Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
PROGETTO REGIONALE
Promozione della cultura umanistica e valorizzazione del patrimonio
Culturale
Finalità, obiettivi e azi...
DOCUMENTAZIONE E PROGETTO
 La documentazione integrale del
progetto (58 pagg.) verrà pubblicata
oggi stesso sul sito del ...
IL PROGETTO
Il Progetto Promozione della cultura umanistica e valorizzazione del patrimonio
Culturale è un’iniziativa:
 p...
FINALITÀ DEL PROGETTO
4
Luca Salvini
LE LINEE GUIDA DEL
PROGETTO
DEFINISCONO:
1. Ambiti della progettazione sulle tematiche della
creatività e della cultura um...
PERCORSI PROGETTUALI
6
Promozione della partecipazione
delle alunne e degli alunni e delle
studentesse e degli studenti a
...
GLI STRUMENTI DEL
PROGETTO
 LINEE GUIDA
 ALLEGATO 1: Riepilogo normativo
 ALLEGATO 2: Elenco dei soggetti accreditati p...
COINVOLGIMENTO ATTORI
 Collegio Docenti
 Dipartimenti, Consigli di classe/Team docenti,
alunni, famiglie, Gruppi di Lavo...
AUTONOMIA, AUTOVALUTAZIONE:
IL MODELLO ITALIANO
 La scelta attualmente adottata per la valutazione di sistema ed il
migli...
ESITI E PROCESSI
Luca Salvini
AREA AMBITO Autovalutazione
Esiti Risultati Scolastici (scrutini e esami) 2
Esiti Risultati ...
COSA LA SCUOLA È CHIAMATA A
FARE
11
NEI DOCUMENTI STRATEGICI IN RELAZIONE AL PROGETTO REGIONALE
Individuare gli obiettivi ...
AZIONI DA PORRE IN
ESSERE
Luca Salvini 12
Supporto alla progettualità delle
scuole:
 Accordi tra USR Toscana e gli enti
d...
PROPOSTE OPERATIVE
 Ampliare significativamente il Piano Triennale dell’Offerta Formativa allo scopo di
valorizzare, qual...
GRAZIE
PER
L’ATTENZIONE!
Luca Salvini
Coordinatore dei dirigenti tecnici del MI USR per la
Toscana
luca.salvini1@istruzion...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

0

Share

Download to read offline

piano arti conferenza servizio presentazione progetto

Download to read offline

Presentazione ed avvio del Progetto regionale "Promozione della cultura umanistica e valorizzazione del patrimonio Culturale". MI USR per la Toscana. Intervento ispettore Luca Salvini dell'11 giugno 2021. Finalità, obiettivi e azioni del progetto, con particolare riferimento ai documenti strategici della scuola. Conferenza di servizio dei Dirigenti Scolastici.

