Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Documento informatico, accessibilità, open data (Lecce, 7 aprile 2017)

2,361 views

Published on

Le slides utilizzate per il corso tenuto allo snodo formativo "Istituto De Pace" di Lecce e rivolto al personale tecnico. Titolo: Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data).

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Documento informatico, accessibilità, open data (Lecce, 7 aprile 2017)

  1. 1. Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu DOCENTE: Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. Argomenti: Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) Istituto De Pace (Lecce) – 7 aprile 2017 Destinatari: Personale Tecnico
  2. 2. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu i miei riferimenti in rete: • Il mio sito web: www.aliprandi.org • Array Law Firm: www.array.eu • Blog: http://aliprandi.blogspot.it • Facebook: www.facebook.com/simone.aliprandi.page/ • Twitter: @simonealiprandi • LinkedIn: http://it.linkedin.com/in/aliprandi Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data)
  3. 3. Indica il progressivo incremento della gestione documentale informatizzata - all’interno delle strutture amministrative pubbliche e private - e la conseguente sostituzione dei supporti tradizionali della documentazione amministrativa in favore del documento informatico. La dematerializzazione assume un ruolo centrale nei temi principali del Codice dell’Amministrazione Digitale. E’ una delle linee di azione più significative per la riduzione della spesa pubblica, in termini di risparmi diretti e indiretti e,come tale, è compresa tra gli obiettivi dell’Agenda Digitale Italiana. (fonte: www.agid.gov.it) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) dematerializzazione
  4. 4. Termine derivato per analogia da e-business, che identifica l’ambito disciplinare relativo alle attività delle amministrazioni pubbliche realizzate grazie all’ausilio delle tecnologie digitali e le reti telematiche. Tali attività possono essere rivolte o ai cittadini e alle imprese, considerati come utenti finali dei servizi dell’amministrazione oppure ad altre amministrazioni, con le quali si attivano processi di collaborazione e interazione. Negli anni più recenti, l’e-government ha assunto una notevole importanza in virtù delle potenzialità che tale disciplina ha mostrato sia nell’avvicinare il cittadino e l’impresa all’amministrazione, aumentandone il consenso e la soddisfazione, sia nel migliorare in termini generali l’efficienza e l’efficacia delle attività amministrative, generando risparmi nei costi e migliorando la qualità dei servizi della pubblica amministrazione. (fonte: www.treccani.it/enciclopedia/e-government/) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) e-government
  5. 5. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) PARTE PRIMA I PRINCIPI FONDAMENTALI DEL CODICE AMMINISTRAZIONE DIGITALE
  6. 6. ● è un testo unico che raccogli e riordina norme comparse negli anni precedenti; ● è stato emanato sulla base della delega al Governo contenuta nell'art. 10 legge 29 luglio 2003, n. 229; ● è entrato in vigore il 1º gennaio 2006; ● è stato più volte modificato e aggiornato (ultimo intervento sostanziale nell'estate del 2016). Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) Il Codice Amministrazione Digitale – CAD (D.Lgs. 82/2005)
  7. 7. Il CAD ha lo scopo assicurare e regolare la disponibilità, la gestione, l'accesso, la trasmissione, la conservazione e la fruibilità dell'informazione in modalità digitale utilizzando con le modalità più appropriate le tecnologie dell'informazione e della comunicazione all'interno della pubblica amministrazione, nei rapporti tra amministrazione e privati e, in alcuni limitati casi, disciplina anche l'uso del documento informatico nei documenti tra privati. (fonte: Wikipedia) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) lo scopo del CAD
  8. 8. Art. 2, comma 2 Le disposizioni del presente Codice si applicano alle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nel rispetto del riparto di competenza di cui all'articolo 117 della Costituzione, nonché alle società a controllo pubblico, come definite nel decreto legislativo adottato in attuazione dell'articolo 18 della legge n. 124 del 2015, escluse le società quotate come definite dallo stesso decreto legislativo adottato in attuazione dell'articolo 18 della legge n. 124 del 2015. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) a chi si rivolge CAD?
