Google vs Facebook di Fogolin-Gionni-Santoro

900 views

Published on

Published in: Social Media
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
900
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
503
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Google vs Facebook di Fogolin-Gionni-Santoro

  1. 1. Google Vs Facebook Confronto tra strumenti e modelli di vendita pubblicitaria dei due colossi Fogolin Fabio 785696 _ Gionni Roberta 786841 _ Santoro Antonio 779134 Università degli Studi di Milano-Bicocca Corso di Strumenti e Applicazioni del Web A cura del Prof. Roberto Polillo A.A. 2013/2014
  2. 2. Creative Commons Il presente materiale è pubblicato con licenza Creative Commons “Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo – 3.0” http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/deed.it La licenza non si estende alle immagini provenienti da altre fonti e agli screenshots, i cui diritti restano in capo ai rispettivi proprietari, che, ove possibile, sono stati indicati. Gli autori si scusano per eventuali emissioni, e restano a disposizione per correggerle.
  3. 3. Mercato Pubblicitario - Italia Trend 2008-2013: • decrescita del mercato pubblicitario dei media tradizionali: stampa (- 13%), televisione (-4%) e radio (-9%) • Aumento del settore web, soprattutto su tablet, smartphone, smart tv, app, social networks e streaming (+73%). • Si prevede che nel 2018 la pubblicità sul web raggiungerà il 20% sul totale. Fonte: http://www.repubblica.it/tecnologia/2014/03/11/news/ricerca_new_internet_politicnico-80682653/
  4. 4. Raccolta Pubblicitaria - Italia Fonte: http://www.repubblica.it/tecnologia/2014/03/11/news/ricerca_new_internet_politicnico-80682653/
  5. 5. Raccolta Pubblicitaria - USA http://www.theatlantic.com/business/archive/2014/03/facebook-and-google-own-the-future-of-advertising-in-2- charts/359568/ Fonte:
  6. 6. Due modi di fare pubblicità online Internet offre due modi principali per fare pubblicità online: • Display Advertising: Esposizione di banner pubblicitari a pagamento. • Keyword Advertising: Campagne pubblicitarie tramite l’acquisto di parole chiave sui motori di ricerca.
  7. 7. Raccolta Pubblicitaria per Formati - USA http://www.marketingcharts.com/wp/online/key-trends-consistent-as-online-ad-revenues-grow-another-17- in-2013-41963/attachment/iabpwc-top-online-ad-formats-by-revenue-share-2013-v-2012-apr2014/ Fonte:
  8. 8. Confronto raccolta pubblicitaria Google - Giornali USA 2004-2013 Fonte: http://www.businessinsider.com/google-is-bigger-than-all-magazines-and-newspapers-combined-2013-11
  9. 9. Le Tipologie di Pubblicità Online • Pubblicità d’assalto: L’utente è costretto a guardare la pubblicità (pop-up). • Pubblicità assertiva: Viene mostrata prima che l'utente venga indirizzato al contenuto (video Youtube). • Pubblicità periferica: compresenza sulla stessa pagina web dei contenuti e degli annunci (banner). • Pubblicità interna: collegamenti che compaiono nel contenuto del sito web (es. Google Search). Fonte :http://it.wikipedia.org/wiki/Pubblicit%C3%A0_su_Internet#Pubblicit.C3.A0_assertiva http://www.d4b.it/blog/advertising/pubblicita-online/
  10. 10. Pubblicità d’assalto
  11. 11. Pubblicità assertiva
  12. 12. Pubblicità periferica
  13. 13. Pubblicità interna
  14. 14. Pubblicità su misura • Ha permesso di creare campagne pubblicitarie “su misura”, tramite una definizione precisa del target. • Tali campagne possono prevedere anche budget molto ridotti, diventando in tal modo accessibili anche alle piccole realtà.
  15. 15. Rappresenta il numero di volte che una pagina web o un banner viene visualizzato dagli utenti internet. Impression
  16. 16. Modelli di Costo/Pagamento • CPM (Costo Per Mille): Indica il costo di mille impressions del banner. • CP (Costo per Impression): Costo per singola Impression, o visualizzazione, del banner pubblicitari. • CCP (Costo Per Click): Rapporto fra costo della pubblicità on line e il numero dei click effettivi riscontrati.
  17. 17. Modelli di Costo/Pagamento • CPA (Costo Per Azione) o PPF (Pay Per Performance): pubblicità basata su performance, tipiche del mercato delle affiliazioni. • CPL (Costo Per Lead): come il CPA ma il pagamento avviene quando l'utente target della campagna compila un modulo, si registra a una newsletter, chiede di essere contattato, ecc... • CPS (Costo Per Sale): il pagamento avviene ogni volta che si effettua una vendita originata dal clic sulla pubblicità.
