24 - 28 Settembre 2012oltre   90 eventi, tutti gratuiti.  socialmediaweek.org/torino
INDICE    INTRODUZIONE                                  p.   4    ADVISORY BOARD                                p.   8    ...
3
INTRODUZIONE    L   ’uomo è un animale sociale. Non occasional-        mente o per caso. Lo è sempre. L’essere so-    ciev...
#SMWTORINOstriale al tempo libero.Negli ultimi cinque anni il fenomeno dei socialmedia ha fatto maturare, sia tra gli adde...
INTRODUZIONE    La manifestazione – che quest’anno si svolgerà    dal 24 al 28 settembre contemporaneamente a    Barcellon...
#SMWTORINOdi coinvolgere un pubblico largo, con la consape-volezza che il successo della rivoluzione si misu-ra sull’inclu...
ADVISORY BOARD    ADVISORY BOARD    Social Media Week Torino non sarebbe possibi-    le senza la guida e il supporto conti...
MAX CASACCIFondatore dei Subsonica@subsonica | www.subsonica.itSERGIO RICCIARDONETitolare di Situazione Xplosiva | CEO e d...
LA CITTÀ         TORINO     D    opo le Olimpiadi Invernali 2006 tutto è cam-          biato.     I Giochi hanno restituit...
#SMWTORINO                                 torino   #SMWTORINO                                foto di @LuisDeiddaTorino ac...
LOCATION      1                                                                                                           ...
#SMWTORINO                                                                                                                ...
INSTAGRAM YOUR CITY     INSTAGRAM YOUR CITY     S    ono stati proclamati i finalisti e il vincitore          globale del ...
#INSTAGRAMYOURCITY                                 torinoCHICAGO                         LONDRAS. Warsen | @Chi_City_Girl ...
INSTAGRAM YOUR CITY     SEOUL                      VANCOUVER     J. Miller | @Nyxnalia      L. Illan | @_nowo     LOS ANGE...
IL PROGRAMMAStreaming powered by                            17
PROGRAMMA        24/09        LUNEDÌ     SOCIETÀ,     BENI PUBBLICI     E NUOVI METODI     DI PARTECIPAZIONE     Q     ues...
#PARTECIPARE                         LUNEDÌ |    24#PARTECIPARE                             foto di @simosimoSegui e comme...
PROGRAMMA     ORE 10.00 | ORE 11.00     MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE          Evento in streaming     INAUG...
#PARTECIPARE                            LUNEDÌ |   24nate variabili e può influenzare l’andamento deiprezzi, le quotazioni...
PROGRAMMA     ORE 12.30 | ORE 13.30     MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE          Evento in streaming     LA CO...
#PARTECIPARE                            LUNEDÌ |   24che sarà ospitato dalla città di Torino. La quintaedizione dell’Inter...
PROGRAMMA     ORE 15.30 | ORE 16.30     BLAH BLAH     CRIS-ITIVITY     EDITORIA INDIPENDENTE E COMUNICAZIONE     SOCIALE R...
#PARTECIPARE                           LUNEDÌ |   24ORE 15.30 | ORE 16.30MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE    Ev...
PROGRAMMA     Lavori pubblici, Verde e igiene urbana per la Città     di Torino; Roberto Moriondo, Direttore Ricerca,     ...
#PARTECIPARE                           LUNEDÌ |   24Modera Anna Masera, giornalista e social mediaeditorL’innovazione tecn...
PROGRAMMA     pagina ufficiale TelecomItaliaGroup,  incontran-     do e interagendo con un ospite rappresentativo     dell...
#PARTECIPARE                            LUNEDÌ |   24ORE 19.00 | ORE 22.00MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE     ...
PROGRAMMA        25/09        MARTEDÌ     LE FRONTIERE     DELL’INNOVAZIONE     L    a parola all’innovazione: quella che ...
#INNOVARE                           MARTEDÌ |      25          #INNOVARE                               foto di @valebestst...
PROGRAMMA     ORE 09.00 | ORE 10.30     JAZZ CLUB TORINO          Evento in streaming     COLAZIONI DIGITALI     LE IMPRES...
#INNOVARE                             MARTEDÌ |   25ORE 09.30 | ORE 11.30MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE     E...
PROGRAMMA     Direct, condivide i nuovi approcci al consumer     understanding e l’innovazione generati dal coin-     volg...
#INNOVARE                             MARTEDÌ |   25del canale mobile, anche per il recruiting è giuntoil tempo di una evo...
PROGRAMMA     Sarà inoltre presentato NICE, un nuovo asset tec-     nologico di CSP: un ambiente collaborativo open     so...
