Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Nextplora e Micro soft insieme
per il Secondo Os s ervatorio sull’Instant Me s s a g in g in
                         Ital...
L’I M co n ti n u a la su a incr e d i b i l e as c e s a al verti c e dei sist e m i di co m u n i c a z i o n e         ...
mes s a g g i s ti c a istantanea dal luo g o in cui si sv ol g e la pr o p r i a attivit à lav o r a t i v a , in cre s c...
L’Instant Me s s a g in g fenomeno complementare al So cial Networking

S e i S N so n o entr a ti a far pa rt e dell e co...
“controllare i loro attuali partner” (23 %) . N o t e v o l e , infi n e , la per c e n t u a l e di do n n e ov e r 45
ch...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Nexplora e Microsoft insieme per il Secondo Osservatorio sull'Instant Messaging in Italia

1,008 views

Published on

Il Secondo Osservatorio sull'Instant Messaging in Italia (Palazzo Giureconsulti di Milano).

Published in: Technology
  • Be the first to comment

Nexplora e Microsoft insieme per il Secondo Osservatorio sull'Instant Messaging in Italia

  1. 1. Nextplora e Micro soft insieme per il Secondo Os s ervatorio sull’Instant Me s s a g in g in Italia Focu s dell’indagine il rapporto dell’IM con il mondo mobile e i Social Network  IM conferma la sua grande diffusione (72 % della popolazione attiva su Internet) e cres c e ancora tra i più giovani (+6 punti percentuali fra i mas chi tra i 16-24 anni; + 3 punti percentuali fra le femmine user frequenti)  L’IM è anche strumento di lavoro (il 36 % degli uomini di 25-34 anni usa l’IM abitualmente per “parlare di lavoro”)  L’IM dal cellulare (oltre 1 milione di utenti in Italia), frenato dal prezzo e dai device, viene comunque preferito agli S M S e incide nella scelta del cellulare e del piano tariffario  Window s Live Me s s e n g er è il servizio di IM più utilizzato in Italia sia da PC sia da cellulare  IM e SN sono fenomeni complementari ma con specificità proprie: mentre gli utenti IM sono fedeli allo strumento scelto, il 41 % dei giovani tra 16-24 anni è registrato a 2 o più comunità online  Il 68 % del campione vorrebbe mag giore semplificazione facendo convergere in un unico hub i feed di tutti i SN a cui è iscritto Milano, 22 gennaio 2009 – Il fen o m e n o dell’In s t a n t M e s s a g i n g (IM) no n co n o s c e crisi e co n t i n u a a diffo n d e r s i fra gli ute n t i di Int er n e t , sfr u tt a n d o le nu o v e po s s i b i lit à off e r t e dall a tel ef o n i a m o b i l e e il cre s c e n t e inte r e s s e per la so ci a l it à, co m e di m o s t r a t o dal bo o m dei S o c i a l N e t w o r k (SN) in Itali a. S o n o qu e s t i, in estr e m a sint e s i, i risult a t i evi d e n z i a t i dall a nu o v a edi zi o n e dell’ O s s e r v a t o r i o sull’In s t a n t M e s s a g i n g , re ali z z a t o da N e x t p l o r a e Mi c r o s o f t Itali a: ac c a n t o a un ag g i o r n a m e n t o dei dati dell a pri m a edi z i o n e , inf atti, le inte r v i s t e re ali z z a t e su un ca m p i o n e di 1.6 7 1 per s o n e (rapp r e s e n t a t i v e dell a po p o l a z i o n e Int er n e t co n et à m a g g i o r e a 1 6 an n i) ha n n o di m o s t r a t o ch e IM (da P C o da cell u l a r e) e S N po s s o n o es s e r e co n s i d e r a t i co m p l e m e n t a r i , ve n e n d o inc o n t r o a esi g e n z e div e r s e dell’ut e n t e . IM, un fenomeno inarrestabile fra uomini e donne di tutte le età
