Xix md mbasegeracinorme2011

1,296 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,296
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
18
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Marco Ferrero
  • Marco Ferrero
  • Marco Ferrero
  • Marco Ferrero
  • Marco Ferrero
  • Marco Ferrero
  • Marco Ferrero
  • Marco Ferrero
  • Xix md mbasegeracinorme2011

    1. 1. NORME PER L’ASSISTENZA SANITARIA A STRANIERI E COMUNITARI Salvatore Geraci Area Sanitaria Caritas di Roma Società Italiana di Medicina delle Migrazioni Roma 19 - 21 ottobre 2011
    2. 2. FONTI presentazione Salvatore Geraci Caritas Roma - SIMM Marco Ferrero ACLI - GrIS Veneto Letizia Lorenzini Regione Lazio - GrIS Lazio
    3. 3. Strumenti Salvatore Geraci, GrIS Lazio, aprile 2011 Sito di riferimento www.simmweb.it
    4. 4. Strumenti N O V I T A’ www.simmweb.it
    5. 5. L’impianto normativo attuale Legge 6 marzo 1998, n. 40 (Legge “Turco-Napolitano) Disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero Articoli sanitari: 32, 33 e 34 D.Lgs. 25 luglio 1998, n. 286 Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero Articoli sanitari: 34, 35 e 36 D.P.R. 31 agosto 1999 Regolamento recante le norme d’attuazione del Testo Unico ... Articoli sanitari: 42, 43 e 44 Circolare Ministro Sanità n°5 del 24 marzo 2000 Indicazioni applicative del Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286 Società Italiana di Medicina delle Migrazioni
    6. 6. Salvatore Geraci, Roma 2000 È stato costruito un corpo giuridico coerente e moderno con una chiara volontà di inclusione ordinaria degli stranieri nel sistema di tutela della salute di tutti i cittadini e di intercettare il bisogno e la domanda di salute anche dei soggetti ai margini del sistema. L’impianto normativo attuale
    7. 7. Parità di diritti e doveri ad es.: equiparazione dei disoccupati stranieri a quelli italiani Inclusione nel "sistema salute” dei cittadini stranieri regolarmente soggiornanti Principali indicazioni previste Salvatore Geraci, Maurizio Marceca, Roma 2011 Estensione obbligatorietà di iscrizione al S.S.N. e previsione di copertura sanitaria per tutti gli stranieri presenti sul territorio teoricamente: circa 98% iscritti obbligatoriamente circa 2% iscritti facoltativamente Superamento temporaneità iscrizione al S.S.N. validità dell'iscrizione anche in corso di rinnovo permesso di soggiorno Eliminazione requisito della residenza per l'iscrivibilità al S.S.N. Testo Unico - Regolamento d'Attuazione - Circolare Ministeriale D.Lgs. 25 luglio'98, n°286 - D.P.R. 31 agosto'99, n°394 - n°5 del 24 marzo'00
    8. 8. Motivi della presenza stranieri inizio 2010 Circa 98% SSN Salvatore Geraci, Roma 2010 Circa 3 milioni di occupati 45% donne
    9. 9. Iscrizione obbligatoria al SSN (1): soggetti <ul><li>diritto/dovere connesso al soddisfacimento di certi requisiti relativi al tipo di soggiorno o di attività. </li></ul><ul><li>I titolari di permesso di soggiorno per i seguenti motivi: </li></ul><ul><ul><li>lavoro subordinato (anche stagionale) </li></ul></ul><ul><ul><li>lavoro autonomo </li></ul></ul><ul><ul><li>familiari </li></ul></ul><ul><ul><li>asilo politico </li></ul></ul><ul><ul><li>asilo umanitario </li></ul></ul><ul><ul><li>richiesta di asilo (non si applica a quelli nei centri di accoglienza) </li></ul></ul><ul><ul><li>affidamento (per il minore affidato a comunita’ familiare o istituto di assistenza, ex art. 2 L. 184/83) </li></ul></ul><ul><ul><li>attesa adozione </li></ul></ul><ul><ul><li>acquisto cittadinanza </li></ul></ul>www.avvocatoferrero.it