  18. 18. Definizione del target La profilazione consiste nella raccolta di informazioni sulle abitudini e sugli interessi dell’utente, tramite dati personali, pagine visitate e parole chiave utilizzate nelle ricerche.  Questi dati vengono poi usati per definire il target.
  19. 19. I due attori principali Ad oggi, il mercato della pubblicità online è in mano a due attori principali: Google e Facebook.
  20. 20. Nel dettaglio….
  21. 21. Google: evoluzione
  22. 22. Google: evoluzione • 1997: Nasce Google • 2000: Nasce Adwords • 2003: Nasce AdSense • 2003: Acquisizione di Blogger • 2004: Nasce Gmail (in beta fino al 2009) • 2005: Viene inserito il targeting per posizionamento • 2006: Acquisizione di Youtube • 2011: Nasce Google+ • 2013: Implementazione di +Post Ads
  23. 23. Il circuito pubblicitario di Google Il circuito pubblicitario di Google comprende due strumenti: AdWords (dedicato agli inserzionisti) e AdSense (dedicato ai proprietari di siti web). Entrambi questi strumenti fanno parte della Rete Display. Fonte: https://support.google.com/adwords/answer/6519
  24. 24. La Rete Display di Google La Rete Display (precedentemente nota con il nome di rete di contenuti), costituisce una parte della Rete Google, ossia l’insieme delle pagine web sulle quali possono essere pubblicati gli annunci AdWords, tra cui i risultati di Ricerca Google e altre parti della rete di ricerca. Fonte: https://support.google.com/adwords/answer/2580399
  25. 25. La Rete Display di Google Comprende tutti i prodotti Google (tra cui Youtube e Gmail), i siti web iscritti al programma AdSense, altri grandi partner (ad esempio Ansa.it, Libero..) e recentemente Google+.
  26. 26. La Rete Display di Google Video: https://www.youtube.com/watch?v=J4j8V9BQlKY%23t=59
  27. 27. Pubblicità sulla Rete Display Gmail (solo annunci testuali)
  28. 28. Pubblicità sulla Rete Display Youtube (Banner, spot video prima dei contenuti, banner overlay)
  29. 29. Grandi partners / Utenti AdSense (prevalentemente banner in vari formati) Pubblicità sulla Rete Display
  30. 30. Nel dettaglio…
  31. 31. Google AdWords • Google AdWords è la piattaforma pubblicitaria di Google rivolta agli inserzionisti. • Permette di gestire campagne pubblicitarie con annunci, immagini e video sulle pagine dei risultati di ricerca e sui siti della Rete Display di Google. • Gestione accurata di ogni parametro della campagna (budget, prezzo, durata ecc.) • Attualmente rappresenta la maggiore fonte di profitto per Google.
  32. 32. Diversi tipi di targeting • Targeting per parola chiave sui risultati di ricerca: L’annuncio verrà visualizzato in una pagina SERP in seguito ad una ricerca effettuata dall’utente utilizzando una determinata parola chiave. • Targeting per parola chiave nella Rete Display: L’annuncio verrà visualizzato sui siti della Rete Display che contengono parole chiave attinenti a quella da noi scelta. • Targeting per argomento nella Rete Display: L’annuncio verrà visualizzato sui siti della rete Google che trattano un determinato argomento.
  33. 33. Parola chiave sui risultati di ricerca
  34. 34. Posizionamento per parola chiave o argomento nella Rete Display
  35. 35. Video: https://www.youtube.com/watch?v=XR1ox9ZikFs
  36. 36. Determinazione del prezzo Gli inserzionisti possono “acquistare” una parola chiave tramite un sistema definito asta opaca. Data un offerta massima per la parola chiave, il messaggio che vince l’asta, viene mostrato all’utente. L’inserzionista pagherà solo per i click realmente ottenuti dalla propria inserzione e solo il minimo importo possibile. Questo meccanismo si ripete fino all’esaurimento del budget.
  37. 37. Determinazione del prezzo
  38. 38. Importanza della qualità Il prezzo e il ranking degli annunci su AdWords sono influenzato dal tasso di conversione, Offerta Massima e Quality Score. • Il Quality Score viene valutato sulla base della Pertinenza del sito rispetto alla parola chiave scelta e della qualità del sito (valutato in base ai criteri di Google). • Aumentando il quality score è infatti possibile ridurre il prezzo da pagare per ogni click.
