Appunti didi Annamaria VecchiMICROSOFT ACCESSMaschere, report, creazione dell’applicazione
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 2MASCHERECostituiscono l’interfaccia utente deldatabase.In pratica, una v...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 3MASCHERELe creazioni guidate di Access generano maschere in modo moltora...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 4CREAZIONE GUIDATA INIZIOPer iniziare una creazione guidata diuna mascher...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 5CREAZIONE GUIDATA DATISe volessimo creare una maschera per interfacciare...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 6CREAZIONE GUIDATA ASPETTOPer scegliere il layout teniamopresente che:Una...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 7CREAZIONE GUIDATA FINALEMettiamo un nome proprio per lamaschera. La crea...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 8STRUTTURASi può passare davisualizzazionemaschera astrutturae da visuali...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 9STRUTTURAEtichette: Un’etichetta (o “label”) è una scritta indipendente ...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 10MODIFICHECaselle di testo etichette e tutti gli altri oggetti che si po...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 11SELEZIONI MULTIPLEPer selezionare più oggetti contemporaneamente, utili...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 12FORMATII formati più comuni sono disponibili sulla “Barra di formattazi...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 13UN PO’ D’ORDINENon è semplice ottenere una maschera con una disposizion...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 14FORMATIDa così……a cosìLa maschera è sempre la stessa, sono statimodific...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 15CASELLA DEGLI STRUMENTIQuando dobbiamo inserire altri oggetti oltre a q...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 16BOTTONE INSERIMENTO, AZIONESe vogliamo inserire un bottone sulla masche...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 17BOTTONE ASPETTO, NOMESu un bottone si può mettere un’icona, oppure unas...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 18BOTTONE RISULTATOAlla fine avremo un bottoncino sulla maschera. Potrà e...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 19MASCHERE TABULARIUna maschera tabulare permette di visualizzare più rec...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 20MASCHERE TABULARIGli oggetti inseriti nell’ “Intestazione maschera” ver...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 21SOTTOMASCHEREUna maschera con sottomaschera è una struttura tipica diAc...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 22MASCHERA CON SOTTOMASCHERASottomascheraMascheraIn questo esempio la mas...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 23DIFFERENZE CREAZIONE GUIDATA DATINel 3°passo della creazione guidata po...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 24DIFFERENZE CREAZIONE GUIDATA RAGGRUPPAMENTOIn questo caso, prima di per...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 25DIFFERENZE CREAZIONE GUIDATA SALVATAGGIOIl settimo e ultimo passo ci ch...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 26STRUTTURASottomascheraMascheraSe si utilizza una vecchia versione di Ac...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 27PROPRIETÀOgni singolo oggetto contenuto nella maschera, la maschera ste...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 28REPORTLe maschere permettono di trattare i dati esclusivamente aschermo...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 29CREAZIONE GUIDATA INIZIOPer iniziare una creazione guidata di un report...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 30CREAZIONE GUIDATA DATISe volessimo creare un report per stampare l’anag...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 31CREAZIONE GUIDATA ORGANIZZAZIONEAggiungere un “livello di gruppo”signif...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 32CREAZIONE GUIDATA ASPETTOL’impaginazione del report va scelta inbase al...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 33CREAZIONE GUIDATA FINALEMettiamo un nome proprio per ilreport. La creaz...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 34STRUTTURASi può passare davisualizzazioneanteprima report astrutturae d...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 35STRUTTURAI metodi di selezione, di modifica e di inserimento degli ogge...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 36SEZIONIUn oggetto inseritonella “Intestazionereport” verrà stampatosolo...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 37SEZIONIIntestazioneReportIntestazione PaeseCorpoIntestazionePaginaFine ...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 38RAGGRUPPAMENTOIl bottone apre la finestra“Ordinamento eRaggruppamento”Q...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 39PROPRIETÀOgni singolo oggetto contenuto nel report, il report stesso e ...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 40ORIGINE RECORDOgni maschera e ogni report dispongono di una proprietà “...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 41L’origine record può essere unatabella...…una queryprecedentemente salv...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 42ELENCO CAMPIUtilizzando la finestra “Elenco campi” sipossono vedere i c...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 43CALCOLIPer aggiungere un calcolo ad un report (o anche ad unamaschera: ...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 44CALCOLIab| è lo strumento per disegnare unanuova casella di testo nel p...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 45CALCOLIPer associare la casella ad un calcolo si può scrivere ilcalcolo...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 46CALCOLIUna volta scritto il calcolo (preceduto dal segno =) questoverrà...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 47CALCOLI DI GRUPPOIn una sezione di un report si può inserire un calcolo...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 48MASCHERE NON ASSOCIATEE’ possibile costruire maschere non associate ai ...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 49MASCHERE NON ASSOCIATEIn questi casi può essere utile eliminare gli ele...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 50Regole di avvioStrumenti -> AvvioN.B. per aggirare le regole di avvio a...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 51MASCHERE NON ASSOCIATEUna maschera non associata può anche servire per ...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 52ESEMPIO DI INTERAZIONELa query èl’origine recordper il report equindi v...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 53ESEMPIO DI INTERAZIONEBetween [Forms]![frmRichiesta]![txtDataDa] And [F...
BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 5420002000BIBLIOGRAFIAMANUALI SEMPLICIGreg Harvey, ”Access 2000 for Dummi...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Access frmrpt

417 views

Published on

prova

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Access frmrpt

  1. 1. Appunti didi Annamaria VecchiMICROSOFT ACCESSMaschere, report, creazione dell’applicazione
  2. 2. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 2MASCHERECostituiscono l’interfaccia utente deldatabase.In pratica, una volta finito il lavoro sul fileAccess, chi lo usa dovrebbe vedere i dati emodificarli solo tramite maschere.Si possono creare maschere sempliciutilizzando delle creazioni guidate, ma piùspesso occorre intervenire manualmente, perpotenziarne il funzionamento.
  3. 3. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 3MASCHERELe creazioni guidate di Access generano maschere in modo moltorapido, utilizzando formati standard.Se dobbiamo creare maschere per l’accesso ai dati partire da unacreazione guidata è l’idea migliore.Maschera a colonne(maschera singola)Maschera tabulare(maschere continue)
  4. 4. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 4CREAZIONE GUIDATA INIZIOPer iniziare una creazione guidata diuna maschera dobbiamo fare doppioclick sull’icona appositaDobbiamo poi scegliere da quali tabelleo query prelevare i campi davisualizzare attraverso la maschera.I campi che ci interessano devonoessere spostati nel riquadro di destrautilizzando le freccine.12
  5. 5. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 5CREAZIONE GUIDATA DATISe volessimo creare una maschera per interfacciare la tabella “Clienti”, in questafase dovremmo portare nel riquadro di destra tutti i campi della tabella “Clienti”3Elenco tabelle/query Se la mascheradeve servire ancheper l’inserimento dinuovi record nellatabella, convienescegliere di vederesulla maschera tuttii campi contenutinella tabella.
  6. 6. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 6CREAZIONE GUIDATA ASPETTOPer scegliere il layout teniamopresente che:Una maschera a colonne visualizzaun record alla volta.Una maschera tabulare visualizzapiù record per voltaLe impostazioni grafiche dellamaschera si possono scegliere apiacere. Se preferiamopersonalizzare in seguito colori,caratteri e bordi, scegliamo qui lostile “Standard”, cioè il più neutrodi tutti.45
  7. 7. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 7CREAZIONE GUIDATA FINALEMettiamo un nome proprio per lamaschera. La creazione guidatasalverà la maschera per noi.Alla fine otteniamo la nostramaschera. Non molto elaborata,ma personalizzarla ed arricchirlaè un compito che tocca a noi.67
  8. 8. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 8STRUTTURASi può passare davisualizzazionemaschera astrutturae da visualizzazionestruttura amaschera
  9. 9. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 9STRUTTURAEtichette: Un’etichetta (o “label”) è una scritta indipendente dal db.Si può modificare a piacere in visualizzazione struttura.In visualizzazione maschera le etichette si presentano esattamente come in struttura.Caselle di testo: Una casella di testo ( o “textbox”) è un oggetto legato ad un campo del db.Deve contenere il nome del campo cui è legata.In visualizzazione maschera le caselle di testo visualizzano e permettono di modificare i dati del db.strutturamascheraEtichetta Casella di testo
  10. 10. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 10MODIFICHECaselle di testo etichette e tutti gli altri oggetti che si possono disegnare sulle maschere seguonoi metodi di modifica generali degli oggetti grafici negli applicativi WindowsUn click sull’oggetto perselezionarlo.L’oggetto selezionato presenta 8quadratini sul bordo.Con la manina nera aperta si puòspostare l’oggetto.Puntando su uno dei quadratini etrascinando si puòridimensionare l’oggetto..Le caselle di testo si muovono sempre portandosi dietro la propria etichetta. Le etichette si muovono portandosi dietrola casella a cui sono abbinate.Per muovere separatamente i due oggetti bisogna trascinare utilizzando il quadretto più grande posto in alto a sinistradell’oggetto..