    10. 10. <ul><li>Indipendentemente dalla titolarità di un permesso di soggiorno, gli stranieri che abbiano in corso una regolare attività lavorativa subordinata o autonoma o siano iscritti nelle liste di collocamento </li></ul>Iscrizione obbligatoria al SSN (2): soggetti www.avvocatoferrero.it
    11. 11. <ul><li>parità di trattamento con gli italiani </li></ul><ul><li>non cessa in fase di rinnovo del permesso </li></ul><ul><ul><li>non deve quindi essere rinnovata annualmente ma basta l’esibizione della ricevuta di richiesta di permesso. </li></ul></ul><ul><li>l’assistenza sanitaria è connessa al tipo di soggiorno o di attività, non al possesso del documento di soggiorno: </li></ul><ul><ul><li>l’erogazione delle prestazioni deve essere immediata </li></ul></ul><ul><ul><li>il diritto all’assistenza retroagisce a partire dalla data di ingresso </li></ul></ul><ul><li>L’iscrizione cessa per: </li></ul><ul><ul><li>diniego di rinnovo, revoca o annullamento del permesso; </li></ul></ul><ul><ul><li>espulsione, (salvo pendenza di ricorso); </li></ul></ul><ul><ul><li>vengono meno condizioni per l’iscrizione obbligatoria; </li></ul></ul><ul><ul><li>N.B. mantenimento dell'iscrizione in caso di proroga del permesso “per motivi di salute” (in caso di malattia o infortunio che impedisca di lasciare l’Italia); </li></ul></ul>Iscrizione obbligatoria al SSN (3): soggetti www.avvocatoferrero.it
    12. 12. <ul><li>I richiedenti asilo </li></ul><ul><ul><li>sono equiparati agli iscritti al collocamento; </li></ul></ul><ul><ul><li>esonerati dalla partecipazione alla spesa; Circ. Minsanità 24/3/00 </li></ul></ul><ul><li>I detenuti stranieri </li></ul><ul><ul><li>sono iscritti al SSN per il periodo di detenzione, a prescindere dal possesso di un permesso di soggiorno </li></ul></ul><ul><ul><li>esonerati dalla partecipazione alla spesa (D. Lgs. 230/99) </li></ul></ul>Iscrizione obbligatoria al SSN: categorie particolari www.avvocatoferrero.it
    13. 13. gli stranieri che non rientrano nelle categorie iscritte obbligatoriamente sono tenuti ad assicurarsi contro il rischio di malattia, infortunio e maternità or con polizza con istituto assicurativo italiano o estero or iscrizione volontaria al SSN es: residenza elettiva, studenti, persone alla pari, motivi religiosi, ... a pagamento con tariffe diversificate € 149,77 studenti - € 219,49 persone alla pari se con famigliari a carico € 387,34 VALE UN ANNO SOLARE 1 GENNAIO -31 DICEMBRE Iscrizione facoltativa al SSN:
    14. 14. Garanzia di cure ospedaliere e ambulatoriali per urgenze, malattie essenziali, medicina preventiva e riabilitativa Particolare tutela per donne e minori Attenzione alle malattie infettive ed alla profilassi internazionale Ampliamento delle garanzie di assistenza per gli S tranieri T emporaneamente P resenti (irregolari e clandestini) Principali indicazioni previste Salvatore Geraci, Maurizio Marceca, Roma 2000 Divieto di segnalazione all'autorità prefettizia dell'irregolare che ha usufruito di una prestazione sanitaria Testo Unico - Regolamento d'Attuazione - Circolare Ministeriale D.Lgs. 25 luglio'98, n°286 - D.P.R. 31 agosto'99, n°394 - n°5 del 24 marzo'00
    15. 16. Stranieri privi di documenti: art. 35 T.U. (1) <ul><ul><li>Diritto alla cure urgenti </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>non differibili, se non con danno per la vita o per la salute </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>Diritto alle cure comunque essenziali </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>relative a patologie non pericolose nell’immediato, ma che col tempo potrebbero determinare maggior danno per la salute o rischi per la vita </li></ul></ul></ul><ul><ul><li>anche a carattere continuativo </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>ciclo terapeutico e riabilitativo completo </li></ul></ul></ul>www.avvocatoferrero.it
