Il triage - nuovi percorsi in pronto soccorso

2,068 views

Published on

0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,068
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
70
Actions
Shares
0
Downloads
22
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il triage - nuovi percorsi in pronto soccorso

  1. 1. Il Triage:nuovi percorsi in Pronto Soccorso Dott. M.G. Di Martino Direttore MCAU P.O. S.Antonio Abate ASP Trapani
  2. 2. Cosa ci aspettiamo dal Pronto Soccorso?Il mio sogno:• Tutti i cittadini con un problema urgente o con un’emergenza siano curati, immediatamente, all’arrivo in ospedale.• Per cura intendo: stabilizzazione, primi accertamenti, prime terapie• Che tali cure siano le migliori possibili, con le attrezzature adeguate18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 2
  3. 3. problema2010:• 55000 accessi (55ooo persone visitate e dimesse o ricoverate)• Crescita del numero degli accessi del 10%/anno• Di conseguenza 1 paziente ha un tempo assistenziale medico di 10’• Sotto utilizzo delle strutture territoriali• Utilizzo del P.S. per qualsiasi problematica• Traducendo: assenza di governance18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 3
  4. 4. Compiti del P.S.DPR 23/3/1988• Il Pronto Soccorso deve fornire i primi accertamenti diagnostico-terapeutici al paziente portatore di patologia con caratteristica di urgenza/emergenza• Deve essere istituita la funzione del triage18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 4
  5. 5. Modifiche in Sanità• Riduzione dei posti letto• Trasferimento di alcune prestazioni dal regime di ricovero ordinario a quello in DH, Day Hospital, Day Service, ambulatorio• Trasferimento al territorio dell’assistenza di alcune patologie (Diabete, Scompenso Cardiaco)• Impossibilità di assicurare prestazioni al di fuori dei Livelli Essenziali di Assistenza• altro18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 5
  6. 6. Pronto Soccorso/ospedalePassaggio dal sistema• Ricovero per fareAl sistema• Faccio per motivare il ricovero18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 6
  7. 7. triage• Un infermiere, appositamente formato, anche su problemi inerenti l’accoglienza, individuato nominativamente, dal Responsabile del Pronto Soccorso, attribuisce un codice di priorità Notare il numero di concetti!18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 7
  8. 8. Codice di priorità• L’infermiere, quindi, non stabilisce chi è urgente, ma solo chi sarà visitato prima!• Esempi…18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 8
  9. 9. Codici utilizzabili• Rosso: paziente con alterazione di almeno 1 parametro vitale (circolo, respiro, sistema relazionale/neurologico)• Giallo: paziente non in immediato pericolo di vita, ma che potrebbe divenirlo se non si interviene in tempi rapidi• Verde: paziente non urgente ma con stato di sofferenza elevato• Bianco: paziente senza priorità18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 9
  10. 10. Ordine d’Ingresso• Prima tutti i rossi (in ordine d’arrivo)• Se non ci sono rossi i gialli (in ordine d’arrivo)• Quindi i verdi• Se non ci sono altri codici i bianchi18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 10
  11. 11. evidenza• I codici bianchi e molti verdi non dovrebbero giungere in Pronto Soccorso, ma essere trattati dal Medico di Famiglia, dalla Guardia Medica o dal Punto di Primo Intervento• Purtroppo, i codici bianchi rappresentano il 40% degli accessi• Ovvero quasi 1 su 218/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 11
  12. 12. Sicurezza per il paziente• Sistema basato su 20 schede sintomo principale• L’infermiere deve passare obbligatoriamente attraverso alcuni passaggi• All’interno di ogni scheda sono individuati dei sintomi secondari che suggeriscono, all’I.P., il codice da attribuire18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 12
  13. 13. Sicurezza per il paziente• La scheda, stampata, viene fatta firmare al paziente• Il paziente, ricevendo la scheda, deve controllare che tutti i sintomi da lui dichiarati siano segnati (sì o no)• Il paziente sottoscrive, anche, di essere stato informato sulla possibilità di richiesta pagamento ticket, su cosa potrebbe accadere in caso di dichiarazioni mendaci18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 13
  14. 14. 18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 14
  15. 15. Sicurezza del pazienteDurante l’attesa il paziente viene rivalutato:• A tempi prefissati, in base al codice di priorità attribuito (10’ giallo, 30’ verde, 1h bianco)• Ogni qualvolta il paziente lo richieda• Se l’I.P. si rende conto di un aggravamento del pz. Apposito segnale luminoso compare, sul computer del triagista, allo scadere del tempo prefissato18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 15
