Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

8 2012 tar_pugliaricorsobiomasse

523 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

8 2012 tar_pugliaricorsobiomasse

  1. 1. COMUNE DI SANTERAMO IN COLLE Provincia di Bari Piazza Dott. Simone, 8 – Tel. 080.3028311 – Fax 080.3023710 – Cod. Fisc. 82001050721 – P. IVA 00862890720 E-Mail: info@comune.santeramo.ba.it – Indirizzo Internet: www.comune.santeramo.ba.itNr. 8data 16/07/2012 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE (Copia)OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALLA PROPOSIZIONE DEL RICORSO IN APPELLO INNANZI AL CONSIGLIO DI STATO PER LA RIFORMA DELLA SENTENZA N. 1322/2012 EMESSA DAL TAR PUGLIA DI BARI ====================================PARERI espressi ai sensi dell’art. 49 D. Lgs. 18.8.2000, n.267:- parere di regolarità tecnica Favorevole F.to L. LanzollaIL RESPONSABILE DEL SERVIZIO attesta che sulla presente deliberazione non vienerichiesto il parere di regolarità contabile, ai sensi dell’art. 49, 1° comma del D. Lgs. n.267/2000, non comportando impegno di spesa o diminuzione di entrata. F.to L. Lanzolla L’anno 2012 il giorno sedici del mese di Luglio, con inizio alle ore 13.50, con prosecuzione,nella Residenza Municipale, si è riunita la Giunta Comunale con l’intervento dei Sigg. N. Cognome e Nome Carica Presente Assente 1 DAMBROSIO Michele Sindaco SI 2 CASONE Vincenzo L. V. Sindaco SI 3 DIMARTINO Vita Assessore SI 4 SPORTELLI Giovanni L. “ SI 5 CARDASCIA Michele V. “ SI 6 NATUZZI Francesco “ SIPartecipa il Segretario Generale Teresa DE LEO .Presiede il Prof. DAMBROSIO Michele in qualità di Sindaco LA GIUNTA COMUNALEPREMESSO:- Che sulla proposta relativa alla presente deliberazione – distinta con n. 8 del 16/07/2012, ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 267/2000, hanno espresso parere come precedentemente riportati:- il responsabile del servizio interessato , per quanto concerne la regolarità tecnica;- Il responsabile del servizio finanziario, per quanto concerne la regolarità contabile;- Che il responsabile del procedimento relativo al presente atto è il Dott. Lorenzo Lanzolla, Dirigente del SETTORE AFFARI GENERALI, (capo II della L.241/90 e successive modificazioni).
  2. 2. PREMESSO che la Società O.R.P. s.r.l., a mezzo dell’Avv. Domenico Emanuele Petronella,con atto acquisito al prot. di questo Ente al n. 3615 del 07.03.2012, ha proposto ricorso ex art.117 cpa c/o il TAR PUGLIA di Bari contro la Regione Puglia nonché contro il Comune diSanteramo in Colle in qualità di controinteressato, per: - l’accertamento e la declaratoria della illegittimità del silenzio serbato dalla Regione Puglia(e, ove occorra del Comune di Santeramo in Colle), in ordine alla sottoscrizione dellaConvenzione e dell’Atto di Impegno, prodromici al rilascio dell’Autorizzazione unica ex art.12, D. Lgs. n. 387/03, connessa a istanza presentata dalla ricorrente per la costruzione el’esercizio di un impianto di produzione di energia elettrica da biomasse, sito nel Comune diSanteramo in Colle, C.da Montefungale;– l’accertamento e la declaratoria della illegittimità del silenzio serbato dalla Regione Pugliaed il conseguente diritto della ricorrente (anche ai sensi dell’art. 31, comma 3, cpa) al rilasciodi richiesta Autorizzazione Unica;– la nomina di un commissario ad acta che provveda, in via sostitutiva, in caso di persistenteinerzia;– il risarcimento del danno ex art. 117, comma 6, ed art. 30 comma 2 e 4 cpa, derivante“dall’illegittimo esercizio dell’attività amministrativa” e “dal mancato esercizio di quellaobbligatoria” e “dall’inosservanza … colposa del termine di conclusione del procedimento”;DATO ATTO che, con deliberazione commissariale n. 28 del 15.03.2012 questo Ente si ècostituito nel giudizio de quo, dando indirizzo al Dirigente del Settore AA.GG. di conferirel’incarico a due legali di fiducia;VISTA la sentenza n. 1322 del 28.06.2012 con la quale il TAR PUGLIA di Bari (Sez. Prima): - ha ordinato alla Regione Puglia e al Comune di Santeramo in Colle di provvedere, nel termine di trenta giorni decorrenti dalla comunicazione o notifica della stessa, alla sottoscrizione con la O.R.P. s.r.l. della convenzione e dell’atto di impegno propedeutici al rilascio, in favore della ricorrente, dell’autorizzazione unica ex art. 12 del D. Lgs. n. 387/2003 per la realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica alimentato da biomasse; - ha ordinato altresì alla Regione