Presentazione Zorzin

340 views

Published on

Presentazione tesi specialistica

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
340
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione Zorzin

  1. 1. Università degli studi di Trieste Progetto e realizzazione dell'infrastruttura di gestione in una farm per la rilevazione di attacchi web a siti remoti Laureando: Relatore: Andrea Zorzin Prof. Alberto Bartoli Correlatori: Ing. Eric Medvet Ing. Giorgio Davanzo
  2. 2. Definizioni e nomenclatura (I) Task: processo di monitoraggio di una risorsa.  Warden: insieme di Task  ◦ È la “unità acquistabile” dai clienti WardenProfile: parametri di qualità per un Warden,  ad esempio: ◦ intervallo minimo di monitoraggio (sampling period) ◦ massimo numero di task che l’utente può sottoscrivere
  3. 3. Definizioni e nomenclatura (II) WardenProfile Task www.bbc.co.uk Warden Snapshots di Warden www.bbc.co.uk Task Warden www.cnn.com
  4. 4. Interfaccia: funzionalità L’utente può vedere:  ◦ Elenco di Warden ◦ Per ognuno, Elenco Task (Risorse monitorate) ◦ Per ognuno,  Elenco Snapshot  Elenco Alert L’utente può richiedere:  ◦ Creazione nuovi Warden ◦ Creazione nuovi Task ◦ La rettifica di un outcome su un dato snapshot (esempio: un positivo è in realtà negativo)
  5. 5. Albero di navigazione delle pagine Date le specifiche sono stati elaborati i casi d’uso creando un albero di navigazione Dashboard See All Warden Summary Click Alert row Click Warden if present row Click Resource link Warden Detail (Alert Summary | Resource Summary ) w ro S Click na C ho tt er l ic t p Al e n s k li n k re s l ic row Reso C if p k urce Click Resource link Click Snapshot row Alert Detail Resource Detail Snapshot Detail
  6. 6. Tecnologie e strumenti utilizzati Grafica:  ◦ Java Server Faces ◦ Composta da tre parti:  Framework ICEfaces (che estende JSF)  Parte Ajax  Suite dei componenti grafici ◦ Inoltre è stata usata la libreria Facelets Back-end:  ◦ Colloquio con il controllore tramite Enterprise Java Bean (EJB). ◦ Server container: Glassfish Prototipazione e testing con macchine virtuali Sun VirtualBox 
  7. 7. Facelets E’ una libreria che permette di costruire componenti complessi Nel nostro caso è stata utilizzata: Soprattutto nelle tabelle Riutilizzandopiù volte componenti complessi, creati ad hoc, basati sui componenti base di ICEFaces
  8. 8. Organizzazione della demo: Come si presenta la dashboard  ◦ Cosa è contenuto ◦ Come sono fatti i componenti Scheda dettagli Warden   Scheda dettagli Risorsa Dashboard  Scheda dettagli Snapshot See All Warden Summary Click Alert row Click Warden if present Click Resource link row Click Warden Detail Sn aps h o t link (Alert Summary | Resource Summary ) w Click Resource row ro Snapshot Detail r t nt e A l se k e l ic f p r Ci w ic k r o C l h ot s ap Click Resource link Sn Alert Detail Resource Detail
  9. 9. Internazionalizzazione L’interfaccia utente supporta più lingue  JSF include un metodo per adattare i messaggi alla lingua  preferita dall’utente. Per farlo è necessario implementare i componenti con i  riferimenti ai messaggi e non i messaggi stessi, ad esempio: <ice:outputText value=”#{msgs.StringaTradotta}”/> I messaggi di testo vanno inseriti in file specificati in fase di  configurazione e verranno utilizzati quando necessari dall’interfaccia. en it StringaTradotta=Hello StringaTradotta=Ciao
  10. 10. Test cross-browser Verifica compatibilità dell’interfaccia su vari browser:  Firefox (versione 3.0.6) – utilizzato durante lo sviluppo • Microsoft Internet Explorer (versione 7 e 8RC1) • Apple Safari (versione 4 beta) • Google Chrome (versione 1.0.154.48) • Opera (versione 9.63) • Sono stati fatti numerosi test predefiniti  Alcuni problemi sono stati rilevati e risolti, altri solo rilevati  (risoluzione “impossibile” o troppo dispendiosa) Soluzioni e dettagli interessanti sulla tesi 
  11. 11. Grazie per l’attenzione

×