  16. 16. Sicurezza del paziente• Il personale addetto al triage, annualmente, viene sottoposto a verifica di quanto fatto• In caso di problemi, vengono organizzati appositi incontri volti a trovare le soluzioni (audit clinico), di solito su base mensile• Formazione annuale su aspetti della comunicazione• Corso di riqualificazione ogni 3 anni18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 16
  17. 17. InformazioneL’infermiere, in caso di codice bianco ed alcuni verdi, individuati da precisi protocolli, deve:• Inviare il paziente al PPI (punto di primo intervento), guardia medica o medico di famiglia• Utilizzando percorsi concordati con la Medicina Territoriale• In caso di insistenza del paziente, farlo accedere alle cure (rispettando le priorità)18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 17
  18. 18. Ultimo Percorso Introdotto• Il paziente che entro 30 gg dalla dimissione ripresenta gli stessi sintomi che hanno determinato il ricovero deve presentarsi direttamente all’U.O. che lo ha dimesso.18/11/12 09.04 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 18
  19. 19. Conseguenza• Nessun paziente deve essere (ed è) abbandonato a se stesso• Il paziente viene inviato alla struttura corretta• Nel regime assistenziale corretto• Cercando di rispettare l’appropriatezza all’accesso al Pronto Soccorso18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 19
  20. 20. Cosa si è ottenuto• Riduzione del numero degli accessi:2011: 50.000Codici bianchi 35%Previsione 2012: 48000 accessi18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 20
  21. 21. Sicurezza per il paziente• Ping pong fra struttura territoriale e P.S. analizzato, caso per caso, in apposite riunioni per studiare ed eliminare il problema• Collegamento telefonico fra triage e PPI• Oggi il fenomeno è prossimo allo 0Purtroppo, spesso, è il paziente che si inventa il disservizio18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 21
  22. 22. Cosa ci guadagna il paziente?• Tempo medico ed infermieristico• Tempo locale assistenzialetraducendo• Assistenza durante la permanenza in Pronto Soccorso18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 22
  23. 23. Cosa ci guadagna il paziente• CPAP iniziata in Pronto Soccorso• Massaggiatore cardiaco• Intraossea• Intervento immediato sulle emergenze18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 23
  24. 24. futuro• Trasferimento al PPI dell’assistenza della piccola traumatologia• Apertura dell’OBI con personale dedicato• Apertura della Medicina d’Urgenza• Telecardiologia• Fast ecografia18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 24
  25. 25. Prima di chiudere• Dare un codice maggiore determina un vantaggio per il paziente che lo riceve• Ma determina uno svantaggio per tutti i pazienti che per codice o per tempo dovevano entrare prima di lui18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 25
  26. 26. DIRITTI DEL PAZIENTELa consapevolezza dei propri diritti nei confronti del servizio sanitario è un elemento fondamentale per rendere concreto il diritto alla salute e garantire il raggiungimento di un “alto livello di protezione della salute umana”.L’esistenza di tali diritti deve condurre, sia i cittadini che gli altri attori del Sistema Sanitario Regionale, a porre in essere ogni azione necessaria ad attuarli e a far sì che la salute si realizzi come diritto dell’individuo e interesse della collettività.CURE MEDICHE• Il cittadino ha diritto di ottenere cure mediche di qualità, adeguate al proprio stato di salute;• Ogni paziente ha diritto ad essere assistito e curato con premura ed attenzione nel rispetto della dignità umana e delle proprie convinzioni religiose e filosofiche.INFORMAZIONE DIRITTI DEL PAZIENTE• Il cittadino deve ricevere le informazioni relative alle prestazioni fornite dalla struttura sanitaria e alle modalità per accedervi;QUALITA’ DELLE PRESTAZIONI SANITARIE• Il cittadino ha diritto alla sicurezza e alla qualità dei servizi;• Le prestazioni sanitarie devono essere fornite da personale competente e qualificato18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 26
  27. 27. Doveri del paziente PRONTO SOCCORSO Il cittadino: deve ricorrere al pronto soccorso esclusivamente nei casi urgenti; è tenuto a rispettare il proprio turno di accesso alle cure, regolato in base alla gravità dei problemi del paziente valutata al momento dell’accoglienza dal personale competente; nell’attesa dovrà avere un comportamento improntato al rispetto delle persone e dell’ambiente.18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 27
  28. 28. Conclusioni• Si cerca di decongestionare il Pronto Soccorso• Assicurando prestazioni appropriate (rispetto di paziente, luogo e tempo di esecuzione della prestazione)• Prevedendo percorsi certi e sicuri• Con controllo della qualità resa• Senza mai lasciare il paziente da solo con il suo problema18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 28
  29. 29. • Grazie, ora a voi…18/11/12 09.05 p. dott. Di Martino Direttore MCAU Trapani 29

×