Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

R3 TREES USER MEETING - Nuove funzioni, proposte e priorità per le prossime versioni

83 views

Published on

1° Incontro Italiano utenti di R3 TREES - 22/02/2018 - Myplant & Garden
Nuove funzioni, proposte e priorità per le prossime versioni
Daniel Degasperi

Published in: Environment
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

R3 TREES USER MEETING - Nuove funzioni, proposte e priorità per le prossime versioni

  1. 1. Nuove funzioni proposte, priorità per le prossime versioni, aree di ricerca Paolo Viskanic USER MEETING
  2. 2. Nuovo gestione dei codici verdi • Sito dedicato • Elenco dei codici più utilizzati comprensivi di: – Nome (multilingua) – Vestizione – Descrizione – Foto di esempio – Istruzioni per il rilievo • Form per richiedere un nuovo codice
  3. 3. Semplificazione del rilievo in campo Per censire un’area bisogna rilevare l’area complessiva ed anche i vari elementi al suo interno che caratterizzano le varie superfici, evitando buchi e sovrapposizioni
  4. 4. Semplificazione del rilievo in campo Il primo step è il rilievo del perimetro (o perimetri), che andranno a costituire i poligoni S3, che determinano l’estensione dell’area. S3
  5. 5. Semplificazione del rilievo in campo Lo step successivo è la digitalizzazione degli oggetti areali dei layer S1 (vegetazione) e S2 (arredo urbano). Si parte dalla digitalizzazione delle linee che delimitano le varie aree, sfruttando diverse modalità: • a mano libera • tramite registrazione delle proprie posizioni GPS • avvalendosi dello snap su altri layer cartografici (se disponibili)
  6. 6. Semplificazione del rilievo in campo S3 Linea rilevata Cartografia per SNAP Posizione GPS attuale
  7. 7. Semplificazione del rilievo in campo S3 Linea rilevata Una volta terminato l’inserimento delle linee divisorie, il software utilizzerà tutte le linee digitalizzate per costruire dei poligoni all’interno del perimetro S3
  8. 8. Semplificazione del rilievo in campo Poligoni costruiti S3 Una volta terminato l’inserimento delle linee divisorie, il software utilizzerà tutte le linee digitalizzate per costruire dei poligoni all’interno del perimetro S3
  9. 9. Questo processo crea poligoni topologicamente adiacenti, evitando buchi e sovrapposizioni Semplificazione del rilievo in campo Poligoni costruiti
  10. 10. Semplificazione del rilievo in campo Si continua, selezionando il codice verde desiderato e cliccando sulle aree corrispondenti, proseguendo fino al termine. Poligoni non assegnati S101016
  11. 11. Semplificazione del rilievo in campo Si continua, selezionando il codice verde desiderato e cliccando sulle aree corrispondenti, proseguendo fino al termine. Poligoni non assegnati S101016 S102102
  12. 12. Semplificazione del rilievo in campo Si continua, selezionando il codice verde desiderato e cliccando sulle aree corrispondenti, proseguendo fino al termine. S101016 S102102 S101051 S205002 S205005 S204100 S212000 S231000
  13. 13. Gestione del rischio L’analisi di stabilità di una pianta deve anche tener conto di: • L’area che circonda la pianta, • La frequenza di fruizione dell’area • Il danno potenziale causato da un cedimento Stiamo rendendo disponibili questi parametri in un cruscotto in modo da permettere di identificare le priorità di intervento. Tratto da Linee guida pubblicate dall’Associazione Direttori e Tecnici Pubblici Giardini
  14. 14. Statistiche Implementazione di statistiche su: • Classificazione Località • Imprese e superfici gestite • Alberi per specie • Alberi per classe di circonferenza • Area basimetrica per specie • Distribuzione delle classi VTA
