Cellula

8,471 views

Published on

descrizione caratteristiche elementari della cellula

Published in: Technology, News & Politics
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
8,471
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
362
Actions
Shares
0
Downloads
166
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Cellula

  1. 1. CELLULA CONCETTO UNIFICANTE UNITÀ FUNZIONALE FONDAMENTALE DEGLI ORGANISMI VIVENTI Tutte le attività di un organismo dipendono dalle attività delle singole cellule.
  2. 2. Tessuto tegumentario di anfibio e di mammifero
  3. 4. CELLULA CONCETTO UNIFICANTE <ul><li>È l’unità più piccola dell’organizzazione della materia che definiamo “vivente” </li></ul><ul><li>Ha tutte le caratteristiche vitali </li></ul><ul><li>(nei suoi costituenti le caratteristiche cessano) </li></ul>
  4. 6. La struttura della cellula <ul><li>Forma varia </li></ul><ul><li>Isolate o in tessuti </li></ul><ul><li>Dimensioni </li></ul>
  5. 8. Struttura della cellula È separata dall’esterno da una membrana sistemi di membrane dividono la cellula in compartimenti interni: DIVERSE STRUTTURE CHE COMPIONO DIVERSE FUNZIONI
  6. 9. CELLULA PROCARIOTE <ul><li>in relazione alla diposizione-funzione della membrana distinguo cellule procarioti da eucarioti </li></ul>
  7. 10. organismi procarioti <ul><li>Unicellulari autotrofi o eterotrofi: </li></ul><ul><li>Batteri ed alghe azzurre </li></ul><ul><li>Non ci sono membrane interne che separano il materiale nucleare dal citoplasma: solo membrana plasmatica e interne da essa derivate </li></ul>
  8. 12. Cellula procariote <ul><li>Membrana plasmatica </li></ul><ul><li>Ribosomi </li></ul><ul><li>Nucleoide con DNA senza involucro nucleare </li></ul>
  9. 13. Cellula procariote <ul><li>Molte funzioni che negli eucarioti sono localizzate in diversi organuli in esse sono associate alla membrana plasmatica </li></ul><ul><li>Nucleoide: regione centrale con contorni non ben definiti contenente 1 unica molecola di DNA irregolarmente ripiegata a gomitolo (spiegata è un anello) </li></ul><ul><li>Ci sono ribosomi attorno al nucleoide </li></ul><ul><li>Flagelli di lunghe catene catene proteiche per il movimento </li></ul>
  10. 14. Semplicità solo apparente!! Svolge attività sintetiche in modo molto versatile
  11. 15. Il nucleo degli eucarioti <ul><li>È il centro di controllo delle attività cellulari (sintesi proteica e duplicazione del DNA durante la riproduzione cellulare) </li></ul><ul><li>L’involucro nucleare divide il nucleo dal citoplasma </li></ul><ul><li>numerosi pori per il passaggio delle sostanze </li></ul><ul><li>Contiene la cromatina </li></ul>
  12. 17. La cromatina <ul><li>Fibre spiralate e ripiegate che contengono il DNA e alcune proteine che ne regolano l’attività (istoni e non istoniche) </li></ul><ul><li>Al suo interno possono esserci i NUCLEOLI in cui il materiale è molto denso perché strettamente avvolto </li></ul>
  13. 18. Organuli cellulari <ul><li>MITOCONDRI </li></ul><ul><li>Centrali energetiche della cellula </li></ul><ul><li>Forma allungata </li></ul><ul><li>Delimitati da doppia membrana: esterna liscia e interna più volte ripiegata (CRESTE) </li></ul>
  14. 19. mitocondri <ul><li>Sono parzialmente autonomi e contengono un loro DNA e ribosomi simili a quelli batterici </li></ul><ul><li>sulle creste si svolgono le reazioni di ossidazione delle sostanze nutritive per ottenere l’energia necessaria alle attività cellulari </li></ul>
