Educazione civica

2,311 views

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,311
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Educazione civica

  1. 1. 1 SISTEMA COSTITUZIONALE ITALIANO PARLAMENTO GOVERNO • Ordinamento di civil law • Ordinamento indipendente e sovrano, anche rispetto all'ordinamento Unione Europea (teoria dualistica) • Costituzione scritta e rigida (procedimento aggravato di revisione costituzionale, giudizio di legittimità costituzionale delle leggi) • Forma di Stato regionale (regionalismo tendenzialmente cooperativo) • Forma di governo parlamentare maggioritario e pluripartitico • Sistema elettorale proporzionale, con lista bloccata e con premio di maggioranza alla Camera • Organi di indirizzo politico: Parlamento, Governo, corpo elettorale • Organi di garanzia costituzionale: Presidente della Repubblica, Corte costituzionale, giudici • Indipendenza della magistratura • Policentrismo amministrativo (crisi del modello di amministrazione "cavouriano" gerarchico-verticistico ) e policentrismo legislativo (crisi della legge) • Bicameralismo perfetto • Durata: 5 anni (a partire dalla legge costituzionale n.2/1963) • Composizione: 630 deputati, di cui 12 eletti nella circoscrizione estero; 315 senatori, di cui 6 eletti all'estero; senatori a vita • Elettorato attivo e passivo (18 e 25 anni per la Camera; 25 e 40 per il Senato) • Fonti: Regolamenti parlamentari, consuetudini, convenzioni e prassi. Precedenti) • Organizzazione: Organi delle Camere (Presidente, Ufficio/Consiglio di Presidenza, Gruppi parlamentari, Conferenza Capigruppo, Giunte, Comitato per la legislazione), Commissioni permanenti e bicamerali • Status del parlamentare: divieto di mandato imperativo; Prerogative: insindacabilità e immunità penale; Incompatibilità ed ineleggibilità; verifica dei poteri; indennità) • Organizzazione amministrativa: autonomia amministrativa, autonomia contabile, autodichia) • Organo complesso ineguale (Presidente Consiglio, Consiglio dei Ministri, Ministri) • Procedimento di formazione (consultazioni e incarico; nomina del Presidente del Consiglio e, su proposta di questo, dei Ministri; giuramento) • Rapporti col Parlamento (fiducia iniziale; mozione di sfiducia collettiva ed individuale; questione di fiducia) • Crisi extraparlamentari • Organi governativi non necessari (Vice- Presidente del Consiglio, Consiglio di Gabinetto, Comitati interministeriali, ministri senza portafoglio, viceministri, sottosegretari) • Poteri normativi del Governo (decreti- legge, decreti delegati, regolamenti governativi, regolamenti ministeriali, delegificazione) • Organi ausiliari (Consiglio di Stato, Corte dei Conti, CNEL) • Responsabilità ministeriale (collegiale ed individuale, controfirma, reati ministeriali ex art. 96 Cost.)
  2. 2. 2 • Funzioni: legislativa (procedimento legislativo in sede referente, redigente e deliberante, procedimenti speciali: sessione di bilancio, conversione decreti legge); di indirizzo (mozione, risoluzione, o.d.g.); di informazione e controllo (indagini conoscitive, interrogazione, interpellanze, inchieste parlamentari) • Rapporti con la PA (unità di indirizzo politico-amministrativo ex art. 95 Cost. e legge 400 del 1988; separazione politica- amministrazione ex art. 97 Cost. e riforma Bassanini). PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA CORTE COSTITUZIONALE • Organo di garanzia costituzionale (rappresentante dell'unità nazionale, non è titolare della funzione di indirizzo politico) • Durata: 7 anni • Elezione: Parlamento in seduta comune integrato da delegati regionali a maggioranza di 2/3 dell'Assemblea fino al terzo scrutinio; dopo il terzo a maggioranza assoluta) • Requisiti (50 anni, godimento dei diritti civili e politici; incompatibile con qualsiasi carica) • Responsabilità presidenziale (responsabilità politica, • Ordine autonomo ed indipendente da ogni altro potere • Principi costituzionali in tema di giurisdizione (diritto di difesa, ex art. 24 Cost; precostituzione del giudice naturale e divieto di istituzione del giudice speciali, ex art. 102 Cost.; contraddittorio nella formazione della prova, parità tra accusa e difesa; ragionevole durata del