  15. 15. Statistiche CLASSIFICAZIONE LOCALITA' - SUPERFICIE IN m2 Parco di cintura (9.544.251 m2) Giardino (6.067.198 m2) Verde di arredo stradale - (2.049.469 m2) Filare alberato (749.887 m2) Cimitero cittadino (656.890 m2) Edificio (527.389 m2) Giardino cintato (501.739 m2) Parco storico (487.026 m2) Edificio scolastico - scuola elementare (383.138 m2) Parco (379.629 m2) Altro (2.902.965 m2)
  16. 16. Statistiche CLASSIFICAZIONE ISTAT LOCALITA' - SUPERFICIE IN m2 Parchi urbani (10.111.595 m2) Verde attrezzato (6.936.182 m2) Aree di arredo urbano (3.602.568 m2) Aree speciali - giardini scolastici (1.382.221 m2) Verde storico (855.879 m2) Aree speciali - cimiteri urbani (656.890 m2) Aree speciali - edifici pubblici (490.745 m2) Aree speciali - centri sportivi (166.568 m2) Aree speciali - orti botanici e vivaio (46.934 m2)
  17. 17. Statistiche ALBERI PER SPECIE Platanus x acerifolia (13.683) Celtis australis (12.195) Acer platanoides (8.989) Liquidambar styraciflua (7.105) Carpinus betulus (6.538) Fraxinus excelsior (6.359) Robinia pseudoacacia (6.195) Ulmus spp (5.843) Quercus rubra (5.803) Tilia spp (5.414) Altro (15.592)
  18. 18. Statistiche 0 1000 2000 3000 4000 5000 6000 0-25 26-50 50-75 75-100 100-125 125-150 150-175 175-200 > 200 DISTRIBUZIONE CLASSI DI CIRCONFERENZA TRONCO PER SPECIE Platanus x acerifolia
  19. 19. Statistiche 0,00 5000,00 10000,00 15000,00 20000,00 25000,00 30000,00 35000,00 AREA BASIMETRICA IN M2 PER LE 50 SPECIE PIU' DIFFUSE
  20. 20. Statistiche DISTRIBUZIONE DELLE CLASSI VTA SUGLI ALBERI VIVI A - 1700 B - 980 C - 1200 C-D - 37 D - 3 SENZA VTA - 1896
  21. 21. Statistiche PROVENIENZA LAVORI APERTI PRO - Programmazione (642) VTA - Analisi stabilitá (272) MON - Monitoraggio (134) NC3 - Riparazione (26) NC2 - Degrado (23) NC1 - Pericoloso (22) ISP - Ispezioni (17) NC4 - Segnalazione da cittadino (2)
  22. 22. Innovazione nell’ambito di progetti europei • Interreg Italia-Svizzera – Capofila R3 GIS – Partner Lugano, Bolzano, Benicchio Giardini, Demetra • LIFE Urbangreen – Capofila R3 GIS – Partner Università di Milano, Anthea (Rimini), ZZM (Cracovia), Progea 4D (Cracovia) • Durata 3 anni
  23. 23. Servizi ecosistemici del verde pubblico • Miglioramento del microclima • Accumulo CO2 • Filtratura dell’aria • Riduzione del rumore • Miglioramento del bilancio idrico • Protezione all’erosione • Effetti psicologici e sociali • Aumento della resilienza • Adattamento climatico • Mitigazione dei fenomeni meteorologici estremi
  24. 24. Uso di dati remote sensing Pan-sharpened MS LIDAR NIR/RedEdge SAR I dati remote sensing da satellite o velivolo in combinazione con il censimento dettagliato a terra permettono di monitorare lo stato di salute delle piante e segnalare possibili situazioni anomale
  25. 25. LIDAR (Light Detection And Ranging)
  26. 26. Uso di sensori IOT • Piccoli ed economici sensori che registrano e trasmettono vari parametri • Variabili ambientali (temperatura, movimenti delle piante, vento, PM10) • Frequenza dei visitatori nei parchi • Rumore nelle aree pubbliche • …...
  27. 27. Weather data integration & smart irrigation • Integrazione dati meteorologici storici e previsioni • Analisi del fabbisogno idrico dei nuovi impianti • Analisi dei dati meteorologici • Calcolo della necessità di irrigazione di soccorso • Calcolo del percorso ottimale per le autobotti per l’irrigazione
  28. 28. Timeline 2018 SETTEMBRE NUOVI SVILUPPI TREES 5.x GIUGNO RILASCIO PREVISTO TREES 5.0 FEBBRAIO RILASCIO TREES 4.15
  29. 29. Il vostro parere Quali sono le priorità dal vostro punto di vista? Avete altri suggerimenti? Parliamone......
  30. 30. USER MEETING GRAZIE DELL’ATTENZIONE!www.r3-gis.com info@r3-gis.com

×