Successfully reported this slideshow.

202020+ La crescita sostenibile in Comune con TE

1,123 views

Published on

Gli obiettivi del Patto dei Sindaci della Provincia di Teramo verso il protocollo di Kyoto

Published in: Environment
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

202020+ La crescita sostenibile in Comune con TE

  1. 1. 202020+ La crescita sostenibile in Comune con TE Gli obiettivi del Patto dei Sindaci della Provincia di Teramo verso il protocollo di Kyoto
  2. 2. 4 L’uomo è infinitamente piccolo di fronte alla natura, ma infinitamente grande se accetta di farne parte. Blaise Pascal
  3. 3. 6 7 che la Fira, la finanziaria regionale, ha vinto il Green Glo- be Banking Award 2012 con un progetto in cui pubblico e privato si incontrano per dare l’esempio ad un territo- rio, dimostrando come la green economy rappresenti un formidabile bacino di sviluppo. La linea tracciata è di non tenere fuori il cittadino da processi di cambiamento e di sviluppo che ricadono direttamente sul proprio territo- rio. Stiamo parlando di uno sviluppo che non può essere estraneo al quotidiano e al sociale, ma che nel contempo guarda alle esigenze dell’imprenditore per incrementare la competitività del territorio. IlPianoenergeticoregionaleèl’ulterioretassellodiquesto mosaico che porta al rispetto degli impegni del “202020” dell’Ue. Esso si muove su due direttrici: la produzione di energia da diverse fonti e il risparmio energetico. I risulta- ti finora ci danno ragione se è vero che allo stato risultano infatti autorizzati impianti di energia rinnovabile in grado di produrre il 31-40% del fabbisogno regionale. Nel 2015 contiamo di arrivare al 51%, rispondendo in parte anche alle aspettative poste dalla normativa nazionale. Lo ab- biamo fatto operando sulla governance, cioè sui processi autorizzativi e sulla regolamentazione e semplificazione amministrativa, avviando il processo di modernizzazione dell’ente regionale. Ma questo è un altro discorso. Gianni Chiodi Presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi Presidente della Regione Abruzzo Il Patto dei Sindaci è stato per la Regione Abruzzo il pun- to di partenza di un percorso che ha esaltato le capacità di una regione in grado di programmare guardando ad uno sviluppo sostenibile. È con il Patto dei Sindaci che sia- mo riusciti a creare un “modello Abruzzo”, riconosciuto a livello europeo come best practice e a livello nazionale come elevata capacità di incidere sul territorio. Ed è con il Patto dei Sindaci che ci siamo rivolti a tutti i sindaci abruzzesi e abbiamo proposto loro la possibilità di mettere sul campo modelli di efficientamento energetico su edifici pubblici. Il coinvolgimento diretto dei territori è stata la chiave che ha aperto la porta ad una nuova e rinnovata idea di sviluppo, che considera la tutela del ter- ritorio irrinunciabile punto di partenza. Se il Patto dei Sindaci, non fosse altro anche per ragio- ni temporali avendo firmato l’impegno a Bruxelles nel maggio del 2010, rappresenta il punto di partenza di un percorso ben definito, le tappe di questo percorso hanno ancora di più connotato la politica di green economy di questo governo regionale. Una vera e propria rivoluzione, che vuole cambiare le coordinate politiche e culturali di una regione che rischia di restare schiacciata da interessi economici e finanziari internazionali. Con coraggio ab- biamo intrapreso una strada difficile, facendo una scelta di campo e ascoltando la voce dei territori, non esitando a metterci di traverso agli interessi economici delle mul- tinazionali. E non è un caso se siamo l’unica regione in Italia ad avere una normativa contro la petrolizzazione e le trivellazioni sul territorio; così come è acclarata la no- stra contrarietà al progetto di Ombrina mare 2. Una programmazione ben definita ci permette ora di raccogliere risultati importanti sul fronte della green eco- nomy: siamo tra le prime regioni in Italia, secondo il Rap- porto di Legambiente 2012, ad aver investito di più e con risultati nel campo delle fonti da energie rinnovabili; i risultati in tema di green economy rappresentano il natu- rale epilogo di una svolta culturale che l’Abruzzo ha fatto anni fa e che la classe politica regionale ha portato avanti. La “svolta” ha toccato tutti i settori regionali, se è vero
  4. 4. 8 9 del Patto e questo influisce e non poco anche sullo svi- luppo, sul sostegno della green economy e sul rilancio dell’edilizia. Tutto ciò si è potuto realizzare grazie alla Regione Abruzzo, alla sua scelta di destinare alle azio- ni del Patto 35 milioni di euro, all’adesione convinta del Governatore Gianni Chiodi e dell’assessore all’Am- biente e all’Energia, Mauro Di Dalmazio. Ora, l’Unione Europea ha annunciato che vuole destinare almeno il 20% del quadro finanziario 2014-2020 all’aumento degli investimenti nei progetti che vogliono dare una risposta ai cambiamenti climatici, più risorse per la ricerca e il potenziamento di misure come Orizzonte 2020 e Life Plus. Anche questa è una buona notizia. Il Patto dei Sindaci è la dimostrazione che l’opinione pubblica, i cittadini, prima ancora che gli amministra- tori, hanno voglia di cambiare; sono disposti ad inve- stire per un modello sociale e ambientale sostenibile. Il lavoro fatto insieme a loro, i cittadini, ai Sindaci, ai tanti dipendenti della Pubblica amministrazione che hanno voluto misurarsi con modelli e approcci inno- vativi, è stato straordinario. Come straordinario è sta- to il ruolo svolto dalla nostra Agenzia per l’Energia, AGENA, che ha fornito competenze professionali e supporto tecnico ai Comuni sia nella fase della “mi- surazione” dei consumi sia in quella, molto impegna- tiva, della redazione dei Piani. A tutti loro, grazie Valter Catarra Presidente della Provincia di Teramo Valter Catarra Presidente della Provincia di Teramo Più risorse al Patto dei Sindaci per rilanciarlo come rete per l’attuazione capillare delle scelte europee in materia di cambiamenti climatici, efficienza e rispar- mio energetico. È la richiesta contenuta nel parere approvato dalla Commissione Energia, ambiente, cam- biamenti climatici (Enve) del Comitato delle Regioni dell’Unione Europea. La Commissione ritiene che Il Patto dei Sindaci sia un esempio di quelle buone prassi che devono diventare pratica comune del modo di agi- re delle istituzioni, proprio per tradurre concretamen- te sui territori le scelte condivise sul piano europeo. Una notizia, questa, che ci ha fatto molto piacere e che, ancora una volta, conferma la lungimiranza dell’Ente che per primo, in Abruzzo, ha scelto di aderire al pro- gramma europeo. Una lungimiranza, consentitemi di dirlo, che non è rimasta mera aspirazione ma che si è tradotta in due anni di impegno e lavoro, di iniziative realizzate, di obiettivi raggiunti. Questa amministrazio- ne provinciale, molto sensibille ai temi della Carta Eu- ropea delle autonomie locali, ha voluto valorizzare al massimo il suo ruolo di struttura tecnica di supporto ai Comuni, fornendo professionalità, servizi, competenze tecniche, alle amministrazioni locali dimostrando che le Province, nella loro dimensione istituzionale di area vasta, sono particolarmente utili proprio per garantire l’attuazione di programmi che prevedono l’impegno di più attori, pubblici e privati, nelle aree urbane non metropolitane. Oggi possiamo dire che abbiamo fatto un buon tratto di strada e che anche grazie al nostro contributo, al nostro entusiasmo, al nostro impegno, abbiamo costruito un modello di esempio in tutta Eu- ropa, generando, prima sul territorio provinciale e poi sull’intero territorio regionale, un movimento di am- ministratori locali impegnati in quella che forse è la più importante sfida dell’inizio del terzo millennio: contrastare i cambiamenti climatici, ridurre le emissio- ni in atmosfera, tutelare la qualità della vita, affermare la sostenibilità nei modelli di sviluppo. Sono oltre 300 i cantieri aperti in tutta la regione per gli investimenti
  5. 5. 10 11 “figlio” del Patto dei Sindaci il progetto PARIDE: un programma di riqualificazione ed ammodernamento degli impianti di pubblica illuminazione; l’unico pro- getto italiano ammesso a finanziamento dalla Commis- sione Europea nell’ambito di “Energia Intelligente per l’Europa 2011” . I Piani sono stati strutturati in modo da rafforzare un’idea di comunità locale provinciale e oltre alle atti- vità “materiali” prevedono azioni di sensibilizzazione per stimolare la partecipazione diretta dei cittadini al raggiungimento degli obiettivi del proprio Piano. Mol- te cose sono cambiate da quando tutti i Sindaci tera- mani, aderendo all’appello della Provincia, firmarono nel marzo del 2010 l’impegno ad essere parte inte- grante di questo straordinario movimento europeo che oggi conta più di 4.500 aderenti e rappresenta oltre 170.000.000 di persone e l’entusiasmo è tanto se alcu- ni Comuni sono arrivati a definire un obiettivo di oltre il 40% di riduzione di gas serra entro il 2020. Francesco Marconi Assessore Energia Ambiente Provincia di Teramo Francesco Marconi Assessore All’ambiente della Provincia di Teramo Undici impianti fotovoltaici, realizzati su altrettanti edifici scolastici della Provincia di Teramo sono entrati in funzione durante il 2012; garantiscono la produzio- ne di circa mezzo milione di chilowattora di energia elettrica e la riduzione di quasi duecentocinquan- ta tonnellate di emissioni di anidride carbonica ogni anno per non parlare della produzione di energia elet- trica verde con un introito annuale, per i prossimi venti anni, di circa 150.000 euro oltre ad una riduzione dei costi della bolletta energetica di circa 30.000 euro. La Provincia di Teramo è partita da qui per realizzare l’im- pegno che si è assunta aderendo al Patto dei Sindaci e in un anno, in tutto il territorio provinciale grazie agli interventi del pubblico e del privato, si è registrato un aumento record del 600% del foto voltaico. Sette strutture scolastiche, inoltre, sono state rese “ef- ficienti” eliminando gli sprechi dovuti alla vetustà di impianti ed infissi con un risparmio di migliaia di chi- lowattora termiche ed elettriche. La Regione Abruzzo, tutte e quattro le Province, tutti i Comuni. I numeri abruzzesi del Patto dei Sindaci volano alto ed è per questo che in Europa, l’Abruzzo, è considerato un modello. Un risultato raggiunto con determinazione e impegno da tutti i livelli di governo territoriali a partire dalla Provincia di Teramo, prima firmataria del pro- gramma Europeo Patto dei Sindaci che registra l’impe- gno, da parte delle comunità locali aderenti, a diminu- ire del 20% le emissioni inquinanti entro il 2020 e di aumentare del 20% le fonti rinnovabili entro il 2020. Questo il cuore del Patto che per quanto riguarda la provincia teramana ha potuto contare su 6 milioni e 800 mila euro stanziati dalla Regione Abruzzo. Per rac- contare gli effetti del Patto dei Sindaci bisogna sceglie- re tra oltre 70 interventi realizzati dalla Provincia e dai Comuni. Dagli interventi di efficientamento energetico degli edifici scolastici e delle sedi municipali, alla sosti- tuzione degli impianti di riscaldamento; all’ammoder- namento della illuminazione pubblica dove il led ha cominciato a farla da padrone. Ed è in qualche modo
  6. 6. 12 13 Sommario 1. Patto dei Sindaci 17 1.1 Come nasce il progetto 18 1.2 L’Abruzzo modello in Europa 24 1.3 Obiettivo 202020+ 28 1.4 Insieme è meglio - L’impegno dei Sindaci 32 La partecipazione attiva dei cittadini 1.5 Basta poco per fare molto 36 1.6 202020+ Timeline 38 2. I SEAP dei 47 comuni 41 della Provincia di Teramo 2.1 Un percorso comune 42 2.2 Quanta energia consumiamo 44 2.3 Alba Adriatica 48 2.4 Ancarano 52 2.5 Atri 56 2.6 Basciano 60 2.7 Bellante 64 2.8 Campli 68 2.9 Canzano 72 2.10 Castel Castagna 76 2.11 Castellalto 80 2.12 Castelli 84 2.13 Castiglion Messer Raimondo 88 2.14 Castilenti 92 2.15 Cellino Attanasio 96 2.16 Cermignano 100 2.17 Civitella del Tronto 104 2.18 Colledara 108 2.19 Colonnella 112 Obiettivo 202020+
  7. 7. 15 3. Comunità del Patto 231 3. Il Patto dei Sindaci in cifre 232 3.1 Gli indicatori del Patto 234 4. Glossario Green 239 4 Le parole del mondo Green 240 Sommario 14 2.20 Controguerra 116 2.21 Corropoli 120 2.22 Cortino 124 2.23 Crognaleto 128 2.24 Fano Adriano 132 2.25 Giulianova 136 2.26 Isola del Gran Sasso 140 2.27 Martinsicuro 144 2.28 Montefino 148 2.29 Montorio al Vomano 152 2.30 Morro d’Oro 156 2.31 Mosciano Sant’Angelo 160 2.32 Nereto 164 2.33 Notaresco 168 2.34 Penna S. Andrea 172 2.35 Pietracamela 176 2.36 Pineto 180 2.37 Rocca Santa Maria 184 2.38 Roseto degli Abruzzi 188 2.39 Sant’Egidio alla Vibrata 192 2.40 Sant’Omero 196 2.41 Silvi 200 2.42 Teramo 204 2.43 Torano Nuovo 208 2.44 Torricella Sicura 212 2.45 Tortoreto 216 2.46 Tossicia 220 2.47 Valle Castellana 224 Sommario
