Plone@UniMC<br />integrazione e ottimizzazione di software libero per l'Università <br />Roberto Rascioni, Lorenzo Maurizi...
Come eravamo<br />22/09/2011<br />2<br />UNIMC-CELFI<br />
Come eravamo: Problematiche<br />22/09/2011<br />3<br />UNIMC-CELFI<br /><ul><li>Sito statico
Basato su tecnologia Web 1.0
Nessuna possibilità di ricerca sui contenuti
Un singolo editore per:</li></ul>1400+ pagine web <br />11 sezioni (eventi, news, strutture, etc.)<br /><ul><li>Nessuna ge...
Gestione contenuti di una singola persona esperta di programmazione web
Nessuna autonomia nell’aggiornamento dei contenuti
Contenuti non uniformi
Struttura contenuti e formato grafico variabili
Totale assenza dei metadati</li></li></ul><li>Cosacercavamo<br />22/09/2011<br />4<br />UNIMC-CELFI<br /><ul><li>Migliorar...
Facilitare la ricerca e recupero delle informazioni
Aumentare la visibilità e posizionamento nel web
Aumentare i servizi agli studenti e la comunicazione docente - studente
Migliorare la gestione dei processi di pubblicazione
Maggiore autonomia di pubblicazione delle singole strutture e dei docenti
Riduzione dei tempi di aggiornamento
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Plone@UniMC - integrazione e ottimizzazione di software libero per l'Università Contentour

1,194 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,194
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Plone@UniMC - integrazione e ottimizzazione di software libero per l'Università Contentour

