Social media marketing

745 views

Published on

Corso sui social media tenuto il 29 novrembre presso Gemeaz Cusine di Milano

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
745
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
35
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Social media marketing

  1. 1. Social media Marketing Come Facebook, Twitter e Google hanno cambiato il marketing online. 29 Novembre – cliente Gemeaz Cusine
  2. 2. Quali social?
  3. 3. Meglio scegliere i canali + usati? Gemeaz Campaign
  4. 4. I principali social in Italia 20.000.000
  5. 5. Facebook e Twitter a confronto
  6. 6. Facebook n. 1
  7. 7. Chi è su Facebook?
  8. 8. Uomini e donne su FB
  9. 9. Twitter, i numeri italiani <ul><li>1) Utenti italiani registrati su Twitter ~1.3M </li></ul><ul><li>2) Utenti attivi in Italia ~350K In un periodo di 30 giorni (esclusi gli utenti sms) </li></ul><ul><li>3) Visitatori unici italiani (al mese) ~7.8M su Twitter.com </li></ul><ul><li>4) Crescita degli utenti Twitter italiani (ultimi 12 mesi) si registra una crescita del 30% </li></ul><ul><li>5) Tweets di utenti italiani ~350K tweets/day </li></ul>
  10. 10. Linkedin, i numeri
  11. 11. Chi è su Linkedin
  12. 12. Quali metriche per i social? <ul><li>1. Conversation Rate </li></ul><ul><li>= # di Audience Comments (o Replies) Per Post </li></ul><ul><li>Un tasso di conversazione alto richiede una comprensione più profonda di chi è il nostro pubblico , come è percepita la vostra marca, in che cosa si emerge, quale valore è possibile aggiungere a chi ci segue ed al nostro ecosistema. </li></ul><ul><li>Questa è una metrica molto interessante, ci costringe a fare la cosa giusta da subito. E comporta molto lavoro. </li></ul><ul><li>Un buon tasso di conversione è determinante per raggiungere gli altri obiettivi. Ed avere conversazioni significative con il proprio pubblico non può dipendere semplicemente da quanto si spende … </li></ul>
  13. 13. Quali metriche per i social? <ul><li>2. Amplification rate ,  dipende dai canali che stiamo usando: </li></ul><ul><li>Su Twitte r: Amplification = # di Retweets Per Tweet </li></ul><ul><li>Su Facebook, Google Plus : Amplification = # di Shares Per Post </li></ul><ul><li>Su un blog, YouTube : Amplification = # di Share Clicks Per Post (o Video) </li></ul><ul><li>( Share clicks  = numero di volte che i pulsanti dei social media sono stati utilizzati per diffondere il contenuto.) </li></ul><ul><li>Man mano che post e tweet vengono amplificati, è possibile verificare dove la propagazione avviene , e comprendere se i nostri contenuti si propagano oltre la nostra cerchia di contatti. E dall’analisi di quali sono i contenuti maggiormente condivisi, sarà possibile dedurre ciò che il pubblico vuole / ama . </li></ul>
  14. 14. Quali metriche per i social? <ul><li>3. Misurare gli Applausi:  Applause rate </li></ul><ul><li>a seconda dei canali utilizzati possiamo schematizzare in questo modo: </li></ul><ul><li>Su Twitter : Applause Rate = # di Favorite Clicks Per Post </li></ul><ul><li>Su Facebook : Applause Rate = # di Likes Per Post </li></ul><ul><li>Su Google Plus : Applause Rate = # di +1s Per Post </li></ul><ul><li>Su un Blog, YouTube:  Applause Rate = # di +1s e Likes Per Post (or video) </li></ul><ul><li>Questa metrica, oltre a farci capire cosa piace o non piace alle perso ne, consente all’autore del contenuto di emergere sui motori di ricer ca, proprio grazie agli endorsement che i nostri fan/followers hanno espresso con i loro “Ilikes”. Dal proprio contributo disinteressato dentro i social (attraverso un contenuto di valore) si ricevono quindi dei feedback che generano un reale valore per il proprio business. È per questo che si misura Applause rate, influisce in modo davvero sostanziale! </li></ul>
  15. 15. La metrica da guardare sempre… <ul><li>4. Economic Value =  Somma delle revenue generate nel breve e lungo periodo e della diminuzione di costi </li></ul>
  16. 16. Quantificare l’efficacia! <ul><li>se è certo che l’uso dei social ci consente di gestire il rapporto coi i nostri clienti, e crearci un’immagine e darci un tono nella nostra comunicazione, avendo un rapporto diretto con i clienti e ricevendone feedback essenziali per la propria attività, se non riusciamo a quantificarne l’efficacia anche dal punto di vista di un maggior valore economico derivante dalla presenza sui social, questi saranno sempre relegati ad un ruolo subordinato nelle strategie di marketing e comunicazione delle vostre società. </li></ul>
  17. 17. Un esempio di analisi: G+
  18. 18. Un’equazione condivisa.