  9. 9. 1. Chiunque ha il diritto di usare le soluzioni e gli strumenti di cui al presente Codice nei rapporti con i soggetti di cui all'articolo 2, comma 2, anche ai fini della partecipazione al procedimento amministrativo, fermi restando i diritti delle minoranze linguistiche riconosciute. [...] 1-ter. La tutela giurisdizionale davanti al giudice amministrativo è disciplinata dal codice del processo amministrativo. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) il diritto all'uso delle tecnologie (art. 3 CAD)
  10. 10. Il Codice dell'Amministrazione Digitale (D.Lgs. 82/2005) definisce il documento informatico ("rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti") in contrapposizione al documento analogico ("rappresentazione non informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti") e lo inquadra come elemento centrale di quel processo di innovazione della Pubblica amministrazione finalizzato alla completa digitalizzazione delle pratiche amministrative. (fonte: www.agid.gov.it) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) il documento informatico
  11. 11. Successivamente alla pubblicazione del CAD e all'entrata in vigore delle regole tecniche predisposte da AgID riguardanti il protocollo informatico (DPCM 3/11/2013), i sistemi di conservazione (DPCM 3/11/2013), e il documento informatico stesso (DPCM 13/11/2014), le pubbliche amministrazioni entrano in possesso di tutti gli strumenti normativi utili per gestire l'intero ciclo di vita del documento amministrativo informatico. Le PA sono quindi tenute ad adeguare i propri sistemi di gestione informatica dei documenti sulla base delle regole risultanti da tale quadro normativo. (fonte: www.agid.gov.it) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) il documento informatico
  12. 12. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) il documento informatico (fonte: www.agid.gov.it)
  13. 13. E' l'insieme dei dati in forma elettronica, allegati oppure connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici, utilizzati come metodo di identificazione informatica. (definizione tratta dal CAD) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) firma elettronica (in generale)
  14. 14. Ora in Europa, dopo una fase in cui era una Direttiva a dettare legge e gli stati andavano un po’ per conto loro, esiste un Regolamento (EIDAS) che consente la libera circolazione dei documenti elettronici nell’Unione Europea, con obbligo di reciproco riconoscimento. In Italia la norma è stata consolidata nel Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) che è stato di nuovo modificato nel 2016, rimuovendo le parti in contrasto con EIDAS (o semplicemente sovrapponibili). (fonte: Occhio all’email in giudizio di C.Piana) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) firma elettronica
  15. 15. In EIDAS abbiamo tre tipi di firma: ● Firma elettronica (semplice), basata su un qualsiasi elemento idoneo a far attribuire, anche in connessione con altri dati elettronici, la paternità a un soggetto identificato. ● Firma elettronica basata su un certificato qualificato (emesso da un certificatore accreditato dall’autorità competente, in Italia AgID); ● Firma elettronica avanzata, basata su un'altra forma (libera) idonea a conferire sufficiente fiducia nel fatto che essa sia attribuibile al supposto firmatario, in maniera univoca, e che non sia stata modificata successivamente. (fonte: Occhio all’email in giudizio di C.Piana) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) firma elettronica
  16. 16. E' un particolare tipo di firma qualificata basata su un sistema di chiavi crittografiche, una pubblica e una privata, correlate tra loro, che consente al titolare tramite la chiave privata e al destinatario tramite la chiave pubblica, rispettivamente, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l'integrità di un documento informatico o di un insieme di documenti informatici. (definizione tratta dal CAD) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) firma digitale
  17. 17. Una firma digitale valida garantisce al destinatario: ● che il mittente del messaggio sia chi dice di essere (autenticazione); ● che il mittente non possa negare di averlo inviato (non ripudio); ● che il messaggio non sia stato alterato lungo il percorso dal mittente al destinatario (integrità). Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) firma digitale
  18. 18. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) differenza tra firma elettronica e firma digitale (fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Firma_elettronica)