  11. 11. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 11SELEZIONI MULTIPLEPer selezionare più oggetti contemporaneamente, utilizziamo una finestra di selezione, oppureclicchiamo sugli elementi successivi al primo tenendo premuto il tasto SHIFT.Gli oggetti selezionati insieme, vengono formattati, spostati, ridimensionati insieme.Una “finestra di selezione”,nasce trascinando da unqualunque punto neutro (nonsu un oggetto) dellamaschera e seleziona tuttociò che attraversa(attenzione non tutto ciò checirconda!)
  12. 12. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 12FORMATII formati più comuni sono disponibili sulla “Barra di formattazione”Tipo di carattereAllineamenti del testorispetto all’oggetto in cui ècontenutoColore sfondoIl colore sfondo si utilizza anche per colorare lo sfondo della maschera. Basta selezionare il “Corpo” della mascheraprima di scegliere un colore.DimensionecarattereGrassetto,corsivo,sottolineatoColoreCarattereColoreBordoSpessoreBordoStile Bordo(in rilievo, ombreggiato ecc…)
  13. 13. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 13UN PO’ D’ORDINENon è semplice ottenere una maschera con una disposizione personale degli oggetti purmantenendola ordinata e piacevole alla vista.Ci sono degli strumenti che si trovano nel menù “Formato” che, selezionando più oggettiinsieme, ci aiutano ad allinearli, a renderli della stessa dimensione, a disporli alla stessadistanza l’uno dall’altro…
  14. 14. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 14FORMATIDa così……a cosìLa maschera è sempre la stessa, sono statimodificati colori, caratteri, allineamento, bordi ealcune caselle sono state disposte diversamente.
  15. 15. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 15CASELLA DEGLI STRUMENTIQuando dobbiamo inserire altri oggetti oltre a quelli generati con la creazione guidata, ci serve la“Casella degli strumenti” (o Toolbox). In genere compare da sola quando si passa sullavisualizzazione struttura, ma se così non fosse, possiamo visualizzarla usando l’apposito bottonedalla barra degli strumenti Standard.La bacchetta magica abilita le creazioni guidate per glioggetti che ne sono provvisti.Aa genera un’etichetta.Questo strumento permette di costruire un bottone.