  19. 19. Torniamo ai canali Gemeaz Campaign
  20. 20. Facebook, alcuni consigli… <ul><li>1. Fornire partecipazione personalizzata e riscontri senza voler vendere a tutti i costi Non è social media MARKETING: è SOCIAL media marketing.  </li></ul><ul><li>2. Essere un connettore di persone affini ed il centro di scenari win-win. “cerca di essere a contatto con più business che puoi … e di essere un connettore”. </li></ul><ul><li>3. Comprendere la loro motivazione DI FONDO. “La gente non compra quello che fai, la gente compra il perché lo fai. </li></ul><ul><li>4. Offrire frequenti opportunità di partecipare Non basta offrire concorsi semplici, bisogna offrire coinvolgimento. E ‘la ragione per cui le aziende che ci riescono raccolgono migliaia di commenti per ogni post! </li></ul>
  21. 21. Facebook, alcuni consigli… <ul><li>5. Mantieni la tua  partecipazione su argomenti di loro interesse. Il tuo punto di contatto sociale è “casa tua”, ed occorre essere gentili con gli ospiti </li></ul><ul><li>6. Cerca di essere un aggregatore di contenuti di qualità . Clay Shirky ha detto: “Non è un sovraccarico di informazioni, è il fallimento del filtro. </li></ul><ul><li>7. Mostra le testimonianze nei tuoi confronti, quando possibile. Se ci si autocelebra, si appare egocentrici, i complimenti di altri invece ci fanno apparire delle celebrità…  </li></ul>
  22. 22. Facebook, alcuni consigli… <ul><li>8. Dai la priorità al fornire un’esperienza unica. Crea un’esperienza che porti con sé emozioni positive.  </li></ul><ul><li>9. Rendi utilizzabili i contenuti che fornisci Se vuoi che persone si ricordino di te, il modo migliore è fornire qualcosa che è facile da implementare e utilizzare. Non solo da leggere, guardare o ascoltare, ma da usare. </li></ul><ul><li>10. Cerca opportunità per fornire valore senza porre condizioni. dire “Ti darò A, se fate B per me” non è come dire: “tieni, questo è A… te lo do perché penso che tu sia ok”. </li></ul>
  23. 23. Le pagine facebook <ul><li>Con i suoi 800 milioni di utenti, Facebook è diventato un punto di incontro del mondo. In Italia a differenza che in altri Paesi, il numero di aziende che usano Facebook in modo professionale è ancora piuttosto basso, soprattutto se confrontiamo questo dato con il numero di italiani che su Facebook passano molte ore per settimana. </li></ul><ul><li>scarsa conoscenza, spesso solo superficiale e ludica, delle reali potenzialità </li></ul>
  24. 24. Buone pratiche per gestire una pagina <ul><li>1)  Posta tutti i giorni:  Facebook è come una radio, se non sei in ascolto in un certo periodo, perdi i contenuti che vengono trasmessi Ci sono studi che mostrano che 3-5 post al giorno possono essere una buona quantità per le pagine. </li></ul><ul><li>2)   Focus sul coinvolgimento:  Fai domande, invia suggerimenti utili, link ad articoli che la tua audience apprezzerà e condividerà. E importante dedicare il giusto tempo a partecipare alle discussioni e rispondere alle domande sul vostro Wall </li></ul><ul><li>3)   Prevedi una “call to action” : Chiedi espressamente alle persone di fare un Like o di commentare un post, o invitali a guardare un video o ad andare sul tuo sito web. </li></ul><ul><li>4)  Non esagerare:  A nessuno piace essere riempito di offerte promozionali. Un rapporto equilibrato può essere 80/20 . Se intendiamo postare 5 contenuti, 4 di questi saranno relativi a temi di interesse per i fan, ed uno riguarderà un’offerta </li></ul><ul><li>5)  Interagisci in modo divertente : Facebook è una comunità sociale. Le persone sono lì per divertirsi. Questo è un luogo dove potete rilassarvi, spogliandovi un po’ della veste aziendale. Rimanete fedeli al vostro brand, ma pensate a modi per intrattenere il pubblico. </li></ul>
