Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Piano didattico personalizzato_ic_fornara_ossola_novara

180,472 views

Published on

Il modello di PDP steso dal gruppo di lavoro del mio IC, sulla base del modello AID.

Published in: Education
  • Be the first to comment

Piano didattico personalizzato_ic_fornara_ossola_novara

  1. 1. PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA O EES A CURA DEL REFERENTE DSA DI ISTITUTO PROF. ………………………………………. A.S. ….............. SCUOLA DELLINFANZIA…….…........................................................ SCUOLA PRIMARIA…………..…....................................................... SCUOLA SECONDARIA I GRADO…...................................................... NORMATIVA DI RIFERIMENTO :  DPR 275/99 “REGOLAMENTO RECANTE NORME IN MATERIA DI AUTONOMIA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE “  NOTA MIUR 4099/A4 DEL 5/10/04 “INIZIATIVE RELATIVE ALLA DISLESSIA “  NOTA MIUR 26 /A4 DEL 5/01/05 “INIZIATIVE RELATIVE ALLA DISLESSIA “  NOTA MPI 4674 DEL 10/05/07 “ DISTURBI DI APPRENDIMENTO –INDICAZIONI OPERATIVE “  CIRC. MIUR N.5744 DEL 28/05/2009  DPR 122 DEL 19/08/2009 ART.10 REGOLAMENTO SULLA VALUTAZIONE  L.170 DELL’8 OTTOBRE 20101. Dati generali Nome e cognome Luogo e data di nascita Classe Insegnanti di classe/coordinatore/referente Diagnosi medico- redatta in data specialisticaEES: da (1)....................................... presso …............................................ aggiornata in data …............................................ da …............................................ presso Interventi riabilitativi pregressi effettuati da presso periodo e frequenza Interventi didattici specifici pregressi Interventi riabilitativi effettuati da contemporanei al percorso presso scolastico periodo e frequenza Rapporti scuola-famiglia  collaborativi  costanti  saltuari  rari  altro Notizie dalla famiglia 1
  2. 2. 1. Elementi desunti dalla diagnosi: funzionamento delle abilità di lettura, scrittura e calcolo (2) LETTURA  velocità  correttezza  comprensione SCRITTURA  grafia  tipologia di errori  produzione CALCOLO  mentale  scritto  memorizzazione di procedure  risoluzione di problemi EVENTUALI DISTURBI ASSOCIATI:  area motorio- prassica  memorizzazione  autonomia  attenzione ALTRO 2
  3. 3. 2. Elementi desunti dall’osservazione in classe: : funzionamento delle abilità di lettura, scrittura e calcolo Lettura (3) Scrittura (4) Calcolo (5) Eventuali difficoltà associate (6) Altro (7) (relazione, partecipazione, rispetto consegne, cura del materiale…) 3
  4. 4. 3. Didattica personalizzata (8) Italiano STRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE E DURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, parlato,… Utilizzare schemi e mappe concettuali Insegnare l’uso di elementi extratestuali per lo studio (titolo, paragrafi, immagini) Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare) MISURE DISPENSATIVE Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Prendere appunti Copiare dalla lavagna Consegnare i compiti scritti nei tempi stabiliti Quantità eccessiva di compiti a casa Studio mnemonico di tabelle, definizioni Sostituire il linguaggio verbale e/o iconografico con la scrittura Memorizzazione di sequenze complesse (es. poesie) Altro (specificare) STRUMENTI COMPENSATIVI Computer con programma di videoscrittura, correttore ortografico Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Computer con sintesi vocale Vocabolario multimediale Fornire domande-guida nella produzione scritta e orale Schemi, mappe e sintesi Domande brevi formulate in modo semplici Altro (specificare) 4
  5. 5. StoriaSTRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE E DURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, parlato… Utilizzare schemi e mappe concettuali Insegnare l’uso di elementi extratestuali per lo studio (titolo, paragrafi, immagini) Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare)MISURE DISPENSATIVE Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Prendere appunti Copiare dalla lavagna Consegnare i compiti scritti nei tempi stabiliti Quantità eccessiva di compiti a casa Studio mnemonico di date Sostituire il linguaggio verbale e/o iconografico con la scrittura Memorizzazione di sequenze complesse Altro (specificare)STRUMENTI COMPENSATIVI Computer con programma di videoscrittura, correttore ortografico Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Computer con sintesi vocale Vocabolario multimediale Fornire domande-guida nella produzione scritta e orale Schemi, mappe e sintesi Domande brevi formulate in modo semplice Altro (specificare) 5
