Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

20190723 smartoperations - Healthcare

Loading in …3
×

Check these out next

1 of 17 Ad
1 of 17 Ad
Advertisement

More Related Content

Advertisement

20190723 smartoperations - Healthcare

  1. 1. SMART OR – UNA SOLUZIONE PER LA PIANIFICAZIONE DELL’ATTIVITÀ CHIRUGICA IN ELEZIONE http://www.smartoperations.it info@smartoperations.itSede Legale: Via Madonna del Piano 6, CAP 50019 - Sesto Fiorentino (FI) P.IVA 06498400487 Sede Operativa: Piazza Ciardi, 25 59100 Prato (PO) - c/o PIN s.c.r.l. Smartoperations s.r.l. A spin-off company from:
  2. 2. SMART OR • è un applicativo per la pianificazione dell’attività chirurgica in elezione • si basa su un approccio innovativo alla pianificazione denominato Enhanced Master Surgical Scheduling (EMSS) • implementa un modello di programmazione lineare mista multi-obiettivo che determina il numero ed il tipo (famiglia) di interventi da eseguire in ogni sala operatoria per ogni giorno dell’orizzonte di pianificazione (2 settimane/1 mese) • consente di ottenere schedule efficienti, robuste, orientate al lungo periodo ed eque. • consente di valutare on-line gli effetti di eventuali modifiche da approntare, ex-post, alla programmazione prodotta dal modello.
  3. 3. La pianificazione dell’attività chirurgica in elezione • è un processo complesso, richiede, infatti, di: • contemperare esigenze, spesso in conflitto, di molteplici stakeholder • gestire risorse scarse che si trovano upstream e/o downstream rispetto alla sala operatoria e che sono spesso condivise tra più specialistiche (e.g. i letti per la degenza) • gestire l’incertezza (sui tempi di sala/degenza e sulla disponibilità delle risorse) • è un processo critico, in quanto: • influenza pesantemente la produttività dell’ospedale e quindi i suoi costi e ricavi • influenza i tempi di attesa e quindi la soddisfazione del paziente • può essere causa di tensioni e conflitti • può creare situazione di rischio clinico dovute al sovraffollamento dei reparti e al protrarsi delle sedute oltre gli orari previsti
  4. 4. L’ Enhanced Master Surgical Scheduling (EMSS) E’ un approccio alla programmazione di medio termine che prevede: • La clusterizzazione, basata sulla codifica ICD9CM, delle procedure chirurgiche in gruppi omogenei (denominati famiglie iso-risorse) rispetto al consumo di risorse (sale operatorie, letti per la degenza, equipe chirurgiche ecc..) • L’assegnazione di ogni paziente in lista di attesa ad una famiglia iso-risorse • L’individuazione su base mensile/quindicinale del numero di interventi da effettuare in ciascuna seduta operatoria e della famiglia alla quale tali interventi debbono appartenere 29/07/2019 OR1 OR2 OR3 OR4 OR5 08.30-09.00 URO-0-60-1 ORL-0-60-0 ORT-0-90-1 PED-0-60-0 ORA-0-60-0 09.00-09.30 URO-0-90-1 ORL-0-60-0 ORT-0-90-1 PED-0-60-0 ORA-0-60-0 09.30-10.00 URO-0-90-2 ORL-0-60-0 ORT-0-90-1 PED-0-60-0 ORA-0-60-0 10.30-11.00 URO-0-90-1 ORL-0-60-0 ORT-0-90-1 PED-0-60-0 ORA-0-60-0 11.30-12.00 ORL-0-60-0 ORT-0-90-1 ORA-0-60-0 12.30-13.00 ORL-0-60-0 ORT-0-90-1 ORA-0-60-0 13.30-14.00 URO-0-90-1 OPH-0-60-1 ORT-0-90-1 NEO-0-60-2 ORA-0-60-1 14.30-15.00 URO-1-120-4 OPH-0-60-1 ORT-1-120-1 NEO-0-60-3 ORA-0-60-1 15.30-16.00 OPH-0-90-1 ORT-0-90-1 NEO-0-60-1 ORA-0-60-1 16.30-17.00 OPH-0-60-1 ORT-0-90-1 NEO-0-60-2 ORA-0-60-1 17.30-18.00 OPH-0-60-1 ORT-1-60-1 18.30-19.00 19.30-20.00 URO-0-90-1 URO-0-60-1 URO-0-90-2 POST SURGICAL BEDS
  5. 5. Modello di ottimizzazione - input Riceve in input: • liste di attesa (organizzate in famiglie iso-risorse) • il numero di letti per degenza allocati all’attività in elezione nei vari reparti (DS, week-hospital, chirugia ecc) • una griglia di programmazione che indica per ogni giorno/sessione/sala, la specialità che occuperà la sala, il regime di ricovero dei pazienti che saranno operati (DS, ORD, ecc..) e la durata della sessione • (eventuali) preassegnate ovvero delle indicazioni, provenienti dagli specialisti, sul numero ed il tipo di interventi da collocare all’interno di specifiche sessioni.
  6. 6. Modello di ottimizzazione - output • uno schema di programmazione che indica, per ogni giorno/sessione/sala il numero di interventi da eseguire e la famiglia iso-risorse di ciascun intervento • Statistiche in merito a: • la durata attesa di ogni sessione • l’occupazione dei letti di degenza per ogni giorno dell’orizzonte di pianificazione • Il case mix realizzato