  8. 8. 16 17 1. Il Patto dei Sindaci Obiettivo 202020+
  9. 9. 18 19 Panoramica della sala del Parlamento Europeo Pedro Ballesteros Torres responsabile del Patto dei Sindaci per l’Unione Europea litiche nel campo dell’energia sostenibile. I governi locali, infatti, svolgono un ruolo decisivo nella mi- tigazione degli effetti conseguenti al cambiamento climatico, soprattutto se si considera che l’80% dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 è asso- ciato alle attività urbane. Il Patto dei Sindaci, quindi, è il principale movimen- to europeo di autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Attra- verso le tappe del programma ci si pone l’obiettivo di raggiungere e superare la riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020. Per le sue caratteristiche – rete locale, modello partecipativo con i cittadini, sistema di relazione e confronto sulle buone pratiche è considerato dalle istituzioni europee come un eccezionale esempio di governance multilivello. Al fine di tradurre il loro impegno politico in misu- re e progetti concreti, i firmatari del Patto si sono impegnati a preparare un Inventario di Base delle Emissioni e a presentare, entro l’anno successivo È evidente la disponibilità degli europei e più di recente ma in forte crescita anche degli italiani a investire sul solare e sull’energia prodotta dai ri- fiuti, ridurre gli imballaggi e investire sui materia- li riciclabili; in un periodo di crisi quasi due terzi dell’opinione pubblica – come certificato da nume- rosi sondaggi - pensa a cambiare le proprie scelte e a puntare, anche per lo sviluppo del paese, su un nuovo modo di produrre, su un sistema più green ed eco-compatibile. Naturalmente, perché questo non risulti solo un’aspi- razione ma diventi una pratica occorre affrontare il tema dei costi individuali dei comportamenti positi- vi e, quindi, quello degli incentivi. Da questo punto di vista il Patto dei Sindaci rap- presenta una grande opportunità. L’esperienza del Patto dei Sindaci, in questi due anni di lavoro, è una testimonianza della convinta adesione dei cittadini a nuovi modelli di vita e di consumo. Dopo l’adozione del Pacchetto europeo su clima ed energia nel 2008, la Commissione europea ha ideato un ampio Piano per avallare e sostenere gli sforzi compiuti dagli enti locali nell’attuazione delle po- 1.1 COME NASCE IL PROGETTO Obiettivo 202020+ La sostenibilità ambientale entro il 2020
  10. 10. 20 21 quella di Teramo, le Regioni e le autorità nazionali, offrono ai firmatari consulenza strategica e assisten- za tecnico-finanziaria. Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP) rappresenta lo snodo cruciale del Patto dei Sindaci. Il SEAP fissa gli obiettivi specifici di riduzione delle emissioni di anidride carbonica (CO2) e indica le mi- sure che dovranno essere realizzate per raggiungerli entro il 2020: include iniziative nei settori dell’edi- lizia, dello sviluppo delle fonti rinnovabili, delle ini- ziative municipali per migliorare l’efficienza ener- getica, della crescita della consapevolezza tra tutti i cittadini e potrà essere uno strumento di successo se vedrà un buon livello di partecipazione e condivisio- ne da parte di tutti i cittadini. Le giornate locali per l’energia, i seminari, le assem- blee con i cittadini sono considerate “investimenti” indispensabili alla stregua degli interventi materiali: la scommessa si vince con i cittadini. L’inquinamento mondiale ha raggiunto da anni livelli insostenibili alla firma, un Piano d’Azione per l’Energia Soste- nibile in cui sono delineate le azioni principali che essi intendono avviare. Al di là del risparmio energetico, i risultati del- le azioni dei firmatari possono diventare strategici per obiettivi più generali come la creazione di posti di lavoro non subordinati alla delocalizzazione; un ambiente e una qualità della vita più sani; un’ac- cresciuta competitività economica e una maggiore indipendenza energetica. Nonostante un numero sempre crescente di comuni stia dimostrando la propria volontà politica di ade- rire al Patto, non sempre questi dispongono delle risorse finanziarie e tecniche per tener fede agli im- pegni. Per questo motivo all’interno del Patto è sta- to attribuito un ruolo specifico alle amministrazioni pubbliche e alle reti in grado di assistere i firmatari nel perseguimento dei loro ambiziosi obiettivi. I Coordinatori del Patto, comprese le province come 1.1 Obiettivo 202020+ Come nasce il progetto Le proteste di ambientalisti per sensibilizzare i potenti alla riduzione di emissioni in atmosfera
  11. 11. 22 23
  12. 12. 24 25 Nel dettaglio i finanziamenti saranno così utilizzati: Promozione della produzione di energie da fonti rin- novabili: 4.000.000 di euro destinati alle Province. Interventi finanziabili nell’ambito di questa attività: impianti fotovoltaici su edifici provinciali – prioritariamente edifici scolastici; interventi che possano efficientare completamente edifici pubblici – scuole e municipi, attraverso adeguamenti delle reti e degli impianti sia per l’energia che per il calore e le connesse opere edili per un valore non superiore al 25% del costo totale. Promozione di sistemi di risparmio energetico: 28.000.000 di euro. Di questi 20 milioni e 700 mila sono destinati ai 305 Comuni mentre alle Province sono state assegnati 7 milioni e 300 mila euro. Tutti gli interventi sono stati inseriti nei Piani di Azione che poi sono stati approvati dai Comuni e dalle Province (SEAP). Le tipologie di intervento da ammettere a finanziamento sono volte al migliora- mento dei rendimenti energetici di produzione, di Il 4 maggio del 2010 a Bruxelles la Regione Abruzzo ha sottoscritto l’adesione alla Covenant of Mayors con la Commissione Europea: tutte le Province, a loro volta, hanno sottoscritto in qualità di organismi intermedi. L’azione di promozione svolta dalle Pro- vincie ha poi stimolato l’adesione di tutti i Comuni abruzzesi. Un risultato unico in Europa. La Giunta Chiodi, quindi, ha sottoscritto un accordo con Pro- vince e Anci (quest’ultimo in rappresentanza dei Co- muni) istituendo una cabina di regia e, soprattutto, ha deciso di utilizzare tutte le risorse previste nel POR FESR dell’Asse II Energia per le attività del Patto dei Sindaci: 35 milioni e 231 mila ai quali si aggiungono 300 mila di fondi regionali quale contri- buto di cofinanziamento ai Comuni per la redazione degli inventari di emissioni. 1.2 L’ABRUZZO MODELLO IN EUROPA I fondi della Regione Assegnati oltre 35 milioni di fondi al Patto dei Sindaci cabina di regia con Provincia e Comuni
  13. 13. 26 27 FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI ENERGIA SOSTENIBILE ATTRAVERSO I FONDI STRUTTURALI CABINA DI REGIA SEAP BEI REGIONE ABRUZZO COMUNI ELENA Assistenza tecnica e di gestione Assistenza tecnica e di gestione Supporto di gestione Supporto economico Fondi strutturali Axis 2 - energy 35 milioni di euro PROVINCE ANCI FONDI REGIONALI 300.000 euro Coordinamento di supporto alla gestione economica ARAEN Agenzia Energia Regionale ALESA, AGENA Agenzie Energia Provinciali Censimento delle fonti di emissioni di CO2; redazio- ne dei Piani di Azione (monitoraggio CO2 e azioni di abbattimento); azioni di sensibilizzazione; formazio- ne degli addetti; eventi pubblici per la diffusione di dati, risultati e buoni esempi. Efficientamento energetico della segnaletica stradale nel comune di Sant’Egidio alla Vibrata (Te) 1.2 Obiettivo 202020+ L’Abruzzo modello in Europa distribuzione, di regolazione, di emissione: • efficientamento; • sostituzione degli impianti; • installazione di impianti fotovoltaici (con la garan- zia di cofinanziamento almeno pari al 40% della quota di produzione); • sostituzione caldaie; • installazione di termoregolatori sui caloriferi; • sostituzione dei corpi illuminanti; • sostituzione di infissi e vetri; • realizzazione di opere murarie di coibentazione; • opere edili funzionali all’efficientamento energetico, per un importo non superiore al 25% dell’interven- to finanziato. Gli edifici scolastici, ove presenti, sono individuati come obiettivi prioritari di intervento. Animazione per la promozione delle fonti rinno- vabili e del risparmio energetico: 3.239.821 euro, più 300 mila euro di fondi regionali da destinare a Province e Comuni.
  14. 14. 28 29 Riscaldamento globale, effetto serra, mutamenti cli- matici hanno un denominatore comune che si chiama Anidride Carbonica (CO2). La concentrazione di CO2 nella nostra atmosfera va aumentando in modo sensi- bile, come diretta conseguenza delle attività umane e dell’uso di energia proveniente da fonti fossili come il petrolio, il carbone ed il gas naturale. Gli esperti pronosticano che gli effetti dei mutamen- ti climatici possono essere diversi: desertificazione di alcune zone, scioglimento dei ghiacciai, innalzamen- to del livello del mare, fino alla diffusione di malattie tropicali. Essere consapevoli di quale e quanta energia consumiamo è il primo passo per ridurre le emissioni di CO2, diminuire l’inquinamento e contribuire a sal- vare il nostro pianeta. smetti di inquinare e inizia a respirare Nel 2008 il Parlamento Europeo, approvò il “pacchetto clima” con l’obiettivo 20, 20, 20 entro il 2020. Il prov- vedimento contiene una serie di direttive sul “sistema di scambio delle emissioni di gas a effetto serra (ETS)”; sulla cattura e stoccaggio geologico del biossido di carbonio; l’accordo sulle energie rinnovabili; la riduzione delle CO2 da parte delle auto; la riduzione dei gas a effetto serra nel ciclo di vita dei combustibili. Nello specifico, per l’utilizzo delle rinnovabili, il regolamento fissa obiettivi nazionali obbligatori (17% per l’Italia) per garantire che, nel 2020, una media del 20% del consumo di energia dell’UE pro- venga da fonti rinnovabili. Nel calcolo, a certe condizioni, potrà essere inclusa l’energia prodotta nei paesi terzi. La direttiva fissa poi al 10% la quota di energia “verde” nei trasporti e i criteri di sostenibilità ambientale per i biocar- buranti. Il riesame delle misure nel 2014 non dovrà intac- care gli obiettivi generali. La direttiva, infine, detta norme relative a progetti comuni tra Stati membri, alle garanzie di origine, alle procedure amministrative, all’informazio- ne e alla formazione, nonché alle connessioni alla rete elettrica relative all’energia da fonti rinnovabili. Di questi aspetti, in particolare, si sta occupando il programma del Patto dei Sindaci che interviene in settori non produttivi – non si occupa quindi di agricoltura o industria – ma programma e pianifica azioni per incentivare l’uso delle rinnovabili per i consumi pubblici e i consumi domestici, con interventi anche nei sistemi di trasporto locale. 1.3 OBIETTIVO 202020+ • Ridurre del 20% le emissioni di gas a effetto serra • Portare al 20% il risparmio energetico • Aumentare del 20% l’utilizzo di energie rinnovabili di emissioni di CO2
  15. 15. 30 31 di efficienza energetica consuma meno e l’ambiente ci guadagna Fare di più consumando meno. Si può realizzare un gran- de margine di miglioramento nel consumo di energia, ad esempio facendo ricorso alle tecnologie per il risparmio energetico o alle tante soluzioni per aumentare l’efficien- za energetica. Soprattutto possiamo modificare le nostre abitudini sbagliate tra le mura domestiche. L’acquisto e l’utilizzo di elettrodomestici a basso consumo, la clima- tizzazione estiva e invernale, la scelta dei sistemi di il- luminazione e degli interventi strutturali sull’abitazione (coibentazione del tetto, isolamento delle murature, sosti- tuzione di serramenti e doppi vetri), poi, sono alcuni set- tori in cui ciascuno di noi può dare il proprio contributo al miglioramento dell’efficienza energetica. Basta sceglie- re la lampadina giusta e tenerla accesa solo quando serve effettivamente per spegnere gli sprechi. di energie rinnovabili energia, scegli l’alternativa Sole, vento e acqua: sono fonti di energia rinnovabi- le presenti in quantità nel nostro Paese. Negli ultimi anni c’è stata in Italia ed anche nella nostra provincia una spettacolare crescita della produzione di energia elettrica e di energia termica, utilizzando i pannel- li fotovoltaici ed i pannelli solari-termici. Investire nella crescita del solare, dotarsi di un impianto, per- mette non solo di diminuire le emissioni di CO2, ma anche di creare tanti nuovi posti di lavoro. Se non è possibile installare un impianto fotovoltai- co, possiamo comunque richiedere al nostro forni- tore di erogarci energia elettrica verde certificata, in questo modo sosteniamo le aziende che hanno scel- to di produrre energia rinnovabile e contribuiamo a rinnovare il mondo.