#INNOVARE                             MARTEDÌ |   25ORE 11.00 | ORE 12.00TORINO INCONTRA - SALA GIOLITTIWEB REPUTATIONE PE...
PROGRAMMA     bia ancora una volta il modo di essere concepito.     Lo smartphone diviene così strumento di raccon-     to...
#INNOVARE                              MARTEDÌ |   25ORE 12.30 | ORE 13.30TORINO INCONTRA - SALA GIOLITTISCREEN CITYDALLA ...
PROGRAMMA     e in grado di fornire informazioni, materiali e con-     tributi che permettono di vivere in modo origina-  ...
#INNOVARE                              MARTEDÌ |   25sti del settore informatico e a coloro che si avval-gono dei loro ser...
PROGRAMMA     ORE 17.00 | ORE 18.00     BLAH BLAH     MAKE IT YOUR RACE     CAN RACING BE SOCIAL?     A cura di Abarth    ...
#INNOVARE                              MARTEDÌ |   25bile della sede romana di BlogMeter; StefanoQuintarelli, blogger, gio...
PROGRAMMA        startup e intermediari dell’innovazione in Europa?     ORE 18.30 | ORE 20.00     JAZZ CLUB TORINO     CHI...
#INNOVARE                            MARTEDÌ |   25ORE 19.00 | ORE 21.00BLAH BLAHAPERITIVO GEEKSTORMING PIZZA: L’INNOVAZIO...
PROGRAMMA        26/09        MERCOLEDÌ     FARE IMPRESA CON I     SOCIAL MEDIA     A   rgomenti di grande attualità che i...
#PRODURRE                     MERCOLEDÌ |       26        #PRODURRE                             foto di @valeroxSegui e co...
PROGRAMMA     ORE 09.00 | ORE 10.00     JAZZ CLUB TORINO          Evento in streaming     COLAZIONI DIGITALI     A cura di...
#PRODURRE                           MERCOLEDÌ |     26sul Web e i suoi costi. Verranno presentate delleCase History di imp...
PROGRAMMA     ORE 10.00 | ORE 11.30     MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE          Evento in streaming     IL CR...
#PRODURRE                          MERCOLEDÌ |    26ma anche Facebook, Pinterest) e a come usarlial meglio, ma anche a tut...
PROGRAMMA     nistico” in grado di aprire opportunità inedite ad     aspiranti comunicatori, creativi, giornalisti, mar-  ...
#PRODURRE                          MERCOLEDÌ |    26CopyTrading, una nuova modalità di trading fi-nanziario che sfrutta i ...
PROGRAMMA     ORE 15.00 | ORE 16.00     BLAH BLAH     FARE SOCIAL MEDIA MARKETING     NEL B2B     A cura di SAP     Flamin...
#PRODURRE                          MERCOLEDÌ |    26contribuiranno a disegnare le città del futuro. Chestanno già crescend...
PROGRAMMA     e Mario Tamagnone ricercatori Dipartimento di     Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Am-     biental...
#PRODURRE                          MERCOLEDÌ |    26ORE 18.30 | ORE 20.00JAZZ CLUB TORINOCHILLOUT DIGITALE | DJ SETEvento ...
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Programma Social Media Week
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Programma Social Media Week

1,753 views

Published on

Il programma della Social Media Week a Torino

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,753
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
35
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Programma Social Media Week

  1. 1. 24 - 28 Settembre 2012oltre 90 eventi, tutti gratuiti. socialmediaweek.org/torino
  2. 2. INDICE INTRODUZIONE p. 4 ADVISORY BOARD p. 8 TORINO p. 10 Mappa & Location p. 12 INSTAGRAM YOUR CITY p. 14 PROGRAMMA E TEMI p. 17 Lunedì 24 Settembre / #PARTECIPARE p. 18 Martedì 25 Settembre / #INNOVARE p. 30 Mercoledì 26 Settembre / #PRODURRE p. 46 Giovedì 27 Settembre / #CREARE p. 60 Venerdì 28 Settembre / #VIAGGIARE p. 80 RINGRAZIAMENTI p. 942 Indice
  3. 3. 3