  15. 20. ossidazione <ul><li>Non vuol dire combinare con l’ossigeno ma allontanare elettroni da una molecola: agli elettroni rimossi è associata una certa quantità di energia, immagazzinata e poi utilizzata </li></ul><ul><li>Ossidando un combustibile ottengo l’energia necessaria alla cellula </li></ul><ul><li>I combustibili possono essere carboidrati, grassi, proteine </li></ul><ul><li>L’inizio della demolizione di queste sostanze avviene nel citoplasma </li></ul><ul><li>Monosaccaridi, acidi grassi e amminoacidi entrano nei mitocondri dove l’energia liberata dalla loro ossidazione è convertita in una forma chimicamente utile (ATP) </li></ul>
  16. 21. ribosomi <ul><li>Complessi corpuscoli sferici che contengono grandi quantità di proteine e RNA </li></ul><ul><li>Sede della sintesi proteica </li></ul><ul><li>Liberi nel citoplasma o legati al reticolo endoplasmatico </li></ul>
  17. 22. Reticolo endoplasmatico <ul><li>Sistema di vescicole membranose che forma un sistema di canali nel citoplasma per il trasporto delle proteine sintetizzate nei ribosomi </li></ul><ul><li>Liscio o rugoso </li></ul>
  18. 23. Apparato del Golgi <ul><li>Altro complesso membranoso di vescicole a sacco impilate </li></ul><ul><li>Sede di trasformazione-modificazione delle proteine </li></ul><ul><li>Trasporto esterno </li></ul>
  19. 24. Microtubuli e microfilamenti <ul><li>Sistemi per il movimento </li></ul><ul><li>lunghi cilindri tubulari </li></ul><ul><li>Polimeri di actina e tubulina (proteine) </li></ul><ul><li>Costituiscono i FLAGELLI con cui si muovono le cellule e il CITOSCHELETRO: rete di sostegno del citoplasma </li></ul>
  20. 25. Esistono delle strutture specializzate per la CELLULA VEGETALE
  21. 27. plastidi <ul><li>Sede della fotosintesi </li></ul><ul><li>Struttura simile al miticondrio (DNA e ribosomi propri) </li></ul><ul><li>2 membrane + terzo sistema di membrane interno a sacchi impilati (tilacoidi) dove la luce è convertita in energia chimica </li></ul>
  22. 28. Fotosintesi 6CO 2 +6H 2 O  C 6 H 12 O 6 +O 2  <ul><li>Produce carboidrati (zuccheri) che saranno ossidati per produrre energia </li></ul><ul><li>Al processo è necessaria la LUCE che viene assorbita dai pigmenti del cloroplasto come le clorofille </li></ul>
  23. 29. vacuoli <ul><li>Esistono anche nelle cellule animali ma molto più piccoli </li></ul><ul><li>Membrana che racchiude uno spazio interno che funge da magazzino </li></ul><ul><li>Contengono soluzioni diluite </li></ul><ul><li>Danno sostegno </li></ul>
  24. 30. Parete cellulare <ul><li>Struttura esterna alla membrana plasmatica che conferisce rigidità alla cellula </li></ul><ul><li>Formata da fibre di cellullosa (plisaccaride del glucoso) incluse in una matrice di pectina, a volte impregnate di lignina (catene di alcooli) </li></ul>
  25. 31. La struttura delle membrane cellulari
  26. 32. Sono costituite da 2 molecole principali <ul><li>LIPIDI 30-50% </li></ul><ul><li>Fosfolipidi: con gruppo fosforico </li></ul><ul><li>In doppio strato </li></ul><ul><li>Gruppi fosforici idrofili </li></ul><ul><li>Catene idrocarburo idrofobe </li></ul><ul><li>PROTEINE 50-70% </li></ul><ul><li>sono le unità funzionali che riflettono l’attività biologica della membrana </li></ul><ul><li>ogni membrana ha il suo corredo di proteine </li></ul>
  27. 34. Secondo il modello più accreditato (del mosaico fluido) le proteine non sono diffuse in uno strato continuo ma sono unità isolate nel doppio strato integrali o periferiche FONDAMENTALE FUNZIONE DELLA MEMBRANA NEL TRASPORTO

×