    16. 17. Stranieri undocumented (2) <ul><li>hanno diritto anche a: </li></ul><ul><ul><li>tutela della gravidanza e della maternità (L. 405/75, L. 194/78, Decreto Ministro Sanità 6.3.1995) </li></ul></ul><ul><ul><li>tutela della salute del minore (Conv. New York 20.11.1989, ratificata con L. 176/91)‏ </li></ul></ul><ul><ul><li>vaccinazioni nell’ambito di campagne di prevenzione autorizzate dalle Regioni </li></ul></ul><ul><ul><li>interventi di profilassi internazionale </li></ul></ul><ul><ul><li>profilassi, diagnosi e cura di malattie infettive e bonifica dei focolai </li></ul></ul><ul><ul><li>a cura, prevenzione e riabilitazione in materia di tossicodipendenza (da Circolare Ministro della sanita’ 24/3/00: Titolo VIII, Capo II, Titolo X e Titolo XI del DPR 309/90) ‏ </li></ul></ul>www.avvocatoferrero.it
    17. 18. <ul><li>Art. 35, 4 co.: prestazioni erogate senza oneri a carico dell’interessato </li></ul><ul><ul><li>salva la partecipazione alla spesa a parità con l’italiano </li></ul></ul><ul><li>in sede di prima erogazione, allo straniero e’ assegnato un codice anonimo (STP), </li></ul><ul><ul><li>Validità: 6 mesi (rinnovabile) su tutto il territorio nazionale </li></ul></ul><ul><ul><li>finalità: rendicontazione e prescrizione di farmaci </li></ul></ul>Stranieri undocumented (3) STP www.avvocatoferrero.it
    18. 19. ESENZIONE PAGAMENTO TICKET <ul><li>Prestazioni 1° livello </li></ul><ul><li>Patologia </li></ul><ul><li>Gravidanza e I.V.G. </li></ul><ul><li>Età ( <6 anni; >65 anni) </li></ul><ul><li>Interventi di prevenzione collettiva </li></ul>D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria
    19. 20. ESENZIONE PAGAMENTO TICKET <ul><li>Qualora il cittadino STP non avesse risorse economiche sufficienti per il pagamento del ticket, è possibile applicare, a seguito di una ulteriore dichiarazione di indigenza, il codice di esenzione X01 , che vale esclusivamente per la specifica prestazione effettuata </li></ul><ul><li>(Allegato “ Disciplinare tecnico della ricetta SSN e SASN”, D.M. del 17/03/08) </li></ul>D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria
    20. 21. Stranieri undocumented (4) <ul><li>L’accesso alle strutture sanitarie dello straniero illegalmente soggiornante non può comportare segnalazione all’autorità di PS, salvo il caso di obbligo di referto </li></ul><ul><ul><li>N.B. Tuttora in vigore </li></ul></ul><ul><li>obbligo di rilevare le generalità dello straniero, ai soli fini di: </li></ul><ul><ul><li>accertamento eventuali responsabilità dei sanitari </li></ul></ul><ul><ul><li>comunicazione alle autorità diplomatiche del paese di appartenenza (es. decesso) </li></ul></ul><ul><ul><li>notifica obbligatoria di malattie infettive e diffusive </li></ul></ul>www.avvocatoferrero.it
    21. 22. Società Italiana di Medicina delle Migrazioni
    22. 24. 3 agosto 2007 Circolare Ministero salute Applicazione direttiva 38 del 2004 e Dlgs 30 del 2007 <ul><li>Con iscrizione anagrafica lavoro, motivi familiari, soggiorno permanente </li></ul><ul><li>ISCRIZIONE OBBLIGATORIA </li></ul><ul><li>Con iscrizione anagrafica per studio o in possesso adeguati mezzi economici </li></ul><ul><li>ASSICURAZIONE PRIVATA </li></ul><ul><li>STP temporaneo fino al 31.12.2007 </li></ul><ul><li>Pagamento cure, ivg, parti non urgenti </li></ul>