  6. 6. GeografiaSTRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE E DURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, parlato,… Utilizzare schemi e mappe concettuali Insegnare l’uso di elementi extratestuali per lo studio (titolo, paragrafi, immagini) Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare)MISURE DISPENSATIVE Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Prendere appunti Copiare dalla lavagna Consegnare i compiti scritti nei tempi stabiliti Quantità eccessiva di compiti a casa Studio mnemonico di dati Sostituire il linguaggio verbale e/o iconografico con la scrittura Altro (specificare)STRUMENTI COMPENSATIVI Computer con programma di videoscrittura, correttore ortografico Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Computer con sintesi vocale Vocabolario multimediale Fornire domande-guida nella produzione scritta e orale Schemi, mappe e sintesi Domande brevi formulate in modo semplice Altro (specificare) 6
  7. 7. ScienzeSTRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE E DURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, parlato,… Utilizzare schemi e mappe concettuali Insegnare l’uso di elementi extratestuali per lo studio (titolo, paragrafi, immagini) Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare)MISURE DISPENSATIVE Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Prendere appunti Copiare dalla lavagna Consegnare i compiti scritti nei tempi stabiliti Quantità eccessiva di compiti a casa Studio mnemonico di tabelle, definizioni Sostituire il linguaggio verbale e/o iconografico con la scrittura Memorizzazione di sequenze complesse Altro (specificare)STRUMENTI COMPENSATIVI Computer con programma di videoscrittura, correttore ortografico Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Computer con sintesi vocale Vocabolario multimediale Fornire domande-guida nella produzione scritta e orale Schemi, mappe e sintesi Domande brevi formulate in modo semplici Altro (specificare) 7
  8. 8. MatematicaSTRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE E DURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, parlato,… Utilizzare schemi e mappe concettuali Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare)MISURE DISPENSATIVE Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Prendere appunti Copiare dalla lavagna Consegnare i compiti scritti nei tempi stabiliti Quantità eccessiva di compiti a casa Studio mnemonico di formule,tabelle, definizioni Sostituire il linguaggio verbale e/o iconografico con la scrittura Memorizzazione di sequenze complesse Altro (specificare)STRUMENTI COMPENSATIVI Uso della calcolatrice, dei formulari matematici e delle tabelle aritmetiche, pitagoriche e delle misure Computer con programma di videoscrittura, correttore ortografico Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Computer con sintesi vocale Fornire domande-guida nella produzione scritta e orale Schemi, mappe e sintesi Domande brevi formulate in modo semplice Altro (specificare) 8
  9. 9. Lingua straniera 1 2 Inglese Francese/ SpagnoloSTRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE EDURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, parlato,… Utilizzare schemi e mappe concettuali Insegnare l’uso di elementi extratestuali per lo studio (titolo, paragrafi, immagini) Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare)MISURE DISPENSATIVE Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Prendere appunti Copiare dalla lavagna Quantità eccessiva di compiti a casa Studio mnemonico di lessico, verbi, definizioni Sostituire il linguaggio verbale e/o iconografico con la scrittura Memorizzazione di sequenze complesse (es. poesie) Altro (specificare)STRUMENTI COMPENSATIVI Computer con programma di videoscrittura, correttore ortografico Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Computer con sintesi vocale Vocabolario multimediale Fornire domande-guida nella produzione scritta e orale Schemi, mappe e sintesi Domande brevi e formulate in modo semplice Altro (specificare) 9
