Successfully reported this slideshow.

N 22 luglio 2012

295 views

Published on

Published in: Education
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

N 22 luglio 2012

  1. 1. Ti con zero news Le News di Ticonzero n. 22 – giugno-luglio 2012 ------------------ aperiodico Palomar/Asilomar blog: e-mail: palbin(at)tin.it; venezian(at)alice.it; siti: www.webalice.it/venezian; www.steppa.net; issuu.com/Ti con zeroFilosofia scientifica di Renato Nobili 10. La logica della fisica (ad usum philosophi)1. IntroduzioneCirca il modo con cui la logica interviene nellafisica, è opportuno innanzi tutto considerare chenella fisica teorica la mente umana si fingedivina. Per quanto la scienza fisica in generaleaffondi solidamente le sue radici nellaconoscenza sperimentale, la fisica teorica, percontro, si basa principalmente su esperimentiideali o, come Einstein li chiamava, esperimentipensati. Questi sono pure estensioni immaginariedi esperimenti reali, nelle quali il soggetto idealedella conoscenza, che è in ognuno di noi, si figuradotato di illimitate capacità osservazionali eoperazionali. In corrispondenza, quanto più illinguaggio della fisica teorica pretende a sua voltadi raggiungere un’illimitata capacità descrittiva QuantumArt – Pietro Antonio Bernabeiesplicativa e predittiva […] [continua] Bioculture di Antonio De Marco 64. Nel segno della continuità Una mattina di maggio apparve disteso senza più vita proprio in quella zona del recinto dove era solito riposare! Era giovane il capriolo quando fu portato al Parco, circa sette anni prima, con una brutta frattura ad una delle zampe. Ci si rese subito conto che non avrebbe più potuto recuperare completamente l’arto; fu operato e da allora si adattò a muoversi bilanciando il peso sulle tre zampe integre, limitando in modo saltuario l’uso della quarta, ridotta di lunghezza. Imparò presto a spostarsi anche velocemente nell’area del recinto, e ogni volta che si ebbe modo di osservarlo brucare, accovacciato tra l’erba, apparve sempre come se non fosse portatore di alcuna menomazione. [continua]
  2. 2. Note critiche di Luigi Agostini 14. Politiche dell’eguaglianza Il tratto fondamentale del nostro tempo, il tono dell’epoca, è dato dal crescere smisurato della diseguaglianza. In tutti i paesi una piccola percentuale di popolazione detiene la gran parte dei redditi e patrimoni. Il fatto comunque da sottolineare - lo certificano tutti i dati - è che tale processo non è tanto un prodotto puramente ereditato dal passato, ma il frutto invece di una inversione della tendenza di tutto il dopoguerra, di una rottura – affermatasi fino agli anni 80 - di una politica di contrazione delle diseguaglianze. Molti sottolineano come l’esplosione delle diseguaglianze metta in discussione l’essenza stessa dell’ideale democratico. Le stesse rivoluzioni americana e francese non avevano mai separato la democrazia come regime della sovranità del popolo dalla democrazia come forma di una società di eguali. Condorcet riassumeva così la idea di modernità che aveva ispirato la rivoluzione francese:[…] [continua] QuantumArt – Massimo PregnolatoEPS - EconomiaPoliticaSocietà di Autori Vari33. L’andamento scolastico dei figli di coppie miste inItalia di Filippo TemporinNel 2010, l’ultimo anno per cui si dispone di dati, si sonoregistrati 17 mila matrimoni misti (il 7,9% del totale inItalia) e 27 mila nascite (il 5,2%). Numeri cresciutilinearmente da inizio millennio, con un lieve calo solonegli ultimi anni (i matrimoni misti erano arrivati a 24mila nel 2006). Di fronte a un fenomeno di tale portata èlecito porsi domande sullinserimento di questi giovaninella società italiana, e in particolare nel sistemascolastico. E (anche) a questi interrogativi che vuolerispondere Itagen2, indagine del 2006 che ha interessatopiù di 20 mila studenti delle scuole medie inferiori,equamente divisi tra italiani e ragazzi con almeno ungenitore straniero. [continua] QuantumArt – Emilio Vavarella
