Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
2008-2014: sette anni di storie e di percorsi
lavorativi di giovani residenti nell’Ovest Milano
Andrea Oldrini (a.oldrini@...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

2008-2014: sette anni di storie e di percorsi lavorativi di giovani residenti nell’Ovest Milano - Andrea Oldrini

44,834 views

Published on

Poster presentato a MILes 2015

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

2008-2014: sette anni di storie e di percorsi lavorativi di giovani residenti nell’Ovest Milano - Andrea Oldrini

  1. 1. 2008-2014: sette anni di storie e di percorsi lavorativi di giovani residenti nell’Ovest Milano Andrea Oldrini (a.oldrini@afolovestmilano.it) Eurolavoro / AFOL Ovest Milano – Osservatorio Socio Economico Un vissuto articolato e non sempre lineare Lo sviluppo delle singole storie è stato scandito da una pluralità di rapporti lavorativi diversi (in media 3,9 avviamenti pro capite), sovente alternati da periodi più o meno lunghi di non occupazione. In parecchi casi sono emerse delle traiettorie discontinue anche dal punto di vista settoriale e professionale. Ciò è successo, rispettivamente, per il 56,5% e per il 55,3% degli avviati più volte. Gli esiti occupazionali e la discontinuità lavorativa Alla conclusione del periodo esaminato, il 66,5% dei giovani del panel non lavorava più. Al di là dello status finale, si osserva una certa frammentarietà del vissuto ed una polarizzazione verso due condizioni antitetiche:  chi ha una copertura contrattuale estremamente bassa, mediamente appena uno o due mesi su tutto l’ultimo triennio (il 48,5% del panel);  coloro che hanno lavorato per quasi tutto questo periodo (28,2% del panel). L’approdo al tempo indeterminato La metà dei giovani – 8.582 soggetti (50,1%) – non ha mai lavorato a tempo indeterminato e altri 1.073 vi sono transitati solo episodicamente. Nemmeno il possesso di un’occupazione stabile ha garantito il mantenimento di tale status nel corso del tempo, tant’è che, anche tra coloro il cui ultimo contratto rilevato era a tempo indeterminato, la quota degli occupati arriva al 37,8%. La specializzazione, le conoscenze e le competenze rappresentano un fattore chiave, ma offrono una minore protezione rispetto al passato. Fontedeidati:OML–CittàMetropolitanadiMilano|Elaborazioneeanalisi:Eurolavoro/AFOLOvestMilano CONCLUSIONI Lo studio, oltre ad analizzare la condizione dei giovani dell’Ovest Milano, offre una serie di spunti metodologici su come sfruttare i dati amministrativi quale ulteriore fonte per approfondire le dinamiche socio economiche a livello sub-provinciale e locale. IpercorsilavorativiL’occupazioneLastabilitàlavorativa 17.141 giovani 4.664 giovani (27,2%) 66.277 assunzioni (avviamenti) 3,9 contratti pro capite12.477 giovani (72,8%) Gli avviati più volte Gli avviati 1 sola volta Tempo indet. 1.897 109 426 44 17 2.500 Contr. formativi 1.111 1.036 512 75 18 2.761 Contr. termine 2.860 774 4.138 368 145 8.329 Collaborazioni 599 266 551 768 68 2.272 Tirocinio 381 167 248 79 324 1.205 Totale 6.883 2.335 5.904 1.338 572 17.141 Tempo indeterminato Contratti formativi Contratti atermine Collaborazioni Tirocinio Totale Ultimo avviamento Primo avviamento Mantengono il TI Decaduti dal TI OBIETTIVI Studiare la situazione occupazionale dei giovani 15-29enni residenti nell’Ovest Milano e considerare, in chiave longitudinale, il modo in cui si realizza il loro ingresso e la loro permanenza all’interno del mercato del lavoro locale. Il panel IL METODO Individuazione del panel Analisi longitudinale 17.141 giovani 15- 29enni residenti nell’Ovest Milano con almeno un evento lavorativo di rilievo nel triennio 2008-2010 Ricostruzione delle principali tappe delle storia professionale di ciascuno nel periodo 1/1/2008- 30/6/2014 Oggetto di analisi Esito percorsi, passaggi contrattuali, stabilizzazioni, mobilità professionale e settoriale 50 comuni posizionati sul versante occidentale della Città Metropolitana di Milano, nei quali risiedono 469,3 mila persone e operano 31 mila imprese. Comunicazioni obbligatorie di assunzione e cessazione desunte dagli archivi amministrativi dei Centri per l’Impiego IDATIILTERRITORIO Approdati al TI 1 2 3 66,5% 33,5% 48,5% 13,1% 10,2% 28,2% 0,0% 10,0% 20,0% 30,0% 40,0% 50,0% 60,0% 70,0% Non occupato Occupato 0%-25% 25%-50% 50%-75% 75%-100% Status % di giorni coperti da contratto ISTAT | MILeS2015 | Milano - Impresa, Lavoro e Società 2015 Milano | 2 ottobre 2015 | Camera di Commercio di Milano - Sala Consiglio

×