  16. 16. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 16BOTTONE INSERIMENTO, AZIONESe vogliamo inserire un bottone sulla maschera, dobbiamo utilizzarel’apposito strumento sulla casella degli strumenti, poi cliccare sullamaschera nel punto in cui vogliamo posizionare il bottone.Un bottone non è solo un “disegno”. Vogliamoche quando lo si clicca succeda qualcosa.Access propone una serie di azionipreconfezionate tra cui possiamo sceglierequella da associare al nostro bottone.Le azioni sono divise in categorie per facilitarela scelta12
  17. 17. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 17BOTTONE ASPETTO, NOMESu un bottone si può mettere un’icona, oppure unascritta. Mai tutte e due le cose.Il nome del bottone ha importanza se si sa che inseguito modificheremo il codice associato.Altrimenti possiamo accettare la proposta diAccess.34
  18. 18. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 18BOTTONE RISULTATOAlla fine avremo un bottoncino sulla maschera. Potrà essere ridimensionato e spostato.Formattato solo per ciò che riguarda gli eventuali caratteri della scritta che contiene. Il fondosarà comunque solamente grigio.Per provare se il bottone funziona,dobbiamo passare alla visualizzazionemaschere e cliccarlo.Aggiungendo bottoni alle mascherepossiamo arricchirne le funzionalità erenderle più comode da usare.5
  19. 19. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 19MASCHERE TABULARIUna maschera tabulare permette di visualizzare più record per volta proprio come in una tabella.La creazione guidata si svolge nello stesso modo di sempre.La visualizzazione struttura spesso è più complessa da utilizzare rispetto alle maschere acolonne, perché siamo obbligati ad utilizzare più sezioni per ottenere gli effetti voluti.
  20. 20. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 20MASCHERE TABULARIGli oggetti inseriti nell’ “Intestazione maschera” verrannovisualizzati una sola volta nella parte superiore della mascheraGli oggetti inseriti nel “Piè di Pagina maschera” verrannovisualizzati una sola volta nella parte inferiore della mascheraGli oggetti inseriti nel“Corpo” verrannovisualizzati tante voltequanti saranno i recordvisualizzatiI bottoni non fannoeccezione.Ovviamente è utileposizionarli nel “Corpo”solo se svolgonoun’azione dedicata alsingolo record. Peresempio un “EliminaRecord”
  21. 21. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 21SOTTOMASCHEREUna maschera con sottomaschera è una struttura tipica diAccess.Serve per ottenere una maschera in cui i dati siano“raggruppati”.In genere si utilizza per raccogliere in una sola maschera datiprovenienti da più tabelle relazionate tra loro ed organizzare idati in modo che la lettura e l’inserimento siano più comodi.La creazione guidata ci aiuta a costruire questa struttura.Dobbiamo sempre ricordare che, nonostante si abbial’impressione di utilizzare una sola maschera, la struttura amaschera e sottomaschera è costituita da due mascheredistinte.
  22. 22. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 22MASCHERA CON SOTTOMASCHERASottomascheraMascheraIn questo esempio la maschera contiene dati provenienti dalla tabella “Categorie”, la sottomaschera contiene datiprovenienti dalla tabella “Prodotti”.La sottomaschera è sempre una maschera a tabulare o una maschera a foglio dati, la maschera è sempre unamaschera a colonne.
  23. 23. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 23DIFFERENZE CREAZIONE GUIDATA DATINel 3°passo della creazione guidata posso sceglier e di prelevare dati da più tabelle.3Elenco tabelle/queryAlcuni campi liprendiamo dallatabella “Categorie”Altri campi liprendiamo dallatabella “Prodotti”
  24. 24. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 24DIFFERENZE CREAZIONE GUIDATA RAGGRUPPAMENTOIn questo caso, prima di permetterci di scegliere l’aspetto della maschera, la creazione guidata cipropone, come 4°passo, di costruire una struttura a sottomaschera.4I raggruppamenti propostivengono individuati in basealle relazioni esistenti tra letabelle coinvolte. Se non cifossero relazioni valide tra letabelle, la creazione guidatanon sarebbe in grado diproporre alcunchéTra la tabella Categorie e latabella Prodotti, sussiste unarelazione Uno-a-molti.Anche nella maschera possoquindi far corrispondere aduna categoria molti prodotti.
  25. 25. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 25DIFFERENZE CREAZIONE GUIDATA SALVATAGGIOIl settimo e ultimo passo ci chiederà di salvare due maschere e non più solo una..7Anche se useremo questastruttura come un’unicamaschera, in realtà neabbiamo prodotte due.Il salvataggio quindi ci chiededue nomi separati per salvarele maschera e sottomaschera.
  26. 26. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 26STRUTTURASottomascheraMascheraSe si utilizza una vecchia versione di Access precedente alla 2000, la sottomaschera si presenterà come un rettangolobianco e si dovrà aprire la struttura solo in una finestra separata, facendo doppio click sul rettangolo stesso.