  10. 10. TecnologiaSTRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE E DURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, parlato,… Utilizzare schemi e mappe concettuali Insegnare l’uso di elementi extratestuali per lo studio (titolo, paragrafi, immagini) Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare)MISURE DISPENSATIVE Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Prendere appunti Copiare dalla lavagna Consegnare i compiti scritti nei tempi stabiliti Quantità eccessiva di compiti a casa Studio mnemonico di definizioni Sostituire il linguaggio verbale e/o iconografico con la scrittura Memorizzazione di sequenze complesse Evitare l’uso di alcuni strumenti _____________ Altro (specificare)STRUMENTI COMPENSATIVI Uso del foglio quadrettato Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Computer con sintesi vocale Vocabolario multimediale Fornire domande semplici come guida nella produzione scritta e orale Altro (specificare) 10
  11. 11. Arte e immagineSTRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE E DURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, parlato,… Utilizzare schemi e mappe concettuali Insegnare l’uso di elementi extratestuali per lo studio (titolo, paragrafi, immagini) Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare)MISURE DISPENSATIVE Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Prendere appunti Copiare dalla lavagna Consegnare i compiti scritti nei tempi stabiliti Quantità eccessiva di compiti a casa Studio mnemonico di definizioni Sostituire il linguaggio verbale e/o iconografico con la scrittura Altro (specificare)STRUMENTI COMPENSATIVI Uso del foglio quadrettato Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Fornire domande semplici come guida nella produzione scritta e orale Altro (specificare) 11
  12. 12. MusicaSTRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE E DURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, verbale, musicale,… Utilizzare schemi e mappe concettuali Insegnare l’uso di elementi extratestuali per lo studio (titolo, paragrafi, immagini) Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare)MISURE DISPENSATIVE Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Prendere appunti Copiare dalla lavagna Studio mnemonico delle note Memorizzazione di sequenze complesse Ridurre i brani da studiare Altro (specificare)STRUMENTI COMPENSATIVI Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Fornire domande-guida nella produzione scritta e orale Altro (specificare) 12
  13. 13. Scienze motorie/Corpo movimento sportSTRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE E DURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, parlato… Utilizzare schemi e mappe concettuali Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare)MISURE DISPENSATIVE Studio mnemonico ed uso del linguaggio specifico Sostituire il linguaggio verbale e/o iconografico con la scrittura Memorizzazione di sequenze complesse Altro (specificare)STRUMENTI COMPENSATIVIFornire domande-guida nella produzione scritta e oraleAltro (specificare) 13
  14. 14. ReligioneSTRATEGIE METODOLOGICHE E DIDATTICHE IN ITINERE E DURANTE LE VERIFICHE Usare linguaggi comunicativi diversi: iconografico, parlato,… Utilizzare schemi e mappe concettuali Promuovere inferenze, integrazioni e collegamenti tra le conoscenze e le discipline Offrire anticipatamente ed in itinere schemi grafici relativi all’argomento di studio, per orientare l’alunno nella discriminazione delle informazioni essenziali Privilegiare l’apprendimento esperienziale Promuovere processi metacognitivi per sollecitare l’autocontrollo e l’autovalutazione dei processi di apprendimento nell’alunno Favorire la didattica di piccolo gruppo e il tutoraggio tra pari Promuovere l’apprendimento collaborativo Altro (specificare) MISURE DISPENSATIVE Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Prendere appunti Copiare dalla lavagna Consegnare i compiti scritti nei tempi stabiliti Quantità eccessiva di compiti a casa Studio mnemonico di date Sostituire il linguaggio verbale e/o iconografico con la scrittura Altro (specificare) STRUMENTI COMPENSATIVI Computer con programma di videoscrittura, correttore ortografico Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Computer con sintesi vocale Vocabolario multimediale Fornire domande-guida nella produzione scritta e orale Schemi, mappe e sintesi Domande ridotte Altro (specificare) 14