  4. 4. INTRODUZIONE L ’uomo è un animale sociale. Non occasional- mente o per caso. Lo è sempre. L’essere so- cievoli è una delle nostre più radicate capacità, pronta a mostrarsi praticamente in ogni aspetto delle nostre vite, sia come causa sia come effetto. E la società non è soltanto il prodotto dei suoi membri, è anche il prodotto dei suoi gruppi costi- tuenti: il risultato è che le relazioni aggregate tra individui e gruppi, tra le persone all’interno di un gruppo e tra gruppi formano una rete di straordi- naria complessità. Social Media Week è la più grande manifestazio- ne a livello globale sullo stato dell’arte dei social media e della comunicazione digitale. La mani- festazione, che si svolge contemporaneamente in oltre una decina di grandi metropoli mondiali per due volte l’anno, a febbraio e settembre, ha come obiettivo l’esplorazione dell’impatto socia- le, culturale ed economico dei nuovi media dalle professioni – nella loro globalità, non solo quelle derivanti dall’economia digitale – agli ambiti di produzione del sapere, dalla produzione indu-4 Introduzione
  5. 5. #SMWTORINOstriale al tempo libero.Negli ultimi cinque anni il fenomeno dei socialmedia ha fatto maturare, sia tra gli addetti ai la-vori sia tra i normali fruitori, la convinzione chesia in atto una fase di radicale cambiamento delmodo di vivere e relazionarsi. Oggi la mutazioneè in atto: nei prossimi tre anni saranno oltre 3 mi-liardi le persone connesse tra di loro grazie allenuove tecnologie del web sociale e mobile, unacifra che supera di tre volte la quantità attuale dipersone che già ora usa la rete per condividere,collaborare, informarsi e lavorare.Social Media Week ha come mission prioritariaaiutare persone e organizzazioni nella fase di co-noscenza e adozione delle nuove tecnologie, inmodo ampio, senza esclusioni e consentendo allepersone di imparare e condividere, partendo dal-le idee e da tre concetti chiave:• COLLABORAZIONE• CONTENUTI• CONVERSAZIONISi tratta di tre pilastri su cui l’economia della co-noscenza e della partecipazione creata negli ulti-mi anni dai social media ha consentito di crearenuovi strumenti, nuove comunità e soprattuttoun miglioramento evidente e tangibile dei sistemidi comunicazione precedenti, anche di tipo digi-tale, verso nuove forme più mature di scambiodelle idee, contenuti e competenze, in grado dicambiare in modo concreto stili di vita e metodidi lavoro, in tutti gli ambiti.Il tema del 2012 è Empowering Change throughCollaboration – Dare forza al cambiamento attra-verso la collaborazione. I social media sono unodegli strumenti principali del cambiamento nonsolo delle regole e dei processi produttivi, ma an-che e soprattutto di quelli decisionali e afferisco-no al processo di creazione di una nuova opinio-ne pubblica e una nuova “identità” globale, piùconsapevole e attiva. Introduzione 5
  6. 6. INTRODUZIONE La manifestazione – che quest’anno si svolgerà dal 24 al 28 settembre contemporaneamente a Barcellona, Berlino, Bogotà, Chicago, Glasgow, Hong Kong, Jeddah, Londra, Los Angeles, San Paolo, Seoul, Shanghai, Torino e Vancouver – è in sé un esempio di collaborazione. Le esperienze locali diventano patrimonio gene- rale e condiviso, idee e persone perdono la loro appartenenza e si diffondono nel mondo, coin- volgendo centinaia di migliaia di persone. Allo stesso modo i contenuti, organizzati in content- hub locali diventano globali, sia grazie all’utilizzo degli strumenti social della manifestazione (atti- vi durante tutto l’anno) sia grazie ai tanti eventi cross-city che permettono la migrazione naturale di contenuti e buone pratiche da nazione a nazio- ne, senza alcun confine definito. Strumento principe della manifestazione è la conversazione: idee, strategie e visioni di centi- naia di persone finiscono nella grande conversa- zione globale di Social Media Week per creare un passaparola interminabile e imprevedibile attra- verso il quale progettare gli scenari applicativi del futuro. La settimana del media sociali a Torino sarà que- sto, ma anche di più: una grande festa in grado6 Introduzione
