Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

M. Musella - Il volontariato propulsore di nuove professioni

Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad

Check these out next

1 of 12 Ad

More Related Content

Slideshows for you (20)

Similar to M. Musella - Il volontariato propulsore di nuove professioni (20)

Advertisement

More from Istituto nazionale di statistica (20)

Recently uploaded (20)

Advertisement

M. Musella - Il volontariato propulsore di nuove professioni

  1. 1. Il volontariato propulsore di nuove professioni Prof. Marco Musella | Università di Napoli Federico II 2 dicembre 2014
  2. 2. Volontariato e mercato del lavoro 1. Il volontariato come sperimentatore di nuove professioni 2. Il volontariato come strumento di accumulazione di capitale umano 3. Il volontariato come facilitatore dell’incontro tra domanda e offerta di lavoro
  3. 3. Volontariato e job creation • La storia ci dice che alcune professioni sociali sono nate dal volontariato. • … e in alcuni casi si sono estese dal sociale ad altri mondi. • Assistenti sociali, animatori, educatori. • Progettisti, fund raiser
  4. 4. Le aree di nuova occupazione 1. Operatori di primo contatto. Il postfordismo e la frammentazione dei bisogni L’esigenza di figure di primo contatto ascolto, accoglienza, primo accompagnamento
  5. 5. Le aree di nuova occupazione 2. Animatori di centri socio educativi per bambini, giovani, anziani, portatori di esigenze particolari è cresciuta l’urgenza di nuovi “luoghi” di accoglienza l’esigenza di professionisti in grado di accompagnare crescita e benessere personale attraverso l’education.
  6. 6. Le aree di nuova occupazione 3. Figure gestionali e amministrative di vario livello L’esigenza di reperire risorse, organizzare processi produttivi sui generis, rendicontare ha fatto crescere l’urgenza di addetti (con diversi livelli di competenza) alla gestione.
  7. 7. Le aree di nuova occupazione 4. Figure impegnate nella progettazione, gestione e valutazione progetti, attivazione e manutenzione reti Vi è anche un profilo alto, di tipo manageriale del quale si avverte l’esigenza in settori produttivi (sociale, cultura, ambiente) nei quali i processi produttivi avvengono sfruttando le reti corte e lunghe.
  8. 8. Frequenze cumulate. Principale attività svolta in organizzazioni
  9. 9. … volontariato non in organizzazioni
  10. 10. Le altre dimensioni della relazione volontariato – mercato del lavoro 2 - Contributo alla creazione di capitale umano Si tratta di valutare soprattutto l’incremento di competenze trasversali. Presupposto: volontariato come investimento non intenzionale in capitale umano
  11. 11. Le altre dimensioni della relazione volontariato – mercato del lavoro 3) Facilitare il matching tra domanda e offerta di lavoro – Riguarda soprattutto le organizzazioni di volontariato – Circolazione delle informazioni – Creazione di capitale sociale
  12. 12. Marco Musella Professore ordinario di economia politica Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche Università di Napoli Federico II marco.musella@unina.it Per contatti e collaborazioni: Il volontariato propulsore di nuove professioni, Marco Musella – Roma, 2 dicembre 2014 3

×