  16. 16. 32 33I 47 Sindaci della Provincia di Teramo insieme firmano Il Patto dei Sindaci dei cappotti termici. Fra le azioni dimostrative ci sono quelle, soprattutto nelle aree montane, che si sono im- pegnate a ridurre di un grado la temperatura negli edifi- ci pubblici. Ma, naturalmente, si scommette soprattutto sulle nuove costruzioni, che dovranno essere in classe A, e sulla combinazione di incentivi per la crescita di una coscienza diffusa che spinga i privati, per le abita- zioni esistenti, alla sostituzione degli infissi, delle caldaie e alla realizzazione di quegli interventi per una coim- bentazione perfetta. Tutti i Comuni si sono dimostrati disponibili ad una più forte collaborazione con la Pro- vincia sul tema della certificazione degli impianti termi- ci proprio in considerazione del fatto che il consumo di metano o GPL per il riscaldamento domestico rappre- senta la fonte di maggiore consumo di energia e, con- seguentemente, il principale responsabile di emissioni inquinanti. Intanto, anche grazie al Patto, la provincia teramana, come certificato anche dall’Enel, registra uno spettacolare incremento (+ 600%); la produzione da fo- tovoltaico è passata dai 22 kilowatt prodotti nel 2010 agli attuali 150.000 kilowatt (KW). Questa potenza viene sviluppata da 2.093 impianti fotovoltaici (di vario taglio 1.4 INSIEME È MEGLIO Un impegno concreto, quello Sindaci della provincia teramana. Tutti i Comuni hanno approvato i Piani di Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP). Tra le misure previste anche l’allegato energetico al Pia- no Regolatore e l’istituzione del Catasto comunale degli interventi energeticamente sostenibili. Diversi Comuni si sono impegnati a fornire in comodato d’uso alle fa- miglie dispositivi che permettono di verificare in tempo reale i consumi elettrici in casa e ad acquistare energia elettrica verde certificata; per ciò che riguarda la pro- duzione da fonti rinnovabili, sono stati già realizzati parchi fotovoltaici e, in misura meno significativa, im- pianti solari termici. Per il miglioramento dell’efficienza energetica esistente i Comuni puntano sulla sostituzione degli infissi, la riqualificazione delle centrali termiche e 47 Piani di Azione deliberati; boom del fotovoltaico: in due anni si moltiplica x 10 L’impegno dei Sindaci
  17. 17. 34 35 partecipativo ha ispirato anche lo stile della comu- nicazione, è stata aperta una pagina Facebook dove sono state pubblicate tutte le foto scattate; è stata re- alizzata una specifica sezione del sito della Provincia http://www.provincia.teramo.it/patto-europeo-dei- sindaci dove si possono trovare tutti i piani di azione e le misure previste dagli enti locali e le informazioni riguardanti lo stato di avanzamento del programma. Ogni proposta di SEAP è stata presentata e discussa all’interno di assemblee cittadine con la partecipazio- ne dei tecnici dell’Agenzia provinciale per l’energia che hanno fattivamente collaborato con le strutture comunali per la redazione del Piano d’azione. I cit- tadini svolgono un ruolo fondamentale all’interno del programma del Patto: sono i consumi casalinghi e quotidiani, moltiplicati per milioni di persone, che fanno girare vorticosamente il contantore dell’im- pronta ambientale. Ridurli e “riconvertire” le fonti di energia da tradizionale a rinnovabile è essenziale non solo per evitare danni irreversibili al pianeta ma anche per ridurre i costi, pubblici e privati, dell’ap- provvigionamento energetico. I primi interventi di risparmio energetico sono quelli degli impianti dell’am- ministrazione pubblica Duecentocinquanta cittadini della Provincia di Tera- mo “ci hanno messo la faccia” e hanno partecipato alla selezione per diventare testimonial della cam- pagna di sensibilizzazione promossa dalla Provincia (in collaborazione con l’Agenzia Mind in Action). I casting si sono svolti in luoghi pubblici – i centri commerciali – e anche questi momenti sono diventati un’occasione di dialogo sui temi del Patto. Il modello I comuni firmatari insieme anche nella comunicazione al cittadino La partecipazione attiva dei cittadini e installati sia da soggetti pubblici che privati. Elabora- zione fonte AGENA ); mezzo kilowatt per abitante da fotovoltaico, la metà dell’energia elettrica che serve alle famiglie. Se poi analizziamo il dato procapite vediamo che la produzione da fotovoltaico è di circa 0,47 KW/ abitante, contro il valore di 0,29 KW/abitante della Re- gione Abruzzo ed il valore di 0,18 KW/abitante del dato nazionale. La spettacolare crescita del fotovoltaico sul territorio provinciale, permette di calcolare ad oggi una diminuzione di circa 90.000 tonnellate di emissioni di CO2, rispetto ai dati del 2005 ed una produzione di circa 175 milioni di kilowattora (kWh) di energia elettrica. INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEMassimo e Lisa, Alba Adriatica (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI ALBA ADRIATICA www.comune.alba-adriatica.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Noi e Alba Adriatica FotopaesaggioPublicolor Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEGianluca, 26 anni Ancarano (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI ANCARANO www.comune.ancarano.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Ancarano FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEFabrizio, 30 anni Arsita (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI ARSITA www.comune.arsita.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Arsita FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEApollonia, 37 anni Atri (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI ATRI www.comune.atri.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Noi e Atri Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILESimona, 30 anni Basciano (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI BASCIANO www.comune.basciano.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Basciano FotopaesaggioC.Baiocco Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEMoira, 32 anni Bellante (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI BELLANTE www.comune.bellante.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Bellante FotopaesaggioM.Ruggeri Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILECarla, 28 anni Bisenti (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI BISENTI www.bisenti.eu Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Bisenti FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILE Ilaria e Francesco, Campli (Teramo) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CAMPLI www.campli.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Noi e Campli Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILERoberto, 40 anni Canzano (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CANZANO www.comune.canzano.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Canzano Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILE Angelo, Daniela e Gianpaolo, Castel Castagna (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CASTEL CASTAGNA www.cmgransasso.it/castelcastagna/ Campagna di sensibilizzazione a cura del Noi e Castel Castagna Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEClaudia, Castellalto (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CASTELLALTO www.comune.castellalto.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Castellalto Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEChiara, 17 anni Castelli (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it Io e Castelli FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia COMUNE DI CASTELLI www.comune.castelli.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEIlaria, 16 anni Castiglione M. R. (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CASTIGLIONE MESSER RAIMONDO www.comune.castiglionemesserraimondo.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Castiglione M.R. FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILERoberta, 22 anni Castilenti (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CASTILENTI www.comunedicastilenti.gov.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Castilenti FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEStefano, 15 anni Cellino Attanasio (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CELLINO ATTANASIO www.comune.cellinoattanasio.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Cellino FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILERoberto, 26 anni Cermignano (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CERMIGNANO www.comune.cermignano.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Cermignano FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEGiuseppe, 25 anni Civitella del T. (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CIVITELLA DEL TRONTO www.comune.civitelladeltronto.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del IoeCivitella del Tronto FotopaesaggioIannetti Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEMelissa, 23 anni Colledara (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it Io e Colledara Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia COMUNE DI COLLEDARA www.comunedicolledara.gov.it Campagna di sensibilizzazione a cura del INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEMario e Velleda, Colonnella (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI COLONNELLA www.comune.colonnella.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Noi e Colonnella FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILE - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CONTROGUERRA www.controguerra.info Campagna di sensibilizzazione a cura del Controguerra Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEFederica, 24 anni Corropoli (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CORROPOLI www.comune.corropoli.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Corropoli Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEValentina, Ilaria e Sara, Cortino (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CORTINO www.comune.cortino.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Noie Cortino FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILENikolett, 21 anni Crognaleto (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI CROGNALETO www.comune.crognaleto.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io eCrognaleto FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEAnna e Noemi, Fano Adriano (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI FANO ADRIANO www.comune.fanoadriano.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Noi eFano Adriano Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEArnaldo, 69 anni Giulianova (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI GIULIANOVA www.comune.giulianova.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Ioe Giulianova FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEAnastasia, 19 anni Isola del G. Sasso (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI ISOLA DEL G. SASSO www.comune.isola.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Isola FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILELaura, 16 anni Martinsicuro (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI MARTINSICURO www.martinsicuro.gov.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Martinsicuro Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEGiorgia e Martina Montefino (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI MONTEFINO www.comune.montefino.te.gov.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Noi e Montefino Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILESabrina, 25 anni Montorio al Vomano (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI MONTORIO AL VOMANO www.comune.montorio.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Montorio FotopaesaggioS.DiDonatantonio Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEArianna, 20 anni Morro d’Oro (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI MORRO D’ORO www.comune.morrodoro.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Morro d’Oro FotopaesaggioLattanzi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILESimona, 32 anni Mosciano S.Angelo (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI MOSCIANO SANT’ANGELO www.comune.mosciano.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Mosciano S.Angelo FotopaesaggioE.Iannetti Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEGiulia, 22 anni, Nereto (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI NERETO www.comune.nereto.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Nereto FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEMicaela, 18 anni Notaresco (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI NOTARESCO www.comune.notaresco.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io eNotaresco FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEEros e Giada Penna S.Andrea (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI PENNA S. ANDREA www.comune.pennasantandrea.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Noi e Penna S.Andrea FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILELino, 73 anni Pietracamela (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI PIETRACAMELA www.comune.pietracamela.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Pietracamela FotopaesaggioE.Iannetti Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEPaola e Yamiro, Pineto (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI PINETO www.comune.pineto.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Noi ePineto FotopaesaggioM.Cantoro Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEMichele, 25 anni Rocca S. Maria (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI ROCCA SANTA MARIA www.roccasm.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Ioe Rocca S.Maria Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEMaria Teresa, 44 anni Roseto d. Abruzzi (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI ROSETO DEGLI ABRUZZI www.comune.roseto.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del IoeRosetodegli Abruzzi FotopaesaggioF.Esposito Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILESarah, 23 anni S.Egidio alla Vibrata (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI S. EGIDIO ALLA VIBRATA www.comune.santegidioallavibrata.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e S.Egidio alla Vibrata Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEBoniem, 21 anni Sant’Omero (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI SANT’OMERO www.comune.santomero.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e S.Omero FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEVincenza, 20 anni Silvi (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI SILVI www.comune.silvi.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Silvi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEGiulia, Ilenia e Giannina, Teramo - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI TERAMO www.comune.teramo.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Noi e Teramo FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEArlette, 15 anni Torano Nuovo (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI TORANO NUOVO www.torano.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io eTorano Nuovo Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEDaiana, 15 anni Torricella Sicura (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI TORRICELLA SICURA www.comune.torricellasicura.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io e Torricella Sicura FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEKevin e Sibilla, Tortoreto (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI TORTORETO www.comune.tortoreto.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del NoieTortoreto FotopaesaggioEffettoQuota Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEEmanuela, 29 anni Tossicia (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI TOSSICIA www.comune.tossicia.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Ioe Tossicia FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILEFabrizia, 24 anni Valle Castellana (Te) - 20% di emissioni inquinanti +20% di energie rinnovabili +20% di efficienza energetica entro il 2020 www.pattosindaciteramo.it COMUNE DI VALLE CASTELLANA www.comune.vallecastellana.te.it Campagna di sensibilizzazione a cura del Io eValleCastellana FotopaesaggioM.Anselmi Progetto dell’Assessorato all’Ambiente edEnergia 1.4 Obiettivo 202020+ La partecipazione attiva dei cittadini