  7. 7. 7 Modello di ottimizzazione - obiettivi 5 obiettivi • il rispetto delle due-date, si dà la priorità alla programmazione di interventi appartenenti a famiglie per le quali, in lista di attesa, è presente un numero elevato di interventi in scadenza (soprattutto se in Classe 1) • il consumo delle liste più lunghe, si dà la priorità alla programmazione di interventi appartenenti a famiglie per le quali, in lista di attesa, è presente un numero molto elevato di interventi • il livellamento dell’utilizzazione delle sale su un valore target da fissare • il livellamento dell’utilizzazione dei letti su un valore target da fissare • la schedulazione del maggior numero possibile di interventi L’importanza di ciascun obiettivo può essere “pesata” in modo tale che la soluzione ottenuta “assomigli” maggiormente alla soluzione che si otterebbe ottimizzando rispetto all’obiettivo a cui si assegna il peso maggiore
  8. 8. Input: parametri del modello Input: eventuali preassegnate
  9. 9. Input: durata, tipo e specialità assegnata ad ogni sessione
  10. 10. Letti allocati all’attività in elezione in ciascun reparto
  11. 11. Output: numero e tipo di interventi da eseguire e occupazione attesa delle sale
  12. 12. Output: Letti allocati, occupati e liberi per ogni giorno dell’orizzonte di pianif.
  13. 13. Prima implementazione: progetto di ricerca IBIS-Lab - AOU Meyer • Periodo di analisi: • Gennaio 2013-Ottobre 2013 (Prima), • Novembre 2013-Luglio 2014 (Dopo)*. • La sperimentazione si riferisce a una versione del modello appositamente studiata e parametrizzata per l’ospedale in esame. RISULTATIPRIMAIMPLEMENTAZIONE I risultati di questo progetto sono riportati in dettaglio in: Visintin, F., Cappanera P., Banditori C., Danese P. (2017). Development and Implementation of an Operating Room Scheduling Tool: An Action Research, Production Planning and Control, Vol 28(9), p. 758-775 I modelli studiati e parametrizzati ad-hoc per l’ospedale in esame sono riportati in: Banditori C., Cappanera P., Visintin F. (2013). A combined optimization–simulation approach to the master surgical scheduling problem. IMA Journal of Management Mathematics (ISSN:1471-6798), Vol 24 (2), p. 155-187 Cappanera P., Visintin F., Banditori C. (2014) Comparing resource balancing criteria in master surgical scheduling: a combined optimisation-simulation approach, International Journal of Production Economics, Vol 158(12), p.179-196 Visintin F., Cappanera P., Banditori C. (2016). Evaluating the impact of flexible practices on the master surgical scheduling process: an empirical analysis, Flexible Services and Manufacturing Journal, Vol 28(1), p.182-205 Cappanera P., Visintin F., Banditori C. (2018). Addressing Conflicting Stakeholders' Priorities in Surgical Scheduling by Goal Programming, Flexible Services and Manufacturing Journal, 30(1-2), p.252-271 M'Hallah, R., Visintin, F. (2019). Stochastic model for scheduling elective surgeries in a cyclic Master Surgical Schedule, Computers and Industrial Engineering, Vol. 129, March, p. 156-168
  14. 14. INTERVENTI ESEGUITI & UTILIZZAZIONE SALE PRIMA DOPO Δ Ore sala disponibili (spending review) 201.9 176 -12.8% Media interventi/settimana eseguiti [N interventi/Ore sala disponibili] 0.48 0.54 +28.8% Utilizzazione media sale operatorie [%] 69.3 78.1 +8.8 % Utilizzazione media letti in chirurgia [%] 74.6 72.5 -2.1 % Utilizzazione media letti in day surgery [%] 66.42 77.14 +10.72 %
  15. 15. 15 COMPLESSITÀ DEL CASE MIX PRIMA DOPO Δ Tempo sala medio interventi ordinari [min] 97.96 103.94 +5.98 (+6%) Degenza media interventi ordinari [giorni] 2.7 2.9 +0.2 (+7.41%) Tempo sala medio interventi Day Surgery [min] 52.28 52.37 +0.09 (+0.17%) Degenza media Day Surgery [day] 0.05 0.02 -0.03 (-60%)
  16. 16. 16 UTILIZZAZIONE LETTI PRIMA DOPO Δ LETTI ORDINARI Letti disponibili [letti] 28 28 0 (0%) Utilizzazione media [letti] 20.9 20.3 -0.6 (-0.03%) Overbooking % 9.23% 1.07% -8.16% DAY SURGERY Letti disponibili [letti] 14 14 0 Utilizzazione media [letti] 9.3 10.8 +1.5 (16.1%) Overbooking % 6.65% 2.2% -4.45%
  17. 17. CONTACT www.smartoperations.it info@smartoperations.it Sede Legale: Via Madonna del Piano 6, CAP 50019 - Sesto Fiorentino (FI) P.IVA 06498400487 Sede Operativa: Piazza Ciardi, 25 59100 Prato (PO) - c/o PIN s.c.r.l. Smartoperations s.r.l. Filippo Visintin Co-founder, Senior Partner filippo.visintin@smartoperations.it

×