  2. 2. L’I M co n ti n u a la su a incr e d i b i l e as c e s a al verti c e dei sist e m i di co m u n i c a z i o n e e i nu o v i dati co n f e r m a n o la pa s s i o n e per qu e s t o stru m e n t o da part e de g li itali a n i. Il 72 % della popolazione attiva su Internet usa (alcu ni “spe s s o” alc u n i “qu al c h e volt a” nell’a r c o di un m e s e) un program m a di IM : in pr a ti c a 3/4 de g li itali a n i co m u n i c a n o co n a m i c i, par e n t i e coll e g h i utiliz z a n d o la m e s s a g g i s t i c a ista n t a n e a . U n ris ult a t o im p o r t a n t e , se si co n s i d e r a ch e i S N si fer m a n o al 53 % , no n o s t a n t e un’ e n o r m e cre s c i t a dell a loro not o r i e t à (il 66 % so s ti e n e di av e r n e visit a t o al m e n o un o). La fas ci a d’et à fra i 1 6 e i 24 an ni si co n f e r m a la più as si d u a utiliz z a t r i c e del ser v i z i o : il 79 % dei m a s c h i (+6 punti percentuali rispetto alla prima edizione) e il 7 1 % dell e fe m m i n e (+3 punti percentuali) ha so s t e n u t o di far n e us o abit u a l m e n t e e, fra es si, be n l’88 % dei ra g a z z i e il 93 % dell e ra g a z z e a m m e t t e di utiliz z a r l i qu a s i tutti i gior n i. N o n sol o: il 91 % dei mas chi utilizzatori del servizio accede più volte nello stes s o giorno, contro un 79 % delle donne . L’in d a g i n e ha sta b ilit o ch e, m e d i a m e n t e , cia s c u n ute n t e ha 50 co n t a t ti nell a pr o p r i a bu d d y list: un nu m e r o im p o r t a n t e ch e vari a m o l t o ris p e t t o alla fas c i a d’et à co n s i d e r a t a . S e, infat ti, i contatti di un mas c hio tra i 16 e i 24 sfondano quota 110 , il nu m e r o si rid u c e al cre s c e r e dell’et à, arri v a n d o fin o a 26 per le persone oltre i 45 anni . An a l i z z a n d o più in pro f o n d i t à i dati, pe r ò, si evi n c e un a diffe r e n z a “qu alit a ti v a” ris p e t t o al ra p p o r t o co n i pro p r i co n t a t ti, leg a t o al cre s c e r e dell’et à. I pi ù gio v a n i so n o po rt a t i ad incl u d e r e tutti i po s s i b i li co n t a t t i, an c h e se in se g u i t o sar a n n o utiliz z a t i po c o , m e n t r e gli ute n t i più ad u l ti si di m o s t r a n o m o l t o più sel e tti v i e incl u d o n o sol o i co n t a t ti co n cui sa n n o già di inst a u r a r e un a co n v e r s a z i o n e più fre q u e n t e : qu e s t o port a i pri m i a ra g g i u n g e r e una media del 29 % di contatti effettivamente usati co n t r o un ben più ampio 43 % delle fasce più adulte . Per sua natura l’IM esprime la mas si m a funzionalità con persone, amici e parenti prossi mi, interlocutori privelgiati secondo il 76 % del campione: oltre due terzi degli intervistati utilizza l’IM per conversare con chi già conos c e bene, magari sostituendolo al telefono o ad altri strumenti come gli S M S. Esi st o n o co m u n q u e dell e diffe r e n z e nelle finalità ch e spi n g o n o uo m i n i e do n n e al su o utiliz z o e nella tipologia de g li int erl o c u t o r i ch e gli ute n t i sc e l g o n o di av e r e , pr of o n d a m e n t e div e r s i al cre s c e r e dell’et à. • Nella fascia di età 16-24 le diff e r e n z e fra inte rl o c u t o r i de g li ute n t i m a s c h i e fe m m i n e so n o limit a t e , es s e n d o circ o s c r i t ti alle lor o fre q u e n t a z i o n i abit u a l i a sc u o l a o nel pr o p r i o gru p p o di a m i c i pr o s s i m i : in qu e s t o ca s o l’IM so stit u i s c e tele f o n a t e e S M S , per c e p i t i co m e m e n o “im m e d i a t i” e più co s t o s i. • Per i mas chi tra i 35 e i 44 anni , la m e s s a g g i s t i c a ista n t a n e a as s u m e un a val e n z a co m p l e t a m e n t e div e r s a : il foc u s si sp o s t a sull a po s s i b i lit à di co n t a t t a r e per s o n e ch e è diffi cil e inc o n t r a r e , co m e ve c c h i a m i c i di sc u o l