  18. 18. 36 37 Diventiamo consumatori responsabili di energia elettri- ca. Grazie alla liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica è possibile scegliere un produttore di energia da fonti rinnovabili e, aderendo a un gruppo d’acquisto (ci sono contratti sia per aziende che per privati), si può an- che risparmiare sulla bolletta; All’acquisto di nuovi elettrodomestici controlliamo che siano ad alta efficienza, di classe A+ e A++. Consumere- mo meno e la bolletta sarà più leggera; La nostra caldaia non è più efficiente? È arrivato il momento di cambiarla. Consideriamo la possibilità di acquistare una caldaia a condensazione, potremo verificare nel tempo una significativa riduzione dei consumi. Non dimentichiamo, inoltre, di certificare regolarmente la nostra caldaia; Sostituiamo tutte le vecchie lampadine ad incandescen- za con quelle a basso consumo o a LED: consumano meno e durano di più. Ricordiamoci di pulire periodi- camente tutte le lampadine per aumentarne l’efficienza; Se abbiamo deciso di acquistare un’abitazione richiedia- mo sempre il certificato energetico dell’edificio per va- lutare i costi futuri. Ricordiamoci che la spesa energetica ci accompagnerà per tutta la vita; Quando acquistiamo un’autovettura valutiamo il consu- mo di carburante e le emissioni di CO2 per ogni chilo- metro percorso. Se ci è possibile, cerchiamo anche di condividere l’autovettura per gli spostamenti casa-lavo- ro con i nostri colleghi; Insegniamo queste azioni ai nostri figli e parliamone con amici e conoscenti. Diventiamo testimonial di buoni comportamenti. Fonti rinnovabili Elettrodomestici Caldaie innovative Lampadine Certificato energetico Consumi carburante e Car Pooling Diffondere valori green BASTA POCO PER FARE MOLTO Non lasciamo i dispositivi elettronici in standby: spe- gniamo completamente televisione, PC e ogni altro elet- trodomestico. Possiamo così ridurre fino al 15% i consu- mi di energia elettrica; Abbassiamo di 1 C° la temperatura del riscaldamento: senza accorgercene ridurremo i consumi del metano o del gpl dal 5 al 10%; Se ristrutturiamo casa, prevediamo l’isolamento termico (doppi vetri e cappotto termico), l’installazione di pannelli solari-termici, fotovoltaici e di impianti per la raccolta, il filtraggio e la ridistribuzione dell’acqua. Fatevi consigliare da un esperto ed informatevi sulla bioedilizia; 1.5 Obiettivo 202020+ Cosa può fare il cittadino Energia elettrica Temperatura Isolamento termico
  19. 19. 38 39 TIMELINE La presentazione dei Bilanci energetici 9 Giugno 2011 dei SEAP, hanno recepito l’importanza del progetto e condiviso con ciascun cittadino i valori della sostenibilità energetica e ambientale, coordinati e supportati dalla Provincia anche attraverso una campagna di comunicazione coerente e personalizzata. Convegno regionale con la presentazione dei Bi- lanci energetici. La Regio- ne si impegna a finanziare il Patto dei Sindaci. L’ap- puntamento si apre con un contributo video cura- to dagli studenti di Scien- ze della Comunicazione dell’Università di Teramo che hanno “decodificato” in maniera creativa gli im- pegni del Patto. ww w.pattosin dacitera mo .it Pro get to dell’As sessorato all’A mb iente ed Ene rgia Io e Canzano Rober to, 40 anni Canza no (Te) INSIEME PER L’ENERGIA SOSTENIBILE CO MU NE DI CA NZAN O ww w.comu ne.ca nzano.te.it Cam pag na di sen sibil izza zion e a cura del - 20 % di em ission i inquin anti + 20 % di energ ie rinnovab ili + 20 % di efficienza energ etica entro il 2020 Anche tu puoi migliorare la qualità della vita con piccoli gesti quotidiani: basta poco per fare molto! La campagna di comuni- cazione, appositamente creata per la divulgazione degli obiettivi del Patto dei Sindaci, è stata suggel- lata dalla consegna dei kit personalizzati per singolo Comune, presso la Sala Consiliare della Provincia, alla presenza dei Sindaci e dei cittadini selezionati come testimonial. Nell’ottica di un coinvol- gimento consapevole e partecipativo della cittadi- nanza, il Patto dei Sindaci ha previsto assemblee con i cittadini a cadenza perio- dica, così da fare il punto della situazione sugli svi- luppi del SEAP, condivi- dendone pubblicamente gli esiti e le potenzialità. I kit di comunicazione del Patto per i Comuni 5 Giugno 2012 Assemblee con i cittadini per i Piani di Azione 1.6 202020+ >KYOTO >EUROPA >ITALIA >ABRUZZO >PROV. TERAMO >COMUNI >CITTADINI I finanziamenti della Regione Abruzzo 31 Gennaio 2011 La firma del Patto dei Sindaci a Bruxelles 04 Maggio 2010 La firma dei Sindaci a Teramo 13 Marzo 2011 L’intenso percorso del Patto dei Sindaci inizia con il Protocollo di Kyoto, per poi arrivare, attraverso i finanziamenti europei alla Regione Abruzzo, al ruolo centrale affidato dalla Commissione Eu- ropea alla Provincia di Teramo. I 47 comuni che hanno sottoscritto il Patto, attraverso lo sviluppo La Regione Abruzzo in- veste per l’attuazione del “Patto dei Sindaci” finan- ziamenti per 7 milioni di euro: 4 milioni di euro per i Comuni e 2 mln e 800 mila per la Provincia. Complessivamente i fondi FESR ASSE II Energia stanziati per tutto l’Abruz- zo sono oltre 35 milioni di euro. La Provincia firma il Patto in una cerimonia ufficiale che si svolge all’Emiciclo del Parlamento Europeo e viene ufficialmente accre- ditata dalla Commissione Europea come struttura di supporto del Patto Eu- ropeo dei Sindaci insieme alla Provincia di Roma, di Chieti, di Barcellona, e di Caceres. I Sindaci teramani firma- no il Patto e si impegnano a ridurre le emissioni del 20%; ad aumentare del 20% le fonti rinnovabili; ad arrivare al 20% di ri- sparmio energetico: entro il 2020.
  20. 20. 40 41 2. I SEAP dei 47 comuni della Provincia di Teramo Obiettivo 202020+
  21. 21. 42 43 SEAP All. 2: Schede di azione All.1: Metodologia BEI Piano di azione Edifici, attrezzature e impianti, trasporti, produzione locale energia, pianificazione territoriale, appalti prodotti e servizi, coinvolgimento cittadini Anno, confini, settori, fonte dati, metodologia e calcolo Introduzione al cambiamento climatico e alle emissioni ed inquadramento comunale Strategia globale Inventario di base delle emissioni Azioni La redazione del SEAP si pone come obiettivo generale quello di individuare il mix ottimale di azioni e strumenti in grado di garantire lo sviluppo di un sistema ener- getico efficiente e sostenibile. L’obiettivo del Piano, se da un lato è permettere un risparmio consistente dei consumi energetici a lungo termine attraverso attività di efficientizzazione e di incremento della produzione energetica da fonti rinnovabili, dall’altro vuole sottolineare la necessità di superare le fasi caratterizzate da azioni sporadiche e disomogenee per passare ad una miglior programmazione, anche multi settoriale. STEP 1 Firma del patto dei sindaci STEP 2 Presentazione Piano di Azione per l’Energia sostenibile (PAES) STEP 3 Presentazione del Report di attuazione biennale Inventario di Base delle Emissioni (BEI) e redazione del PAES attraverso la partecipazione di stakeholder e cittadini Creazione di adeguata struttura organizzativa Monitoraggio dei Progressi Implementazione del Piano di Azione -20% di CO2 entro il 2020 2.1 UN PERCORSO COMUNE La sostenibilità ambientale ed energetica rappresenta il tracciato di un percorso raggiungibile insieme. Non c’è nessun obiettivo irraggiungibile senza la piena consapevolezza sociale dei cittadini, dalle loro azioni e dai loro atteggiamenti può nascere il cambiamento.
  22. 22. 44 45 intesi come consumatori di energia, con gli edifici, gli impianti (inclusa la pubblica illuminazione) ed il parco auto rappresentano il 4,8% dei consumi complessivi. Il trasporto privato e commerciale, valutato sulla percor- renza delle strade comunali, mostra un consumo totale di 565.856 MWh (15,1%) con una preponderanza del diesel. Il settore terziario contribuisce ai consumi complessivi di energia nella misura del 23,3% ed è importante os- servare che il consumo di energia elettrica è maggiore rispetto al settore residenziale. Nel 2005 sono 296.063 gli abitanti residenti in Provincia di Teramo, ne discende che il consumo medio per abitante è di 12,654 MWh, corrispondente a 12.654 KWh. Il gas naturale rappresenta ben il 58% dei consumi ener- getici, seguito dall’elettricità 18%, il diesel 9%, benzina e GPL 6%, biomassa 3%. Nel 2005 le emissioni complessive di CO2 sono stimate in 955.563 tonnellate. Il settore residenziale contribuisce in maniera rilevante La Provincia di Teramo, con l’ausilio della sua Agenzia per l’Energia e l’Ambiente ha provveduto a “misurare” il consumo di energia di ogni singolo comune e per l’in- tera provincia. Per “tagliare” i consumi “cattivi” e ricon- vertili con i “buoni” infatti, è necessario sapere da dove partiamo: quanto consumiamo e come lo consumiano. Nella definizione dei BEI comunali sono state escluse le attività industriali, agricole ed i trasporti interregionali, nazionali ed internazionali che non rientrano fra i set- tori di intervento del Patto. Il consumo complessivo di energia registrato nei 47 Comuni è di 3.746.455 MWh. Il settore maggiormente energivoro è rappresentato dagli edifici residenziali (51,6% dei consumi complessivi) con il consumo del gas naturale, il metano, che è di gran lun- ga preponderante, seguito dall’energia elettrica, mentre la biomassa fornisce un apporto modesto. I Comuni, 2.2 QUANTA ENERGIA CONSUMIAMO A cura di Agena Agenzia per l’Energia e l’Ambiente della Provincia di Teramo
  23. 23. 46 47 Dati complessivi dei 47 inventari di base delle emissioni (BEI) Comuni Provincia di Teramo EMISSIONI COMPLESSIVE DI CO2 IN ATMOSFERA = 955.563 TONNELLATE Emissioni CO2 tonnellate 19.525 2,1% 261.629 27,4% 492.945 51,6% 20.866 2,2% 5.056 0,5% 10.032 1,0% 145.510 15,2% Totale per settore (MWh) 72.407 1,9% 872.910 23,3% 43.200 1,2% 19.201 0,5% 31.457 0,8% 565.856 15,1% Elettricità (MWh) 17.300 299.800 292.600 43.200 - 7.559 - Gas nat. (MWh) 53.789 536.616 - - - 4.392 GPL (MWh) 1.318 36.494 139.076 - - - 31.113 Diesel (MWh) - - - - 15.264 23.898 298.798 Benzina (MWh) - - - - 3.937 - 231.553 Biomasse (MWh) - - 128.107 - - - - Settore Edifici, attrez- zature e impianti comu- nali Edifici, Attrez- zature e impianti del terziario Edifici Residen- ziali Pubblica illumina- zione Parco auto comu- nale Traspor- to pubbli- co Trasporto privato e commer- ciale CONSUMO COMPLESSIVO DI ENERGIA = 3.746.455 MWh CONSUMO >> >> >> >> >> >> >> Tabella consumo complessivo di energia Per la definizione dei consumi è stata scelta come unità di misura il Megawattora (MWh) che equivale a 1.000 Kilowattora (kWh), mentre per le emissioni di CO2 è stata scelta come unità di misura la tonnel- lata. L’anno di riferimento è il 2005. Per la redazione dell’Inventario delle Emissioni di Base (BEI) si è scelto di utilizzare i fattori di emis- sione “standard” e considerando come anno di riferi- mento il 2005. I fattori di emissione standard si basano sul contenu- to di carbonio di ciascun combustibile, come avvie- ne per gli inventari nazionali dei gas a effetto serra redatti nell’ambito della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) e del Protocollo di Kyoto. Questo approccio considera che il gas a effetto serra più importante è la CO2. 2.2 Obiettivo 202020+ Quanta energia consumiamo (51,6%), i Comuni sono direttamente responsabili nel- la misura del 4,8%, il trasporto privato e commerciale nella misura del 15,2%, mentre il terziario incide per il 27,4%. Ogni abitante della provincia è direttamente o indirettamente responsabile dell’emissione di 3,23 tonnellate di CO2. L’analisi puntuale di ciascun BEI permette quindi di individuare le misure locali e quelle su scala provinciale da attuare, per onorare gli impegni assunti con la sottoscrizione del Patto. La crescita della produzione di energia da fonti rinnovabili deve essere necessariamente coniugata con una molteplicità di ini- ziative, per determinare un consumo più intelligente e più responsabile dell’energia. I Piani di Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP) rappresentano perciò una grande occasione per i Comuni che possono svolgere un ruolo “esemplare” nell’attuazione e divulgazione delle migliori pratiche. L’elemento vincente sarà però il coin- volgimento diretto e responsabile dei cittadini. Questo ce lo dice il buon senso e, anche se possono sembrare aridi, ce lo dicono anche i numeri.
