Generazione automatica di siti   con mappe geograficheLaureando                                                 RelatoreMa...
Introduzione  Questa tesi riguarda l’espansione di un  database preesistente, con la finalità dipubblicarne il contenuto s...
ObbiettiviL’obbiettivo finale è lo sviluppo di un’interfaccia     e del suo codice di funzionamento per la   pubblicazione...
Fasi di sviluppo• Analisi preliminare della struttura esistente• Studio dell’offerta delle API di Google• Realizzazione de...
Analisi preliminareÈ stato proposto un sito modello su cui           strutturare il lavoro
Analisi preliminare• È stata fornita la struttura dei dati preesistenti• È stata definita la piattaforma di sviluppo, Acce...
Le API di Google  Dovendo strutturare il progetto con le  applicazioni di Google è stato studiato ilcodice messo a disposi...
Il codice di testÈ stato necessario testare il codice di Google per          capirne i limiti, le necessità ed il     comp...
La struttura datiUna volta individuati i nuovi campi da dover memorizzare si è passati alla creazione della               ...
La struttura dati              Le relazioni e le cardinalità   Relazione                                                  ...
La struttura dati                          L’analisi dei volumi                          Concetto    Tipo            Volum...
Il codice finale Dal codice di test si è passati alla fase dipulizia ed affinamento, in modo da ottenere                il...
Il codice finale• Autenticazione Utente          • Aggiunta di righe nelle• Creazione di una pagina di       tabelle di Fu...
InterfacciaL’interfaccia è stata sviluppata in Access 2003            attraverso l’uso di 4 form
Interfaccia                     HomePermette la gestione dell’autenticazione utente,  del database di appoggio, del domini...
Interfaccia                    Controllo utenteOffre tutti gli strumentidi ricerca, verifica egenerazione attraversoun com...
Interfaccia                    Verifica DatiÈ l’interfaccia dicontrollo che permetteall’utente di modificareo aggiungere l...
Interfaccia                         OperazioniHa la funzione di tenerecostantementeaggiornato l’utentedurante le procedure...
Tempi di esecuzionePer effettuare i test di funzionamento è stato usato un  campione significativo di dati pari a 493 elem...
ConclusioniLo sviluppo dell’applicazione, del sito internet e         delle mappe si è concluso con esito                p...
Grazie dell’attenzione
Slide   generazione automatica di siti con mappe geografiche
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Slide generazione automatica di siti con mappe geografiche

1,100 views

Published on

Testo della tesi - Generazione automatica di siti con mappe geografiche

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,100
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Slide generazione automatica di siti con mappe geografiche