  25. 25. Il Lingo – Il linguaggio di facebook <ul><li>Applicazione, o “App” in breve  – Applicazioni, applicazioni, o applet sono programmi software su misura per interagire con gli utenti di Facebook.  </li></ul><ul><li>EdgeRank  – I dettagli in un’altra fase,  ma EdgeRank è l’algoritmo che Facebook usa per determinare quali sono i contenuti postati su Facebook che qualsiasi utente arriva a vedere nella sua  News Feed  in un dato momento quando accede al proprio account Facebook. </li></ul><ul><li>Fan -  Quando si sceglie di esprimere un “MiPiace” sulla pagina di un’organizzazione, si diventa Fan di questa pagina.  Il termine è rimasto, anche se il “ become a Fan ” è stato sostituito dalla metà del 2010, quando Facebook ha cambiato da  Fan Pages  a  Business Pages  su cui gli utenti potessero fare  Like </li></ul>
  26. 26. Il Lingo – Il linguaggio di facebook <ul><li>Friend -  Uno dei termini più complicati di Facebook, l’amico è usato come un sostantivo e un verbo nel linguaggio di Facebook. Come sostantivo, un amico è qualcuno con cui hai stabilito una connessione nella rete sociale. Questa connessione si chiama diventare “amici”  </li></ul><ul><li>Friend List -   Così come nel mondo reale, un elenco Amico è proprio quello che sembra. </li></ul><ul><li>Group -  Un gruppo di Facebook è un gruppo di utenti di Facebook organizzato attorno ad un interesse comune. Ogni utente di Facebook può creare un gruppo. I Membri del Gruppo possono impegnarsi in chat di gruppo dal vivo e sono in grado di ricevere le notifiche stile mailing list. </li></ul>
  27. 27. Il Lingo – Il linguaggio di facebook <ul><li>Like   –Nel mondo di Facebook,  “Like” ha diversi potenziali significati : </li></ul><ul><li>1) Quando qualcuno professa la sua affinità per una pagina, significa che gli piace, “Like”, e così diventa un fan. </li></ul><ul><li>2) Quando un utente vuole esprimere il suo accordo ad un commento di un altro utente sul suo muro o feed di notizie, farà Like sul commento; </li></ul><ul><li>3) Un pulsante “Like” può essere installato su siti al di fuori di Facebook, attraverso appositi badges che installati sui vostri siti o blog, consentono all’utente di esprimere un Like ad una pagina del sito o ad un post del blog. E questa azione produce a sua volta una storia sul suo feed, in cui racconta che ha fatto un Like su un post… Giusto per essere chiari, il pulsante Like in questo caso  non si traduce in una persona che diventa un “Fan”, ma invia per una sola volta una storia nella feed della persona. </li></ul><ul><li>A breve saranno disponibili nuove forme di interazioni; non solo Like, ma leggo, ascolto, guardo…. </li></ul>
  28. 28. Nuovi tipi di social Apps su Fb http://www.youtube.com/watch?v=q3b94kFBah8&feature=relmfu
  29. 29. Come cambia facebook
  30. 30. Il Lingo – Il linguaggio di facebook <ul><li>Network  – Nel gergo di Facebook, una rete è un’associazione di utenti di Facebook sulla base di una scuola comune o di un datore di lavoro. </li></ul><ul><li>News Feed  – dove vengono aggregati i messaggi  del wall dei tuoi amici, che vengono visualizzati in una sezione della tua home page di Facebook. Mantiene gli utenti informati di ciò che i loro amici (o le pagine che seguono) stanno facendo. </li></ul><ul><li>Open Graph -  è la gioia di un programmatore. Si tratta di una  API (Application Program Interface)  che consente ai siti esterni di scambiare informazioni con il database degli utenti di Facebook. </li></ul>
  31. 31. Il Lingo – Il linguaggio di facebook <ul><li>Pagina  -  Una pagina è come un sito web con home page di Facebook. Le aziende, prodotti, artisti, personaggi pubblici, le cause di beneficenza e simili possono usare la propria pagina come punto di partenza per l’interazione con i loro fan. </li></ul><ul><li>Social Plugins  – I Plugin sociali sono applicazioni che si installano e risiedono sul tuo sito web. Aiutano a collegare il vostro sito ei vostri fan alla tua pagina di Facebook. http://developers.facebook.com/docs/plugins/ </li></ul><ul><li>Tag -  Gli amici possono “taggare” i loro amici in messaggi, foto, note, video digitando il simbolo @ e poi il nome della persona.  Persone e altre Pagine possono taggare la vostra pagina Facebook, utilizzando lo stesso metodo. Una pagina Facebook non può invece taggare una persona a meno che l’amministratore della pagina sia un amico personale di quella persona. Non esagerare! </li></ul>