  24. 24. 48 4918,4 % Privato N° abitanti al 2005 11104 Consumo energetico complessivo 119904 MWh Emissioni complessive 32855 t CO2 Emissioni procapite 2,96 t CO2/ab Piano di Azione per l’Energia Sostenibile Alba Adriatica + Inventario al 2005 Obiettivo Complessivo del Comune Inventario al 2005Inventario al 2005 Risparmio energetico 23049 MWh Produzione energia elettrica da rinnovabile 4070 MWh Riduzione delle emissioni di anidride carbonica 9392 t CO2 21,1 % Obiettivo complessivo 2,7 % Pubblico Foto2G Foto2G 2.3 I SEAP dei 47 comuni della Provincia di Teramo ALBA ADRIATICA Il lavoro svolto dall’Assessorato all’Ambiente ed Energia della Provincia di Teramo è senza dubbio di notevole spes- sore e di ottimo risultato raggiunto. Nel particolare, l’en- comio cade sul progetto “Patto dei Sindaci”, mezzo con il quale l’Assessorato ha colto le esigenze dei territori, decli- nando gli stessi elementi del “Patto” ad una sostenibilità del sistema energetico, in maniera sostanziale e risolutiva. Il processo sarà divulgato su tutta la popolazione e sulle scuo- le, organizzando eventi e meeting sulle emissioni di CO2 e sulle modalità finalizzate alla riduzione delle emissioni stesse, riducendole al minimo e quindi abbattendo notevol- mente l’effetto serra. Il Patto non è solo un investimento ma una continua sensibilizzazione fatta con la cittadinanza per ottimizzare e sensibilizzare il cittadino, persino sull’uso di piccoli elettrodomestici. Questi sono i motivi per cui credo che il Patto dei Sindaci vada rinsaldato e consolidato sem- pre più e non solo con gli enti e con la cittadinanza ma so- prattutto con l’UE in modo da migliorare il risultato finale. Veduta panoramica del lungomare e della spiaggia FotoPublicolor
  25. 25. 50 5151 Risparm io Energia[MWh] Produzione rinnovabile[MWh] Riduzione em issioni[tco2] Pubblico SI SI SI SI SI SI NO NO NO NO NO SI SI SI NO SI SI SI SI SI SI SI NO NO NO NO NO NO 18,6 0 3,8 312 0 63,1 24,6 0 5 52 0 11 0 42,9 8,7 34 0 17 4443 0 898 567 0 114,6 788 0 159,1 325 0 66 0 953 193 78 0 38 840 0 405,7 0 50 24 0 3024 1461 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1438 0 695 0 0 0 3836 0 1853 948 0 458 2379 0 1149 605 0 292,3 2211 0 446,8 4149 0 1033 Gestione calore Riduzione di un grado centigrado della temperatura degli edifici pubblici Installazione di tre impianti solari termici su strutture sportive Sostituzione lampade votive Sostituzione di caldaie convenzionali con caldaie ad alta efficienza Standard energetici per i nuovi edifici Rivestimento termico a cappotto negli edifici residenziali esistenti Sostituzione degli infissi negli edifici residenziali esistenti Impianti solari termici su edifici privati esistenti e di nuova costruzione Sostituzione delle finestre della sede centrale del Comune Catasto comunale di impianti da fonti rinnovabili e di interventi Sensibilizzazione verso l'utilizzo di lampadine ad alta efficienza Sensibilizzazione verso un uso più intelligente dell'energia elettrica Regione Abruzzo - Fondi POR FESR 2007-2013 Intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione Progetto PARIDE - Intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione Realizzazione di due impianti fotovoltaici di proprietà comunale Realizzazione di impianti fotovoltaici di proprietà privata Promozione di sistemi per la mobilità sostenibile Adozione di un Allegato Energetico Acquisti pubblici verdi Adozione di un Regolamento Comunale per il fotovoltaico a terra Acquisto di elettricità verde per tutte le utenze comunali Pagina web dedicata al Patto dei SindacI Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettricità verde da parte dei privati Sensibilizzazione verso il controllo di efficienza energetica degli impianti termici Sensibilizzazione verso l'acquisto di veicoli privati a bassa emissione Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettrodomestici più efficienti e riduzione dello stand-by per l'illuminazione interna di efficienza energetica Riqualificazione finestre della scuola "Fermi" e della scuola primaria di Villa Fiore Azioni del Comune di Alba Adriatica Azioni del Comune di Alba Adriatica 50 Edifici residenziali 49,1% EDIFICI, ATTREZZ. /IMPIANTI COMUNALI EDIFICI, ATTR./IMP. TERZIARI (NON COMUNALI) EDIFICI RESIDEN- ZIALI ILLUMINAZ. PUBBLICA COMUNALE PARCO AUTO COMUNALE TRASPORTI PRIVATI E COM- MERCIALI TRASPORTI PUBBLICI Edifici,attr./imp. comunali 2% Edifici,attr./impianti terziari (non comunali) 28,5% Trasporti privati e commerciali 18% Trasporti pubblici 1% Parco auto comunale 0,2% MWh Illuminazione pubblica comunale 1,3% Inventario di base_Consumo per campo di azione in MWh Biomasse 0 0 2522 0 0 0 0 Benzina 0 0 0 0 64 0 8685 Diesel 0 0 0 0 136 1207 11532 Gas liquido 0 47 104 0 0 0 1156 Gas naturale 1561 20241 44522 0 0 0 163 Elettricità 832 13838 11734 1559 0 0 0 Trasporti privati e commerciali 0 163 1156 11532 8685 0 Trasporti pubblici 0 0 0 1.207 0 0 Parco auto comunale 0 0 0 136 64 0 Illuminazione pubblica comunale 1559 0 0 0 0 0 Edifici residenziali 11734 44522 104 0 0 2522 Edifici,attrezz./imp.terziari (non comunali) 13838 20241 47 0 0 0 Edifici,attrezzature/impianti comunali 832 1561 0 0 0 0 0 10000 20000 30000 40000 50000 60000 0 10000 20000 30000 40000 50000 60000 70000 80000 MWh ELETTRICITÀ GAS NATURALE GAS LIQUIDO DIESEL BENZINA BIOMASSE Gas naturale 55,5% Gas liquido 1,1% Diesel 10,7% Benzina 7,3% Biomasse 2,1% Elettricità 23,3% Inventario di base_Consumo per vettore energetico in MWh
  26. 26. 52 5332,6 % Privato N° abitanti al 2005 1854 Consumo energetico complessivo 25665 MWh Emissioni complessive 6486 t CO2 Emissioni procapite 3,50 t CO2/ab Piano di Azione per l’Energia Sostenibile Ancarano + Inventario al 2005 Obiettivo Complessivo del Comune Inventario al 2005Inventario al 2005 Risparmio energetico 1977 MWh Produzione energia elettrica da rinnovabile 12357 MWh Riduzione delle emissioni di anidride carbonica 6530 t CO2 35,1 % Obiettivo complessivo 2,5 % Pubblico 2.4 I SEAP dei 47 comuni della Provincia di Teramo ANCARANO FotoAnselmi
  27. 27. 54 55 Azioni del Comune di Ancarano 55 Risparm io Energia[MWh] Produzione rinnovabile[MWh] Riduzione em issioni[tco2] Pubblico SI SI NO NO NO NO SI SI NO SI SI SI NO NO NO NO NO 4,927 0 0,995 22,08 0 10,66 94,51 0 19,36 114,1 0 23,37 47,06 0 9,639 0 28,59 5,856 11 0 5,313 0 358,8 173,3 0 11970 5782 0 0 0 0 0 0 0 0 0 135,5 0 65,43 226,6 0 109,4 87,67 0 42,35 552,9 0 113,2 681,1 0 169,6 Riduzione di un grado centigrado della temperatura degli edifici pubblici Sostituzione lampade votive - Adesione iniziativa "Votiva +" Sostituzione di caldaie convenzionali con caldaie ad alta efficienza Rivestimento termico a cappotto negli edifici residenziali esistenti Sostituzione degli infissi negli edifici residenziali esistenti Impianti solari termici su edifici privati esistenti e di nuova costruzione Realizzazione di cinque impianti fotovoltaici di proprietà comunale Realizzazione di impianti fotovoltaici di proprietà privata Acquisti pubblici verdi Pagina web dedicata al Patto dei Sindaci Catasto comunale di impianti da fonti rinnovabili e di interventi di efficienza energetica Regione Abruzzo - Fondi POR FESR 2007-2013 Riqualificazione della pubblica illuminazione Sensibilizzazione verso un uso più intelligente dell'energia elettrica e riduzione dello stand-by Sensibilizzazione verso l'utilizzo di lampadine ad alta efficienza per l'illuminazione interna Sensibilizzazione verso il controllo di efficienza energetica degli impianti termici Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettrodomestici più efficienti Sensibilizzazione verso l'acquisto di veicoli privati a bassa emissione Azioni del Comune di Ancarano 54 Edifici residenziali 61,3% EDIFICI, ATTREZZ. /IMPIANTI COMUNALI EDIFICI, ATTR./IMP. TERZIARI (NON COMUNALI) EDIFICI RESIDEN- ZIALI ILLUMINAZ. PUBBLICA COMUNALE PARCO AUTO COMUNALE TRASPORTI PRIVATI E COM- MERCIALI TRASPORTI PUBBLICI Edifici,attr./imp. comunali 1,4% Edifici,attr./impianti terziari (non comunali) 18,6% Trasporti privati e commerciali 15,8% Trasporti pubblici 1% Parco auto comunale 0,4% MWh Illuminazione pubblica comunale 1,5% Inventario di base_Consumo per campo di azione in MWh Biomasse 0 0 708 0 0 0 0 Benzina 0 0 0 0 22 0 1655 Diesel 0 0 0 0 83 250 2154 Gas liquido 0 308 1274 0 0 0 222 Gas naturale 212 2853 11794 0 0 0 31 Elettricità 140 1615 1963 380 0 0 0 Trasporti privati e commerciali 0 31 222 2154 1655 0 Trasporti pubblici 0 0 0 250 0 0 Parco auto comunale 0 0 0 83 22 0 Illuminazione pubblica comunale 380 0 0 0 0 0 Edifici residenziali 1963 11794 1274 0 0 708 Edifici,attrezz./imp.terziari (non comunali) 1615 2853 308 0 0 0 Edifici,attrezzature/impianti comunali 140 212 0 0 0 0 0 5000 10000 15000 20000 0 3000 6000 9000 12000 15000 MWh ELETTRICITÀ GAS NATURALE GAS LIQUIDO DIESEL BENZINA BIOMASSE Gas naturale 58% Gas liquido 7% Diesel 9,7% Benzina 6,5% Biomasse 2,8% Elettricità 16% Inventario di base_Consumo per vettore energetico in MWh