  19. 19. La firma grafometrica è un tipo di normale firma “olografa” vale a dire vergata a mano dal sottoscrittore, che però si distingue per essere apposta non su carta ma su una apposita tavoletta elettronica a mezzo di una speciale penna anch’essa elettronica. Attraverso tale specifico hardware nonché grazie ad un apposito software a corredo, il sistema all’atto della sottoscrizione cattura tutta una serie di parametri biometrici relativi alla sottoscrizione che la rendono di fatto unica ed irriproducibile. (definizione tratta da Firma grafometrica: cos’è e come funziona? di E. Stucchi) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) firma grafometrica
  20. 20. Le comunicazioni di documenti tra le pubbliche amministrazioni avvengono mediante l'utilizzo della posta elettronica [ndr: anche semplice] o in cooperazione applicativa; esse sono valide ai fini del procedimento amministrativo una volta che ne sia verificata la provenienza. Il documento può essere, altresì, reso disponibile previa comunicazione delle modalità di accesso telematico allo stesso. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) Trasmissione di documenti tra pubbliche amministrazioni (art. 47 CAD)
  21. 21. La posta elettronica certificata (PEC) è un tipo particolare di posta elettronica, utilizzato attualmente solo in Italia e Hong Kong, che permette di dare a un messaggio di posta elettronica lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento tradizionale garantendo così la prova dell'invio e della consegna. Anche il contenuto può essere certificato e firmato elettronicamente oppure criptato garantendo quindi anche autenticazione, integrità dei dati e confidenzialità. Per poter utilizzare il servizio si deve disporre di un'apposita casella di PEC presso uno dei gestori autorizzati. (definizione tratta da Wikipedia) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) posta elettronica certificata (PEC)
  22. 22. Art. 47, comma 3, CAD Le pubbliche amministrazioni e gli altri soggetti di cui all'articolo 2, comma 2, provvedono ad istituire e pubblicare nell'Indice PA almeno una casella di posta elettronica certificata per ciascun registro di protocollo. La pubbliche amministrazioni utilizzano per le comunicazioni tra l'amministrazione ed i propri dipendenti la posta elettronica o altri strumenti informatici di comunicazione nel rispetto delle norme in materia di protezione dei dati personali […]. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) posta elettronica certificata (PEC)
  23. 23. SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale) è il sistema di autenticazione che permette a cittadini ed imprese di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un’identità digitale unica. L’identità SPID è costituita da credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate all’utente e che permettono l’accesso a tutti i servizi online. (fonte: www.spid.gov.it) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) l'ultima novità: SPID
  24. 24. PARTE SECONDA FORMATI DI FILE E QUESTIONI DI ACCESSIBILITA' Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data)
  25. 25. Le PA, prima di procedere all'acquisto di software devono effettuare una valutazione comparativa delle diverse soluzioni disponibili sulla base di tre criteri: Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) acquisizione di software da parte delle PA (art. 68, comma 1-bis, CAD) a) costo complessivo del programma o soluzione quale costo di acquisto, di implementazione, di mantenimento e supporto;
  26. 26. Le PA, prima di procedere all'acquisto di software devono effettuare una valutazione comparativa delle diverse soluzioni disponibili sulla base di tre criteri: Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) acquisizione di software da parte delle PA (art. 68, comma 1-bis, CAD) b) livello di utilizzo di formati di dati e di interfacce di tipo aperto nonché di standard in grado di assicurare l’interoperabilità e la cooperazione applicativa tra i diversi sistemi informatici della pubblica amministrazione;
  27. 27. Le PA, prima di procedere all'acquisto di software devono effettuare una valutazione comparativa delle diverse soluzioni disponibili sulla base di tre criteri: Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) acquisizione di software da parte delle PA (art. 68, comma 1-bis, CAD) c) garanzie del fornitore in materia di livelli di sicurezza, conformità alla normativa in materia di protezione dei dati personali, livelli di servizio tenuto conto della tipologia di software acquisito.
