Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

La norma UNI 11506 e la classificazione delle professionalità informatiche

613 views

Published on

Giornata del Perito 2015 - Modena, 3 ottobre 2015

Published in: Education

La norma UNI 11506 e la classificazione delle professionalità informatiche

  1. 1. La norma UNI 11506 e la classificazione delle professionalità informatiche Identificare, formare e certificare le competenze digitali per i professionisti ICT Roberto Scano Presidente IWA Italy International Web Association Italia Giornata del Perito 2015 Modena, 3 ottobre 2015
  2. 2. 2 L’associazione internazionale per la professionalità nel Web • Prima associazione al mondo (dal 1996) che raggruppa chi lavora nel Web, sia nel settore pubblico che privato. • Obiettivo di IWA è creare rete tra i soci, partecipare all'evoluzione della rete e divulgare conoscenza tramite i soci con eventi ed iniziative. • Associazione professionisti Web (Legge 4/2013), unica della categoria nell’elenco del MISE. partecipazioni internazionali partecipazioni nazionali
  3. 3. Le tecnologie si diffondono …e diventano moda
  4. 4. …nonostante l’ignoranza…
  5. 5. …e le costanti resistenze al cambiamento
  6. 6. Esempi d’uso degli skills
  7. 7. Categorie di intervento • Cittadini • Imprese • PA • Professionisti settore ICT • Settore dirigenziale http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/competenze-digitali
  8. 8. Alfabetizzare i cittadini
  9. 9. Alfabetizzare le imprese • Non basta avere «nativi digitali» in azienda • Necessario riorganizzare i processi «pensando» in digitale • Essenziale ruolo attivo associazioni di categoria
  10. 10. http://verticalforex.com/wp-content/uploads/2011/07/atlanta_computer_school_happy_people.jpg
  11. 11. http://www.benbruno.com/wp/assets/caveman.jpg
  12. 12. ICT: Diamo i numeri…
  13. 13. C’è lavoro nel mondo ICT in UE? • 26 milioni di persone senza lavoro in UE • 900.000 professionisti ICT richiesti entro il 2020 • 9,5% di studenti laureati nel settore ICT Fonte: http://www.getonlineweek.eu/ict-jobs/
  14. 14. Tipologie di lavoro richieste Fonte: http://www.getonlineweek.eu/ict-jobs/
  15. 15. Quanto guadagnano Fonte: http://www.getonlineweek.eu/ict-jobs/
  16. 16. Possiamo solo migliorare… http://europa.eu/rapid/press-release_IP-14-435_en.htm
  17. 17.
  18. 18. Quali professioni oltre il Webmaster? • Le 10 professioni per il Web più ricercate nel 2010, nel 2004 non esistevano!
  19. 19. Sappiamo cosa cerchiamo?
  20. 20. Sappiamo cosa cerchiamo?
  21. 21. Spesso non lo sappiamo…
  22. 22. Un Web di Qualità! Competenze – requisiti che devono coesistere… Devono coesistere in un team di lavoro e non in un’unica figura professionale!
  23. 23. Webmaster? Un supereroe! Chi dice di saper fare tutto… Forse non sa fare niente bene!
  24. 24. … oggi
  25. 25. It doesn't matter how many "resources" you have if you don't know how to use them (via @thereaIbanksy)
  26. 26. Laurea e consulenze PA (luglio 2009) • Consulenze alle P.A.: decade l’obbligo della laurea per informatica e formazione LEGGE 18 giugno 2009, n. 69 «Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile. (09G0069) (GU n.140 del 19-6-2009 Suppl. Ordinario n. 95 ) Entrata in vigore del provvedimento: 4/7/2009 Modifica art. 7 comma 6 DLGS 30 marzo 2001, n. 165 «Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche» Si prescinde dal requisito della comprovata specializzazione universitaria in caso di stipulazione di contratti di collaborazione di natura occasionale o coordinata e continuativa per attività che debbano essere svolte da professionisti iscritti in ordini o albi o con soggetti che operino nel campo dell’arte, dello spettacolo , dei mestieri artigianali o dell’attività informatica nonché a supporto dell’attività didattica e di ricerca, per i servizi di orientamento, compreso il collocamento, e di certificazione dei contratti di lavoro di cui al decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, purché senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, ferma restando la necessità di accertare la maturata esperienza nel settore. http://www.normattiva.it/uri- res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legislativo:2001-03-30;165!vig=
  27. 27. 33
  28. 28. Conoscenze • Risultato dell'assimilazione di informazioni attraverso l'apprendimento. • Le conoscenze sono un insieme di fatti, principi, teorie e pratiche relative ad un settore di lavoro o di studio. • Nel contesto del Quadro europeo delle qualifiche le conoscenze sono descritte come teoriche e/o pratiche.
  29. 29. Abilità • Indicano le capacità di applicare conoscenze e di utilizzare know-how per portare a termine compiti e risolvere problemi. • Nel contesto del Quadro europeo delle qualifiche le abilità sono descritte come cognitive o pratiche.
  30. 30. Competenze • Comprovata capacità di utilizzare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro o di studio e nello sviluppo professionale e personale. • Nel contesto del Quadro europeo delle qualifiche le competenze sono descritte in termini di responsabilità e autonomia.
  31. 31. e-CF 3 (Marzo 2014) D1: 5 aree D2: 40 e-competences D3: 5 livelli di competenza D4: Creare profili personalizzati •Modello comune •Struttura di riferimento http://www.ecompetences.eu/
  32. 32. Profili di competenza ICT
  33. 33. Un esempio http://www.eco mpetences.eu/ic t-professional- profiles/
