Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Workshop su La biblioteca digitale  Urbino 12 maggio 2011 Sebastiano Miccoli (Biblioteca Area GEPS – Università degli Stud...
Il primo volume stampato da una University Press: Two treatises of the Lord his holie svpper: the one instrvcting the serv...
 
La tradizione continua anche in tempi più recenti …
…  malgrado la penuria di risorse imposta dal periodo storico
Iniziative editoriali si situano accanto ad ogni Ateneo Il *fenomeno religioso nei paesi dell'Unione europea : lezioni ad ...
…  a ogni latitudine …
<ul><li>Cosa è cambiato oggi? </li></ul><ul><li>Rapida evoluzione tecnologica: gli strumenti per la disseminazione della r...
1. … technologie d'abord : tre esempi <ul><li>Millennium Book  – Un libro al minuto: una forma di self-publishing legata a...
 
 
 
2. Nuovi strumenti, vecchi modelli:  reader pays <ul><li>Al mutamento  quantitativo  imposto dall’evoluzione tecnologica (...
2. Nuovi strumenti, vecchi modelli:  serials pricing crisis & permission crisis <ul><li>Il permanere del modello economico...
 
Anche il panorama italiano offre spunti problematici  Un gruppo-campione di riviste che, con l’aggiunta della versione on ...
2. Nuovi strumenti, vecchi modelli:  le soluzioni It is beyond comprehension that access to publicly-funded research resul...
3. Nuovi strumenti, nuove forme testuali Iniziamo da una metafora di Michel Melot … «Se oggi dovessi definire un libro [.....
3. Nuovi strumenti, nuove forme testuali
 
Cotoneschi, Patrizia   e   Pepeu, Giancarlo (eds.)   (2005)   Lo stato dell'arte dell'editoria elettronica negli atenei it...
Per un modello di University press: alcuni elementi distintivi 1. Processo di produzione dei contenuti 2. Servizio di cons...
Per un modello di University press: che fare? In buona sostanza, la questione dell’accesso aperto alla comunicazione scien...
Per un modello di University press Se è vero che le università «want to establish an intellectual profile, they want to di...
Un esperimento urbinate http://ojs.uniurb.it/
Suggerimenti bibliografici Association of American Universities, Association of Research Libraries, The Coalition for Netw...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione workshop biblioteca digitale Urbino 2011-05-12

866 views

Published on

Cosa possono fare oggi le Università per la diffusione della produzione scientifica accademica? Una breve analisi della situazione

