Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
DIDAMATICA 2012               Linformatica per la didattica                      Taranto – 14, 15, 16 maggio 2012La cartog...
Il futuro è già qui
Una questione epistemologicaChe senso ha insegnare e far fare geografia a scuola?Ha ancora senso considerare la geografia ...
Una disciplina "quotidiana"                          «Fin dal suo ingresso alla scuola dell’infanzia, il bambino è impegna...
La carta geografica    La carta geografica è uno strumento che risponde al bisogno naturale di    collocarsi nel mondo, ch...
La cartografia diventa digitaleL’ambito geografico specifico in cui la rivoluzione digitale si è resa da subito evidente  ...
Levoluzione delle mappe online               Disponibilità              Immediatezza            Personalizzazione         ...
Il piacevole “rischio” corso dalla        geografia moderna
Oggi tutti sembrano tornare ad accorgersi dell’importanza dei riferimenti geografici e delvalore di saper leggere una mapp...
Le mappe digitali entrano a scuola  Nella società e nella scuola l’uso delle mappe digitali sta aumentando       significa...
C’è qualcosa che impedisce o rende deficitaria l’esperienza dell’uso delle mappedigitali anche più della condizione di dig...
Es. 1 - La preparazione o larestituzione dell’uscita didattica
Es. 2 – Il GeoCaching                                       Apprendi                                        -mento        ...
ConclusioniCon l’avvento di internet e il diffondersi dei servizi geografici online la disciplina ha la       possibilità ...
DIDAMATICA 2012             Linformatica per la didattica                    Taranto – 14, 15, 16 maggio 2012       Grazie...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

La cartografia digitale nella scuola. Il riscatto della geografia

1,649 views

Published on

Presentation held in Taranto, 2012.
Download and read the article:

Published in: Education
  • Be the first to comment

La cartografia digitale nella scuola. Il riscatto della geografia

  1. 1. DIDAMATICA 2012 Linformatica per la didattica Taranto – 14, 15, 16 maggio 2012La cartografia digitale nella scuola Il riscatto della geografia Giovanni Donadelli e Lorena Rocca Università degli Studi di Padova Associazioni Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG) – Sez. Veneto giovanni.donadelli@gmail.com – lorena.rocca@unipd.it
  2. 2. Il futuro è già qui
  3. 3. Una questione epistemologicaChe senso ha insegnare e far fare geografia a scuola?Ha ancora senso considerare la geografia come una scienza chesviluppa competenze fondamentali per l’educazione delle futuregenerazioni? Quale geografia?
  4. 4. Una disciplina "quotidiana" «Fin dal suo ingresso alla scuola dell’infanzia, il bambino è impegnato nella conquista dello spazio in senso adulto e sociale» Giorda, 2006 «Con il passare degli anni la geografia diventa strumento della conoscenza di sé e del mondo» Corna Pellegrini, 2004 La geografia «come forma territoriale dell’agire sociale» Turco, 1988 La geografia come «fecondazione della natura da parte della cultura» Magnaghi, 2000«Fare geografia a scuola vuol dire formare cittadini italiani e del mondo consapevoli, autonomi,responsabili e critici, che sappiano convivere con il loro ambiente e siano in grado di modificarlo inmodo creativo e sostenibile, guardando al futuro». Donadelli et al, 2012
  5. 5. La carta geografica La carta geografica è uno strumento che risponde al bisogno naturale di collocarsi nel mondo, che contribuisce a evidenziare i legami tra l’uomo e il territorio e che permette di decidere sulla materialità delle cose senza la loro presenza. Nella carta, il tempo e lo spazio si adattano alle esigenze e alle finalità del soggetto così come anche i contenuti che essa mostra. Il rischio della performatività (Dematteis, 2008).La carta geografica come milieu ovvero «intreccio di natura e cultura, di fisica deiluoghi e di metafisica, di aria e di arte, di relazioni umane e di qualità dell’ambienteintellettuale». (Paba, 2008)
  6. 6. La cartografia diventa digitaleL’ambito geografico specifico in cui la rivoluzione digitale si è resa da subito evidente è stato quello cartografico. • Aumentate esponenzialmente le potenzialità delle carte • Moltiplicate le opportunità di creazione e fruizione delle mappe • Promozione dellanalisi spaziale e dellindagine geografica • Diffusione dei supporti che permettono luso delle carte • Eliminazione dei limiti dei contenuti visualizzabili • Implementate la precisione e flessibilità degli strumenti • …
  7. 7. Levoluzione delle mappe online Disponibilità Immediatezza Personalizzazione Spendibilità
  8. 8. Il piacevole “rischio” corso dalla geografia moderna
  9. 9. Oggi tutti sembrano tornare ad accorgersi dell’importanza dei riferimenti geografici e delvalore di saper leggere una mappa, perché il web è sempre meno un cyberspazio –una realtà digitale amena e intangibile- e sempre più un cyberterritorio –un ambiente intimamente connesso, e in continuo dialogo, con il nostro agire quotidiano sul mondo.
  10. 10. Le mappe digitali entrano a scuola Nella società e nella scuola l’uso delle mappe digitali sta aumentando significativamente, insieme alla crescente considerazione e dimestichezza degli insegnanti con questi strumenti. Scuola Scuola Scuola Scuola secondaria di secondaria di dellinfanzia primaria primo grado secondo grado
  11. 11. C’è qualcosa che impedisce o rende deficitaria l’esperienza dell’uso delle mappedigitali anche più della condizione di digital divide (Prensky, 2000) in cui moltiinsegnanti si trovano ad essere: i limiti strutturali delle scuole Una dotazione informatica decente e una connessione internet stabile sono il presupposto per qualsiasi sperimentazione didattica.Lì dove queste condizioni sono state soddisfatte gli insegnanti stessi hannodimostrato di sapersi mettere in gioco tanto da chiedere aiuto ai propri studenti. Insegnante Studenti Tecnologia
  12. 12. Es. 1 - La preparazione o larestituzione dell’uscita didattica
  13. 13. Es. 2 – Il GeoCaching Apprendi -mento significati vo Edu-Avventure Alta Alta confidenz geografiche allaperto! motivazi Risposte emotive positive a nel o-ne fare bene le cose Basso livello di ansia Logbook
  14. 14. ConclusioniCon l’avvento di internet e il diffondersi dei servizi geografici online la disciplina ha la possibilità di recuperare l’ampiezza e l’attualità della propria proposta. La tendenza del web è quella di configurarsi come uno strumento geografico. Questo modo di fare geografia è autentico, legittimo e vincente. Facciamoci coraggio e cominciamo ad esplorarlo!
  15. 15. DIDAMATICA 2012 Linformatica per la didattica Taranto – 14, 15, 16 maggio 2012 Grazie per lattenzione Giovanni Donadelli e Lorena Rocca Università degli Studi di PadovaAssociazioni Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG) – Sez. Veneto giovanni.donadelli@gmail.com – lorena.rocca@unipd.it

×