Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
LEZIONE 2 DELLA SCUOLA DEL SABATO
IL GRAN CONFLITTO
SABATO 8 OTTOBRE 20164° TRIMESTRE 2016
 Il Gran Conflitto.
 L’inizio del Conflitto.
 Il Conflitto sulla Terra.
 Il Conflitto nella storia di Giobbe.
 Un pic...
«Allora Satana rispose all'Eterno e disse: È forse per nulla
che Giobbe teme DIO?» (Giobbe 1:9)
Il libro di Giobbe present...
«Non è possibile spiegare l’origine del peccato né
fornire una ragione che ne giustifichi la sua esistenza
ma abbiamo elem...
«L’ Eterno disse a Satana: Ecco, tutto ciò che possiede è in tuo potere non stendere
però la mano sulla sua persona. Così ...
«L’ Eterno disse a Satana: Ecco, tutto ciò che possiede è in tuo potere non
stendere però la mano sulla sua persona. Così ...
Il peccato ci pone
sotto il potere del
diavolo, ma Gesù è
venuto a liberarci.
1ª Giovanni 3:8
Satana continua a
tentarci, ...
«C'era nel paese di Uz un uomo chiamato Giobbe. Quest'uomo
era integro e retto, temeva DIO e fuggiva il male.l» (Giobbe 1:...
«Un giorno avvenne che i figli
di DIO andarono a presentarsi
davanti all'Eterno, e in mezzo
a loro andò anche Satana»
(Gio...
«Poiché dunque i figli hanno in comune la carne e il sangue, similmente
anch'egli ebbe in comune le stesse cose, per distr...
«Gesù pagò un prezzo infinito per redimere il
mondo, la razza umana fu consegnata nelle sue mani
e diventò sua proprietà. ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Il Gran Conflitto tra Cristo e satana

322 views

Published on

Il Gran conflitto tra Cristo e satana

Published in: Spiritual
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Il Gran Conflitto tra Cristo e satana