    23. 25. 19 febbraio 2008 Nota informativa Ministero salute Precisazioni concernenti assistenza sanitaria ai cittadini comunitari dimoranti in Italia <ul><li>Si ribadisce la competenza regionale per l’assistenza sanitaria </li></ul><ul><li>Si ribadisce che i comunitari non “coperti” (team – iscrizione SSR – assicurazione) hanno diritto a cure indifferibili ed urgenti (comprese cure minori, maternità ed ivg), profilassi, diagnosi e cura malattie infettive </li></ul>
    24. 26. Atti normativi locali sull’assistenza ai (neo)comunitari senza copertura sanitaria Assenti Presenti (riferimento ai neocomunitari) Codice ENI Europeo non in regola Codice ENI Europeo non iscritto Codice CSCS Comunitario senza copertura sanitaria Codice CTA Comunitario temporaneamente assistito * * Codice non specificato nell’atto Presenti (riferimento ai comunitari) Codice STP Straniero Temporaneamente Presenti Atto più restrittivo delle indicazioni ministeriali del 2008 2011: allineamento Solo trasmissione delle indicazioni ministeriali del 2007 2011: allineamento
    25. 27. STATI MEMBRI DELLA UNIONE EUROPEA (27) Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi–Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria STATI SPAZIO ECONOMICO EUROPEO (S.E.E.) Norvegia, Liechtenstein, Islanda I cittadini della Svizzera sono equiparati ai Cittadini dell’Unione Europea
    26. 28. I CITTADINI COMUNITARI E LORO FAMILIARI NON SONO PIU’ TENUTI A RICHIEDERE IL TITOLO DI SOGGIORNO ALLE QUESTURE I FAMILIARI NON AVENTI LA CITTADINANZA DI UNO STATO MEMBRO DOPO TRE MESI DEVONO RICHIEDERE ALLA QUESTURA LA CARTA DI SOGGIORNO VALIDA 5 ANNI IL CITTADINO COMUNITARIO IN POSSESSO DEI REQUISITI PER IL SOGGIORNO E’ TENUTO, PER PERIODI SUPERIORI A TRE MESI, AD ISCRIVERSI ALL’ANAGRAFE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria
    27. 29. Per soggiorni superiori ai tre mesi è richiesta, di norma, l’iscrizione anagrafica e il relativo rilascio, da parte del comune di residenza, dell’Attestazione di regolarità di soggiorno D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria Il cittadino dell’Unione che è residente in Italia da almeno 5 anni ha diritto al rilascio, da parte del comune di residenza, dell’Attestato di soggiorno permanente I familiari di cittadinanza non comunitaria devono richiedere alla Questura la Carta di soggiorno con validità quinquennale o la Carta di soggiorno permanente, qualora familiari di cittadino con diritto di soggiorno permanente
    28. 30. DIRITTO DI SOGGIORNO PER CITTADINI COMUNITARI E LORO FAMILIARI A CARICO SOGGIORNI SUPERIORI A TRE MESI <ul><li>Lavoratore autonomo o subordinato </li></ul><ul><li>Dispone di risorse economiche sufficienti per non diventare un onere a carico dell’assistenza sociale dello Stato in cui soggiorna </li></ul><ul><li>E’ iscritto a un corso di studi o di formazione professionale e dispone di risorse economiche sufficienti per non diventare un onere a carico dell’assistenza sociale dello Stato in cui soggiorna </li></ul>D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria
    29. 31. ASSISTENZA SANITARIA AI CITTADINI COMUNITARI SOGGIORNI INFERIORI A TRE MESI La TEAM consente la copertura sanitaria anche per periodi superiori a tre mesi, nei casi in cui il cittadino dell’Unione non intende trasferirsi in Italia e, quindi, spostare la propria residenza ( circ. Ministero Interno n° 18/09- Direttiva Commis. Europ. 2/07/09) D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria TEAM
    30. 32. ISCRIZIONE OBBLIGATORIA AL SSR PER I CITTADINI COMUNITARI E LORO FAMILIARI FISCALMENTE A CARICO Lavoratori autonomi o subordinati Disoccupati iscritti al Centro per l’Impiego o ad un corso di formazione professionale Possesso di Attestazione di soggiorno permanente Familiari a carico di cittadino italiano Titolari dei seguenti formulari: E106, E109 (o E37), E120, E121 (o E33) Vittime di tratta o riduzione schiavitù ammesse a programmi di protezione sociale D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria
    31. 33. Iscrizione obbligatoria al SSR cittadino comunitario e familiari (anche non comunitari) fiscalmente a carico 1. Lavoratore autonomo o subordinato, anche stagionale ISCRIZIONE AL SSR PARI ALLA DURATA DEL CONTRATTO DI LAVORO (In caso di contratto a tempo indeterminato l’iscrizione sarà a tempo indeterminato) D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria <ul><li>Documenti per l’iscrizione al SSR </li></ul><ul><li>Contratto di lavoro per i lavoratori subordinati </li></ul><ul><li>Partita IVA o posizione INPS e certificato iscrizione Camera di Commercio o Albo professionale per i lavoratori autonomi </li></ul><ul><li>L’Attestazione di regolarità di soggiorno è FACOLTATIVA </li></ul>
    32. 34. Disoccupato iscritto al Centro per l’Impiego o ad un corso di formazione professionale D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria <ul><li>Documenti per l’iscrizione al SSR </li></ul><ul><li>Certificato datore di lavoro attestante il rapporto di impiego e la durata </li></ul><ul><li>Certificato di iscrizione al Centro dell’Impiego, ovvero dichiarazione di immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa </li></ul><ul><li>Iscrizione al corso di formazione professionale </li></ul><ul><li>L’Attestazione di regolarità di soggiorno è FACOLTATIVA </li></ul><ul><li>Disoccupazione dopo aver lavorato per oltre un anno: </li></ul><ul><li>ISCRIZIONE AL SSR A TEMPO INDETERMINATO </li></ul><ul><li>Disoccupazione dopo aver lavorato per meno di un anno: </li></ul><ul><li>ISCRIZIONE AL SSR PER UN ANNO </li></ul><ul><li>Iscrizione ad un corso di formazione professionale: </li></ul><ul><li>ISCRIZIONE AL SSR PER LA DURATA DEL CORSO </li></ul>
    33. 35. Possesso di Attestazione di soggiorno permanente D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria <ul><li>Documenti per l’iscrizione al SSR </li></ul><ul><li>Attestazione di soggiorno permanente </li></ul>Il cittadino che ha soggiornato legalmente in Italia (residente) per 5 anni acquisisce il diritto di soggiorno permanente: ISCRIZIONE AL SSR A TEMPO INDETERMINATO La ASL non deve procedere alla verifica di ulteriori requisiti
    34. 36. Familiare a carico di cittadino italiano D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria <ul><li>Documenti per l’iscrizione al SSR </li></ul><ul><li>Certificazione di familiare a carico </li></ul><ul><li>L’Attestazione di regolarità di soggiorno è FACOLTATIVA </li></ul>Cittadino comunitario familiare a carico di cittadino italiano: ISCRIZIONE AL SSR A TEMPO INDETERMINATO
    35. 37. ISCRIZIONE VOLONTARIA AL SSR (Circolare R.L. n° . 26146 del 7/3/2008 ) D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria <ul><li>cittadini comunitari che non hanno i requisiti per l’iscrizione obbligatoria </li></ul><ul><li>Dispongono di risorse economiche sufficienti per non essere un onere a carico dello Stato </li></ul><ul><li>Sono in possesso di Attestazione di regolarità di soggiorno o residenza </li></ul>Iscrizione al SSR previo versamento di € 387,34 annui, non frazionabili sul C/C n. … … … intestato alla Regione … … valida anche per i familiari fiscalmente a carico