  27. 27. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 27PROPRIETÀOgni singolo oggetto contenuto nella maschera, la maschera stessa e le sezioni in cui èsuddivisa, hanno una serie di proprietà settabili.Punto di selezioneoggetto mascheraFinestra proprietàAttivazione finestraproprietàDalla “Finestra Proprietà” si possonoscegliere caratteristiche per gli oggetti chenon sono modificabili attraverso i comandidi menù o delle barre degli strumenti.La “Finestra Proprietà” viene visualizzataanche facendo doppio click su un oggettoo cliccando col tasto destro
  28. 28. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 28REPORTLe maschere permettono di trattare i dati esclusivamente aschermo.Se invece vogliamo stampare i dati, dobbiamo impaginarli,strutturarli, ordinarli e raggrupparli tramite un report.Un report si costruisce con la stessa logica delle maschere,anche se costituisce un tipo di output completamente diverso,visto che manca qualunque tipo di interattività verso l’utente.Su un report non ha senso inserire bottoni e le caselle di testosaranno comunque di sola lettura
  29. 29. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 29CREAZIONE GUIDATA INIZIOPer iniziare una creazione guidata di un reportdobbiamo fare doppio click sull’icona appositaDobbiamo poi scegliere da quali tabella oquery prelevare i campi da visualizzareattraverso il report.I campi che ci interessano devono esserespostati nel riquadro di destra utilizzando lefreccine.12
  30. 30. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 30CREAZIONE GUIDATA DATISe volessimo creare un report per stampare l’anagrafica Clienti, in questa fase dovremmoportare nel riquadro di destra i campi della tabella “Clienti” che ci interessano3Elenco tabelle/query Il report nonpermette dimodificare oinserire i dati nellatabella, quindi èutile sceglieresolamente i campiche effettivamentesi vogliono vederein stampa.
  31. 31. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 31CREAZIONE GUIDATA ORGANIZZAZIONEAggiungere un “livello di gruppo”significa scegliere un campo tramite ilquale raggruppare i record. In questoesempio invece di stampare un elencoclienti unico, stampiamo tanti gruppisuddivisi per nazione.Se vogliamo che i record sianostampati ordinati secondo un criterio,dobbiamo impostare le chiavi diordinamento in questo passaggio.Possiamo scegliere un massimo di 4chiavi di ordinamento successive.45
  32. 32. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 32CREAZIONE GUIDATA ASPETTOL’impaginazione del report va scelta inbase alla quantità di campi davisualizzare. Se sono molti è meglioimpostare una stampa in orizzontale eun layout allineato a sinistraLo stile da scegliere è ininfluente.Successivamente sarà possibilemodificare l’aspetto del reportlavorando sulla sua struttura.67
  33. 33. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 33CREAZIONE GUIDATA FINALEMettiamo un nome proprio per ilreport. La creazione guidata salverà ilreport per noi.Alla fine otteniamo il nostro report.Se vogliamo personalizzarlo edarricchirlo dobbiamo lavoraremanualmente sulla struttura.89
  34. 34. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 34STRUTTURASi può passare davisualizzazioneanteprima report astrutturae da visualizzazionestruttura aanteprima report
  35. 35. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 35STRUTTURAI metodi di selezione, di modifica e di inserimento degli oggettipresenti su un report sono esattamente gli stessi che abbiamogià visto sulle maschere.Quindi per trattare etichette e caselle di testo possiamo riferirciai contenuti delle pagine 9-15.L’uso dei colori è meno indicato sui report visto chenormalmente verranno stampati in bianco e neroSi possono aggiungere a piacere etichette e decorazioni. Nonha senso mettere bottoni perché non sarebbero comunqueutilizzabili.L’unica difficoltà che si può incontrare nella modifica dellastruttura dei report può essere l’uso delle molte sezioni in cuisono divisi.