a , co m p a g n i d’a v v e n t u r a dur a n t e le va c a n z e o co n o s c e n z e nat e sul w e b . L’I M div e n t a il m e z z o ide a l e per m a n t e n e r e i co n t a t t i, an c h e se a lun g a dist a n z a . • Per le donne oltre i 45 anni , l’IM div e n t a lo str u m e n t o pe r m a n t e n e r s i in co n t a t t o co n il pro p r i o nu cl e o fa m ili a r e : ch e sia n o figli stu d e n t i in un a citt à lont a n a o cu g i n i e zii dall’altr a part e del m o n d o , la m e s s a g g i s t i c a ista n t a n e a ai ut a a m a n t e n e r e viv o il co n t a t t o , m a g a r i sc a m b i a n d o s i le fot o dei bi m b i ap p e n a arri v a t i. Ac c a n t o all’utiliz z o do m e s t i c o , la ric e r c a evi d e n z i a il co n s o l i d a m e n t o dell a pr e s e n z a dell’I M nel pro p r i o a m b i e n t e di lav o r o , in de ci s a e rapi d a cre s c i t a : il 37 % del campione utilizza la
  3. 3. mes s a g g i s ti c a istantanea dal luo g o in cui si sv ol g e la pr o p r i a attivit à lav o r a t i v a , in cre s c i t a risp e t t o alla pri m a edi zi o n e dell’ O s s e r v a t o r i o (lugli o 200 8) di be n 9 pu n t i per c e n t u a l i . Le pot e n z i a l i t à dell’I M sul lav o r o so n o a m p i a m e n t e ric o n o s c i u t e da g li ute n t i: al se c o n d o po s t o tra gli inte rl o c u t o r i , su bi t o do p o gli a m i c i pr o s s i m i , si tro v a n o pr o p r i o i coll e g h i o i co m p a g n i di sc u o l a , e il 40 % del campione ha sostenuto di utilizzarlo per “comunicare qualco s a di urgente” , il 31 % (che sale al 55 % tra i mas chi tra i 16 e i 24 anni) per “fissare degli appuntamenti”, il 27 % (36 % dei mas chi tra i 25 e 34 anni) “per parlare di lavoro”. L’I M è div e n t a t o a tutti gli eff etti un o str u m e n t o utile per la pr o p r i a attivit à. Infi n e, l’ind a g i n e riv el a l’a w a r e n e s s e l’utiliz z o dei vari str u m e n t i sul m e r c a t o , in cui Window s Live Mes s e n g er si conferma al vertice della notorietà (85 % del campione) , incr e m e n t a n d o di un pu n t o la per c e n t u a l e del pri m o O s s e r v a t o r i o , e dell’utilizzo (71 %): il ser v i z i o di IM di Mi c r o s o f t , co n 13,8 milioni di utenti (Niels e n O nli n e , ott o b r e 2008), si co n f e r m a lea d e r co n un a qu o t a di m e r c a t o dell’8 5 %, da v a n t i di m o l t e lun g h e z z e ai ser v i z i an a l o g h i . La nuova frontiera dell’Instant Me s s a g i n g è mobile Il fen o m e n o più im p o r t a n t e de g li ulti m i m e s i è sic u r a m e n t e ra p p r e s e n t a t o dall’utili z z o , se m p r e più inte n s i v o , de g li str u m e n t i di IM dal pr o p r i o tel ef o n o cell u l a r e . L’in d a g i n e riv el a ch e ben il 5% degli utenti attivi di Internet, circa 3 milioni di persone, li utilizza, . Il dat o è lont a n o dal 94 % ch e utiliz z a gli S M S o dal 4 1 % ch e invi a M M S m a m o s t r a un en o r m e pot e n z i a l e di cre s c i t a se si co n s i d e r a ch e il 59 % del campione lo adotterebbe sicuramente, se solo costa s s e di meno . La pr e s e n z a del ser vi z i o di IM si di m o s t r a un a dis c ri m i n a n t e im p o r t a n t e per chi de v e ac q u i s t a r e un nu o v o tele f o n o o sc e g l i e r e un pia n o tariff a ri o : il 30 % degli user di IM dal cellulare riferisce che il fatto di poter utilizzare questo servizio ha influito molto nella scelta dell’apparec chio telefonico , co n pu n t e del 38 % fra i mas c hi tra i 25 e i 34 anni , per il 30 % ha inci s o m o lt o nell a sc e lt a del piano tariffario , co n al verti c e il 43 % dei ra g a z z i tra i 1 