Conoscere l'utente (iii): Il sistema motorio

478 views

Published on

Slides del corso di Interazione Uomo Macchina per il corso di laurea in Informatica - Università di Milano Bicocca - Prof.R.Polillo - A.A.2012-13
Lezione del 7 maggio 2013
Vedi anche www.rpolillo.it

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
478
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
48
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Conoscere l'utente (iii): Il sistema motorio

  1. 1. Corso di Interazione Uomo MacchinaAA 2012-2013Roberto PolilloCorso di laurea in InformaticaUniversità di Milano BicoccaDipartimento di Informatica, Sistemistica e ComunicazioneConoscere lutente: il sistemamotorio1R.Polillo - Marzo 2013
  2. 2. Queste slides…… si basano sul libro “Facile da usare”, dell’autore, dove si trovanotutte le necessarie spiegazioni. Vedi www.rpolillo.itQueste slide sono disponibili con licenza Creative Commons(attribuzione, non commerciale, condividi allo stesso modo) achiunque desiderasse utilizzarle, per esempio a scopodidattico, senza necessità di preventiva autorizzazione:http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/deed.itLa licenza non si estende alle immagini fotografiche e alle screenshots, i cui diritti restano in capo ai rispettivi proprietari, che sonostati indicati, ove possibile, nelle didascalie del libro. L’autore siscusa per eventuali omissioni, e resta a disposizione percorreggerle.R.Polillo - Marzo 20132
  3. 3. PERSONALIVELLOCOGNITIVORUOLODIVERSITÀ DEGLI UTENTIUtenteCOMPORTAMENTILivelli di descrizione dell’utente3R.Polillo - Marzo 2013
  4. 4. Temi L’importanza del feedback nell’apprendimentomotorio La legge esponenziale della pratica La legge di Fitts
  5. 5. L’importanza del feedbackIn operazioni che richiedono apprendi-mentomotorio, è necessario fornire sempre unfeedback all’utente
  6. 6. Feedback e apprendimentomotoriotentativierroriFeedback quantitativoFeedback qualitativoNessun feedback
  7. 7. Feedback qualitativo: esempio
  8. 8. Feedback quantitativo: esempioposizione delcursore
  9. 9. Esempio: feedback visivo e touch screenEsperimento: digitare numeri di 4 cifre su una tastieranumerica visualizzata su un touch screenVisualizzazione 3Ddella depressionedel tastoVisualizzazione inun campo delnumero digitatoNessunfeedbackEntrambi ifeedback(M.Deron, How Important is Visual Feedback When Using a TouchScreen?, Usability News, Winter 2000)
  10. 10. iPhone: feedback
  11. 11. Blackberry Q10: keyboardR.Polillo - Marzo 201311
  12. 12. PersonalizzazioneR.Polillo - Marzo 201312
  13. 13. La legge esponenziale della praticaIl tempo necessario per effettuare un compitodiminuisce con la pratica.In particolare, il tempo Tn per effettuare uncompito all’n-esima prova è dato da:Tn = T1 n-dove 0.4 [0.2 ~ 0.6]
  14. 14. La legge esponenziale della pratica0246810120 10 20 30 40 50N (numero tentativi)T(tempodiesecuzione)Tn = T1n-T1=10; =0.4Inizialmente si miglioramolto rapidamente… poi moltolentamenteprove)
  15. 15. Un esperimentoUn pannello ha 10 tasti situati sotto 10 luci. L’utente deve premere un sotto-insiemedi tasti in risposta all’accensione di un sottoinsieme di luci (Klemmer, 1962). NB: ilgrafico è su scala bilogaritmicaPer migliorare del20% ci vogliono50.000 provePer migliorare del20% ci vogliono1.000 prove
  16. 16. La legge di FittsDST = 100 log2(D/S + 0.5)Il tempo T necessario per muovere la mano su unbersaglio di dimensioni S a distanza D dipende dallaprecisione relativa richiesta (rapporto D/S)Più un oggetto è piccoloe lontano, più tempo civuole a raggiungerlo
  17. 17. T0OKOKT0 - ΔTOKT0 - ΔTLegge di Fitts: esempioR.Polillo - Marzo 201317
  18. 18. EsempioT(S) = 100 log2 (25/S + 0.5)
  19. 19. EsempioT(D) = 100 log2 (D/0.5 + 0.5)
  20. 20. I menu migliori per la legge di Fitts1. Pie2. Pop-up3. Tendina(nell’ordine)
  21. 21. Menu a tendinaMAC OS 8
  22. 22. Ahlstrom, CHI 2005- 3 movimenti verticali V1, V2, V3- 2 movimenti orizzontali H1, H2Selezione da menu
  23. 23. Pop-up menu
  24. 24. Pie menu
  25. 25. Pie menu nidificati
  26. 26. 30R.Polillo - Marzo 2013Qui tutta l’area grigia è cliccabileQui è cliccabile solo il testo
  27. 27. Esempio: evoluzione diWindowsR.Polillo - Marzo 201331
  28. 28. Next generation gestureinterfaceAirtouch technology (video, 46"): http://www.youtube.com/watch?v=Bu5_mXj7PA4Concept design (video, 2): http://www.youtube.com/watch?v=XbVNUImVq-gDisplay airtouch system (video, 2): http://www.youtube.com/watch?v=pgLpEF6u6R.Polillo - Marzo 201332

×