  36. 36. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 36SEZIONIUn oggetto inseritonella “Intestazionereport” verrà stampatosolo sulla prima paginadel reportUn oggetto inseritonella “Intestazionepagina” verrà stampatosul bordo superiore diogni pagina del reportOgni livello di gruppoha una suaintestazione. In“Intestazione Paese”mettiamo gli oggetti cheverranno stampatiall’inizio di ogni gruppostampato.Un oggetto inserito nellasezione “Corpo” vienestampato una volta perogni record.Un oggetto inserito nella“Piè di pagina pagina”verrà stampato sul bordoinferiore di ogni pagina delreportUn oggetto inserito nel“Piè di pagina report”verrà stampato solosull’ultima pagina delreport
  37. 37. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 37SEZIONIIntestazioneReportIntestazione PaeseCorpoIntestazionePaginaFine reportPiè di paginareportIntestazionePagina
  38. 38. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 38RAGGRUPPAMENTOIl bottone apre la finestra“Ordinamento eRaggruppamento”Questo simbolo indica che i dati sono raggruppati per Paese.Il simbolo non c’è: i dati sonosolo ordinati per NomeSocietàPer aggiungere un piè dipagina ad un gruppo bastaimpostare a Sì la proprietà“Piè di pagina”Per rimuovere un livello di gruppo basta impostare a No leproprietà “Intestazione” e “Piè di pagina”. Attenzione, però.Le sezioni corrispondenti e il loro contenuto verrannoeliminati dalla struttura del report.
  39. 39. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 39PROPRIETÀOgni singolo oggetto contenuto nel report, il report stesso e le sezioni in cui è suddiviso, hannouna serie di proprietà settabili. Punto di selezioneoggetto mascheraFinestra proprietàAttivazione finestraproprietàDalla “Finestra Proprietà” si possonoscegliere caratteristiche per gli oggetti chenon sono modificabili attraverso i comandidi menù o delle barre degli strumenti.
  40. 40. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 40ORIGINE RECORDOgni maschera e ogni report dispongono di una proprietà “Origine Record” (Nella scheda “Dati”della “finestra proprietà”) che definisce quale parte del Database è visibile e quindi utilizzabiledalla maschera o dal report.A volte, per visualizzare sulla maschera o sul report un dato non incluso dall’inizio si devemodificare l’Origine record
  41. 41. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 41L’origine record può essere unatabella...…una queryprecedentemente salvata...…o una query (istruzione SQL)creata internamente allamascheraORIGINE RECORDAvvioGeneratore diquery
  42. 42. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 42ELENCO CAMPIUtilizzando la finestra “Elenco campi” sipossono vedere i campi del Db effettivamenteinclusi nell’origine record.Per aggiungere sul report o sulla mascheraun controllo (per esempio una casella di testo)legata ad un campo presente nell’elencocampi, basta trascinare il campo stessodall’elenco campi alla zona della maschera odel report in cui si vuole piazzare la nuovacasella.Bottone “Elenco Campi”Elenco Campi da unaquery salvataElenco Campi da unatabellaQuando si trascina uncampo il puntatore sitrasforma in un piccolorettangolo.
  43. 43. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 43CALCOLIPer aggiungere un calcolo ad un report (o anche ad unamaschera: la tecnica è esattamente la stessa) possiamolavorare in due modi.La prima possibilità consiste nel generare un campo calcolatonella query associata al report (o alla maschera) e poi trascinarequesto nuovo campo dall’elenco campi.Oppure si può disegnare una nuova casella di testo edassociarla direttamente ad una formula.Entrambi i metodi sono validi. Spesso per comodità si sceglie ilsecondo. Vediamo come si fa.
  44. 44. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 44CALCOLIab| è lo strumento per disegnare unanuova casella di testo nel punto chesi ritiene più opportunoQuando si disegna una nuova Casella di testo,viene disegnata automaticamente ancheun’etichetta. Se non serve si può cancellare oppuretagliare e incollare in un’altra zona.Le nuove caselle sono “Non associate”, cioè non sonoabbinate a nulla. Né ad un campo del db né ad un calcolo.
  45. 45. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 45CALCOLIPer associare la casella ad un calcolo si può scrivere ilcalcolo che occorre direttamente nella casella di testo,oppure all’interno della proprietà “Origine controllo” dallafinestra Proprietà della Casella di Testo.Volendo ci si può servire anche delgeneratore espressioni, avviabile dalbottoncino con i tre pallini.