  1. 1. LEZIONE 2 DELLA SCUOLA DEL SABATO IL GRAN CONFLITTO SABATO 8 OTTOBRE 20164° TRIMESTRE 2016
  2. 2.  Il Gran Conflitto.  L’inizio del Conflitto.  Il Conflitto sulla Terra.  Il Conflitto nella storia di Giobbe.  Un piccolo cielo sulla Terra.  Il conflitto in Cielo.  La fine del Conflitto. Il Gran Conflitto tra Cristo e Satana, che possiamo osservare attraverso tutta la Bibbia, è presente in modo speciale nel libro di Giobbe.
  3. 3. «Allora Satana rispose all'Eterno e disse: È forse per nulla che Giobbe teme DIO?» (Giobbe 1:9) Il libro di Giobbe presenta Satana che mette in discussione le decisioni di Dio. Chi è questo personaggio che osa criticare Dio? Isaia 14:12-14; Ezechiele 28:12-16. Inspiegabilmente un essere perfetto si inorgoglì della sua perfezione. La sua vanità arrivò all’estremo, volle mettersi al posto di Dio. Paolo chiama questo peccato il «mistero dell’iniquità» (2ª Tessalonicesi 2:7). L’orgoglio e la vanità sono mali dei quali dobbiamo guardarci particolarmente. Così, non cadremo «nella condanna del diavolo», disprezzando la Legge di Dio come fece Satana (1ª Timoteo 3:6).
  4. 4. «Non è possibile spiegare l’origine del peccato né fornire una ragione che ne giustifichi la sua esistenza ma abbiamo elementi sufficienti sulla sua origine e sulla sua eliminazione finale, per ammirare la giustizia e la benevolenza di Dio in tutto ciò che ha attinenza con il male. Dio non è responsabile della presenza del peccato nel mondo, nelle Scritture nulla è sottolineato con maggiore chiarezza: Dio non ha rifiutato arbitrariamente la sua grazia, non ha commesso nessun errore nel suo modo di governare che potesse motivare la ribellione. Il peccato, perciò, è un intruso, della cui presenza non può essere fornita nessuna ragione; esso è misterioso e inspiegabile. Scusarlo significherebbe difenderlo. Se si potesse trovare una scusa o una causa per la sua esistenza, esso cesserebbe di essere peccato.» E.G.W. (Il gran conflitto - pag. 385)
  5. 5. «L’ Eterno disse a Satana: Ecco, tutto ciò che possiede è in tuo potere non stendere però la mano sulla sua persona. Così Satana si ritirò dalla presenza dell’ Eterno.» (Giobbe 1:12) Nel libro di Giobbe possiamo vedere la relazione tra il Conflitto in Cielo e il Conflitto sulla Terra: 1. Esiste una dimensione reale oltre a ciò che possiamo vedere, è la dimora di Dio e degli esseri celesti reali (che non sono dei). 2. La vita terrena e quella celeste sono interconnesse, in modo che quello che succede sulla Terra può essere osservato dagli esseri celesti. 3. Esiste un Conflitto morale in Cielo che colpisce quello che avviene nel nostro mondo.
  6. 6. «L’ Eterno disse a Satana: Ecco, tutto ciò che possiede è in tuo potere non stendere però la mano sulla sua persona. Così Satana si ritirò dalla presenza dell’ Eterno.» (Giobbe 1:12) Il Conflitto che Giobbe ci presenta può essere rincorso attraverso tutta la Bibbia dall’Eden fino ai nostri giorni. Satana tenta Eva e introduce il peccato sulla Terra. Genesi 3:1-4 Da allora, Satana ci sta accusando davanti a Dio per i peccati che commettiamo. Zaccaria 3:2 Gesù stesso dovette combattere col peccato e la tentazione. Matteo 4:1
  7. 7. Il peccato ci pone sotto il potere del diavolo, ma Gesù è venuto a liberarci. 1ª Giovanni 3:8 Satana continua a tentarci, spiandoci costantemente per farci cadere. 1ª Pietro 5:8 Satana odia il popolo del rimanente di Dio e lo attacca con grande furore. Apocalisse 12:9 «L’ Eterno disse a Satana: Ecco, tutto ciò che possiede è in tuo potere non stendere però la mano sulla sua persona. Così Satana si ritirò dalla presenza dell’ Eterno.» (Giobbe 1:12) Il Conflitto che Giobbe ci presenta può essere rincorso attraverso tutta la Bibbia dall’Eden fino ai nostri giorni.
  8. 8. «C'era nel paese di Uz un uomo chiamato Giobbe. Quest'uomo era integro e retto, temeva DIO e fuggiva il male.l» (Giobbe 1:1) Il quadro che la Bibbia ci presenta di Giobbe è quello di un uomo ricco, fedele e integro che viveva una vita pacifica, circondato da grandi benedizioni. Ciononostante, in Giobbe 1:4-5 vediamo che Giobbe è preoccupato per il problema del peccato. I suoi figli quando erano lontano dal suo influsso agivano rettamente? Consciente di questa realtà, metteva i suoi figli nelle mani di Dio affinché Lui si curasse della loro salvezza. Anche la relazione migliore che possiamo avere con Dio su questa terra, non ci esime dal problema del peccato. Il tentatore non solo ci spia, ma dobbiamo convivere ogni giorno con le pericolose conseguenze del male.
  9. 9. «Un giorno avvenne che i figli di DIO andarono a presentarsi davanti all'Eterno, e in mezzo a loro andò anche Satana» (Giobbe 1:6) Satana presenta davanti al Re dell’universo l’egoismo come fonte di ogni servizio a Dio. Secondo questa affermazione, Dio ha bisogno di benedire i suoi figli affinché lo servano (per Satana è l’unico modo in cui qualcuno potrebbe osservare la Sua Legge). Dio tratta il peccato con prudenza. La sfida lanciata a Satana è una dimostrazione della fiducia che Dio ha nei suoi figli quando essi si afferrano al Redentore. In contrasto con la pacifica scena terrena di Giobbe 1:1-4, i versetti dal 6 al 12 ci presentano un’accesa discussione tra esseri celesti.
  10. 10. «Poiché dunque i figli hanno in comune la carne e il sangue, similmente anch'egli ebbe in comune le stesse cose, per distruggere, mediante la sua morte, colui che ha l'impero della morte, cioè il diavolo» (Ebrei 2:14) Dopo i due interventi di Satana davanti a Dio e del danno che causò a Giobbe, ai suoi figli, ai suoi beni , il diavolo sparisce dalla scena. A partire da quel momento, Dio è al centro esclusivo del libro. Satana crea solo problemi, Dio è l’unico che ha soluzioni definitive. Ma per sapere come Dio può risolvere definitivamente il problema del peccato, dobbiamo lasciare Giobbe e introdurci nella storia di Gesù. Solo l’amore può vincere il male. E la massima dimostrazione dell’amore è che Dio stesso, nella persona di Gesù, morì al posto del peccatore. Dopo il Calvario, il destino di Satana fu segnato.
  11. 11. «Gesù pagò un prezzo infinito per redimere il mondo, la razza umana fu consegnata nelle sue mani e diventò sua proprietà. Sacrificò il suo onore, le sue ricchezze e la sua dimora gloriosa nelle coorti reali e divenne il figlio di Giuseppe e María… Cristo entrò nel campo di battaglia in favore dell’uomo al fine di vincere Satana al suo posto, perché sapeva che l’uomo non poteva vincerlo da solo. Cristo preparò la via per il riscatto dell’uomo mediante la propria vita di sofferenza, d’abnegazione e di sacrificio, e mediante la sua umiliazione e morte. Assicurò l’aiuto all’umanità affinché, l’uomo seguendo il Suo esempio, potesse vincere, esattamente come Cristo aveva vinto per lui.» E.G.W. (Testimonios para la iglesia, tomo 3, pg. 410)

×