  15. 15. 4. Verifica (anche per esami conclusivi dei cicli) Lalunno nella valutazione delle diverse discipline si avvarrà di: DISCIPLINA Misure Strumenti Riduzione dei Tempi aggiuntivi dispensative compensativi contenuti (sì/no) (sì-no/quali) (sì-no/quali) (sì/no) Italiano Storia Geografia Scienze Matematica Lingua straniera 1 Lingua straniera 2 Tecnologia Arte e immagine Musica Scienze motorie Religione5. Valutazione(anche per esami conclusivi dei cicli) MODALITA’ VALIDE PER TUTTE LE DISCIPLINE (indicare quali disciplineNON le applicano) Interrogazioni programmate Compensazione con prove orali di compiti scritti Valutazioni più attente alle conoscenze e alle competenze piuttosto che alla correttezza formale Riduzione del numero degli esercizi Semplificazione delle domande/ testo Valutazione con prove informatizzate Programmazione di tempi più lunghi per l’esecuzione delle prove Valutazione fino al dieci (nonostante la riduzione del numero degli esercizi) (indicare anche le discipline che attuano diverse modalità di valutazione) 15
  16. 16. Patto con la famiglia (Legge 170/10 art. 6)SI CONCORDANO CON I GENITORI / RESPONSABILI Riduzione dei compiti a casa Uso di schemi e mappe concettuali Il tempo da dedicare allo studio a casa Le attività in cui necessita di un aiuto Le materie in cui necessita di un aiuto Un aiuto da parte di genitori/ esperto / educatoreLettura del compito scritto da parte dell’insegnante Tempi più lunghi per le verifiche Verifiche con contenuti ridotti e/o semplificati Interrogazioni programmateMISURE DISPENSATIVE DA UTILIZZARE A CASA Lettura ad alta voce Scrittura sotto dettatura Memorizzazione di sequenze complesseSTRUMENTI COMPENSATIVI DA UTILIZZARE A CASA Registratore e risorse audio (sintesi vocale, audiolibri, libri digitali) Software didattici specifici Videoscrittura,sintesi vocale,calcolatrice,ecc Altro (specificare) 16
  17. 17. IL PRESENTE PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO POTRÀ ESSERE OGGETTO DI ADEGUAMENTI DA PARTEDEL CONSIGLIO DI CLASSE , IN COLLABORAZIONE CON IL REFERENTE DSA, DURANTE IL CORSO DELL’ANNOSCOLASTICO, NEL CASO IN CUI LE MISURE ADOPERATE SI RITENGANO POCO ADATTE ALL’ALUNNO O NELCASO IN CUI SI RITENGA UTILE MODIFICARE QUALSIASI ASPETTO DEL PERCORSO DIDATTICO PERMIGLIORARE ULTERIORMENTE L’APPRENDIMENTO DELL’ALUNNO.DI QUESTE MODIFICHE SARA’ COMUNQUE DATA COMUNICAZIONE, APPENA POSSIBILE, AI GENITORIDELL’ALUNNO CON DSA.I GENITORI DELL’ALUNNO …………………………………………………………………………………….PRENDONO VISIONE DEL PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO RELATIVO AL PROPRIO FIGLIO. ACCETTANO NON ACCETTANOCHE GLI INSEGNANTI UTILIZZINO LE MISURE DISPENSATIVE E GLI STRUMENTI COMPENSATIVI INDICATINEL PDP. AUTORIZZANO NON AUTORIZZANOLA SCUOLA (NELLA FIGURA DEL REFERENTE DSA E DEL COORDINATORE DI CLASSE) A RENDERE NOTO AICOMPAGNI DI CLASSE, ATTRAVERSO INTERVENTI MIRATI ALLA SENSIBILIZZAZIONE E ALL’ACCETTAZIONE, ILDISTURBO DI APPRENDIMENTO PER IL QUALE VENGONO UTILIZZATI GLI STRUMENTI E LE MISURE INDICATENEL PDP. 17
  18. 18. Piano Didattico Personalizzato concordato e redatto da COGNOME –NOME FIRMAFAMIGLIAINSEGNANTIOPERATORI SANITARIREFERENTE DSA 18
  19. 19. NOTE PER LA COMPILAZIONE (1) Specificare il tipo di Esigenza Educativa Speciale indicata nella diagnosi (2) Inserire solamente gli aspetti più rilevanti specificati nella diagnosi (gli altri spazi rimangono vuoti)(3) Descrittori sulla lettura :  Legge velocemente ma poi si blocca in alcune parole di difficile pronuncia  Legge lentamente ma correttamente  Legge lentamente e con molti errori  Legge lentamente e con delle pause  Legge lentamente ma senza errori  Legge lentamente  Legge con difficoltà alcune parole  Legge singole lettere  Legge sillabe semplici/complesse  Legge singole parole monosillabiche  Legge parole bisillabe  Legge parole trisillabe  Legge parole polisillabiche  Legge intere frasi  Legge brani di breve lunghezza  Legge brani lunghi  Legge sillabando  Legge con qualche imprecisione  Legge ad alta voce  Legge solo a voce bassa(3) Descrittori sugli errori di lettura  Inverte fonemi  Non riconosce i grafemi (p,b,q,d)  Ha difficoltà a leggere i gruppi consonantici (gn, sc.,.)  