  28. 28. L'interoperabilità si ha quando, mediante procedure unificanti e condivise, sono possibili l'interscambio e l'interazione nei campi dell'informatica, delle telecomunicazioni, dei trasporti e dei sistemi di sicurezza. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) il concetto chiave di interoperabilità
  29. 29. La fruibilità di un dato è la possibilità di utilizzare il dato anche trasferendolo nei sistemi informativi automatizzati di un'altra amministrazione. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) fruibilità di un dato: la definizione del CAD (art. 1)
  30. 30. Agli effetti del presente Codice si intende per formato dei dati di tipo aperto, un formato di dati reso pubblico, documentato esaustivamente e neutro rispetto agli strumenti tecnologici necessari per la fruizione dei dati stessi. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) formato aperto: la definizione del CAD (art. 68, comma 3)
  31. 31. L'accessibilità è la caratteristica di un dispositivo, di un servizio, di una risorsa o di un ambiente d'essere fruibile con facilità da una qualsiasi tipologia d'utente. Il termine è comunemente associato alla possibilità anche per persone con ridotta o impedita capacità sensoriale, motoria, o psichica (ovvero affette da disabilità sia temporanea, sia stabile), di accedere e muoversi autonomamente in ambienti fisici, di fruire e accedere autonomamente a contenuti culturali o fruire dei sistemi informatici e delle risorse a disposizione tipicamente attraverso l'uso di tecnologie assistive o tramite il rispetto di requisiti di accessibilità dei prodotti. (fonte: Wikipedia) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) accessibilità (definizione generica)
  32. 32. «accessibilità»: la capacità dei sistemi informatici, nelle forme e nei limiti consentiti dalle conoscenze tecnologiche, di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie assistive o configurazioni particolari «tecnologie assistive»: gli strumenti e le soluzioni tecniche, hardware e software, che permettono alla persona disabile, superando o riducendo le condizioni di svantaggio, di accedere alle informazioni e ai servizi erogati dai sistemi informatici. (fonte: art. 2 Legge “Stanca” n. 4/2004) Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) accessibilità in ambito tecnologico
  33. 33. 1. La Repubblica riconosce e tutela il diritto di ogni persona ad accedere a tutte le fonti di informazione e ai relativi servizi, ivi compresi quelli che si articolano attraverso gli strumenti informatici e telematici. 2. E' tutelato e garantito, in particolare, il diritto di accesso ai servizi informatici e telematici della pubblica amministrazione e ai servizi di pubblica utilità da parte delle persone disabili, in ottemperanza al principio di uguaglianza ai sensi dell'articolo 3 della Costituzione. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) accessibilità come diritto riconosciuto (art. 1 Legge “Stanca” n. 4/2004)
  34. 34. 1. L'inosservanza delle disposizioni della presente legge comporta responsabilità dirigenziale e responsabilità disciplinare ai sensi degli articoli 21 e 55 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ferme restando le eventuali responsabilità penali e civili previste dalle norme vigenti. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) accessibilità: quali sanzioni? (art. 9 Legge “Stanca” n. 4/2004)
  35. 35. Il Progetto Farfalla (link) è una piccola applicazione web, leggera e versatile, che serve a due scopi principali: ● può facilitare l’aggiunta di alcune funzionalità base legate all’accessibilità per chi crea o gestisce un sito web; ● può fornire ad un utente con bisogni speciali alcuni strumenti utili, che funzionano pressoché su qualunque dispositivo. Si tratta di un progetto Open Source, nato dalla passione e dall’interesse professionale di Andrea Mangiatordi (vedi sito). Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) accessibilità dei siti web
  36. 36. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) per approfondire: www.porteapertesulweb.it
  37. 37. PARTE TERZA I DATI APERTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data)
  38. 38. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) I dati aperti, comunemente chiamati con il termine inglese open data anche nel contesto italiano, sono dati liberamente accessibili a tutti le cui eventuali restrizioni sono l'obbligo di citare la fonte o di mantenere la banca dati sempre aperta. L'open data si richiama alla più ampia disciplina dell'open government, cioè una dottrina in base alla quale la pubblica amministrazione dovrebbe essere aperta ai cittadini, tanto in termini di trasparenza quanto di partecipazione diretta al processo decisionale, anche attraverso il ricorso alle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione; e ha alla base un'etica simile ad altri movimenti e comunità di sviluppo "open", come l'open source, l'open access e l'open content. (fonte: Wikipedia) Il fenomeno open data
  39. 39. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) Innanzitutto... CHE COPYRIGHT HANNO GLI ENTI PUBBLICI? Art. 5 Legge Diritto d'Autore (l. 633/1941) Le disposizioni di questa legge non si applicano ai testi degli atti ufficiali dello stato e delle amministrazioni pubbliche, sia italiane che straniere.