6 e i 24. L’IM incide molto dunque sulle decisioni di acquisto di quasi un terzo degli intervistati, confermando si come killer application della fascia d’utenza più avanzata. Il su c c e s s o dell’I M via cell ul a r e deri v a dall a su a nat u r a di strumento di comunicazione mag gi ormente sincrono ris p e t t o ad altri stru m e n t i co m e l’S M S : ve d e r e su b i t o chi è onli n e (59 %), m a g g i o r e im m e d i a t e z z a (55 %) e m o d e r n i t à (47 %) inci d o n o sull a po si ti v a per c e z i o n e dell o str u m e n t o , rite n u t o an c h e “più si m p a t i c o de g li altri” dal 40 % del ca m p i o n e e, in parti c o l a r e , dal 56 % dell e do n n e : il 4 1 % lo ha ap p r o c c i a t o per la pri m a volt a spi n t o dall a curi o s i t à e dall a pr o m e s s a di m a n t e n e r s i in co n t a t t o co n i pr o p r i a m i c i abit u a l i (52 %), m e n t r e 1/3 del ca m p i o n e a m m e t t e di no n pot e r far e altri m e n t i , es s e n d o sp e s s o fuo ri ca s a . Ult e r i o r i im p o r t a n t i s s i m i dri v e r pr o v e n g o n o dall’o p e r a t o r e di tel ef o n i a m o b i l e ch e, gr a z i e ad off e rt e pr o m o z i o n a l i, ha co n v i n t o qu a s i il 20 % del ca m p i o n e , sp e c i a l m e n t e di se s s o fe m m i n i l e (29 %). A n c h e nell’a m b i t o del m o b i l e Window s Live Mes s en g er si conferma al vertice , gu a d a g n a n d o il 33 % delle preferenze , su b i t o se g u i t o dal ser vi z i o dell’o p e r a t o r e tel ef o n i c o co n il 1 8 % : im p o r t a n t e sott o li n e a r e ch e il 52 % di chi us a l’IM dal pr o p r i o cell ul a r e lo ha per s o n a l m e n t e sc a r i c a t o e inst a ll a t o , percentuale che sale al 60 % fra gli utilizzatori di Window s Live Me s s e n g er , se g n o ch e la “fed el t à” al ser vi z i o utiliz z a t o da P C è m o l t o alta.
  4. 4. L’Instant Me s s a g in g fenomeno complementare al So cial Networking S e i S N so n o entr a ti a far pa rt e dell e co m u n i atti vit à sul w e b sol o rec e n t e m e n t e (il 63 % di chi li visita dichiara di aver cominciato a farlo solo nel corso dello scorso anno ), l’IM è part e dell’e s p e r i e n z a qu o ti d i a n a di mili o n i di ut e n t i da oltr e un lustr o (28 %) o da al m e n o 3 an n i (25 %). Le du e attivit à per ò ha n n o pr o c e d u t o in pa r a l l e l o gr a z i e alla lor o div e r s a nat u r a , ch e per m e t t e di ris p o n d e r e ad esi g e n z e dell’ut e n t e div e r s e e co m p l e m e n t a r i . I S N so n o un fe n o m e n o rel a ti v a m e n t e gio v a n e e si m u o v o n o se c o n d o din a m i c h e estr e m a m e n t e pe c u l i a r i, disti n t e dall’I M : se qu e s t’ u lti m o , per es e m p i o , fa della “fedeltà” uno dei suoi punti di forza , la pr e s e n z a dell o ste s s o ute n t e su div e r s i S N è un dat o di fatt o inc o n t r o v e r t i b i l e (il 41 % dei giovani fra i 16 e i 24 anni, sia mas chi che femmine, ha account su due o più siti sociali ). A n a l i z z a n d o le m o ti v a z i o n i alla ba s e di qu e s t o dat o, spi c c a n o alcuni driver principali : il pri m o è temporale , co n il 70 % del ca m p i o n e ch e dic h i a r a di es s e r s i iscritt o in te m p i div e r s i; il se c o n d o è funzionale e de ri v a dall a co n v i n z i o n e per il 56 % de g li int er v i s t a t i ch e i siti sia n o suffi ci e n t e m e n t e diffe r e n t i ; il terz o è relazionale , do v u t o al fatt o ch e il m o n d o dei S N è an c o r a dis p e r s i v o e fra m m e n t a t o e gli ute n t i te n d o n o a se g u i r e i pro p r i co n t a t ti, mi g r a n d o