Related Books

Free with a 30 day trial from Scribd

See all
  • Be the first to like this

piano arti conferenza servizio presentazione progetto

  1. 1. PROGETTO REGIONALE Promozione della cultura umanistica e valorizzazione del patrimonio Culturale Finalità, obiettivi e azioni del progetto, con particolare riferimento ai documenti strategici della scuola MI USR per la Toscana – 11 giugno 2021 Ministero dell’Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale 1 Dirigente tecnico Luca Salvini
  2. 2. DOCUMENTAZIONE E PROGETTO  La documentazione integrale del progetto (58 pagg.) verrà pubblicata oggi stesso sul sito del MI USR per la Toscana. Luca Salvini 2 Norme sulla promozione della cultura umanistica, sulla valorizzazione del patrimonio e delle produzioni culturali e sul sostegno della creatività • incrementare la competenza chiave "Consapevolezza ed espressione culturale", con riguardo alle disposizioni contenute nel DLgs n. 60/2017 e del DPCM 30/12/2017 (piano triennale delle arti);
  3. 3. IL PROGETTO Il Progetto Promozione della cultura umanistica e valorizzazione del patrimonio Culturale è un’iniziativa:  promossa dal MI USR per la Toscana, in collaborazione con RT:  finalizzata a sostenere in maniera organica e territorialmente capillare le istituzioni scolastiche della regione nella progettazione rivolta ai temi della creatività e ai vari aspetti della cultura umanistica;  che mette a disposizione delle scuole azioni finalizzate ad un ampliamento del Piano Triennale dell’Offerta Formativa che favorisca, quali requisiti fondamentali del curricolo, la valorizzazione della conoscenza storico - critica e della pratica delle arti, nonché la condivisione del patrimonio culturale nelle sue diverse dimensioni;  che trae motivazione dalla considerazione organica delle arti nella loro molteplicità di linguaggi ed espressioni, dalla necessità di proporre attività che valorizzino la sinergia tra i linguaggi artistici e tra questi e le nuove tecnologie, nonché con le esperienze di ricerca e di innovazione sulla pratica e la fruizione dei “Temi della creatività”;  permanente messa a disposizione delle scuole al fine di raggiungere pienamente gli obiettivi previsti. 3 Luca Salvini
  4. 4. FINALITÀ DEL PROGETTO 4 Luca Salvini
  5. 5. LE LINEE GUIDA DEL PROGETTO DEFINISCONO: 1. Ambiti della progettazione sulle tematiche della creatività e della cultura umanistica. 2. Obiettivi del Progetto Regionale. ◦ Azioni da attivare per la realizzazione del progetto. ◦ Attuazione del progetto mediante proposte operative. 3. Analisi del contesto (esiti del monitoraggio effettuato). 4. Avvio del progetto con conferenza di servizio regionale e messa in atto delle azioni previste. 5. Cassetta degli attrezzi (Linee guida con 7 allegati) a disposizione delle Istituzioni Scolastiche di ogni ordine e grado. 5 Luca Salvini
  6. 6. PERCORSI PROGETTUALI 6 Promozione della partecipazione delle alunne e degli alunni e delle studentesse e degli studenti a percorsi di conoscenza del patrimonio culturale e ambientale dell’Italia e delle opere di ingegno di qualità del Made in Italy Incentivazione di tirocini e stage artistici e culturali di studentesse e studenti all’estero e promozione internazionale di giovani talenti, attraverso progetti e scambi tra istituzioni formative artistiche italiane e straniere, con particolare riferimento ai licei musicali, coreutici, artistici e classici. Potenziamento delle conoscenze storiche, storico-artistiche, archeologiche, filosofiche, filosofico scientifiche e linguistico-letterarie relative alle civiltà e culture dell’antichità. Approfondimenti su tematiche innovative quali quelle dell’intertestualità e relativi collegamenti con altri aspetti dell’arte. Costituzione di orchestre, gruppi strumentali e vocali, gruppi danza, gruppi per attività artistiche di area visuale, compagnie di teatro con ideazione di spettacoli ed eventi caratterizzati dal coinvolgimento di studenti di diverse fasce di età, anche attraverso esperienze di tutoraggio fra pari Costituzione di gruppi di fruizione e osservatori del patrimonio culturale attraverso il coinvolgimento diretto degli studenti e delle studentesse, la collaborazione di musei, siti, istituti e luoghi della cultura, archivi, biblioteche, utilizzando, in particolare, le metodologie sviluppate nell'ambito delle discipline storiche, storico scientifiche e storico artistiche Potenziamento delle competenze pratiche e storico- critiche, relative alla musica, alle arti, al patrimonio culturale, al teatro, al cinema, alle tecniche e ai media di produzione e di diffusione delle immagini e dei suoni. Progetti interfacciati con l’Educazione Civica Realizzazione, di itinerari e visite delle evidenze e delle testimonianze storiche, storico scientifiche, storico-artistiche, architettoniche, paesaggistiche e culturali; realizzazione di percorsi didattici dedicati all’approfondimento di temi della cultura umanistica anche attraverso l’uso delle tecniche delle digital humanities, debate, scrittura creativa. Luca Salvini
  7. 7. GLI STRUMENTI DEL PROGETTO  LINEE GUIDA  ALLEGATO 1: Riepilogo normativo  ALLEGATO 2: Elenco dei soggetti accreditati per la promozione dei temi della creatività  ALLEGATO 3: Format di armonizzazione I e II ciclo, per lo sviluppo di progettualità attuate in modalità di didattica orientativa rivolte ai temi della creatività e della cultura umanistica  ALLEGATO 4: Format di riferimento per la costituzione e la formalizzazione delle strutture territoriali a supporto delle scuole partecipanti al Progetto Regionale  ALLEGATO 5: Atto di costituzione di rete di scopo  ALLEGATO 6: Come impostare e attuare il controllo di processo a seguito dell’autovalutazione  ALLEGATO 7: Strumenti di controllo di processo 7 Luca Salvini
