Powerpoint 2007 1/3

991 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
991
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Powerpoint 2007 1/3

  1. 1. E.C.D.L. ADVANCED LEVEL
  2. 2. Il pubblicoAdolescenti: Bassa soglia di attenzione, esposizione breve e arricchita di elementi spiritosi e colorati, con sintetici messaggi di testoAdulti generici: Soglia di attenzione che può decadere rapidamente, diapositive chiare, semplici, corredate di elementi grafici, in sequenza logica; da evitare lunghi monologhiTecnici: Soglia di attenzione alta se l’esposizione è dettagliata, corredata di grafici e dati di sintesi.
  3. 3. Le condizioni ambientaliSala: Deve essere adatta a contenere il pubblico previsto, con un numero sufficiente di posti a sedereIlluminazione: Impianto controllabile dalla sala, ed eventualmente, in caso di ambiente molto vasto, lasciare in ombra la sala e concentrare la luce sul relatoreProiezione: Disponibilità di un impianto di videoproiezione e di uno schermo idoneoSuoni: Disponibilità di un impianto di amplificazione con microfono
  4. 4. ProgettazioneTemporizzazione: Adattare il numero di diapositive della presentazione al tempo disponibile, applicare la stessa cura nella valutazione del tempo di transizione per i dettagli delle diapositiveOggetti grafici e testo: Se è vero che le immagini restano impresse più del testo, le diapositive vanno comunque realizzate limitando il numero degli oggetti in modo da non distogliere l’attenzione degli spettatori dai concetti essenziali.Colore: Struttura, colore, contrasto, e tipo di carattere devono rendere allo spettatore una leggibilità perfetta ed un’adeguata percezione degli oggetti grafici rispetto allo sfondo.Accessibilità: Occorre essere consapevoli delle esigenze dei portatori di difetti visivi: grandezza del carattere; oggetti rossi-verdi; oggetti in movimento; testo esplicativo per gli oggetti grafici
  5. 5. Schema diapositiveÈ l’elemento del modello struttura chedetermina le caratteristiche deicaratteri e dei segnaposto, del tipo disfondo e dei coloriIn powerpoint 2007 è presente solo loschema diapositiva, si può utilizzare il“layout personalizzato” per creare unoschema differente per la diapositivatitolo.Attivare il pulsante “schemadiapositiva” nella scheda “visualizza”Attivare il pulsante “inserisci layout”del gruppo “modifica master” nellascheda “schema diapositiva”Rinominare il layout utilizzando ilcomando “rinomina layout” dal menucontestuale
  6. 6. Modificare i layoutPer layout si intende la disposizionedei segnaposto all’interno delloschemaIn visualizzazione “schemadiapositiva” apportare le modifichepreviste
  7. 7. Applicare uno schema personalizzatoSelezionare le diapositive alle qualiapplicare la strutturaAttivare il pulsante “layout” del gruppo“diapositive” nella scheda “home”Sccegliere la struttura personalizzata
  8. 8. ModelliL’adozione di schemi personalizzati ènecessaria per la creazione dipresentazioni che rispecchianopolitiche aziendali come uso dicaratteri, colori, logo, particolarisegnaposto…I modelli hanno estensione .potxPartendo da un tema esistente, sipuò facilmente ottenere un temapersonalizzato
  9. 9. Modificare un temaÈ possibile modificare i temi di presentazione,ma le modifiche di un tema standard possonoessere utilizzate solo nella presentazionecorrente.Se si cerca di salvarlo, il programma chiederàl’assegnazione di un nome differente, di fattocreando un tema personalizzato (che invece puòessere modificato e salvato con lo stesso nome)

×