  3. 3. EPS - EconomiaPoliticaSocietà di Autori Vari 34. Dopo il fallimento di Rio+20 il mondo del lavoro sia protagonista di Claudio Falasca La Conferenza di Rio+20 sullo sviluppo sostenibile si è conclusa con una generale delusione. Certo non era semplice e la posta era molto ambiziosa: introdurre elementi di equità, sostenibilità e democrazia nel processo di globalizzazione. Il movimento sindacale internazionale e il movimento delle ONG con decisione si sono fatti carico, a fronte dell’intreccio perverso tra crisi economico-finanziaria, crisi ambientale e crisi sociale, di avanzare e sostenere proposte per una uscita dalla crisi in avanti per avviare un processo di equa transizione verso uno sviluppo più sostenibile. Per questo hanno sollecitato capi di stato e di governo a fare scelte innovative ed efficaci per una svolta nelle politiche di sviluppo. Purtroppo questa volontà non ha trovato la forza di esprimersi e a prevalere sono stati, QuantumArt - Li Jin, Future ultra-light of the ancora una volta, gli egoismi nazionalistici e gli interessi information age_mail delle grandi multinazionali, in particolare quelle delle commodity energetiche ed alimentari, con una Europa incapace di esercitare un potere reale, gli Usa distratti […] [continua].Recensioni di saggi di PierLuigi Albini152.Viktoria Zubravskaya (a cura di), Avanguardie russe153. Claudia Salaris, Futurismo154. Carlo Rovelli, Che cos’è la scienza155. Semir Zeki, Splendori e miserie del cervello156.Vilayanur Ramchandran, L’uomo che credeva di essere morto157. Marco Iacoboni, I neuroni specchio QuantumArt - Maurizio Gatti
  4. 4. QuantumArt – Robert Pope Cultura&Società di Giovanna Corchia 61. Il debutto, di Pablo d’Ors L’AMANTE SLOVACCA A Milan Kundera e Günter Grass Zoom su Milan Kundera nel suo viaggio per Bratislava, dove sarà al centro di ben quattro incontri sulla letteratura mitteleuropea. Gesti e sguardi in aereo che sottolineano la normalità dell’uomo Kundera, il suo attardarsi sui fianchi molto seducenti della hostess: Che bel vedere! Il suo arrivo a Bratislava e la camera che gli viene assegnata in un convento, luogo del convegno letterario, quella dell’abate chiamato “il guardiano”. È oggetto di una nuova, esplicita seduzione da parte dell’organizzatrice. Questo solletica il suo orgoglio di maschio, il fascino che sprigiona: con Bozena, è il nome della donna, sono ben 226 le sue conquiste. È questa una constatazione che lo rincuora in un momento di crisi della scrittura. [continua] A proposito di film di Alessandra Bailetti 12. Il pescatore di sogni / Molto forte, incredibilmente vicino 13. La guerra è dichiarata / C’era una volta in Anatolia 14. Faust / Sherlock HolmesQuantumArt - Anna Paola Desiderio Immagini dal sito QuantumArt Trasformazione della materia
  5. 5. Tutte le RubricheM. Agostinelli ■ Energenze G. Corchia ■ Cultura&SocietàL. Agostini ■ Note critiche E. D’Alessio ■ Altrove e DintorniP. L. Albini ■ Labirinti di lettura A. De Marco ■ BiocultureP.L. Albini ■ Recensioni di saggistica G. Grütter ■ Disegno e ImmagineAutori Vari ■ EconomiaPoliticaSocietà M. Maggi ■ Tecnorischio&AmbienteAutori Vari ■ Frodi&Favole P. Manzelli ■ Scienza e ArteAutori Vari ■ Contributi L. Michelini ■ CivitasAutori Vari ■ R/C recensioni e critica R. Nobili ■ Filosofia scientificaA. Bailetti ■ A proposito di film P. Pallottino ■ FigureC. E. Bugatti ■ 900t’Arte P. Pignalosa ■ Spettri musicaliG. Camarda ■ Cronache di politica econ. F. Rufo ■ BiopoliticheA. Castronuovo ■ Meccanica della fantasia F. Zucco ■ Bioetica: Donne & ScienzaO. Cilona ■ Democrazia&Impresa Segnalazioni Lettera del Presidente dell’Infn al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano Infn sui tagli dei finanziamenti all’Istituto nell’ambito della “cosiddetta” spending review Ecco gli occhiali per vedere gli alieni Wired Life dal Cicap La neuro-cibernetica avanza in Italia. TorinoScienza Presentato il Progetto Cyber Brain: un polo d’innovazione per la ricerca sulla robotica applicata allo studio delle funzionalità cerebrali The Global Segnaliamo un articolo del Premio Nobel per l’economia Joseph E. Stiglitz Dispatches The Euro’s Latest Reprieve “Stabilito dunque che la situazione in cui ci troviamo ora io e leone e freccia in questo attimo t 0 siverificherà due volte per ogni andirivieni del tempo, identica alle altre volte, e così si era già ripetuta perquante volte l’universo ha ripetuto la sua diastole e la sua sistole nel passato – se pure ha un senso parlaredi passato e di futuro per la successione di queste fasi -, resta pur sempre l’incertezza della situazione neisuccessivi secondi t1, t2, t3, eccetera, così come appariva incerta nei precedenti t-1, t-2, t-3, eccetera. Le alternative, a ben vedere, sono queste: o le linee spaziotemporali che l’universo segue nelle fasi delle sue pulsazioni coincidono in tutti i loropunti; oppure coincidono solo in alcuni punti eccezionali, come il secondo che sto vivendo, per divergere poinegli altri. Italo Calvino, Ti con zero

×