  32. 32. Il Lingo – Il linguaggio di faceb <ul><li>Ticker  - Il Ticker è una delle nuove funzionalità di Facebook ed è collocato sulla barra laterale destra del News Feed. il Ticker, posta le “ storie di attività ”, come commentare la foto o il post di qualcuno, effettuare il check-in, usare apps, fare Like su una pagina. </li></ul><ul><li>Wall –   è la lavagna elettronica sulla vostra pagina di Facebook, il luogo dove pubblicare contenuti e i vostri fan possono inviare i loro commenti. Prima della Timeline il wall era utilizzato anche sui profili personali per pubblicare e ricevere commenti. E’ disponibile un campo vuoto che consente fino a 5000 caratteri di commenti che poi vengono pubblicati premendo il pulsante “Condividi”. È anche possibile postare link, foto, video, o domande. I fan e le altre pagine di Facebook possono taggare la tua pagina e il messaggio apparirà sul “Wall” della tua pagina. </li></ul><ul><li>Timeline  – Pensa a questo elemento come la storia della tua vita, Facebook-style.Mentre  il News Feed aggiunge nuove storie quando vengono inserite, la funzione Timeline consente di determinare la quantità di informazioni personali sulla propria vita che si vogliono condividere attraverso questa visione lineare della propria vita.  </li></ul>
  33. 33. La nuova Timeline di facebook http://www.youtube.com/watch?v=hzPEPfJHfKU
  34. 34. Facebook e le aziende
  35. 35. Facebook e le aziende
  36. 36. Azioni da fare su facebook
  37. 37. Cosa NON fare
  38. 38. Twitter <ul><li>E’ il più famoso sito di microblogging (ossia di pubblicazione in 140 caratteri </li></ul><ul><li>E’ un social Network asimmetrico </li></ul><ul><li>Oggi in Italia conta più di 1,3 milioni di utenti registrati </li></ul><ul><li>Sta diventando un canale informativo, oltre ad essere un social network </li></ul><ul><li>E’ un canale aperto, anche per i non registrati </li></ul>
  39. 39. Twitter – la Home
  40. 40. Twitter – le tendenze, tag e menzioni Ci dice di cosa si parla in Italia e nel mondo Questo è un #TAG Questa è una @menzione
  41. 41. Twitter, un canale rivoluzionario http://www.youtube.com/watch?v=2guKJfvq4uI
  42. 42. Google +, l’ultimo arrivato… Youtube box Contatti in evidenza Lo stream – (news feed) Gli spunti Home, foto, profilo, cerchie e giochi
  43. 43. Google+ anche per i profili pubblici
  44. 44. I social in breve…
  45. 45. Prima di postare qualcosa, pensiamoci
  46. 46. Pubblicità su facebook <ul><li>Per quanto noi ci si sforzi di postare contenuti interessanti e di qualità, non riusciremo mai ad interagire con il nostro pubblico come vorremmo. </li></ul><ul><li>Da un lato il fatto che i new feed sono pieni di aggiornamenti , </li></ul><ul><li>dall’altra la difficoltà di ottenere comunque un Hedgerank sufficiente a fare emergere il mio contenuto , </li></ul><ul><li>sta di fatto che raggiungere realmente il nostro pubblico, non è così scontato con la sola interazione. Un tempo era possibile inviare meddaggi diretti ai fan della nostra pagina, ma oggi Facebook ha interrotto questa funzione. </li></ul><ul><li>Per questo diventa importante fare pubblicità su facebook. </li></ul>
  47. 47. pubblicità su facebook, da dove partire <ul><li>https://www.facebook.com/advertising/ </li></ul>
  48. 48. Impostare un’inserzione
  49. 49. pubblicità su facebook, il copy La cosa più semplice, è fare una prova diretta su https://www.facebook.com/ads/manage/
  50. 50. Fine della presentazione <ul><li>Per info scrivetemi a [email_address] </li></ul><ul><li>Twitter: http://twitter.com/renatop72 </li></ul><ul><li>www.facebook.com/renato.plati </li></ul><ul><li>Il mio blog: http://renatoplati.wordpress.com </li></ul><ul><li>Grazie per l’attenzione! </li></ul>Renato Plati 2011 – Creative Commons Licence - Non commercial use only

×