  40. 40. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) CHE COPYRIGHT HANNO GLI ENTI PUBBLICI? Art. 11 Legge Diritto d'Autore (l. 633/1941) Alle amministrazioni dello stato, alle provincie ed ai comuni spetta il diritto di autore sulle opere create e pubblicate sotto il loro nome ed a loro conto e spese. Lo stesso diritto spetta agli enti privati che non perseguano scopi di lucro, salvo diverso accordo con gli autori delle opere pubblicate, nonché alle accademie e agli altri enti pubblici culturali sulla raccolta dei loro atti e sulle loro pubblicazioni.
  41. 41. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) Il principio open by default Gli articoli della legge sul diritto d'autore che riguardano gli enti pubblici non sono mai cambiati dal 1941... però ad un certo punto, nel 2012, in Italia arriva il famigerato open by default
  42. 42. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) questo nuovo principio è stato introdotto... • sull'onda dell'entusiasmo per il tema “open data/trasparenza”; • nel dicembre 2012 con il decreto Crescita 2.0 (poi convertito nella Legge 221/2012); • per sfruttare in positivo l'inerzia delle PA; • agendo su due articoli del Codice amministrazione digitale (art. 52 e 68), ma senza toccare la Legge sul diritto d'autore.
  43. 43. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) Art. 52, comma 1, CAD (d.lgs. 82/2005) ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI I dati e i documenti che le amministrazioni titolari pubblicano, con qualsiasi modalità, senza l'espressa adozione di una licenza [...], si intendono rilasciati come dati di tipo aperto ai sensi all'articolo 68, comma 3, del presente Codice. richiama una definizione contenuta in altra norma
  44. 44. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) Art. 68, comma 3, lett. b CAD (d.lgs. 82/2005) Per dati di tipo aperto si intendono i dati che presentano le seguenti caratteristiche: 1) sono disponibili secondo i termini di una licenza che ne permetta l'utilizzo da parte di chiunque, anche per finalità commerciali, in formato disaggregato; ...
  45. 45. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) … 2) sono accessibili attraverso le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, ivi comprese le reti telematiche pubbliche e private, in formati aperti ai sensi della lettera a), sono adatti all'utilizzo automatico da parte di programmi per elaboratori e sono provvisti dei relativi metadati; ...
  46. 46. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) … 3) sono resi disponibili gratuitamente attraverso le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, ivi comprese le reti telematiche pubbliche e private, oppure sono resi disponibili ai costi marginali sostenuti per la loro riproduzione e divulgazione. [...]
  47. 47. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data) Il principio open by default è stato ulteriormente ribadito con il D. Lgs. 14 marzo 2013 n. 33 (cosiddetto Decreto Trasparenza), una legge che non solo indica i modi di rilascio dei dati da parte delle PA, ma individua nel dettaglio quali sono le tipologie di dati oggetto di pubblicazione obbligatoria e stabilisce specifiche sanzioni per i dirigenti che non ottemperano (per le sanzioni si vedano gli artt. 43 e seguenti).
  48. 48. alcuni video per approfondire • Video introduttivo a SPID →guarda su YouTube • Interoperabilità e standard aperti (video di S. Aliprandi) →guarda su YouTube • Vademecum per la progettazione e lo sviluppo di siti web culturali, accessibili ed usabili – ANS! →guarda su YouTube • Accessibilità spiegata in breve da R. Scano (IWA - International Web Association) →guarda su YouTube • Caratteristiche dei dati aperti →guarda su YouTube Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data)
  49. 49. per rimanere aggiornati: • Blog: http://aliprandi.blogspot.it • Twitter: http://twitter.com/simonealiprandi • Facebook: www.facebook.com/simone.aliprandi.page/ Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data)
  50. 50. Avv. Simone Aliprandi, Ph.D. – Copyright-Italia.it / Array Law Firm www.copyright-italia.it – www.aliprandi.org – www.array.eu grazie per l'attenzione slides rilasciate sotto licenza Creative Commons Attribution – Share Alike 4.0 Istituto De Pace (Lecce), aprile 2017 – Dematerializzazione dei documenti nella PA (documento informatico, accessibilità, open data)

×