Presentazione report fondi europei

577 views

Published on

0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
577
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione report fondi europei

  1. 1. OSSERVATORIOEUROPALAB
  2. 2. Fondi europei,croce o delizia?
  3. 3. FONDI EUROPEIQuali obiettivi si prefiggono?Da dove provengono?Come vengono spesi?Quanti vengono dispersi?
  4. 4. DA DOVE PROVENGONO I FONDI?Il bilancio dellUE è alimentato da 3 tipi di entrate fiscali detteRISORSE PROPRIE1. RISORSE PROPRIE TRADIZIONALI (dazi doganali)riscossi sulle merci che entrano nell‘Unione2. RISORSE BASATE SULL’IMPOSTA SUL VALOREAGGIUNTO (IVA)3. RISORSE BASATE SUL REDDITO NAZIONALE LORDO(RNS) contributo basato sul prodotto nazionale lordo diogni stato membroLa terza risorsa garantisce lequilibrio del bilancio. Gli stati membri finanziano ilbilancio europeo a seconda della loro capacità contributiva, che vienedeterminata con vari criteri (livello dello sviluppo economico, numero degliabitanti, PIL pro capite)
  5. 5. SALDO NEGATIVO ITALIAL’Italia, nel periodo compreso tra il 2007e il 2011, ha registrato un saldo negativodi22 miliardi €tra contributi destinati al bilancioeuropeo e fondi usati
  6. 6. FONDI EUROPEI, COSA FINANZIANO?- IMPRESE- ENTI LOCALI- RICERCA- FORMAZIONE
  7. 7. FONDI STRUTTURALI, OBIETTIVI- OBIETTIVO CONVERGENZA (relativo a FESR, FSE eFondo di coesione) - favorire lo sviluppo delle Regioni“svantaggiate”, attraverso il sostegno finanziario agliinvestimenti dei Soggetti Privati e Pubblici nel socio sanitario,turismo, ambiente, agricoltura, ricerca, formazione, innovazione- OBIETTIVO COMPETITIVITA’ regionale e occupazione(relativo a FESR e FSE) - rafforzare la competitività delleregioni nonché l’occupazione a livello regionale, attraversofinanziamenti a Imprese, Enti Pubblici e Università- OBIETTIVO COOPERAZIONE territoriale europea(relativo al FESR) - promuovere e finanziare la cooperazionetransfrontaliera, mediante iniziative congiunte a livello locale eregionale
  8. 8. CHI GESTISCE I FONDI?La Commissioneeuropea è responsabilein ultima istanzadell’esecuzione delbilancio. Nella pratica,il bilancio UE vienespeso in larga parte (76% circa) nell’ambitodella cosiddettagestione condivisa, invirtù della quale sonole autorità degli Statimembri, e non i servizidella Commissione, agestire le spese.
  9. 9. Italia, criticità nella gestione indirettaFONTE: Ragioneria generale dello Stato - giugno 2012Pagamenti fermi al 22,60%Attuazione degli impegni pari al 53,90%
  10. 10. Italia, criticità nella gestione indirettaFONTE: Ragioneria generale dello Stato - giugno2012- frammentazione degli interventi- confusione tra gestione e programmazione- dirottamento fondi su programmi pocostrategici
  11. 11. AMBITI DI INTERVENTO- RIQUALIFICAZIONE AREE URBANE, INDUSTRIALI ECOMMERCIALI (36,2%)- MOBILITA’ (33,3%)- SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO (11,9%)- TUTELA DEL PATRIMONIO ARTISTICO E CULTURALE(11,4%)- INCLUSIONE SOCIALE ED EFFICIENZA ENERGETICA(7,2%)
  12. 12. COME VENGONO SPESI I FONDI?
  13. 13. GESTIONE DIRETTA, SEGNALI DI SPERANZA- FINANZIAMENTO DIRETTO PER 7.000IMPRESE ED ENTI- ITALIA PRIMA IN EUROPA PER NUMERO DIENTI E IMPRESE BENEFICIARIE DIFINANZIAMENTI A GESTIONE DIRETTA- LIMITE AMMONTARE PROGETTI
  14. 14. GESTIONE DIRETTA, DISTRIBUZIONEGEOGRAFICA
  15. 15. MONITORAGGIO
  16. 16. GRAZIE PER L’ATTENZIONEPaolo CarotenutoAssociazione Prospettiva EuropeaAssociazione Prospettiva EuropeaAssociazione Prospettiva Europea ––– Osservatorio EuropalabOsservatorio EuropalabOsservatorio Europalab

×