Compie errori di anticipazione (casetta = casa)  Compie errori di sostituzione ed inversione di lettere  Non rispetta la punteggiatura  legge senza intonazione  Perde spesso il segno  Difficoltà di accento,  Difficoltà di tono  Difficoltà di intonazione(3) Descrittori comprensione  Comprende semplici frasi  Comprende brani di breve lunghezza  Comprende solo brani con lessico noto  Comprende solo se legge a bassa voce  Comprende solo gli elementi più semplici  Comprende in modo autonomo, senza aiuti il testo  Scrive singole sillabe  Scrive semplici parole 19
  20. 20.  Scrive parole complesse  Scrive singole parole mono/bi/tri o polisillabiche  Scrive semplici frasi  Scrive frasi medio lunghe  Scrive brevi testi(4) Descrittori sulla scrittura: disortografia  Scrive senza difficoltà sotto dettatura  Scrive con difficoltà sotto dettatura  Utilizza ausili per la scrittura  Copia dalla lavagna -senza difficoltà -con difficoltà(4) Descrittori sulla scrittura: disgrafia  Riscrive la stessa parola varie volte  Cancella spesso  Non sa utilizzare lo spazio foglio  Usa una pressione troppo forte  Usa una pressione troppo leggera  Scrittura poco leggibile  Scrittura poco ordinata(4) Descrittori sugli errori di scrittura  Sostituisce grafemi  Non rispetta la punteggiatura  Scambia grafemi  Errori fonologici -omissioni, -sostituzioni, -inversioni di lettere - inversioni di sillabe  Errori fonetici : -doppie -accenti  Errori ortografici : -uso dell’H, -apostrofo, -separazioni e fusioni illegali  Errori semantico-lessicali (es. l’ago/lago)(5) Descrittori discalculia  Riconosce i simboli numerici  Associa il simbolo alla quantità  Conosce il valore posizionale delle cifre  Esegue seriazioni e classificazioni(5) Descrittori difficoltà discalculia  Difficoltà di lettura del numero  Difficoltà di scrittura del numero  Difficoltà di ripetizione del numero  Difficoltà nell’identificazione della grandezza 20
  21. 21.  Difficoltà - nelle tabelline -nel calcolo a mente - nel calcolo scritto - nell’incolonnamento -nelle operazioni -nel trovare la formula da applicare -nell’applicazione della formula - nel calcolo: addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni, divisioni  Difficoltà nella risoluzione di problemi : - di lettura del testo - di comprensione del testo - di riconoscimento della regola da applicare - di calcolo a mente - di calcolo scritto(6) Difficoltà associate :  Facile distraibilità  Capacità di attenzione piuttosto breve  Chiede spesso di uscire dalla classe  Affaticamento  Memorizzazione difficoltosa  Lessico povero  Motricità fine -grafia illeggibile -difficoltà nell’allacciarsi le scarpe -prensione dello strumento non corretta -coordinazione oculo-manuale  Motricità globale: -difficoltà di movimento -coordinazione motoria  Difficoltà di organizzazione spaziale: -sul foglio -confusione tra destra e sinistra -a scuola, in strada  Difficoltà di organizzazione temporale: -lettura dell’orologio -i mesi, i giorni, gli anni,…  Difficoltà di organizzazione del materiale scolastico: -gestione del diario e dello zaino  Sembra allontanarsi con lo sguardo e con il pensiero dalla lezione  Disturba i compagni  Chiacchiera  Ha un atteggiamento oppositivo-provocatorio  È silenzioso e chiuso in se stesso.  È ansioso  È /Non è consapevole delle proprie difficoltà  Accetta/Non accetta di avere un disturbo dell’apprendimento  È ipercinetico  Disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività  21
  22. 22. (7)  Relazione: -si relaziona in modo positivo/negativo con compagni e adulti -rifiuta/accetta i consigli e l’aiuto dell’adulto/dei compagni  Partecipazione: -attiva -passiva -adeguata  Rispetto delle consegne: -fa i compiti (sempre, raramente,…) -studia le lezioni (sempre, raramente,…)  Cura del materiale: -è ordinato -porta il materiale -rispetta il materiale proprio e altrui(8)Crocettare solo le strategie didattiche, le misure dispensative e gli strumenti compensativieffettivamente utilizzati 22

×