  7. 7. #SMWTORINOdi coinvolgere un pubblico largo, con la consape-volezza che il successo della rivoluzione si misu-ra sull’inclusione e la partecipazione, e non solosulla specializzazione nei nuovi ambiti professio-nali legati ai media sociali. Una manifestazionedavvero per tutti, ma soprattutto per chi non hadimestichezza con i nuovi media o ne percepiscesolo in parte le potenzialità e il funzionamento,magari solo in ambiti legati al tempo libero e algioco.Momenti d’incontro, suddivisi in 5 aree tematiche,per raccontare, tramite esempi, dibattiti e rifles-sioni, dove sta andando il mondo dei media so-ciali, ma soprattutto l’impatto che questi hannonella vita di tutti i giorni, nel lavoro, nella famiglia,nella scuola, ridisegnando le regole e le abitudinidi utenti ogni giorno più connessi, carpendo in-tanto la curiosità – e le energie – di chi invece nonsia ancora presente nell’agorà digitale. Introduzione 7
  8. 8. ADVISORY BOARD ADVISORY BOARD Social Media Week Torino non sarebbe possibi- le senza la guida e il supporto continuo del no- stro Advisory Board. Il nostro “consiglio” è stato selezionato attingendo in diversi settori, come il web, le tecnologie, i media, le startup, la musica, la cultura, la cosa pubblica per citarne alcuni, al fine di garantire la più ampia copertura di tutte le tematiche possibili. La collaborazione dell’Advisory Board ha quindi contribuito in modo determinante a rendere la Social Media Week una realtà. JUAN CARLOS DE MARTIN Co-fondatore e co-direttore di Nexa Center for Internet & Society | Docente presso la Facoltà di Ingegneria dell’Informazione del Politecnico di Torino @demartin | demartin.polito.it MAURIZIO FERRARIS Filosofo italiano e docente presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Torino LUCA MORENA Co-fondatore di iCoolHunt @lumoren PIETRO DOTTI Fondatore e CEO di Eggers 2.0 @PietroDotti GIANLUIGI RICUPERATI Scrittore | Giornalista DAVIDE GOMBA CEO di Officine Arduino @VonGomben8 Advisory Board
  9. 9. MAX CASACCIFondatore dei Subsonica@subsonica | www.subsonica.itSERGIO RICCIARDONETitolare di Situazione Xplosiva | CEO e direttoreartistico di Club To Club Festival@ricciardonesLUCA DE BIASECo-fondatore di Start-Up Italia | Giornalista de IlSole 24 Ore@lucadebiaseGIUSEPPE GRANIERIDirettore editoriale di 40kBooks | Editorialista diLa Stampa e L’Espresso@gg | bookcafe.netALESSANDRO BONINOFondatore di Spinoza.it | Editore capo per Suga-man Editore@eio | alessandrobonino.comPAOLO GIOVINEPartner di H-FARM Ventures | Fondatore di Kisbo Srl@paologiovineROBERTA MILANODocente di Marketing del turismo presso l’Uni-versità di Genova | Fondatore di BTO Educatio-nal@robertamilano | robertamilano.comSERGIO DURETTIDirettore generale CSP - Innovazione nelle ICT@cspscarlFABIO LALLIFondatore e presidente di Indigeni Digitali@fabiolalli | fabiolalli.com Advisory Board 9
  10. 10. LA CITTÀ TORINO D opo le Olimpiadi Invernali 2006 tutto è cam- biato. I Giochi hanno restituito al mondo l’immagine di una Torino splendida e tutta da scoprire; elegante e dinamica, metropolitana e, dal 2010, verde, im- pegnata nel progetto “Smart City”. Da città indu- triale a culturale, da operaia a turistica, Torino ha saputo rinnovare il proprio volto reinventandosi e acquisendo sempre più uno stile europeo e su- perando, sul piano culturale, città come Milano o Roma. La Torino dell’avanguardia e della contempora- neità è pronta ad ospitare un evento ultramoder- no come la Social Media Week mettendo a dispo- sizione le sue location migliori: dalle sale di Torino Incontra alla sala conferenze del Museo Regiona- le di Scienze Naturali; dall’Ordine degli Architetti al Jazz Club per arrivare fino al minicinema del Blah Blah, uno dei locali della movida.10 La Città
  11. 11. #SMWTORINO torino #SMWTORINO foto di @LuisDeiddaTorino accetta la sfida investendo un’altra volta lesue energie in un evento di livello mondiale cherappresenta al meglio il taglio innovativo e rivo-luzionario che la città ha adottato e porta avantidal 2006 ad oggi. La Città 11