  46. 46. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 46CALCOLIUna volta scritto il calcolo (preceduto dal segno =) questoverrà visualizzato sia nella proprietà “Origine controllo” siadentro la “Casella di testo”I calcoli inclusi in maschere o report verranno eseguiti ogni volta che chiederemo di visualizzare la maschera o ilreport.
  47. 47. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 47CALCOLI DI GRUPPOIn una sezione di un report si può inserire un calcolo “di fondo colonna” come una somma, unconteggio, una media ecc…Un calcolo inserito in “Piè di pagina” del gruppo si riferirà a tutti i dati del gruppo. In questo esempioconteremo quanti sono i clienti per ogni paese.Lo stesso calcolo inserito a “piè di pagina pagina” conterà quanti clienti sono elencati per ogni pagina,inserito a “piè di pagina report” conterà quanti clienti sono elencati in tutto il report.
  48. 48. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 48MASCHERE NON ASSOCIATEE’ possibile costruire maschere non associate ai dati del database, cioè maschere che nonhanno un’origine record..Per esempio maschere che abbiano la funzione di Menù oppure di richiesta dati o informazioniall’utente.Una semplicemaschera di questo tipopermette di aprire lealtre maschere e ireport creati e serve damenù principale per lanostra applicazioneLe maschere nonassociate ai dati del DBsi costruisconopartendo da unastruttura vuota. Inquesto caso lacreazione guidatasarebbe inadatta esuperflua.
  49. 49. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 49MASCHERE NON ASSOCIATEIn questi casi può essere utile eliminare gli elementi della maschera che servono solo quando sideve lavorare sui dati.
  50. 50. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 50Regole di avvioStrumenti -> AvvioN.B. per aggirare le regole di avvio aprire il file MDB tenendo premuto SHIFTTitolo ed iconada sostituire aquelli standard diAccessPer eliminare tutti i comandi di menù e da barra degli strumentiche permettono di modificare gli oggettiPer visualizzare il mio menù al posto della finestra database
  51. 51. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 51MASCHERE NON ASSOCIATEUna maschera non associata può anche servire per richiedere dati o informazioni all’utente. Inquesti casi è una buona idea battezzare gli elementi della maschera con nomi significativiUsando la finestra proprietà possiamobattezzare ogni singolo oggettoimpostando il “Nome elemento”btnOKtxtDataDatxtDataAcboCat
  52. 52. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 52ESEMPIO DI INTERAZIONELa query èl’origine recordper il report equindi vieneeseguitaall’apertura delreport.Il click sulbottoneapre ilreportL’utenteutilizza lamascheraperintrodurre iparametrichevengonopassaticome criterialla query
  53. 53. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 53ESEMPIO DI INTERAZIONEBetween [Forms]![frmRichiesta]![txtDataDa] And [Forms]![frmRichiesta]![txtDataA][Forms]![frmRichiesta]![cboCat]Il trucco sta nel modo di scrivere i parametri richiamando la maschera di input. Ci si puòaiutare con il generatore per impostare correttamente le espressioni
  54. 54. BlueLight Software – Appunti di Microsoft Access 5420002000BIBLIOGRAFIAMANUALI SEMPLICIGreg Harvey, ”Access 2000 for Dummies", Apogeo - IDG Books,1999, ISBN 88-7303-554-XCatapult, “Microsoft Access 2000 - Passo per Passo”, MondadoriInformatica-Microsoft Press 1999, ISBN 88-7131-965-6.MANUALI COMPLETI“Access 2000”, Collana “I Miti” - Mondadori Informatica, 2000, ISBN88-8331-147-7V.Andersen, “Access Soluzioni dalla A alla Z”, Collana “I Miti” -Mondadori Informatica, 2000, ISBN 88-8331-465-4John L. Viescas, ”Microsoft Access 2000 Guida aluso", MondadoriInformatica-Microsoft Press, 1999, ISBN 88-7131-954-0

×