  1. 1. Plone@UniMC<br />integrazione e ottimizzazione di software libero per l'Università <br />Roberto Rascioni, Lorenzo Maurizi, Manolo Micozzi<br />
  2. 2. Come eravamo<br />22/09/2011<br />2<br />UNIMC-CELFI<br />
  3. 3. Come eravamo: Problematiche<br />22/09/2011<br />3<br />UNIMC-CELFI<br /><ul><li>Sito statico
  4. 4. Basato su tecnologia Web 1.0
  5. 5. Nessuna possibilità di ricerca sui contenuti
  6. 6. Un singolo editore per:</li></ul>1400+ pagine web <br />11 sezioni (eventi, news, strutture, etc.)<br /><ul><li>Nessuna gestione decentralizzata
  7. 7. Gestione contenuti di una singola persona esperta di programmazione web
  8. 8. Nessuna autonomia nell’aggiornamento dei contenuti
  9. 9. Contenuti non uniformi
  10. 10. Struttura contenuti e formato grafico variabili
  11. 11. Totale assenza dei metadati</li></li></ul><li>Cosacercavamo<br />22/09/2011<br />4<br />UNIMC-CELFI<br /><ul><li>Migliorare l’organizzazione dei contenuti
  12. 12. Facilitare la ricerca e recupero delle informazioni
  13. 13. Aumentare la visibilità e posizionamento nel web
  14. 14. Aumentare i servizi agli studenti e la comunicazione docente - studente
  15. 15. Migliorare la gestione dei processi di pubblicazione
  16. 16. Maggiore autonomia di pubblicazione delle singole strutture e dei docenti
  17. 17. Riduzione dei tempi di aggiornamento
  18. 18. Migliore gestione delle risorse
  19. 19. Riduzione dei costi di supporto (1° livello di intervento)
  20. 20. Scalabilità dell’infrastruttura tecnologica</li></li></ul><li>Perché Plone?<br />22/09/2011<br />5<br />UNIMC-CELFI<br /><ul><li>Sistema open source
  21. 21. Potenza e robustezza dei linguaggi di programmazione utilizzati (pagetemplate e python)
  22. 22. Supporto della comunità locale ed internazionale
  23. 23. Ottima gestione delle profilazioni utente e dei workflow
  24. 24. Scalabilità (ZEO-zopeenterpriseobject)
  25. 25. Possibilità di utilizzo di prodotti terze parti</li></li></ul><li>Integrazione<br />22/09/2011<br />6<br />UNIMC-CELFI<br />Facilità di interfacciare Plone con sistemi esterni<br /><ul><li>Pubblicazione didattica di ateneo sulle pagine personali dei docenti
  26. 26. Esportazione automatica dati dal sistema delle segreterie studenti (ESSE3) su un DB Relazionale esterno (MySQL)
  27. 27. Single Sign On su server OpenLDAP (in progress)
  28. 28. Archetype per integrazione contenuti video con Flowplayer</li></li></ul><li>Come siamooggi<br />22/09/2011<br />7<br />UNIMC-CELFI<br />
  29. 29. PortaleDocenti<br />22/09/2011<br />8<br />UNIMC-CELFI<br />
  30. 30. Ricercaintegrata<br />22/09/2011<br />9<br />UNIMC-CELFI<br />principi<br />
  31. 31. Ma... Cosac’èdietro?<br />22/09/2011<br />10<br />UNIMC-CELFI<br />
  32. 32. Qualchenumero: AWStats<br />22/09/2011<br />11<br />UNIMC-CELFI<br />Settembre 2011<br /><ul><li>13.500 visite
  33. 33. 400.000 pagine
  34. 34. 1.100.000 accessi
  35. 35. 13,5 GB di banda usata</li></ul>DATI GIORNALIERI<br />
  36. 36. Prima infrastruttura<br />22/09/2011<br />12<br />UNIMC-CELFI<br />Basata su Plone 3.0.6 sudue server fisici<br /><ul><li>Server Z1:
  37. 37. ZODB + Zeoserver
  38. 38. 4 ZeoClient
  39. 39. Pound
  40. 40. Apache
  41. 41. Server Z2:
  42. 42. 4 ZeoClient</li></li></ul><li>Problemiiniziali<br />22/09/2011<br />13<br />UNIMC-CELFI<br />Lentezza in fase di editing<br /><ul><li>Blocco temporaneo dei client di Zope</li></ul>affinità del processore<br /><ul><li>Alti tempi di risposta visitatori
  43. 43. Prima risposta http generata dopo 5 secondi dal clic in media</li></ul>Tuning, tuning, tuning!!! <br />
  44. 44. Crescita<br />22/09/2011<br />14<br />UNIMC-CELFI<br /><ul><li>Aggiunta di ulteriori 4 client (Z3)</li></ul>Aggiunta di un server virtuale per balancing con Pound(Z0)<br />Spostamento siti secondari su un server virtuale dedicato (P1)<br />Ulteriore server virtuale per siti secondari, basato su Plone 4 (P2)<br />
  45. 45. La svolta: Varnish<br />22/09/2011<br />15<br />UNIMC-CELFI<br /><ul><li>Sistema di caching e balancing open source
  46. 46. Potente e robusto
  47. 47. Programmabilità delle regole di caching
  48. 48. (nelle nuove versioni) dead backend detection
  49. 49. Documentazione migliorabile!</li></li></ul><li>Roadmap<br />22/09/2011<br />16<br />UNIMC-CELFI<br />Crescita del file Data.fs -> separazione catalogo<br />Smistamento editori su server dedicati (varnishrecipe)<br />Spostamento Apache httpd e RDBMS su server dedicato<br />Passaggio di versione -> uso del buildout<br />Istanze multiple di Zope/ZeoServer per bilanciare carico su siti secondari<br />Virtualizzazione dei server<br />Utilizzo di prodotti come SolR per indicizzazione e ricerca dei contenuti<br />Diazo(XDV) per la gestione semplificata del theming<br />
  50. 50. Roberto Rascioni<br />roberto.rascioni@unimc.it<br />Lorenzo Maurizi<br />lorenzo.maurizi@unimc.it<br />Manolo Micozzi<br />manolo.micozzi@unimc.it<br />University of Macerata - Italy<br />Thank you!<br />Authors<br />

×