  12. 12. LOCATION 1 BRE TEM JAZZ CLUB TORINO X SET Punto Accoglienza Via Giovanni Giolitti, 30 V IA X Pullman: 18, 61, 68, Star1, Star2 jazzclub.torino.it 2 V MUSEO REGIONALE RIBALDI IA G A DI SCIENZE NATURALI P . ZZA Sala Conferenze CASTELL O Via Giovanni Giolitti, 36 Pullman: 18, 61, 68, Star1, Star2 regione.piemonte.it/museoscienzenaturali IC CA O M TR PIE VIA 3 OMA V IA R TORINO INCONTRA V IA S A N TA C Sala Giolitti / Sala TERE SA Einaudi / Sala Stampa RE V IA M AR EMB Via Nino Costa 8 P . ZZA Pullman: 18, 61, 68, Star1, Star2 TT V IA A S . CARLO X SE L F IE torinoincontra.org RI 4 V IA X V IA G 4 IO L E V IA D ANG ORDINE ELL’A R C IV E SCO LAGR VA D O DEGLI ARCHITETTI V IA C V IA AV O Via Giovanni Giolitti, 1 OMA Pullman: 4, 11, 12, 15, 27, 55, 57, V IA R 58/, Star1 to.archiworld.it RTO P. P . ZZA 5 BO BE CARLO O AL FELICE BLAH BLAH ARL via Po 21, Torino V IA C METRO LINEA 1 Pullman: 13, 15, 18, 55, 56, 61, C. SO 68, Star1 V IT T O STAZIONE R IO blah-blah.it PORTA NUOVA FREE WI-FI In tutte le location SMW sarà disponibile una connessione internet wi-fi gratuita.12 Mappa
  13. 13. #SMWTORINO torino BRE C. SO TEM R E G IN A MA X SET RG H E R IT AV IA X GIARDIN I REALI C. SO S. M AU RI ZI O P . ZZA CASTELL O 5 V IA VER DI MOLE ANTONELLIANA O O G IN OMA V IA B P . ZZA V IA R VIA CARIGNA NO PO V IA P R IN C IP E V IA M AME A R IA DEO V IT T O R IA P . ZZAZZA P . ZZAARLO VITTORIO CARLO E S IN VENETO EMANUEL E II 4 E RO V IA G ELL A IO L 1 CC IT T I V IA D RO E ANG 3 2 A LL LAGR DE VIA V IA G V IA C P . ZZA IO L V IA AV O U IT T I R V . FUSI P . ZZA AOLA CAVOUR DA P V IA C AV O U RA R RTO P . ZZA D ESCO ALAN BODONI BE IM O O AL C . MASS . LLI C OLI . FRAN ARL A IR V IA F V IA C O C V IA S V IA S C. S C. SO V IT T O R IO EMAN UELE II PARCO DEL VALENTIN O Mappa 13
  14. 14. INSTAGRAM YOUR CITY INSTAGRAM YOUR CITY S ono stati proclamati i finalisti e il vincitore globale del concorso #InstagramYourCity, lanciato lo scorso maggio e che ha visto una in- credibile partecipazione di instragramers da tut- to il globo. L’autore del miglior scatto ha vinto la possibilità di viaggiare in una delle città ospitanti la Social Media Week a sua scelta, proprio duran- te l’evento. BERLINO Björn Köcher | @bjoekoe TORINO BARCELLONA S. Mussat Sartor | @Simuss S. Ospina | @OspinaSofia14 #IYC
  15. 15. #INSTAGRAMYOURCITY torinoCHICAGO LONDRAS. Warsen | @Chi_City_Girl R. Cucchiaro | @robycucGLASGLOW SAN PAOLOT. Lakey | @SyneDrum L. Di Bella | @dibellaBOGOTÀ HONG KONGM. Villamizar | @manuelvillap T. Wheatly | @twheatJEDDAH DOHAQ. Fayoumi | @TheReal_Q Bassem | @Simba005 #IYC 15
  16. 16. INSTAGRAM YOUR CITY SEOUL VANCOUVER J. Miller | @Nyxnalia L. Illan | @_nowo LOS ANGELES D. Goldman | @danielg28016 #IYC
  17. 17. IL PROGRAMMAStreaming powered by 17
  18. 18. PROGRAMMA 24/09 LUNEDÌ SOCIETÀ, BENI PUBBLICI E NUOVI METODI DI PARTECIPAZIONE Q uest’area è dedicata al cambiamento della società in conseguenza dell’uso dei nuovi media sociali. Le nuove politiche di partecipazio- ne e di relazione basate sui media digitali e i dati da queste derivabili aprono scenari innovativi che spaziano dal volontariato alla partecipazione po- litica, con un cittadino sempre più attore informa- to di quello che lo circonda. Il rapporto tra Pubbli- ca Amministrazione e cittadinanza sarà indagato attraverso esperienze di collaborazione basate su aspetti concreti, normative, visioni e progettuali- tà: dalla privacy agli open data.18 Programma
  19. 19. #PARTECIPARE LUNEDÌ | 24#PARTECIPARE foto di @simosimoSegui e commenta #SMWTORINO su Twitterutilizzando gli hashtag ufficiali! Streaming live e on demand sutelecomitalia.com/smw12 Lunedì 19