    36. 38. ASSISTENZA SANITARIA COMUNITARI NON ISCRITTI NE’ ISCRVIBILI AL SSR (ENI) (circ. Ministero Salute del 19/2/08 e indicazioni locali) <ul><li>Non sono in possesso di TEAM (in quanto per lo Stato di appartenenza non hanno i requisiti per il suo rilascio) </li></ul><ul><li>Non hanno diritto all’iscrizione obbligatoria </li></ul><ul><li>Non possono richiedere l’iscrizione volontaria, in quanto privi di attestazione di regolarità di soggiorno (iscrizione anagrafica) </li></ul><ul><li>Si trovano in condizioni di fragilità sociale </li></ul>D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria CODICE ENI (Europeo non iscritto)
    37. 39. CODICE ENI D.ssa M.L. Lorenzini Area Programmazione dei servizi territoriali, delle attività Distrettuali e dell’ integrazione Socio Sanitaria <ul><li>CURE URGENTI </li></ul><ul><li>Che non possono essere differite senza pericolo per la vita o danno per la salute della persona </li></ul><ul><li>CURE ESSENZIALI </li></ul><ul><li>Relative a patologie non pericolose nell’immediato, ma che nel tempo possono determinare danni alla persona </li></ul><ul><li>In particolare sono garantiti : </li></ul><ul><li>Tutela gravidanza e maternità </li></ul><ul><li>Tutela minore </li></ul><ul><li>Vaccinazioni </li></ul><ul><li>Profilasi internazionale </li></ul><ul><li>Profilassi malattie infettive </li></ul>
    38. 40. Documentazione su www.simmweb.it Rapporti Dati Ricerche Documenti Normative … …
    39. 41. ... le misure sanitarie per i migranti che siano ben gestite, inclusa la salute pubblica, promuovono il benessere di tutti e possono facilitare l’integrazione e la partecipazione dei migranti all’interno dei Paesi ospitanti promuovendo l’inclusione e la comprensione, contribuendo alla coesione, aumentando lo sviluppo. Dichiarazione di Bratislava a conclusione dell’8 a Conferenza dei Ministri Europei della Salute, 2007
    40. 42. Salvatore Geraci Via Marsala, 103 - 00185 Roma Tel. 06.4454791 - fax 06.4457095 e mail: [email_address] Grazie www.simmweb.it www.caritasroma.it
    41. 43. Normativa sanitaria in tema d’immigrazione E S E R C I T A Z I O N E a cura della Società Italiana di Medicina delle Migrazioni e dell’Area sanitaria della Caritas di Roma
    42. 44. Gheorghe, Milan, Ibram, Nora, Marjia , il dr. Rossi, Safia, Fatima, Pedro, Cjun Ha … si presentano con alcuni problemi sanitari ... Hanno diritto alle prestazioni sanitarie che richiedono? Quali informazioni dovete richiedere per orientare al meglio? Come vi dovete comportare?
    43. 45. Società Italiana di Medicina delle Migrazioni Il modello una rete Nazionale di condivisione e di proposte www.simmweb.it
    44. 46. 2 consapevolezze: processo a partenza dal basso, non istituzionale ma con il concorso di istituzioni disponibilità alla “cessione di sovranità”
    45. 47. Dalla SIMM ai GrIS Dal nazionale al locale P O L I T I C H E PER LA SALUTE DEGLI IMMIGRATI Politica sull’immigrazione e asilo Politica sull’assistenza sanitaria Legislazione “ esclusiva” Legislazione “ concorrente”
    46. 48. I GrIS Gruppi locali (regionali o provinciali) Immigrazione e Salute Società Italiana di Medicina delle Migrazioni
    47. 49. Il modello una rete di reti www.simmweb.it
    48. 50. Il modello una rete delle reti di reti http://saluteinternazionale.info/
    49. 51. Le Reti pubblico - privato sociale collaborazione su un territorio per lo sviluppo di complesse forme di strutture decisionali, costituite da attori istituzionalizzati e non, collegati tramite scambi, informazione, conoscenza, pressione, fiducia ed altre risorse di policy. … il nuovo paradigma per l’architettura della complessità … 单丝不线 - 独木不林 Policy networks: Di che cosa abbiamo parlato? Società Italiana di Medicina delle Migrazioni G. Bigot e ML. Russo, 2007 Kenis e Schenider, 1991
    50. 52. un singolo filo non fa una corda Società Italiana di Medicina delle Migrazioni Una rete di reti 独木不林 un albero da solo non fa una foresta 单丝不线

    ×