da un sito ad un altr o (il 54 % ha indi c a t o qu e s t a m o ti v a z i o n e). Gli ute n ti di ser v i z i di IM, vet e r a n i del m o n d o Int e r n e t, si so n o su b i t o di m o s t r a t i più ric etti vi de g li altri al fen o m e n o dei S N e og g i il 68 % di chi utilizza un servizio come Window s Live Mes s e n g er è iscritto ad almeno un social network : un a per c e n t u a l e di m o l ti pu n ti su p e r i o r e al 53 % m e d i o dell a po p o l a z i o n e Int e r n e t. L’in d a g i n e ap p r o f o n d i s c e il te m a , di m o s t r a n d o la corri s p o n d e n z a tra ute n z a più av a n z a t a dell’I M e int er e s s e nei S N : se il dat o di iscri zi o n e ai siti so ci a l i si fer m a a 1,6 iscrizioni a persona sul tot al e ca m p i o n e , il dat o sal e a 1,7 tra gli utilizzatori di IM su P C, sc a t t a n d o a 2,1 iscrizioni a persona se si co n s i d e r a n o sol o gli ute n t i di IM su cell u l a r e . A n c h e in qu e s t o ca s o, sul total e del ca m p i o n e , le fas c e d’et à tra i 1 6 e i 24 gui d a n o la vol a t a , co n l’81% per i mas c hi e il 75 % delle femmine che visitano e gesti s c on o almeno un profilo su un SN : un a so v r a p p o s i z i o n e di tar g e t co n l’IM, ch e si di m o s t r a perf e t t a m e n t e inte g r a b i l e nei co m p o r t a m e n t i “soci a l” dell’ut e n z a itali a n a . In ge n e r a l e il fe n o m e n o S N fa regi s t r a r e dati an c o r a infe ri o ri a qu e lli dell’I M sott o tutti i par a m e t r i : la frequenza di utilizzo è ancora inferiore (37 % con utilizzo quasi giornalieri contro il 43 %) così come il tempo medio spes o dagli utenti (Facebook guida con 53 minuti, 4 minuti in meno della media di utilizzo dei servizi di IM), mentre sul luogo di lavoro i siti sociali sono frequentati mediamente dal 33 % degli utenti (con punte del 59 % fra le donne tra i 35 e i 44 anni), contro il 37 % dell’IM. M a la co m p l e m e n t a r i e t à tra i du e stru m e n t i si evi n c e in m a n i e r a più pr of o n d a an al i z z a n d o le m o ti v a z i o n i e le oc c a s i o n i di utiliz z o : se l’IM esprime il ma s si m o della sua funzionalità con gli amici prossi mi , qu e lli ch e si fre q u e n t a n o abit u a l m e n t e an c h e di per s o n a , i SN rispondono all’esigenza di conversare (e contattare) con persone lontane dalla quotidianità (motiv a z i o n e pri n c i p a l e del 55 % di ute n t i di S N) o “perse di vista” (62 %). Int er e s s a n t e , inoltr e, not a r e co m e l’es p e r i e n z a S N sia per c e p i t a co m e str u m e n t o pe r co n o s c e r e e sc o p r i r e i co m p o r t a m e n t i dei pr o p r i co n t a t ti, in sp e c i a l m o d o qu e lli car a t t e r i z z a t i da un leg a m e ch e va oltr e il se n ti m e n t o a m i c a l e . In qu e s t o se n s o un a pic c o l a curi o s i t à : i mas chi tra i 16 e i 24 anni pr e s e n t a n o per c e n t u a l i m a g g i o r i alla m e d i a nell’utili z z o dei S N per curiosare nella vita delle proprie ex fidanzate (25 %) , le femmine della stes s a età invece per
  5. 5. “controllare i loro attuali partner” (23 %) . N o t e v o l e , infi n e , la per c e n t u a l e di do n n e ov e r 45 ch e a m m e t t e di utiliz z a r e i S N pe r “con tr o ll a r e i pr o p r i figli” (20 %) e le lor o a m i c i z i e . U n a val e n z a estr a n e a agli stru m e n t i di Inst a n t M e s s a g i n g , ch e si ins e ri s c o n o in un a sfer a m o l t o più “pers o n a l e” e filtrat a ris p e t t o a po s s i b i li co n t r o l li est e r n i e pr e s e n t a fin alit à div e r s e e pe c u l i a r i. A co n c l u s i o n e dell’a n a l i