  20. 20. PROGRAMMA ORE 10.00 | ORE 11.00 MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streaming INAUGURAZIONE DI SOCIAL MEDIA WEEK Le autorità cittadine – Sindaco e Assessori Comunali e Regionali coinvolti, rappresentanti di Università, Politecnico e imprese – salutano gli ospiti e aprono i lavori in un breve panel di lancio dell’evento. ORE 11.00 | ORE 12.00 MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streaming SHARING E SOSTENIBILITÀ DELLE COMUNITÀ CREATIVE Lectio magistralis di Philippe Aigrain, autore di “Sharing. Culture and the Economy in the Internet Age”, edito dalla Amsterdam University Press. Introduce Juan Carlos De Martin, docente presso la Facoltà di Ingegneria dell’Informazione del Po- litecnico di Torino La lectio analizzerà il valore della condivisione di prodotti digitali all’interno del dibattito culturale proprio dell’era digitale, descrivendo le particolari sfide poste da una società basata su un rapporto di scambio intenso fra gli individui, in cui molti possono potenzialmente parlare a tutti (e dove quindi il numero di autori e lavori è in perenne e continua crescita). Aigrain illustrerà alcuni scena- ri utili alla sostenibilità delle attività creative all’in- terno di questo particolare contesto, discutendo il ruolo dei social media e concentrando la sua attenzione sui rischi derivanti dal loro essere ba- sati sul concetto di proprietà. ORE 11.30 | ORE 12.30 ORDINE DEGLI ARCHITETTI iSENTIMENT L’APP PER UNA CITTADINANZA PARTECIPATTIVA A cura di Alessio Giachin Ricca e Fabrizio Parodi e Studiosand In economia, il Sentiment rappresenta lo stato psicologico degli investitori davanti a determi-20 Programma
  21. 21. #PARTECIPARE LUNEDÌ | 24nate variabili e può influenzare l’andamento deiprezzi, le quotazioni e i volumi delle contrattazio-ni. Mutuando il concetto dal mondo finanziario,l’app vuole essere lo strumento di raccolta dei“sentiment” (intesa come percezione) dei cittadi-ni rispetto ad alcune variabili della loro vita quoti-diana. È uno strumento per cogliere lo “spirito deltempo”, per fotografare la realtà in un determi-nato momento. È un tentativo di superare i limitidelle ricerche tradizionali, che fanno il punto in undeterminato momento (quello della rilevazione)ma che hanno difficoltà a monitorare il cambiodi percezione della popolazione nel suo divenirequotidiano. Non ha valore statistico ma è un’os-servazione empirica della fluttuazione dello statopercettivo degli stakeholder della società civile,cioè di tutti noi.ORE 12.00 | ORE 13.00TORINO INCONTRA - SALA EINAUDINON PIÙ SOCIALMA PERSONAL NETWORKMaurizio Ferraris, docente di Filosofia Teoreticapresso l’Università degli Studi di Torino; PaoloValdemarin, esperto di media digitali e innova-zione tecnologicaPath, nuova piattaforma di condivisione recen-temente lanciata a San Francisco (tra i founderl’ex-ragazzo Napster Shawn Fanning) si proponecome vera e propria alternativa al magma caoti-co prodotto da post e cinguettii, offrendo ai suoiutenti la possibilità di condividere contenuti concerchie decisamente più ristrette di amici. Unamodalità che sembra riprendere le teorie dell’an-tropologo Robin Dunbar: un limite cognitivo dinatura teorica fisserebbe infatti a 150 la cifra com-plessiva massima di persone con cui è possibileinstaurare relazioni sociali stabili. E il cosiddettonumero di Dunbar resta valido anche online. Apartire dalla presentazione di questa nuova piat-taforma, la conversazione si apre alla riflessionesulle nuove forme di relazione, sulle communitydigitali e sulle mutazioni prodotte nella definizio-ne dell’esperienza dei rapporti sociali da quandomilioni di persone vivono in rete. Programma 21
  22. 22. PROGRAMMA ORE 12.30 | ORE 13.30 MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streaming LA COOKIE LAW Guido Scorza, avvocato, dottore di ricerca in In- formatica giuridica e Diritto delle nuove tecnolo- gie, Carlo Blengino, avvocato penalista sul diritto delle nuove tecnologie, fellow del NEXA Center for Internet & Society del Politecnico di Torino, giornalista de Il Post. Modera Luca De Biase, giornalista de Il Sole 24Ore La Cookie Law, come viene comunemente det- ta, è una direttiva UE introdotta sull’onda  di una crescente preoccupazione sull’uso dei  cookie nel marketing online. I cookie permettono di  trac- ciare e memorizzare i dati di navigazione più utili a   veicolare i messaggi più appropriati ai navi- gatori. La e-Privacy Directive, inglobata nel pac- chetto di riforme sulla disciplina delle telecomu- nicazioni, varato   