  28. 28. 56 5737 % Privato N° abitanti al 2005 11286 Consumo energetico complessivo 161534 MWh Emissioni complessive 40082 t CO2 Emissioni procapite 3,55 t CO2/ab Piano di Azione per l’Energia Sostenibile Atri + Inventario al 2005 Obiettivo Complessivo del Comune Inventario al 2005Inventario al 2005 Risparmio energetico 19159 MWh Produzione energia elettrica da rinnovabile 24268 MWh Riduzione delle emissioni di anidride carbonica 16756 t CO2 38,7 % Obiettivo complessivo 1,7 % Pubblico FotoPancaldi FotoIannetti 2.5 I SEAP dei 47 comuni della Provincia di Teramo ATRI L’adesione del Comune di Atri al Patto dei Sindaci si inserisce all’interno di un percorso già avviato dall’En- te e mirato al miglioramento della qualità ambientale attraverso l’utilizzo di energie rinnovabili. Atri ha scelto di investire in primis sulla rete della pub- blica illuminazione, attraverso interventi di efficienta- mento energetico che proseguiranno con il progetto PARIDE. Il Patto dei Sindaci rappresenta per il Comu- ne di Atri uno strumento di intervento sul territorio, quest’ultimo visto come “ambiente” da salvaguardare attraverso i più moderni strumenti eco-sostenibili. Attraverso l’adesione al Patto, il Comune svolge un ruolo di sensibilizzazione della realtà locale verso i più alti temi della sostenibilità ambientale, dell’utilizzo di energie alternative, così da avviare la cittadinanza stes- sa ad attivare proprie iniziative in linea con i principi fondanti del Patto dei Sindaci. I Calanchi FotoPancaldi
  29. 29. 58 59 Azioni del Comune di Atri 59 Risparm io Energia[MWh] Produzione rinnovabile[MWh] Riduzione em issioni[tco2] Pubblico SI SI SI SI SI NO NO NO NO NO SI SI SI NO SI SI SI SI NO NO NO NO NO 459,9 0 92,9 19 0 3,8 63,7 0 12,9 0 50 10,1 98,1 0 47,4 7277 0 1484 758 0 155 715 0 145,9 295 0 60,1 0 238,3 48,6 902,4 0 435,9 147 0 71 0 39,7 19,2 0 23940 11563 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 624,6 0 301,7 1567 0 757 549,4 0 265,3 2957 0 603 2727 0 679 Gestione calore Riqualificazione energetica degli impianti termici di due edifici scolastici Riduzione di un grado centigrado della temperatura degli edifici pubblici Installazione di due impianti solari termici Sostituzione lampade votive - Adesione iniziativa "Votiva +" Standard energetici per i nuovi edifici Sostituzione di caldaie convenzionali con caldaie ad alta efficienza Rivestimento termico a cappotto negli edifici residenziali esistenti Sostituzione degli infissi negli edifici residenziali esistenti Impianti solari termici su edifici privati esistenti e di nuova costruzione Progetto PARIDE - Intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione Realizzazione di impianti fotovoltaici di proprietà comunale Regione Abruzzo - Fondi POR FESR 2007-2013 Interventi sulla pubblica illuminazione Catasto comunale di impianti da fonti rinnovabili e di interventi di efficienza energetica Sensibilizzazione verso l'utilizzo di lampadine ad alta efficienza per l'illuminazione interna Sensibilizzazione verso un uso più intelligente dell'energia elettrica e riduzione dello stand-by Realizzazione di impianti fotovoltaici di proprietà privata Adozione di un Allegato Energetico Acquisti pubblici verdi Pagina web dedicata al Patto dei Sindaci Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettrodomestici più efficienti Sensibilizzazione verso il controllo di efficienza energetica degli impianti termici Sensibilizzazione verso l'acquisto di veicoli privati a bassa emissione Azioni del Comune di Atri 58 Edifici residenziali 59,4% EDIFICI, ATTREZZ. /IMPIANTI COMUNALI EDIFICI, ATTR./IMP. TERZIARI (NON COMUNALI) EDIFICI RESIDEN- ZIALI ILLUMINAZ. PUBBLICA COMUNALE PARCO AUTO COMUNALE TRASPORTI PRIVATI E COM- MERCIALI TRASPORTI PUBBLICI Edifici,attr./imp. comunali 2% Edifici,attr./impianti terziari (non comunali) 24,5% Trasporti privati e commerciali 11,8% Trasporti pubblici 0,3% Parco auto comunale 0,3% MWh Illuminazione pubblica comunale 1,6% Inventario di base_Consumo per campo di azione in MWh Biomasse 0 0 4941 0 0 0 0 Benzina 0 0 0 0 42 0 7857 Diesel 0 0 0 0 481 522 10053 Gas liquido 0 1939 5528 0 0 0 1044 Gas naturale 2300 26320 75045 0 0 0 147 Elettricità 865 11395 10433 2623 0 0 0 Trasporti privati e commerciali 0 147 1044 10053 7857 0 Trasporti pubblici 0 0 0 522 0 0 Parco auto comunale 0 0 0 481 42 0 Illuminazione pubblica comunale 2623 0 0 0 0 0 Edifici residenziali 10433 75045 5528 0 0 4941 Edifici,attrezz./imp.terziari (non comunali) 11395 26320 1939 0 0 0 Edifici,attrezzature/impianti comunali 865 2300 0 0 0 0 0 20000 40000 60000 80000 100000 0 20000 40000 60000 80000 100000 120000 MWh ELETTRICITÀ GAS NATURALE GAS LIQUIDO DIESEL BENZINA BIOMASSE Gas naturale 64,3% Gas liquido 5,3% Diesel 6,8% Benzina 4,9% Biomasse 3,1% Elettricità 15,7% Inventario di base_Consumo per vettore energetico in MWh
  30. 30. 60 61 Piano di Azione per l’Energia Sostenibile Basciano 33,4 % Privato N° abitanti al 2005 2453 Consumo energetico complessivo 34301 MWh Emissioni complessive 8335 t CO2 Emissioni procapite 3,40 t CO2/ab + Inventario al 2005 Obiettivo Complessivo del Comune Inventario al 2005Inventario al 2005 Risparmio energetico 5263 MWh Produzione energia elettrica da rinnovabile 3534 MWh Riduzione delle emissioni di anidride carbonica 3198 t CO2 35,7% Obiettivo complessivo 2,3 % Pubblico 2.6 I SEAP dei 47 comuni della Provincia di Teramo BASCIANO L’amministrazione comunale di Basciano, da sem- pre attenta a tutte le tematiche ambientali, ha aderito con entusiasmo al Patto dei Sindaci. Gli strumenti e le risorse a disposizione di un piccolo Comune sono spesso insufficienti per affrontare problematiche socio- culturali e tecniche così complesse. È per questo che l’idea di utilizzare sinergie, in collaborazione con Enti territorialmente omogenei e con la supervisione di un’Agenzia specializzata in temi ambientali ed ener- getici, ha rappresentato una grande opportunità per il nostro Comune. Siamo soddisfatti del lavoro sinora svolto, che getta le basi per un progetto di sostenibilità ambientale di più lungo respiro, offrendoci la possibi- lità di contribuire in maniera fattiva, con azioni mira- te che coinvolgono cittadini, imprese, professionisti e scuole, al raggiungimento di obiettivi globali. Veduta panoramica FotoBaiocco
  31. 31. 62 63 Azioni del Comune di Basciano 63 Risparm io Energia[MWh] Produzione rinnovabile[MWh] Riduzione em issioni[tco2] Pubblico SI SI SI SI SI NO NO NO NO NO SI SI SI SI NO SI SI SI SI SI NO NO NO NO NO NO 24,52 0 4,953 21,47 0 4,337 9,86 0 1,992 0 9,53 1,925 29,43 0 14,22 1817 0 370,4 186,6 0 38,03 150,7 0 30,71 62,13 0 12,66 0 95,3 19,42 134,3 0 64,85 11,86 0 3,153 0 21,42 10,35 0 5,292 2,556 0 3402 1643,2 0 0 0 0 0 0 0 0 0 205,2 0 99,09 0 0 0 432,4 0 208,8 159,25 0 76,92 399,6 0 193 115,8 0 55,91 727,7 0 148,3 774,8 0 192,9 Riqualificazione energetica degli impianti termici comunali Installazione di un impianto solare termico sul campo sportivo Riduzione di un grado centigrado della temperatura della sede comunale Sostituzione lampade votive - Adesione iniziativa "Votiva +" Standard energetici per i nuovi edifici Rivestimento termico a cappotto negli edifici residenziali esistenti Sostituzione di caldaie convenzionali con caldaie ad alta efficienza Sostituzione degli infissi negli edifici residenziali esistenti Impianti solari termici su edifici privati esistenti e di nuova costruzione Catasto comunale di impianti da fonti rinnovabili e di interventi di efficienza energetica Sensibilizzazione verso l'utilizzo di lampadine ad alta efficienza per l'illuminazione interna Sensibilizzazione verso un uso più intelligente dell'energia elettrica e riduzione dello stand-by Regione Abruzzo - Fondi POR FESR 2007-2013 Riqualificazione energetica della scuola dell'infanzia Realizzazione di tre impianti fotovoltaici di proprietà comunale Rinnovo del parco mezzi comunale Progetto PARIDE - Intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione Regione Abruzzo - Fondi POR FESR 2007 - 2013 Fotovoltaico su scuola Realizzazione di impianti fotovoltaici di proprietà privata Adozione di un Allegato Energetico Acquisti pubblici verdi Acquisto di elettricità verde per tutte le utenze comunali Pagina web dedicata al Patto dei SindacI Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettricità verde da parte dei privati Sensibilizzazione verso il controllo di efficienza energetica degli impianti termici Sensibilizzazione verso l'acquisto di veicoli privati a bassa emissione Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettrodomestici più efficienti Azioni del Comune di Basciano 62 Edifici residenziali 64,8% EDIFICI, ATTREZZ. /IMPIANTI COMUNALI EDIFICI, ATTR./IMP. TERZIARI (NON COMUNALI) EDIFICI RESIDEN- ZIALI ILLUMINAZ. PUBBLICA COMUNALE PARCO AUTO COMUNALE TRASPORTI PRIVATI E COM- MERCIALI TRASPORTI PUBBLICI Edifici,attr./imp. comunali 1,1% Edifici,attr./impianti terziari (non comunali) 17,2% Trasporti privati e commerciali 14% Trasporti pubblici 1,2% Parco auto comunale 0,7% MWh Illuminazione pubblica comunale 1% Inventario di base_Consumo per campo di azione in MWh Biomasse 0 0 1282 0 0 0 0 Benzina 0 0 0 0 11 0 2016 Diesel 0 0 0 0 219 408 2484 Gas liquido 0 255 1165 0 0 0 268 Gas naturale 328 3799 17335 0 0 0 38 Elettricità 33 1841 2482 336 0 0 0 Trasporti privati e commerciali 0 38 268 2484 2016 0 Trasporti pubblici 0 0 0 408 0 0 Parco auto comunale 0 0 0 219 11 0 Illuminazione pubblica comunale 336 0 0 0 0 0 Edifici residenziali 2482 17335 1165 0 0 1282 Edifici,attrezz./imp.terziari (non comunali) 1841 3799 255 0 0 0 Edifici,attrezzature/impianti comunali 33 328 0 0 0 0 0 5000 10000 15000 20000 25000 0 5000 10000 15000 20000 25000 MWh ELETTRICITÀ GAS NATURALE GAS LIQUIDO DIESEL BENZINA BIOMASSE Gas naturale 62,7% Gas liquido 4,9% Diesel 9,1% Benzina 5,9% Biomasse 3,7% Elettricità 13,7% Inventario di base_Consumo per vettore energetico in MWh