s i del fe n o m e n o , car a tt e r i z z a t o co m e si è vist o da un’el e v a t a fra m m e n t a z i o n e e m u l ti p r e s e n z a , l’ind a g i n e ha di m o s t r a t o la grande esigenza degli utenti di semplificazione , so p r a t t u t t o tra m i t e un sistem a integrato di feed che facciano convergere in un unico “hub” le “vite” degli utenti , dis p e r s e in m o l t e p l i c i rivoli del S o c i a l N e t w o r k i n g : la str a g r a n d e m a g g i o r a n z a (68 %) è fav o r e v o l e a tal e se m p l i fi c a z i o n e , ch e au m e n t e r e b b e la pr o p r i a “use r ex p e r i e n c e ”. “Instant Messaging e Social Networking rappresentano due fenomeni solo in parte sovrapponibili e caratterizzati da una forte complementarietà” - so s ti e n e Luca Colombo, Consu m er & Online Marketing Officer di Micros oft Italia - “Gli utenti hanno esigenze diverse a cui i due strumenti cercano di dare risposta, alimentandosi a vicenda. L’IM, molto più maturo dei social network, continua ad essere al centro dell’esperienza Internet di milioni di italiani e vede addirittura incrementare il suo utilizzo nelle fasce d’età più giovani: in questo senso hanno giovato le nuove possibilità fornite dalla telefonia mobile, contribuendo in maniera decisiva alla sua ulteriore diffusione. Parallelamente i social networkers, dopo una crescita impetuosa e in parte disordinata, hanno maturato la necessità di semplificare la loro esperienza utente, cominciando a richiedere strumenti di aggregazione dei contenuti che possano aiutarli a destreggiarsi fra i mille rivoli della loro vita online – co n ti n u a Colombo - In questo senso la nuova versione di Windows Live rappresenta la risposta più concreta a questa esigenza, grazie alla presenza di una homepage altamente personalizzabile con i contenuti provenienti da oltre 50 protagonisti del mondo Internet (tra gli altri Facebook, Linkedin e Flickr). Un unico luogo online da cui per gestire la propria vita digitale“ quot;Le persone attribuiscono sempre maggiore importanza al carattere sincronico delle comunicazioni anche con le tecnologie, come a ricercare canali sempre aperti di scambio e socializzazione, che rendono desueti la posta elettronica e gli SMS .” - aff e r m a Andrea Giovenali, Presidente di Nextplora SpA - “Ma riconoscono anche a ciascun strumento e ambiente una funzione dedicata nella gestione delle relazioni personali, che prevede la cerchia più ristretta di amicizie contattate tramite la messaggistica istantanea del cellulare, fino al recupero di conoscenti e amici con i quali si è perso contatto da anni attraverso le reti sociali. Da questa prospettiva, la diffusione e le funzionalità plurime degli strumenti offerti fanno di Windows Live la piattaforma in grado di soddisfare le esigenze di comunicazione dell'utenza per tutte le forme e tipologie di relazionequot; MSN e Windows Live MSN è la destinazione Web più popolare al mondo con oltre 465 milioni di visitatori ogni mese in tutto il mondo. Disponibile come portale in 42 mercati e 21 lingue, MSN è leader mondiale nell’offerta di contenuti di qualità per i consumatori e di opportunità pubblicitarie online per le aziende di tutto il mondo. Windows Live™ è una serie di servizi Internet personali e di software ideati per riunire in un unico luogo tutte le relazioni, le informazioni e gli interessi che contano di più per gli utenti, con maggiori funzioni di sicurezza sui loro PC, sui dispositivi e sul Web. MSN e Windows Live sono disponibili come servizi complementari. MSN si trova sul Web all'indirizzo http://www.msn.it mentre i servizi Windows Live si possono scaricare all’indirizzo http://www.windowslive.it.

×