Puglia di provvedere, nel termine di trenta giorni decorrenti dalla comunicazione o notifica della sentenza, al rilascio, in favore della ricorrente dell’autorizzazione unica ex art. 12 del D. Lgs. n. 387/2003 per la realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica alimentato da biomasse; - ha rinviato al rito ordinario la trattazione della domanda risarcitoria; - ha condannato la Regione Puglia, il Comune di Santeramo in Colle ed il Comitato “No alla centrale a Biomassa” alla rifusione delle spese processuali in favore della ricorrente quantificate in complessivi € 5.000,00;VISTO che la suddetta sentenza, acquisita al prot. di questo Ente al n. 10451 del 10.07.2012, èstata notificata all’Avv. Paccione in data 29 giugno u.s. e che il termine breve per impugnarladecorre dalla data della suddetta notifica;RITENUTO, attesa la rilevanza delle questioni giuridiche connesse alla controversia el’interesse pubblico correlato, di proporre ricorso in appello innanzi al Consiglio di Stato per lariforma della predetta sentenza n. 1322/2012;VISTA la Deliberazione di G.C. n. 135 del 07.08.2008 di approvazione del Regolamento per ilconferimento di incarichi di collaborazione, di studio, ricerca, ovvero di consulenza ad espertiesterni, esecutiva; con cui si statuisce che la costituzione in giudizio spetta alla GiuntaComunale, mentre la nomina del legale compete al Dirigente;VISTI gli artt. 48 e 107 del D. Lgs. 18.08.2000 n. 267;VISTO lo Statuto comunale;Ad unanimità di voti, espressi per alzata di mano;
  3. 3. D E L I B E R A1)AUTORIZZARE la proposizione del ricorso in appello innanzi al Consiglio di Stato per lariforma della sentenza n. 1322/2012 emessa dal TAR PUGLIA di Bari (Sez. Prima) ed ilSindaco alla sottoscrizione del mandato ad litem.2) DARE ATTO:- che il Dirigente del Settore Affari Generali procederà a nominare due legali di fiducia per larappresentanza e difesa di questo Comune nel giudizio di cui innanzi;- che il rapporto con i legali sarà disciplinato mediante convenzione sulla base del vigenteRegolamento Comunale per la disciplina degli incarichi legali e della normativa vigente inmateria e che il formale impegno di spesa sarà assunto con apposita determinazione delDirigente AA.GGInoltre, stante l’urgenza, con successiva, separata unanime votazione espressa per alzata dimano. D E L I B E R ALa presente deliberazione è dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134,comma 4, del D. Lgs. n. 267/2000.
  4. 4. Di quanto sopra si è redatto il presente verbale, che, letto e confermato, viene sottoscritto. IL PRESIDENTEL’ASSESSORE ANZIANO F.to Michele DAMBROSIO IL SEGRETARIO GENERALEF.to VitaDIMARTINO F.to Teresa DE LEO________________________________________________________________________________________________La presente deliberazione, in data odierna: viene pubblicata all’Albo Pretorio Comunale per quindici giorni consecutivi, ai sensi dell’art 124, del D. Lgs. n.X 267/.2000; viene trasmessa in elenco, con nota prot. n.10968, ai Capigruppo Consiliari ai sensi dell’art. 125 D.Lgs. n.X 267/2000; Dalla Residenza Comunale, lì 18/07/2012 IL MESSO COMUNALE IL SEGRETARIO GENERALE f.to Sergio Bianchi f.to Teresa DE LEO_______________________________________________________________________________________________È copia conforme all’originale da servire per uso amministrativo.Dalla Residenza Comunale, lì 18/07/2012 IL SEGRETARIO GENERALE Teresa DE LEO ESEGUIBILITÁIl Segretario Generale, visti gli atti d’ufficio DICHIARATA IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE ATTESTA- che la presente deliberazione: X E’ stata dichiarata IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE, ai sensi dell’art. 134, comma 4, del T.U. D.Lgs. 267/2000, dall’Organo deliberante; o NON è stata dichiarata immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134, comma 4, del T.U. D.Lgs. 267/2000; CERTIFICATO DI ESECUTIVITÁCertifico, io sottoscritto Segretario Generale, su conforme dichiarazione del Messo Comunale, che la suespostadeliberazione è stata pubblicata nelle forme di legge all’Albo Pretorio del Comune per 15 giorni consecutivi, senzariportare nei primi dieci giorni di pubblicazione, denunce di vizi di legittimità o competenze, per cui È DIVENUTAESECUTIVA ai sensi dell’art. 134, comma 3, T.U. D.Lgs. n. 267/2000.Dalla Residenza Comunale, lì __________________IL MESSO COMUNALE IL SEGRETARIO GENERALE F.to Sergio BIANCHI F.to Teresa DE LEO

×