  32. 32. 64 65 Piano di Azione per l’Energia Sostenibile Bellante 36,3 % Privato N° abitanti al 2005 7198 Consumo energetico complessivo 91517 MWh Emissioni complessive 22972 t CO2 Emissioni procapite 3,19 t CO2/ab + Inventario al 2005 Obiettivo Complessivo del Comune Inventario al 2005Inventario al 2005 Risparmio energetico 13184 MWh Produzione energia elettrica da rinnovabile 18870 MWh Riduzione delle emissioni di anidride carbonica 13243 t CO2 40,1 % Obiettivo complessivo 3,8 % Pubblico FotoCaprioni 2.7 I SEAP dei 47 comuni della Provincia di Teramo BELLANTE Il Comune di Bellante con l’approvazione del SEAP si è impegnato a ridurre le emissioni di CO2 attraverso l’effi- cienza energetica e l’energia rinnovabile. Il raggiungimen- to degli obiettivi al 2020 prevede traguardi intermedi quali: - Adattare le strutture del Comune e adottare regolamenti per l’attuazione del SEAP; - Coinvolgere i cittadini e gli operatori economici nell’ag- giornamento del SEAP; - Accrescere l’efficienza energetica sugli immobili comu- nali e sulla pubblica illuminazione; - Realizzareimpiantifotovoltaicisuedificiedareecomunali; - Incoraggiare l’installazione di impianti da fonti rinnova- bili da parte dei cittadini e di operatori del territorio; - Riduzione di sprechi e incoraggiamento di comporta- menti virtuosi dei cittadini e degli operatori del territorio. La visione delineata dal Comune è l’affermazione di una comunità responsabile di scelte riguardanti la produzione ed il consumo di energie. Veduta panoramica FotoRuggeri
  33. 33. 66 67 Azioni del Comune di Bellante 67 Risparm io Energia[MWh] Produzione rinnovabile[MWh] Riduzione em issioni[tco2] Pubblico SI SI SI SI SI NO NO SI SI SI SI SI NO SI SI NO SI SI SI NO NO NO NO NO NO 28,8 0 5,817 23,74 0 4,795 38,39 0 7,754 196,2 0 94,78 10,63 0 2,148 4293 0 876,2 0 190,6 38,9 514,9 0 248,7 4,2 0 2,029 56,28 0 27,18 0,821 0 5,711 0 252 121,7 0 18428 8900 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 897,8 0 433,6 0 0 0 1346 0 649,9 465,1 0 224,7 1167 0 563,7 343,9 0 166,1 1718 0 350,7 2079 0 517,7 Riqualificazione energetica della scuola media e materna "Borgo Martini Alfonso" Riduzione di un grado centigrado della temperatura degli edifici pubblici Sostituzione lampade votive - Adesione iniziativa "Votiva +" Sostituzione infissi nella scuola Borgo Martini Alfonso Standard energetici per i nuovi edifici Progetto PARIDE - Intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione Impianti solari termici su edifici privati esistenti e di nuova costruzione Intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione Catasto comunale di impianti da fonti rinnovabili e di interventi di efficienza energetica Regione Abruzzo - Fondi POR FESR 2007-2013 Intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione Sensibilizzazione verso l'utilizzo di lampadine ad alta efficienza per l'illuminazione interna Sensibilizzazione verso un uso più intelligente dell'energia elettrica e riduzione dello stand-by Regione Abruzzo - Fondi POR FESR 2007-2013 Interventi integrati per l'efficienza energetica Realizzazione di impianti fotovoltaici di proprietà privata Realizzazione di cinque impianti fotovoltaici di proprietà comunale Sostituzione di un automezzo comunale con uno più efficiente Adozione di un Allegato Energetico Adozione di un Regolamento Comunale per il fotovoltaico a terra Acquisti pubblici verdi Acquisto di elettricità verde per tutte le utenze comunali Pagina web dedicata al Patto dei SindacI Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettricità verde da parte dei privati Sensibilizzazione verso il controllo di efficienza energetica degli impianti termici Sensibilizzazione verso l'acquisto di veicoli privati a bassa emissione Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettrodomestici più efficienti Azioni del Comune di Bellante 66 Edifici residenziali 59,5% EDIFICI, ATTREZZ. /IMPIANTI COMUNALI EDIFICI, ATTR./IMP. TERZIARI (NON COMUNALI) EDIFICI RESIDEN- ZIALI ILLUMINAZ. PUBBLICA COMUNALE PARCO AUTO COMUNALE TRASPORTI PRIVATI E COM- MERCIALI TRASPORTI PUBBLICI Edifici,attr./imp. comunali 1,7% Edifici,attr./impianti terziari (non comunali) 21,2% Trasporti privati e commerciali 14,5% Trasporti pubblici 1,4% Parco auto comunale 0,4% MWh Illuminazione pubblica comunale 1,4% Inventario di base_Consumo per campo di azione in MWh Biomasse 0 0 4056 0 0 0 0 Benzina 0 0 0 0 92 0 5377 Diesel 0 0 0 0 255 740 7039 Gas liquido 0 947 3119 0 0 0 723 Gas naturale 1160 12180 40117 0 0 0 102 Elettricità 356 6281 7175 1287 0 511 0 Trasporti privati e commerciali 0 102 723 7039 5377 0 Trasporti pubblici 511 0 0 740 0 0 Parco auto comunale 0 0 0 255 92 0 Illuminazione pubblica comunale 1287 0 0 0 0 0 Edifici residenziali 7175 40117 3119 0 0 4056 Edifici,attrezz./imp.terziari (non comunali) 6281 12180 947 0 0 0 Edifici,attrezzature/impianti comunali 356 1160 0 0 0 0 0 10000 20000 30000 40000 50000 60000 0 10000 20000 30000 40000 50000 60000 MWh ELETTRICITÀ GAS NATURALE GAS LIQUIDO DIESEL BENZINA BIOMASSE Gas naturale 58,5% Gas liquido 5,2% Diesel 8,8% Benzina 6% Biomasse 4,4% Elettricità 17,1% Inventario di base_Consumo per vettore energetico in MWh
  34. 34. 68 69 Piano di Azione per l’Energia Sostenibile Campli 36,2 % Privato N° abitanti al 2005 7533 Consumo energetico complessivo 107084 MWh Emissioni complessive 25659 t CO2 Emissioni procapite 3,41 t CO2/ab + Inventario al 2005 Obiettivo Complessivo del Comune Inventario al 2005Inventario al 2005 Risparmio energetico 12406 MWh Produzione energia elettrica da rinnovabile 14585 MWh Riduzione delle emissioni di anidride carbonica 10265 t CO2 37,3 % Obiettivo complessivo 1,1 % Pubblico FotoPancaldi 2.8 I SEAP dei 47 comuni della Provincia di Teramo CAMPLI Per il Comune di Campli il “Patto dei Sindaci” ha rappre- sentato un ottimo esempio di collaborazione istituzionale finalizzata al raggiungimento di un obiettivo comune: au- mentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energe- tiche rinnovabili. È indubbio che il miglioramento delle nostre condizioni di vita così come la tutela dell’ambiente in cui viviamo siano obiettivi che vanno considerati come un’assoluta priorità. Per questi motivi l’idea di un Patto tra Sindaci, rappresenta una “svolta culturale” nella program- mazione della “governance” locale sui temi ambientali. Il Comune di Campli ha impiegato i finanziamenti del Patto dei Sindaci in due tipi di strutture comunali: scuo- le ed impianti sportivi. Questi interventi hanno creato un nuovo modo di “pensare” e di “riconsiderare” le strutture pubbliche da parte degli stessi fruitori. Da questo punto di vista il Patto dei Sindaci ha rappresentato uno straordinario momento di confronto e di responsabilità reciproca tra il cittadino e l’amministrazione comunale. Palazzo Farnese FotoPancaldi
  35. 35. 70 71 Azioni del Comune di Campli 71 Risparm io Energia[MWh] Produzione rinnovabile[MWh] Riduzione em issioni[tco2] Pubblico SI SI SI NO NO NO NO NO SI NO SI SI SI NO NO NO NO NO 317 0 64,0 26 0 5,2 95,7 0 46,2 4359 0 890 543 0 110,9 487 0 99 201 0 41 0 95,3 19,5 391 0 188,9 0 14490 6999 0 0 0 0 0 0 0 0 0 506,4 0 245 847,1 0 409 374 0 181 2117,9 0 432,7 2141,3 0 533,2 Riduzione di un grado centigrado della temperatura degli edifici pubblici Sostituzione lampade votive - Adesione iniziativa "Votiva +" Standard energetici per i nuovi edifici Sostituzione di caldaie convenzionali con caldaie ad alta efficienza Rivestimento termico a cappotto negli edifici residenziali esistenti Impianti solari termici su edifici privati esistenti e di nuova costruzione Sostituzione degli infissi negli edifici residenziali esistenti Progetto PARIDE - Intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione Catasto comunale di impianti da fonti rinnovabili e di interventi di efficienza energetica Sensibilizzazione verso l'utilizzo di lampadine ad alta efficienza per l'illuminazione interna Sensibilizzazione verso un uso più intelligente dell'energia elettrica e riduzione dello stand-by Regione Abruzzo - Fondi POR FESR 2007-2013 Riqualificazione impiantistica di edifici pubblici Realizzazione di impianti fotovoltaici di proprietà privata Adozione di un Allegato Energetico Pagina web dedicata al Patto dei SindacI Sensibilizzazione verso il controllo di efficienza energetica degli impianti termici Sensibilizzazione verso l'acquisto di veicoli privati a bassa emissione Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettrodomestici più efficienti Azioni del Comune di Campli 70 Edifici residenziali 63,9% EDIFICI, ATTREZZ. /IMPIANTI COMUNALI EDIFICI, ATTR./IMP. TERZIARI (NON COMUNALI) EDIFICI RESIDEN- ZIALI ILLUMINAZ. PUBBLICA COMUNALE PARCO AUTO COMUNALE TRASPORTI PRIVATI E COM- MERCIALI TRASPORTI PUBBLICI Edifici,attr./imp. comunali 1,4% Edifici,attr./impianti terziari (non comunali) 20% Trasporti privati e commerciali 13,1% Trasporti pubblici 0,5% Parco auto comunale 0,2% MWh Illuminazione pubblica comunale 0,9% Inventario di base_Consumo per campo di azione in MWh Biomasse 0 0 6607 0 0 0 0 Benzina 0 0 0 0 24 0 5722 Diesel 0 0 0 0 185 578 7478 Gas liquido 0 1189 4250 0 0 0 759 Gas naturale 1053 13893 49661 0 0 0 107 Elettricità 411 6286 7903 978 0 0 0 Trasporti privati e commerciali 0 107 759 7478 5722 0 Trasporti pubblici 0 0 0 578 0 0 Parco auto comunale 0 0 0 185 24 0 Illuminazione pubblica comunale 978 0 0 0 0 0 Edifici residenziali 7903 49661 4250 0 0 6607 Edifici,attrezz./imp.terziari (non comunali) 6286 13893 1189 0 0 0 Edifici,attrezzature/impianti comunali 411 1053 0 0 0 0 0 10000 20000 30000 40000 50000 60000 70000 80000 0 10000 20000 30000 40000 50000 60000 70000 80000 MWh ELETTRICITÀ GAS NATURALE GAS LIQUIDO DIESEL BENZINA BIOMASSE Gas naturale 60,4% Gas liquido 5,8% Diesel 7,7% Benzina 5,4% Biomasse 6,2% Elettricità 14,5% Inventario di base_Consumo per vettore energetico in MWh
  36. 36. 72 73 Piano di Azione per l’Energia Sostenibile Canzano N° abitanti al 2005 1863 Consumo energetico complessivo 25176 MWh Emissioni complessive 5956 t CO2 Emissioni procapite 3,20 t CO2/ab + Inventario al 2005 Obiettivo Complessivo del Comune Inventario al 2005Inventario al 2005 Risparmio energetico 3192 MWh Produzione energia elettrica da rinnovabile 3722 MWh Riduzione delle emissioni di anidride carbonica 2540 t CO2 36 % Privato 36,6 % Obiettivo complessivo 0,6 % Pubblico 2.9 I SEAP dei 47 comuni della Provincia di Teramo CANZANO