Published in: Education, Business
  • Be the first to comment

Presentazione workshop biblioteca digitale Urbino 2011-05-12

  1. 1. Workshop su La biblioteca digitale Urbino 12 maggio 2011 Sebastiano Miccoli (Biblioteca Area GEPS – Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”) Modelli di editoria scientifica in prospettiva digitale Faculty research and scholarship represent invaluable intellectual capital, but the value of that capital lies in its effective dissemination to present and future audiences. Dissemination strategies that restrict access are fundamentally at odds with the dissemination imperative inherent in the university mission(*) (*)The University's Role In The Dissemination Of Research And Scholarship – A Call to Action , February 2009, p. 1; Association of American Universities, Association of Research Libraries, The Coalition for Networked Information, National association of State Universities and Grant Colleges, disponibile alla URL: <http://www.arl.org/bm~doc/disseminating -research-feb09.pdf >
  2. 2. Il primo volume stampato da una University Press: Two treatises of the Lord his holie svpper: the one instrvcting the servants of God, … Written in the French tongue by Yues Rouspeau and Iohn de L'Espine ministers of the word of God, and latelie translated into English. Cambridge : Imprinted by Thomas Thomas, 1584.
  3. 4. La tradizione continua anche in tempi più recenti …
  4. 5. … malgrado la penuria di risorse imposta dal periodo storico
  5. 6. Iniziative editoriali si situano accanto ad ogni Ateneo Il *fenomeno religioso nei paesi dell'Unione europea : lezioni ad uso degli studenti / Franco Edoardo Adami. - Urbino : Quattro venti, 2002 . - 166 p. ; 24 cm.
  6. 7. … a ogni latitudine …
  7. 8. <ul><li>Cosa è cambiato oggi? </li></ul><ul><li>Rapida evoluzione tecnologica: gli strumenti per la disseminazione della ricerca, l’imperativo della missione universitaria, non sono più gli stessi. Le ICT hanno cambiato il contesto </li></ul><ul><li>Accanto a questa evoluzione, si registra il permanere di modelli economici legati al passato. Ciò ha messo in crisi il tradizionale rapporto tra editori e università, le cui biblioteche sono i principali acquirenti delle pubblicazioni scientifiche </li></ul><ul><li>Nuove forme testuali: non solo gli strumenti ma anche i prodotti della ricerca scientifica sono da pensare in una prospettiva differente. Assieme al concetto di proprietà intellettuale </li></ul>
  8. 9. 1. … technologie d'abord : tre esempi <ul><li>Millennium Book – Un libro al minuto: una forma di self-publishing legata alla forma cartacea </li></ul><ul><li>Filmato Flash </li></ul><ul><li>Self-publishing Giuffè : un esempio di servizi innovativi offerti da un editore tradizionale </li></ul><ul><li>http://self.giuffre.it </li></ul><ul><li>Open Monograph Press : un sistema di pubblicazione interamente pensato per gli ambienti digitali </li></ul><ul><li>http://pkp.sfu.ca/omp </li></ul><ul><li>(Vedi anche presentazione video) </li></ul>
  9. 13. 2. Nuovi strumenti, vecchi modelli: reader pays <ul><li>Al mutamento quantitativo imposto dall’evoluzione tecnologica (più documenti, più velocemente) non ha finora corrisposto un mutamento qualitativo nella filosofia di fondo della filiera editoriale. Il motivo principale sta nel fatto che il meccanismo di finanziamento dell’intero sistema resta invariato: </li></ul><ul><li>l’autore produce e propone la pubblicazione all’editore; </li></ul><ul><li>l’editore stampa e distribuisce l’opera, acquisendone il copyright; </li></ul><ul><li>il lettore finale (le biblioteche, nel caso della letteratura scientifica) paga il costo del prodotto, con l’acquisto del volume o la sottoscrizione di un abbonamento. </li></ul>
  10. 14. 2. Nuovi strumenti, vecchi modelli: serials pricing crisis & permission crisis <ul><li>Il permanere del modello economico reader pays nel nuovo ambiente digitale e globalizzato produce quattro effetti fondamentali: </li></ul><ul><li>sulla determinazione del valore economico di una pubblicazione </li></ul><ul><li>sulla capacità contrattuale delle biblioteche (malgrado i consorzi) </li></ul><ul><li>sul livello di servizio collegato a una pubblicazione </li></ul><ul><li>sul consolidarsi del fenomeno delle concentrazioni editoriali e del Big Deal </li></ul><ul><li>Gli esiti fino ad ora non sono stati propizi … </li></ul>
  11. 16. Anche il panorama italiano offre spunti problematici Un gruppo-campione di riviste che, con l’aggiunta della versione on line e dei backfiles, in un quinquennio fa registrare un aumento di più del 300% ARCHIVIO DI FILOSOFIA ESPERIENZE LETTERARIE RIVISTA DI CULTURA CLASSICA E MEDIOEVALE STORIOGRAFIA STUDI E PROBLEMI DI CRITICA TESTUALE STUDI NOVECENTESCHI
  12. 17. 2. Nuovi strumenti, vecchi modelli: le soluzioni It is beyond comprehension that access to publicly-funded research results is re-purchased with public funds (1) A partire dalla sempre più pressante evidenza di questa situazione, resa ancor più negativa dallo sviluppo dei mezzi tecnologici e qui riassunta in forma lapidaria da Claudia Lux, all’interno delle Università si sono fatte strada due ipotesi di soluzione 1 . Un nuovo modello economico : Author / Institution pays , i costi della pubblicazione sono sopportati dall’autore o dall’istituzione che ha finanziato la ricerca 2. Una nuova strategia di disseminazione: l’Open Access: «The ‘open access’ here is a consequence of the model. If publishing is a service to authors and is being paid by them or on their behalf, there is no need for getting income from readers, and any financial barriers to providing access disappear. Indeed, it becomes part of the service to authors to maximize the article's visibility, and open access is an indispensable tool to achieve that» (2) . Due “piste” di questa strategia: green road e gold road <ul><li>Claudia Lux, Libraries and open access , in European Commission, German Commission for UNESCO, Open Access. Opportunities and challenges. A handbook , Office for official publications of the european communities, Luxembourg 2008; testo disponibile alla URL <http://ec.europa.eu/research/science-society/document_library/pdf_06/open-access-handbook_en.pdf </li></ul><ul><li>Jan Velterop, Open access and publishing , in The E-Resources management handbook , UK Serials Group (UKSG) 2006-, p. 119; testo disponibile alla URL <http://www.uksg.org/serials/handbook.asp> </li></ul>
