><li>Team ‘leggero’: </li></ul><ul><li>1 coordinatore editoriale (il Presidente) </li></ul><ul><li>2 redattori (editor) che intrattengono i rapporti con gli autori, raccolgono i contenuti, li selezionano, li adattano </li></ul><ul><li>1 o più addetti alla segreteria di redazione </li></ul><ul><li>1 grafico che progetti il layout della newsletter e la impagini </li></ul>
  10. 10. Periodicità di diffusione <ul><li>Il numero 0 della newsletter, a carattere prototipale, viene presentato durante questa Conferenza nazionale di statistica per raccogliere il feedback degli utenti </li></ul><ul><li>Il numero 1 della newsletter, integrato con le proposte e i suggerimenti raccolti, verrà pubblicato con cadenza bimestrale a partire da febbraio 2011 </li></ul>
  11. 11. Layout grafico <ul><li>La linea grafica sobria, essenziale e leggera è pensata per favorire la consultazione e la lettura, mantenendosi in sintonia con gli attributi della corporate image dell’Istituto </li></ul><ul><li>vedi il numero 0della newsletter </li></ul>

×