  37. 37. 74 75 Azioni del Comune di Canzano 75 Risparm io Energia[MWh] Produzione rinnovabile[MWh] Riduzione em issioni[tco2] Pubblico SI SI SI SI NO NO NO NO NO SI SI NO SI SI SI NO NO NO NO NO NO 27 0 5,5 29,8 0 6 5,9 0 1,2 25 0 12,1 944,2 0 195,6 134,1 0 27,8 119,7 0 24,8 49 0 10,2 0 571,8 118,4 35 0 16,9 10,5 0 5,5 0 3150 1521 0 0 0 0 0 0 0 0 0 299,4 0 145 117,4 0 56,7 196,4 0 94,9 92 0 44,4 523 0 108,3 583,5 0 145,3 Riqualificazione energetica del plesso scolastico e della sede comunale Riduzione di un grado centigrado della temperatura degli edifici pubblici Sostituzione lampade votive Standard energetici per i nuovi edifici Sostituzione di caldaie convenzionali con caldaie ad alta efficienza Rivestimento termico a cappotto negli edifici residenziali esistenti Impianti solari termici su edifici privati esistenti e di nuova costruzione Intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione Sostituzione di un automezzo comunale con uno più efficiente Sostituzione degli infissi negli edifici residenziali esistenti Catasto comunale di impianti da fonti rinnovabili e di interventi di efficienza energetica Sensibilizzazione verso l'utilizzo di lampadine ad alta efficienza per l'illuminazione interna Sensibilizzazione verso un uso più intelligente dell'energia elettrica e riduzione dello stand-by Regione Abruzzo - Fondi POR FESR 2007-2013 Riqualificazione del plesso scolastico Comunale Realizzazione di impianti fotovoltaici di proprietà privata Adozione di un Allegato Energetico Pagina web dedicata al Patto dei SindacI Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettricità verde da parte dei privati Sensibilizzazione verso il controllo di efficienza energetica degli impianti termici Sensibilizzazione verso l'acquisto di veicoli privati a bassa emissione Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettrodomestici più efficienti Azioni del Comune di Canzano 74 Edifici residenziali 65,3% EDIFICI, ATTREZZ. /IMPIANTI COMUNALI EDIFICI, ATTR./IMP. TERZIARI (NON COMUNALI) EDIFICI RESIDEN- ZIALI ILLUMINAZ. PUBBLICA COMUNALE PARCO AUTO COMUNALE TRASPORTI PRIVATI E COM- MERCIALI TRASPORTI PUBBLICI Edifici,attr./imp. comunali 1,4% Edifici,attr./impianti terziari (non comunali) 16,9% Trasporti privati e commerciali 14% Trasporti pubblici 0,7% Parco auto comunale 0,9% MWh Illuminazione pubblica comunale 0,8% Inventario di base_Consumo per campo di azione in MWh Biomasse 0 0 1770 0 0 0 0 Benzina 0 0 0 0 26 0 1484 Diesel 0 0 0 0 199 179 1814 Gas liquido 0 538 2287 0 0 0 199 Gas naturale 259 2495 10600 0 0 0 28 Elettricità 93 1220 1774 210 0 0 0 Trasporti privati e commerciali 0 28 199 1814 1484 0 Trasporti pubblici 0 0 0 179 0 0 Parco auto comunale 0 0 0 199 26 0 Illuminazione pubblica comunale 210 0 0 0 0 0 Edifici residenziali 1774 10600 2287 0 0 1770 Edifici,attrezz./imp.terziari (non comunali) 1220 2495 538 0 0 0 Edifici,attrezzature/impianti comunali 93 259 0 0 0 0 0 5000 10000 15000 20000 0 3000 6000 9000 12000 15000 MWh ELETTRICITÀ GAS NATURALE GAS LIQUIDO DIESEL BENZINA BIOMASSE Gas naturale 53,2% Gas liquido 12% Diesel 8,7% Benzina 6% Biomasse 7% Elettricità 13,1% Inventario di base_Consumo per vettore energetico in MWh
  38. 38. 76 77 Piano di Azione per l’Energia Sostenibile Castel Castagna 26,5 % Privato N° abitanti al 2005 552 Consumo energetico complessivo 6972 MWh Emissioni complessive 1626 t CO2 Emissioni procapite 2,95 t CO2/ab + Inventario al 2005 Obiettivo Complessivo del Comune Inventario al 2005Inventario al 2005 Risparmio energetico 799 MWh Produzione energia elettrica da rinnovabile 707 MWh Riduzione delle emissioni di anidride carbonica 595 t CO2 33,7 % Obiettivo complessivo 7,2 % Pubblico 2.10 I SEAP dei 47 comuni della Provincia di Teramo CASTEL CASTAGNA FotoIannetti L’esperienza maturata dal Comune di Castel Castagna con le attività svolte in relazione al “Patto dei Sindaci” è stata particolarmente interessante perché ha coinvol- to la cittadinanza e le istituzioni locali in un processo che li ha resi protagonisti di un cambiamento cultura- le rispetto alla produzione ed al consumo di energia nonché alla sostenibilità della stessa. Un ampio rico- noscimento va certamente alla Provincia di Teramo per l’eccellente coordinamento. Il Comune di Castel Castagna ha raggiunto risultati ragguardevoli tanto da far ritenere che si possa ampia- mente rispettare l’obiettivo prefissato per l’anno 2020. Pertanto, nella convinzione che la strada intrapresa sia quella più giusta e responsabile per un sistema sosteni- bile anche per le future generazioni, noi proseguiremo con impegno per dare attuazione a quanto previsto nel piano SEAP. Veduta panoramica
  39. 39. 78 79 Azioni del Comune di Castel Castagna 79 Risparm io Energia[MWh] Produzione rinnovabile[MWh] Riduzione em issioni[tco2] Pubblico SI SI SI SI SI NO NO NO NO NO SI SI SI NO SI SI SI SI SI NO NO NO NO NO NO 2,5 0 0,5 0 9,5 1,9 3,8 0 0,8 12 0 6 4 0 0,9 0 48 10 114 0 24 30 0 6,4 33 0 7,1 14 0 3 62,6 0 30 3 0 1 0 19,4 9,4 0 630 304 0 0 0 0 0 0 0 0 0 103 0 50 0 0 0 68 0 33 22 0 11 56 0 27 26 0 12 118 0 25 127,6 0 31,78 Installazione di un impianto solare termico per la sede municipale Riqualificazione energetica dell'impianto termico della scuola materna Sostituzione lampade votive Riduzione di un grado centigrado della temperatura degli edifici pubblici Sostituzione di caldaie convenzionali con caldaie ad alta efficienza Rivestimento termico a cappotto negli edifici residenziali esistenti Standard energetici per i nuovi edifici Impianti solari termici su edifici privati esistenti e di nuova costruzione Sostituzione degli infissi negli edifici residenziali esistenti Catasto comunale di impianti da fonti rinnovabili e di interventi di efficienza energetica Sensibilizzazione verso l'utilizzo di lampadine ad alta efficienza per l'illuminazione interna Sensibilizzazione verso un uso più intelligente dell'energia elettrica e riduzione dello stand-by Regione Abruzzo - Fondi POR FESR 2007-2013 Riqualificazione dela sede municipale Progetto PARIDE - Intervento di riqualificazione della pubblica illuminazione Sostituzione di un automezzo comunale con una autovettura a metano Realizzazione di impianti fotovoltaici di proprietà comunale Realizzazione di impianti fotovoltaici di proprietà privata Adozione di un Allegato Energetico Acquisti pubblici verdi Acquisto di elettricità verde per tutte le utenze comunali Pagina web dedicata al Patto dei SindacI Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettricità verde da parte dei privati Sensibilizzazione verso il controllo di efficienza energetica degli impianti termici Sensibilizzazione verso l'acquisto di veicoli privati a bassa emissione Sensibilizzazione verso l'acquisto di elettrodomestici più efficienti Azioni del Comune di Castel Castagna 78 Edifici residenziali 69,4% EDIFICI, ATTREZZ. /IMPIANTI COMUNALI EDIFICI, ATTR./IMP. TERZIARI (NON COMUNALI) EDIFICI RESIDEN- ZIALI ILLUMINAZ. PUBBLICA COMUNALE PARCO AUTO COMUNALE TRASPORTI PRIVATI E COM- MERCIALI TRASPORTI PUBBLICI Edifici,attr./imp. comunali 2,1% Edifici,attr./impianti terziari (non comunali) 10,1% Trasporti privati e commerciali 12,6% Trasporti pubblici 0,9% Parco auto comunale 2,6% MWh Illuminazione pubblica comunale 2,2% Inventario di base_Consumo per campo di azione in MWh Biomasse 0 0 613 0 0 0 0 Benzina 0 0 0 0 14 0 414 Diesel 0 0 0 0 168 62 402 Gas liquido 0 140 1144 0 0 0 56 Gas naturale 126 323 2643 0 0 0 8 Elettricità 21 242 439 157 0 0 0 Trasporti privati e commerciali 0 8 56 402 414 0 Trasporti pubblici 0 0 0 62 0 0 Parco auto comunale 0 0 0 168 14 0 Illuminazione pubblica comunale 157 0 0 0 0 0 Edifici residenziali 439 2643 1144 0 0 613 Edifici,attrezz./imp.terziari (non comunali) 242 323 140 0 0 0 Edifici,attrezzature/impianti comunali 21 126 0 0 0 0 0 1000 2000 3000 4000 5000 0 500 1000 1500 2000 2500 3000 3500 MWh ELETTRICITÀ GAS NATURALE GAS LIQUIDO DIESEL BENZINA BIOMASSE Gas naturale 44,5% Gas liquido 19,2% Diesel 9,1% Benzina 6,1% Biomasse 8,8% Elettricità 12,3% Inventario di base_Consumo per vettore energetico in MWh
  40. 40. 80 81 Piano di Azione per l’Energia Sostenibile Castellalto 28,1 % Privato N° abitanti al 2005 6973 Consumo energetico complessivo 87712 MWh Emissioni complessive 21762 t CO2 Emissioni procapite 3,12 t CO2/ab + Inventario al 2005 Obiettivo Complessivo del Comune Inventario al 2005Inventario al 2005 Risparmio energetico 13390 MWh Produzione energia elettrica da rinnovabile 9881 MWh Riduzione delle emissioni di anidride carbonica 8140 t CO2 30,1 % Obiettivo complessivo 2 % Pubblico 2.11 I SEAP dei 47 comuni della Provincia di Teramo CASTELLALTO L’amministrazione del comune di Castellalto ha creduto sin dal primo momento nell’importanza della “Covenant of Mayors”. Il comune di Castellalto ha stilato il proprio SEAP con il supporto tecnico-scientifico dell’AGENA di Teramo. L’obiettivo SEAP mira al 2020 e noi possiamo affermare con grande soddisfazione che l’obiettivo comu- nitario 20.20.20 è alla nostra portata. Tante saranno le iniziative programmate con la cittadi- nanza, divulgando il materiale informativo anche sulla pagina web del comune. L’azione più forte passerà at- traverso le nuove generazioni, per questo intendiamo promuovere una serie di attività e iniziative con l’Istitu- to Comprensivo di Castellalto affinchè si possa creare la cosiddetta “Green Sensibility”. Le tematiche energetiche ed ambientali sono nel cuore di questo esecutivo locale, passaggio fondamentale del nostro programma elettorale, priorità e sfida per un futuro eco-sostenibile. Veduta panoramica

×