dall’UE nel maggio 2011, pone l’obbligo di notifica preventiva e di accettazione per inserire cookie nei PC. La sola eccezione ri- guarda i cookie  strettamente necessari al cor- retto funzionamento del sito. A oggi, la Direttiva sembra non avere trovato gran   seguito: al no- vembre 2011 solo 7 paesi su 27 l’hanno ratificata nei rispettivi ordinamenti. ORE 14.30 | ORE 15.30 TORINO INCONTRA - SALA EINAUDI INTERNET GOVERNANCE FORUM ITALIA (IGF) Juan Carlos De Martin, professore presso la Facoltà di Ingegneria dell’Informazione del Po- litecnico di Torino, Philippe Aigrain, autore di “Sharing. Culture and the Economy in the Inter- net Age” (Amsterdam University Press), Alberto Oddenino, professore Associato di Diritto Inter- nazionale presso l’Università degli Studi di Torino. Modera Enrico Pagliarini, giornalista e condutto- re della rubrica “2024” presso Radio24 Durante l’incontro sarà presentato ufficialmente il programma di Internet Governance Forum Italia,22 Programma
  23. 23. #PARTECIPARE LUNEDÌ | 24che sarà ospitato dalla città di Torino. La quintaedizione dell’Internet Governance Forum Italia, inprogramma dal 18 al 20 ottobre 2012, ha comeobiettivo principale quello di definire i contenu-ti della partecipazione italiana all’IGF globale, inprogramma a Baku dal 6 al 9 novembre 2012,seguendo la natura aperta e multi-stakeholder,propria dell’IGF.www.igf-italia.itORE 14.30 | ORE 16.00JAZZ CLUB TORINO Evento in streamingSOCIAL MOM - MAMME IN RETECOME LA RETE MIGLIORA LA VITA DELLE MAMMEA cura di Procter & GambleChiara Cecilia Santamaria, blogger, CristianaCalilli, blogger di centopercentomamma.blog-spot.com; Federico Ghiglione, blogger e papà,Maria Cimarelli, fondatrice e presidente dell’as-sociazione Working Mothers Italy; StefanoChiarazzo Brand PR e social media expert P&GModera Laura De Donato, giornalista. TGR RAI3Fare la mamma è il mestiere più bello e diffici-le al mondo. Diventare genitore oggi, i bisogniespressi sul web, le nuove dinamiche sui social,quanto si è fatto e si può fare per aiutare le mam-me online nel quotidiano, sono tra gli argomentiche P&G, insieme ad alcune mamme e un papà,affronteranno in questa tavola rotonda. Con la re-cente campagna “Grazie di cuore mamma”, P&G,da sempre vicina alle famiglie di tutto il mondo,ha voluto celebrare il ruolo della mamma. Tanti iprogetti pensati con e per il web: da “Idee per lemamme”, promosso da Dash per dare visibilità eaiuto concreto a progetti di associazioni ed entisenza scopo di lucro che sostengono la genito-rialità, fino all’e-book gratuito “Piccoli atleti cre-scono, in salute” nato dalla collaborazione di P&GOral Care e il CONI. Programma 23
  24. 24. PROGRAMMA ORE 15.30 | ORE 16.30 BLAH BLAH CRIS-ITIVITY EDITORIA INDIPENDENTE E COMUNICAZIONE SOCIALE RENDONO LA CRISI CREATIVA A cura dell’Associazione Culturale PLUG Cristian Campagnaro, ricercatore del Politecnico di Torino, Owner Civico13; Fabio Guida, presiden- te associazione PLUG, co-founder MG2 / Quat- trolinee; Francesca Oddenino, co-founder MagI- sIN Project; Luca Ballarin, editore e direttore di ITALIC, socio fondatore di BELLISSIMO La crisi è come una gabbia. Impone i suoi limiti, schiaccia con le sue restrizioni inevitabili, lima le risorse materiali e crea un clima di tensione co- stante, nel quale alla disillusione si mescola la rabbia che nasce dall’impotenza.  Eppure, chissà per quale bizzarro meccanismo, il periodo di crisi è sempre stato, storicamente, momento di fer- mento ideologico, culturale, sociale. Tanto più la situazione diventa critica, tanto più le menti bril- lanti cercano mezzi di comunicazione per tentare di diffondere nuove idee riscrivendo le regole del gioco, incitando le persone ad utilizzare al me- glio i mezzi a loro disposizione ma soprattutto a riflettere in modo autonomo per poi agire con- sapevolmente. In particolare la comunicazione sociale, come processo comunicativo con finali- tà collettive, e l’editoria indipendente, con i suoi toni spesso troppo innovativi per trovare posto nella stampa ufficiale, sono strumenti privilegiati per trasformare la crisi in opportunità. Entrambe, seppur con le loro peculiarità, sono accomunati dagli effetti che generano: stimolano la riflessio- ne, gli atteggiamenti non convenzionali, la crea- tività nella forma più pura e spontanea e lottano con fervore affinchè l’aridità culturale non s’im- possessi di una società in balia dello spread.  La cultura, dopotutto, è sempre stata un solido in- vestimento.24 Programma