processo e giusto processo ex art. 111 Cost.; piena tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi, ex art. 113 Cost.) • Distinzione tra giudici ordinari e amministrativi (in base alla causa petendi, in via residuale, • Composizione (15 giudici: 5 eletti dal Parlamento in seduta comune, 5 dal Presidente della Repubblica, 5 dalle supreme magistrature ordinaria e amministrativa) • Durata: 9 anni • Attribuzioni (giudizio in via incidentale e principale di legittimità costituzionale delle leggi e atti aventi valore di legge dello Stato e delle Regioni; conflitto di attribuzioni tra poteri dello Stato e tra Stato e Regioni, e tra le Regioni; giudizio sulla messa in stato d'accusa del Presidente della Repubblica; giudizio di
  3. 3. 3 allo stato "diffuso"; art. 90 Cost.; Corte costituzionale in composizione integrata da 16 giudici laici; controfirma ministeriale) • Poteri: atti formalmente e sostanzialmente presidenziali (nomina dei senatori a vita e dei giudici costituzionali; rinvio delle leggi; messaggi alle Camere); atti formalmente presidenziali e sostanzialmente governativi (emanazione atti governativi aventi valore di legge e dei regolamenti, nomina funzionari dello Stato, promulgazione della legge, ratifica trattati internazionali, dichiarazione di guerra, autorizzazione alla presentazione dei ddl governativi alle Camere; indizione delle elezioni e del referendum popolare); atti di natura "duale" (scioglimento anticipato delle Camere, non esercitatile nel periodo del "semestre bianco", tranne nei casi di "groviglio istituzionale"; nomina del Presidente del Consiglio e dei Ministri). Atti sottratti alla controfirma (emessi in qualità di Presidente del CSM e del Consiglio supremo distinzione per materia) • Status del magistrato (accesso alla magistratura normalmente per concorso; inamovibilità della magistratura ordinaria; diversità tra magistrati solo funzionale) • Organo di autogoverno della magistratura: CSM (3 membri di diritto; 16 membri togati, 8 membri laici) • Attribuzioni del CSM: provvedimenti che riguardano la carriera e lo status dei magistrati, ossia, assegnazioni, trasferimenti, promozioni e provvedimenti disciplinari, con l'istituzione di un apposita sezione disciplinare presso il CSM) • Attribuzioni del Ministro di Giustizia (organizzazione e funzionamento dei servizi relativi alla giustizia; promozione dell'azione disciplinare davanti al CSM; partecipazione al procedimento di conferimento degli uffici direttivi, poteri di sorveglianza nei confronti degli uffici giudiziari) AUTORITA' AMMINISTRATIVE INDIPENDENTI • Policentrismo amministrativo e Stato regolatore ammissibilità del referendum abrogativo) • Tipologia delle decisioni (ordinanze e sentenze di inammissibilità; ordinanza di manifesta infondatezza; sentenze di rigetto tout court e interpretative di rigetto; sentenze di accoglimento tout court e "manipolative" di accoglimento. In quest'ultima categoria: additive di prestazione e di principio, sostitutive; di accoglimento parziale, di legittimità provvisoria, "monitorie", che limitano gli effetti retroattivi della pronuncia) • Effetti delle pronunce di incostituzionalità (annullamento della norma impugnata, normalmente retroattivo, erga omnes. Eccezioni: rapporto con le fonti comunitarie: disapplicazione, con efficacia inter partes) • Giudizio di ragionevolezza • Giudizio di bilanciamento
  4. 4. 4 di difesa; dimissioni; esternazioni atipiche) • Supplenza (Presidente del Senato, in caso di viaggi all'estero. Nei casi di morte, dimissioni e impedimento permanente, il Presidente della Camera avvia il procedimento di elezione del nuovo Presidente) • Organi amministrativi indipendenti dall'esecutivo e talvolta dotati di poteri normativi (regolamentari) e paragiurisdizionali • Tutelano interessi economici particolarmente sensibili, sottratti al controllo della P.A. tradizionale • Manca previsione costituzionale. Tendenzialmente sono istituiti con legge • Esempi (Garante dati personali; AGCM; Autorità lavori pubblici; telecomunicazioni; energia elettrica e gas; CONSOB; ISVAP; Autorità per la regolamentazione dello sciopero nei servizi pubblici essenziali, secondo alcuni Difensore civico)

×