  39. 39. Riepilogando
  40. 40. Uno sguardo su Ad Words Pannello di controllo dell’inserzionista
  41. 41. Creazione di una campagna 1. Inserimento di alcune informazioni sul nostro business
  42. 42. Creazione di una campagna 2. Inserimento budget, location, network e parole chiave
  43. 43. Creazione di una campagna 3. Keywords reperite automaticamente dopo l’inserimento del sito web
  44. 44. Creazione di una campagna 4. Fatturazione
  45. 45. Modello
  46. 46. Nel dettaglio…
  47. 47. Google AdSense Google AdSense consente ai proprietari di siti web e blog di guadagnare esponendo annunci testuali, banner pubblicitari ed altre forme di advertising. Caratteristiche: • Annunci altamente pertinenti (grazie alla profilazione effettuata da Google). • Pagamento pay-per-click. • Iscrizione semplice e gratuita tramite Google Account. • Personalizzazione dei parametri grafici dell'annuncio
  48. 48. Iscrizione Per registrarsi ad Ad Sense basta accedere alla pagina del programma e compilare il modulo d’iscrizione, includendo alcune informazioni sul sito web, e i propri dati personali.
  49. 49. Il pannello di controllo Dopo aver ricevuto una e-mail di conferma, potremo effettuare l'accesso. Il pannello di controllo contiene link alle varie sezioni: • Rapporti sul rendimento: area per la visualizzazione e la gestione dei rapporti degli annunci. • I miei annunci: area per la creazione e la gestione degli spazi pubblicitari. • Risorse: raccolta di risorse, strumenti e collegamenti utili per i publisher. • Pagamenti: Pagina da cui è possibile configurare e riscuotere i pagamenti da AdSense.
  50. 50. Il pannello di controllo
  51. 51. Nel dettaglio….
  52. 52. Youtube • Youtube è una parte importante Rete Display di Google. • Gli inserzionisti possono pubblicare la propria adv sui contenuti caricati dagli utenti. • I Publishers hanno la possibilità di monetizzare i propri contenuti tramite ad AdSense (sottoscrivendo lo YouTube Partner Program). • Gli inserzionisti possono utilizzare Youtube per veicolare le proprie campagne tramite AdWords, iscrivendosi allo Youtube Partner Program. Fonte: https://www.youtube.com/yt/advertise/it/
  53. 53. Monetizzazione di un video 1. iscriversi allo YouTube Partner Program
  54. 54. Monetizzazione di un video 2. Caricare un video che rispetti la policy di youtube (contenuti originali che non violino le leggi sul copyright, norme di comportamento)
  55. 55. Monetizzazione di un video 3. Cliccare su "Monetizza", scegliere il formato dell'adv e aspettare l'approvazione da parte di Google
  56. 56. Nel dettaglio…
  57. 57. I Post di Google+ diventano pubblicità La pubblicità viene introdotta ufficialmente su Google+ il 22 Aprile 2014. • +Post Ads è utilizzabile solo dagli utenti Google+ (con almeno 1000 seguaci) per promuovere i propri post. • Il +Post Ads non viene visualizzato solo dagli utenti di Google+, bensì circolerà sulla Rete Display Google, portando con se le interazioni e i commenti ricevuti. • Inoltre si potrà ricondividerne il contenuto o anche unirsi ad un Hangout on Air promosso dall’azienda. Fonte: http://www.webnews.it/2013/12/10/post-ads-google-plus-adwords/ http://vincos.it/2013/12/09/post-ads-i-post-di-google-diventano-pubblicita-sul-web-aperto/ http://www.civippo.it/pubblicita-su-google-plus-arrivo-post-sponsorizzati/
  58. 58. +Post Ads - Formati • Sulla Rete Display: Banner Overlay che, dopo un mouseover di due secondi, si estende in un formato più grande. • Nella SERP: compariranno i +1 , la foto dell’utente che crea il post e il numero delle sue cerchie. Ciò aiuterà gli utenti a scegliere la fonte più autorevole. Fonte: http://vincos.it/2013/12/09/post-ads-i-post-di-google-diventano-pubblicita-sul-web-aperto/ http://www.civippo.it/pubblicita-su-google-plus-arrivo-post-sponsorizzati/
  59. 59. +Post Ads nella SERP Ciò aiuta a capire quanto la fonte è attendibile.