  1. 1. Generazione automatica di siti con mappe geograficheLaureando RelatoreMartino Miani Prof. Leonardo Felician Anno accademico 2010-2011
  2. 2. Introduzione Questa tesi riguarda l’espansione di un database preesistente, con la finalità dipubblicarne il contenuto su web attraverso lageolocalizzazione, tramite Google Maps, e lapubblicazione su un sito internet, costruito in Google Sites
  3. 3. ObbiettiviL’obbiettivo finale è lo sviluppo di un’interfaccia e del suo codice di funzionamento per la pubblicazione automatica, di dati selezionati, su un sito internet appositamente costruito in Google Sites e la generazione delle relative mappe geografiche attraverso Google Fusion Tables e Google Maps.
  4. 4. Fasi di sviluppo• Analisi preliminare della struttura esistente• Studio dell’offerta delle API di Google• Realizzazione del codice di test e delle tabelle dati aggiuntive• Realizzazione del codice finale• Progettazione e sviluppo dell’interfaccia utente• Valutazione dei tempi di esecuzione
  5. 5. Analisi preliminareÈ stato proposto un sito modello su cui strutturare il lavoro
  6. 6. Analisi preliminare• È stata fornita la struttura dei dati preesistenti• È stata definita la piattaforma di sviluppo, Access 2003, in quanto già in uso dal committente• È stato fatto un esempio delle operazioni effettuate dall’utente in modo da rendere chiara l’idea del quantitativo di lavoro da automatizzare
  7. 7. Le API di Google Dovendo strutturare il progetto con le applicazioni di Google è stato studiato ilcodice messo a disposizione su Google Code: Sites, Maps, Search e Fusion Table
  8. 8. Il codice di testÈ stato necessario testare il codice di Google per capirne i limiti, le necessità ed il comportamento prima di poter creare la struttura dei nuovi dati
  9. 9. La struttura datiUna volta individuati i nuovi campi da dover memorizzare si è passati alla creazione della struttura dati Sono stati definiti gli elementi principali:•Utente •Locazione Geografica•Sito •Google Apps•Pagina •Fusion Table•Attività (fornito dal •Iconacommittente)
  10. 10. La struttura dati Le relazioni e le cardinalità Relazione Cardinalità Collega l’entità “utente” con l’entità “sito”; definisce l’utente autorizzato ad operare sul sito.Autorizzazione Molti a molti: ogni utente può avere l’autorizzazione alla modifica di uno o più siti che possono essere condivisi tra più utenti differenti. Collega l’entità “pagina” all’entità “sito”, definisce a quale sito appartiene la paginaAppartenenza Uno a molti: più pagine possono appartenere ad un solo sito Collega le attività localizzate alle attività originaliLocalizza Uno a uno: ogni attività ha la sua localizzazione univoca Collega l’entità localizzata all’entità “icona” che la rappresenta sulla mappaRappresenta Uno a molti: un’icona può rappresentare più attività dello stesso genere
  11. 11. La struttura dati L’analisi dei volumi Concetto Tipo Volume Utente E 1 Sito E 1 Pagina E 16 Locazione Geografica E 5000 Attività E 5000 Google Apps E 20 Fusion Table E 8 Icone E 200 Il volume delle attività e delle locazioni è chiaramente quello piùrilevante e che andrà a definire i tempi effettivi di generazione del sito
  12. 12. Il codice finale Dal codice di test si è passati alla fase dipulizia ed affinamento, in modo da ottenere il codice finale:• 14 procedure principali che si occupano dell’elaborazione dei dati e del loro caricamento on-line.• il codice dell’interfaccia che richiama le procedure principali
  13. 13. Il codice finale• Autenticazione Utente • Aggiunta di righe nelle• Creazione di una pagina di tabelle di Fusion Sites • Eliminazione di righe nelle• Eliminazione di una pagina tabelle di Fusion di Sites • Ricerca di un punto• Modifica di una pagina geografico singola di Sites • Parsing KML• Più modifiche in batch delle • URL Encode pagine di Sites • Controllo validità URL• Recupero dati pagina • Generazione WebContent• Creazione di una Tabella di • Controllo connessione ad Fusion internet
  14. 14. InterfacciaL’interfaccia è stata sviluppata in Access 2003 attraverso l’uso di 4 form
  15. 15. Interfaccia HomePermette la gestione dell’autenticazione utente, del database di appoggio, del dominio del sito e del suo nome
  16. 16. Interfaccia Controllo utenteOffre tutti gli strumentidi ricerca, verifica egenerazione attraversoun comodo pannello.
  17. 17. Interfaccia Verifica DatiÈ l’interfaccia dicontrollo che permetteall’utente di modificareo aggiungere lecoordinate geografichenel caso in cui alcunipunti non siano statilocalizzati
  18. 18. Interfaccia OperazioniHa la funzione di tenerecostantementeaggiornato l’utentedurante le procedure diricerca o generazione.Segnala passo passol’eventuale presenza dierrori che saranno poiverificabili attraverso l’usodei report di log
  19. 19. Tempi di esecuzionePer effettuare i test di funzionamento è stato usato un campione significativo di dati pari a 493 elementi e una linea ADSL casalinga 4 Mb/s in Download e 32 kb/s in Upload.• La generazione completa del sito ha impiegato 20 minuti, partendo da dati già localizzati e link già verificati• Il controllo di tutti i link è durato 8 minuti con un solo falso positivo. In media si riesce a verificare 1 link al secondo che permette un controllo rapido nel caso dei nuovi link• La ricerca geografica impiega in media 0,5 secondi ad elemento ed è limitata agli elementi non localizzati
  20. 20. ConclusioniLo sviluppo dell’applicazione, del sito internet e delle mappe si è concluso con esito parzialmente positivo. Durante la scrittura del codice sono sorte diverse complicazioni dovute a repentine modifiche delle applicazioni di Google. Il vantaggio principale per l’utente è la possibilità di aggiornare completamente il sito con un intervento minimo.
  21. 21. Grazie dell’attenzione

×