  13. 18. 3. Nuovi strumenti, nuove forme testuali Iniziamo da una metafora di Michel Melot … «Se oggi dovessi definire un libro [...] direi che il libro è nato dalla piega. Prendete un foglio e piegatelo in due: otterrete ciò che si chiama un libro. Rimane in piedi. Si apre e si chiude. Il foglio è diventato volume. E' in questa forma chiamata &quot;codex&quot; che il libro, tra il I e il IV secolo, ha lentamente trionfato sul rotolo, molto meno pratico. [...]  Il pensiero piegato non è il pensiero srotolato  [grassetto mio]. Non occupa lo stesso spazio né lo stesso tempo. La piega opera il prodigio di trasformare una forma semplice in una forma complessa senza aggiungervi nulla.» … e poniamoci rapidamente un paio di domande: il pensiero digitalizzato cosa è ? Cosa sono l’opera che lo rappresenta e il documento che la rende pubblica? Iniziative editoriali accademiche non possono non tenere conto di questa frontiera problematica
  14. 19. 3. Nuovi strumenti, nuove forme testuali
  15. 21. Cotoneschi, Patrizia   e   Pepeu, Giancarlo (eds.)   (2005)   Lo stato dell'arte dell'editoria elettronica negli atenei italiani. Rapporto tecnico,   Gruppo di lavoro sull'editoria elettronica,   Commissione CRUI delle biblioteche. La polimorfa situazione italiana
  16. 22. Per un modello di University press: alcuni elementi distintivi 1. Processo di produzione dei contenuti 2. Servizio di conservazione dei contenuti 3. Funzionalità per la ricerca e l'accesso ai contenuti 4. Servizio di promozione e diffusione dei contenuti 5. Servizio di tutela dei diritti 6. Servizi aggiuntivi – cooperazione 7. Finanziamento
  17. 23. Per un modello di University press: che fare? In buona sostanza, la questione dell’accesso aperto alla comunicazione scientifica e della conseguente costituzione di servizi editoriali in proprio da parte degli atenei può trovare una soluzione dignitosa ed efficiente soltanto all’interno di un quadro più generale di riferimento: l’attenzione che l’istituzione universitaria nel suo complesso, al di là di frammentazioni disciplinari o di conflitti tra gruppi di interesse che fanno di quello scientifico un paradossale ego-sistema (Velterop), deve prestare ai propri utenti e alla propria audience scientifico culturale
  18. 24. Per un modello di University press Se è vero che le università «want to establish an intellectual profile, they want to display and to organize their research in a way that builds their profile, and they want to disseminate their research to the colleagues who matter to them. Faculty do want to create a online professional identity [c.m.] and to present it to the world» (1) , allora è necessario allineare l’attività editoriale e di popolamento del repository istituzionale alla mission dell’ateneo, coinvolgendo in questo sia la comunità accademica che le biblioteche, tradizionalmente sensibili alla custodia della memoria e all’efficacia della mediazione informativa. Jean-Gabriel Bankier, Irene Perciali, The institutional repository rediscovered , in «Serials review», 34, 2008, n° 1, p. 22
  19. 25. Un esperimento urbinate http://ojs.uniurb.it/
  20. 26. Suggerimenti bibliografici Association of American Universities, Association of Research Libraries, The Coalition for Networked Information, National association of State Universities and Grant Colleges, The University's Role In The Dissemination Of Research And Scholarship – A Call to Action , February 2009, p. 1; documento congiunto disponibile alla URL: <http://www.arl.org/bm~doc/disseminating -research-feb09.pdf>. Jean Gabriel Bankier, Irene Perciali, The institutional repository rediscovered: what can a university do for open access publishing? , in «Serials review», 34., 2008, n° 1, p. 21. Patrizia Cotoneschi, Giancarlo Pepeu (a cura di), Lo stato dell'arte dell'editoria elettronica negli atenei italiani. Rapporto tecnico , Firenze University Press, Firenze 2005, disponibile alla URL http://eprints.unifi.it/archive/00000819/. ((Documento del Gruppo di lavoro sull'editoria elettronica, Commissione CRUI delle biblioteche Patrizia Cotoneschi, Giancarlo Pepeu (a cura di), Raccomandazioni per lo sviluppo dell'Editoria Elettronica negli Atenei Italiani , Firenze University Press, Firenze 2006, disponibile alla URL <http://www.fupress.com/Archivio/pdf2872.pdf>. Robert Darnton, La nuova era delle biblioteche , in «La rivista dei libri», 19., 2009, n° 1, p. 15-22. European Commission, Stu dy on the economic and technical evolution of the scientific publication market in Europe. Final report , January 2006, p. 24; disponibile alla URL <http://ec.europa.eu/research/science-society/pdf/scientific-publication-study_en.pdf>. European Commission, German Commission for UNESCO, Open Access. Opportunities and challenges. A handbook , Office for official publications of the european communities, Luxembourg 2008, p. 16; testo disponibile alla URL <http://ec.europa.eu/research/science-society/document_library/pdf_06/open-access-handbook_en.pdf>. Paul Peters, Redefining scholarly publishing as a service industry , in «JEP-The journal of electronic publishing», 10., 2007, n° 3, disponibile alla URL <http://quod.lib.umich.edu/cgi/t/text/text-idx?c=jep;cc=jep;q1=3336451.0010.3*;rgn=main;view=text;idno=3336451.0010.309>. Jan Velterop, Open access and publishing , in The E-Resources management handbook, UK Serials Group (UKSG) 2006-, p. 119; testo disponibile alla URL <http://www.uksg.org/serials/handbook.asp> Giuseppe Vitiello, L'editoria universitaria in Italia , in «Biblioteche oggi», aprile 2005, p. 34-49.

×