Seconda Lezione Android

2,514 views

Published on

creare un progetto android con xml layout

Published in: Education
  • Be the first to comment

Seconda Lezione Android

  1. 1. Seconda Lezione Android Silvano Natalizi Apr 8, 2010
  2. 2. Creare un secondo progetto android <ul><li>lancia android.bat </li></ul><ul><li>android create project --target 6 --path ./LunchList </li></ul><ul><li>--activity LunchList --package apt.tutorial </li></ul><ul><li>cd lunchlist </li></ul>
  3. 3. Modificare il file main.xml <ul><li>open il file LunchList/res/layout/main.xml </li></ul>
  4. 4. Modificalo al seguente modo:
  5. 5. Lancia l’emulatore android <ul><li>android </li></ul>
  6. 6. Compilare e installare <ul><li>ant install </li></ul>
  7. 7. Eseguire l’applicazione nell’emulatore <ul><li>LunchList è l’applicazione. </li></ul><ul><li>Clicca su di essa per eseguirla: </li></ul>
  8. 8. Si ottiene una form con tre caselle
  9. 9. Inserisci dei dati e premi il bottone save
  10. 10. Crea una classe modello per i dati <ul><li>Questa classe serve per memorizzare i dati della form in un oggetto. </li></ul><ul><li>Le variabili sono i campi della form </li></ul><ul><li>I metodi sono quelli che servono per settare ed ottenere i valori di queste variabili. (setter e getter). </li></ul><ul><li>Salvare nella cartella : LunchList/src/apt/tutorial/Restaurant.java </li></ul>
  11. 11. Salva la form nel modello <ul><li>Quando è premuto il bottone save vogliamo che i dati digitati siano salvati nelle variabili di un oggetto Restaurant. </li></ul><ul><li>Pertanto dobbiamo metterci in ascolto dell’evento bottone </li></ul><ul><li>Dobbiamo instanziare un oggetto di tipo Restaurant </li></ul><ul><li>Dobbiamo leggere dalle caselle di testo della form i valori digitati </li></ul><ul><li>Dobbiamo settare questi valori nelle variabili d’istanza dell’oggetto creato. </li></ul>
  12. 12. Aprire il programma principale <ul><li>aprire: LunchList/src/apt/tutorial/LunchList.java </li></ul>
  13. 13. Modificarlo al seguente modo:
  14. 14. Compiliamo ed installiamo <ul><li>ant install </li></ul><ul><li>verificare che non ci siano errori di compilazione </li></ul>
  15. 15. Classe anonima <ul><li>Questo codice richiede una spiegazione precisa. </li></ul>
  16. 16. The End <ul><li>L’esempio trattato è preso dall’eccellente libro, qui a fianco citato. </li></ul>

×