  60. 60. +Post Ads nella Rete Display
  61. 61. +Post Ads nella Rete Display
  62. 62. +Post Ads VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=4yCUgx7H2zo#t=32
  63. 63. • Si teorizza che +Post Ads, avrà delle performance del 50% più alte della media dei tradizionali rich ads. • Google+ potrebbe essere l’unico social media senza pubblicità, un elemento competitivo non trascurabile rispetto a Facebook e di Twitter, sempre più affollati di messaggi pubblicitari. Approfondimento: • http://www.google.com/+/business/brands/ads.html#section-0 • http://www.alverde.net/blog/ecco-perche-google-plus-sostituira-facebook-come-fonte-di- visite/1345/ +Post Ads Fonte: http://vincos.it/2013/12/09/post-ads-i-post-di-google-diventano-pubblicita-sul-web-aperto/
  64. 64. Nel dettaglio…
  65. 65. Facebook: evoluzione
  66. 66. Facebook: evoluzione • 2004: nasce Facebook • 2007: introduzione Facebook Ads • 2009: nascita delle pagine fan • 2013: possibilità di sponsorizzare singoli post • 2014: Introduzione Ads nello stream
  67. 67. La Pubblicità su Facebook Facebook Ads è lo strumento che consente di pianificare campagne pubblicitarie con Facebook. Ogni annuncio sponsorizzato è costituito da: • un titolo • un’immagine • un testo descrittivo • un link che indirizza l’utente verso il sito web dell’azienda o verso una fan page ufficiale.
  68. 68. La Pubblicità su Facebook La targhetizzazione su Facebook Ads avviene tramite: • Interessi: ricavati dai “Mi Piace” dell’utente sulle pagine fan • Comportamenti: Caricatori di foto, utilizzatori di mobile, organizzatori di eventi, giocatori online ecc… • Keywords: parole contenute nei post dell’utente (da qualche giorno non è più disponibile) • Dati personali: città, età, situazione sentimentale, data di nascita e così via.
  69. 69. Formati adv su Facebook Posizionata di lato
  70. 70. Formati adv su Facebook Posizionata tra gli aggiornamenti della home
  71. 71. Campagna Facebook Ads Definizione degli obiettivi
  72. 72. Campagna Facebook Ads Scelta delle immagini per la campagne(massimo sei)
  73. 73. Campagna Facebook Ads Inserimento del testo della campagna
  74. 74. Determinazione del prezzo La determinazione del prezzo di Facebook Ads è influenzato da: • Numero di persone nel target • Paesi scelti • Parola chiave
  75. 75. Campagna Facebook Ads Definizione del target
  76. 76. Campagna Facebook Ads Definizione budget e offerta
  77. 77. Facebook Ads – Post sponsorizzato Facebook permette di mettere in evidenza i post, promuovendoli ad un dato numero di fan (variabile in base al budget e al numero di iscritti alla pagina) o di non fan (con selezione degli interessi).
  78. 78. Campagna Facebook Ads Pagina di gestione delle inserzioni
  79. 79. Modello
  80. 80. Confronto
  81. 81. Confronto – Network di riferimento Tutti i componenti della Rete Display: • Youtube • Gmail • Google+ • Picasa • Google Maps • Google Finanza • Blogger • Siti del circuito AdSense • Altri partners • Solo rete interna di Facebook
  82. 82. Confronto – Profilazione • Keyword di ricerca • Keyword contenute nelle e-mail • Dati anagrafici (tramite Google+) • Contenuti condivisi con Picasa • Luoghi cercati su Google Maps • Contenuto della cronologia • Dispositivi utilizzati PRO: Profilazione basata sulle intenzioni e sulle abitudini. • Mi Piace (interessi) • Parole contenute nei post • Dati anagrafici • Comportamenti (condivisore di foto, creatore di eventi, ecc.) • Dispositivi utilizzati PRO: Profilazione basata sulla rete sociale e sugli interessi.
  83. 83. Confronto – Visualizzazione dell’ADV Google propone i suoi annunci sponsorizzati ad un utente che effettua una ricerca o visita un sito su un determinato argomento. Ciò implica che l’utente sia ricettivo a livello commerciale nei confronti dell’annuncio. L’inserzionista può scegliere il target a cui sottoporre la pubblicità con estrema precisione, in base alle preferenze espresse dall’utente. Ciò però non significa che l’utente sia interessato, in quel momento, ad un acquisto. Egli non sta svolgendo una ricerca, ma si trova normalmente immerso nel flusso di attività social. Fonte: www.socialmedianetwork.it/sem/google-adwords-e-facebook-ads-la-sfida
  84. 84. Confronto – Formati • Annunci testuali • Annunci video • Rich Media • Annunci illustrati (tutti i formati) • Annunci illustrati (formato predefinito) • Post sponsorizzati
  85. 85. Confronto – Costi • Modello di pagamento CPC influenzato dal punteggio di qualità per parola chiave • CPC • CPM • Prezzo fisso per numero prefissato di fan
  86. 86. Confronto – Revenues 2013
  87. 87. Grazie per l’attenzione!

×