  34. 34. Modello per profili di terza generazione (G3) • Nome Profilo • Riepilogo • Missione • Documentazione – Responsabile (A) – Referente (B) – Collaboratore (C) • Compiti principali • Competenze e-CF e relativo livello • Skills/conoscenze * • Indicatori di performance (KPI) • Qualifiche/certificazioni * • Attitudini (non ICT) * • Relazioni/linee di riporto * – Riporta a… riferisce a… * Aggiuntive rispetto al modello G2
  35. 35. G3 Web Skills Profiles 2.0 • 25 profili per il Web – Pubblicati il 31 dicembre 2014 – conformi ai principi di alfabetizzazione dell’Agenda Digitale – citati come esempio di applicazione da AgID
  36. 36. 25 G3 Web Skills Profiles 2.0  Information Architect  Digital Strategic Planner  Web Accessibility Expert  Web Security Expert  Mobile Application Developer  E-commerce Specialist  Online Store Manager  Reputation Manager  Knowledge Manager  Augmented Reality Expert  E-Learning Specialist  Data Scientist  Wikipedian  Web Community Manager  Web Project Manager  Web Account Manager  User Experience Designer  Web Business Analyst  Web DB Administrator  Search Engine Expert  Web Advertising Manager  Frontend Web Developer  Server Side Web Developer  Web Content Specialist  Web Server Administrator
  37. 37. Associazioni professionali: legge 4/2013 Certificazione di conformità a norme tecniche UNI 1. Le associazioni professionali di cui all'art. 2 e le forme aggregative di cui all'art. 3 3 collaborano all'elaborazione della normativa tecnica UNI relativa alle singole attività singole attività professionali, attraverso la partecipazione ai lavori degli specifici specifici organi tecnici o inviando all'ente di normazione i propri contributi nella fase nella fase dell'inchiesta pubblica, al fine di garantire la massima consensualità, consensualità, democraticità e trasparenza. Le medesime associazioni possono possono promuovere la costituzione di organismi di certificazione della conformità conformità per i settori di competenza, nel rispetto dei requisiti di indipendenza, indipendenza, imparzialità e professionalità previsti per tali organismi dalla normativa normativa vigente e garantiti dall'accreditamento di cui al comma 2. 2. Gli organismi di certificazione accreditati dall'organismo unico nazionale di accreditamento ai sensi del regolamento (CE) n. 765/2008 del Parlamento europeo e europeo e del Consiglio, del 9 luglio 2008, possono rilasciare, su richiesta del singolo singolo professionista anche non iscritto ad alcuna associazione, il certificato di di conformità alla norma tecnica UNI definita per la singola professione. http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:legge:2013-01-14;4!vig=2013-10-07
  38. 38. Decreto Legislativo 16 gennaio 2013, n. 13 • Definizione delle norme generali e dei livelli essenziali delle prestazioni per l'individuazione e validazione degli apprendimenti non formali e informali e degli standard minimi di servizio del sistema nazionale di certificazione delle competenze, a norma dell'articolo 4, commi 58 e 68, della legge 28 giugno 2012, n. 92. (GU n.39 del 15-2-2013 - Entrata in vigore del provvedimento: 02/03/2013) • Con il provvedimento, in linea con la normativa europea, si attua quanto sancito dalla riforma del lavoro, Legge 92/2012, in materia di apprendimento permanente e certificazione delle competenze. • All’art. 1 il decreto afferma che l’apprendimento permanente costituisce un “diritto della persona”, per cui la Repubblica è impegnata ad assicurare a tutti “pari opportunità di riconoscimento e valorizzazione delle competenze comunque acquisite”. http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legislativo:2013-01-16;13
  39. 39. Decreto Legislativo 16 gennaio 2013, n. 13 • Il servizio, assicurato dall’ente pubblico, dovrà rispettare degli standard minimi che riguardano tutte le fasi del servizio: – l’identificazione e messa in trasparenza delle competenze – la valutazione e l’accertamento del possesso delle competenze – l’attestazione e il rilascio di certificati – l’attivazione di funzioni di informazione e orientamento personalizzati per tutti i destinatari del servizio. http://www.normattiva.it/uri-res/N2Ls?urn:nir:stato:decreto.legislativo:2013-01-16;13
  40. 40. UNI 11506:2013 • 26 settembre 2013 • Attività professionali non regolamentate – Figure professionali operanti nel settore ICT – Definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenze http://store.uni.com/magento-1.4.0.1/index.php/uni-11506-2013.html
  41. 41. Normazione nazionale UNI • Norma UNI 11506:2013 (26 settembre 2013) – Attività professionali non regolamentate - Figure professionali operanti nel settore ICT - Definizione dei requisiti di conoscenza, abilità e competenze. • Noma UNI xxxxx:2015 (norma multiparte) – Attività professionali non regolamentate – Profili di competenza per l’ICT. • Parte 1. Metodologia per la costruzione di profili di competenza basati sul sistema e-CF. • Parte 2. Profili di competenza di «seconda generazione». • Parte 3. Profili di competenza relativi alle professionalità operanti nel Web. • Parte 4. Profili di competenza relativi alla sicurezza delle informazioni. • Parte 5. xxxxxxx.
  42. 42. Ulteriori informazioni • E-Competence Framework – http://www.ecompetences.eu • UNINFO – http://www.uninfo.it • Skill Profiles – http://www.skillprofiles.eu • IWA Italy – http://www.iwa.it

×