  8. 8. COINVOLGIMENTO ATTORI  Collegio Docenti  Dipartimenti, Consigli di classe/Team docenti, alunni, famiglie, Gruppi di Lavoro misti a livello di Istituto  Soggetti pubblici e privati del terzo settore.  Enti accreditati del sistema coordinato del piano nazionale delle arti (fondazioni, istituzioni teatrali, concertistiche, musei, AFAM, Università)  Accordi di rete 8 Luca Salvini
  9. 9. AUTONOMIA, AUTOVALUTAZIONE: IL MODELLO ITALIANO  La scelta attualmente adottata per la valutazione di sistema ed il miglioramento delle scuole fa riferimento ad un modello a 3 dimensioni 9 CONTESTO PROCESSI ESITI La Scuola influenza anche il CONTESTO, ma in tempi lunghi. A breve termine (un triennio), il Contesto può essere considerato fisso La Scuola agisce ai fini del miglioramento degli ESITI (risultati) degli alunni Per migliorare gli ESITI modifica i PROCESSI (cambia la FdT del sistema) Luca Salvini
  10. 10. ESITI E PROCESSI Luca Salvini AREA AMBITO Autovalutazione Esiti Risultati Scolastici (scrutini e esami) 2 Esiti Risultati nelle prove standardizzate nazionali (INVALSI) 4 Esiti Competenze chiave europee (certificazione del livello) 3 Esiti Risultati a distanza (lavoro, proseguo studi università) 5 AREA AMBITO Autovalutazione Processi Curricolo, progettazione e valutazione 4 Processi Ambiente di apprendimento 5 Processi Inclusione e differenziazione 5 Processi Continuità ed orientamento 4 Processi Orientamento strategico e organizzazione della scuola 4 Processi Sviluppo e valorizzazione delle risorse umane 4 Processi Integrazione con il territorio e rapporti con le famiglie 5 10
  11. 11. COSA LA SCUOLA È CHIAMATA A FARE 11 NEI DOCUMENTI STRATEGICI IN RELAZIONE AL PROGETTO REGIONALE Individuare gli obiettivi di processo funzionali al miglioramento in relazione alle priorità (RAV) Individuare obiettivi, azioni percorsi progettuali del progetto regionale funzionali al miglioramento degli esiti a livello di Istituzione scolastica Pianificare e monitorare le azioni per il raggiungimento degli obiettivi di processo (PdM) Utilizzare la cassetta degli attrezzi del progetto regionale per pianificare e monitorare il raggiungimento degli obiettivi Integrare L’Offerta Formativa (PTOF). Conseguire gli obiettivi assegnati al DS (lettera di incarico e obiettivi regionali). Arricchire l’Offerta formativa con introduzione, trasversale e permanente, di percorsi formativi e specifiche azioni nell’Istituto ispirati ai valori del pluralismo culturale, dell’integrazione, della cittadinanza globale partecipe ed inclusiva, con la valorizzazione della conoscenza storico - critica e della pratica delle arti, nonché con la condivisione del patrimonio culturale nelle sue diverse dimensioni  La scuola, nello sviluppo della autonomia scolastica e del processo di autovalutazione (RAV) è chiamata ad Analizzare le criticità nelle aree degli esiti ed individuare 1 o 2 priorità nelle aree degli esiti (compito «ordinario») Luca Salvini
  12. 12. AZIONI DA PORRE IN ESSERE Luca Salvini 12 Supporto alla progettualità delle scuole:  Accordi tra USR Toscana e gli enti del sistema coordinato a supporto del Piano delle Arti;  Coordinamento regionale del progetto, con i due Poli Regionali per il Piano delle Arti e gli enti del sistema coordinato a supporto del Piano delle Arti. Governance:  Due poli regionali, con specifiche competenze territoriali, a supporto delle scuole partecipanti al Progetto Regionale;  Strutturazione di progetti organizzati in un’ottica di didattica orientativa, realizzati in rete di scopo e/o strutture territoriali a supporto e affiancamento delle scuole impegnate nella progettazione, ivi inclusi i soggetti del terzo settore operanti in ambito artistico, musicale e teatrale. Formazione:  Il progetto persegue il potenziamento delle strategie didattiche, ponendo le condizioni per elevare significativamente gli standard del personale scolastico attraverso l’attivazione di specifici percorsi formativi;
  13. 13. PROPOSTE OPERATIVE  Ampliare significativamente il Piano Triennale dell’Offerta Formativa allo scopo di valorizzare, quali requisiti fondamentali del curricolo, la conoscenza storico - critica e la pratica delle arti, nonché la condivisione del patrimonio culturale nelle sue diverse dimensioni  Strutturare progetti che prevedano percorsi curricolari, anche in verticale, in alternanza scuola-lavoro o con specifiche iniziative extrascolastiche, programmati in rete con altre scuole e attuati in collaborazione con istituti e luoghi della cultura, nonché con enti locali o altri soggetti pubblici e privati, ivi inclusi i soggetti del terzo settore operanti in ambito artistico, musicale e teatrale.  Costituire governance territoriali che co progettino percorsi formativi organici dedicati ai temi della creatività ed alla cultura umanistica e che, proponendo una didattica orientativa, armonizzino il passaggio tra 1° e 2° ciclo;  Adeguare il RAV, del Piano Triennale dell’Offerta Formativa e conseguente impostazione ed attuazione del PdM, allo scopo di includere la pratica e la fruizione delle arti tra gli obiettivi di processo dell’Istituzione scolastica;  Ampliare i progetti musicali di cui al DM 31/01/2011, n 8, anche agli altri temi della creatività. Luca Salvini 13
  14. 14. GRAZIE PER L’ATTENZIONE! Luca Salvini Coordinatore dei dirigenti tecnici del MI USR per la Toscana luca.salvini1@istruzione.it 14 La registrazione dell’evento è disponibile su https://rebrand.ly/piano-arti/ Luca Salvini

Presentazione ed avvio del Progetto regionale "Promozione della cultura umanistica e valorizzazione del patrimonio Culturale". MI USR per la Toscana. Intervento ispettore Luca Salvini dell'11 giugno 2021. Finalità, obiettivi e azioni del progetto, con particolare riferimento ai documenti strategici della scuola. Conferenza di servizio dei Dirigenti Scolastici.

Views

Total views

210

On Slideshare

0

From embeds

0

Number of embeds

0

Actions

Downloads

4

Shares

0

Comments

0

Likes

0

×