  25. 25. #PARTECIPARE LUNEDÌ | 24ORE 15.30 | ORE 16.30MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streamingI SOCIAL MEDIAE I NUOVI TERRITORI URBANIRESOCONTO DEL PROGETTO SAO PAULO CALLING SUL RECUPERO DELLE FAVELAS,REALIZZATO INSIEME ALLA SEGRETERIA DEHABITACAO DI SAN PAOLOStefano Boeri, Assessore alla Cultura del Co-mune di Milano, fra i promotori del progetto,Ilda Curti Assessore Urbanistica, Suolo Pubblico,Arredo Urbano, Integrazione e Nuove Cittadi-nanze per la Città di Torino, Lorenza Baroncelli,Project Manager Studio Stefano Boeri Architetti.Modera Vittorio Bo, editore, presidente Codice.Idee per la culturaOgni mese in una favelas di San Paolo sono sta-ti invitati operatori e abitanti di un insediamentoinformale di un’altra metropoli (Mumbai, Roma,Medellin, Mosca, Bagdad e altre) a condividereidee e politiche di recupero. Un esempio: a He-liopolis, la più grande favelas di San Paolo, dueinsegnanti di Mathare, lo slum di Nairobi, hannoraccontato come sono riusciti a promuovere de-cine di orti urbani che sfamano e danno possibili-tà di scambi commerciali agli abitanti dello slum.In pochi giorni, insieme agli abitanti della favelaspaulista, sono stati costruiti due orti urbani chesaranno un modello per centinaia di altri orti. Poiuna grande festa con la Prima dell’Orchestra Sin-fonica composta dai giovani di Heliopolis.ORE 16.00 | ORE 18.30TORINO INCONTRA - SALA EINAUDISMART CITY E SMART CONVERSATIONIL VALORE DEI SOCIAL NETWORK E DELLACONVERSAZIONE ONLINE: TRASPARENZA,OBBLIGO O NECESSITÀ?Pippo Civati, Consigliere Regione Lombardia;Gianluigi Cogo, ICT e Comunicazione RegioneVeneto; Michele Coppola, Assessore alla CulturaRegione Piemonte; Gianni Dominici, General Ma-nager Forum PA; Enzo Lavolta, Assessore Am-biente, Politiche per l’innovazione e lo sviluppo, Programma 25
  26. 26. PROGRAMMA Lavori pubblici, Verde e igiene urbana per la Città di Torino; Roberto Moriondo, Direttore Ricerca, Innovazione e Università della Regione Piemonte. Modera Sergio Maistrello, giornalista freelance, co-founder State of The Net. Secondo l’accezione della Commissione Europea “Smart City” significa Smart economy, Smart pe- ople, Smart governance, Smart mobility, Smart environment, Smart living. Torino, come tante al- tre città europee, ha quindi una missione molto complessa da compiere, che va al di là delle pre- rogative individuate dalla Commissione Europea. Torino, che da anni sta vivendo una profonda ri- conversione da industriale a terziario, ha l’ambi- zione di diventare una metropolis moderna, intel- ligente e rispettosa dell’ambiente e del rapporto con i cittadini e con le organizzazioni che in essa vivono e operano. Cosa vuol dire questo dal punto di vista dell’evo- luzione delle città? Quale sarà l’impatto concreto sui cittadini e su chi lavora per far crescere ogni giorno la propria città dal punto di vista econo- mico e sociale? Ma soprattutto, i cittadini sanno cosa è il progetto Smart City?  Possono i social media essere un punto di incontro per pubblica amministrazione e cittadini per spiegare il cam- biamento in atto? Durante  la tavola rotonda sa- ranno analizzate le buone pratiche a livello italia- no e internazionale e presentate idee e opinioni sulla comunicazione “smart” del futuro. Le pub- bliche amministrazioni sono veramente pronte ad accogliere la rivoluzione “smart”? ORE 17.00 | ORE 18.00 JAZZ CLUB TORINO Evento in streaming ABOUT TECHNOLOGY SMART COMMUNITIES A cura di CSP - Innovazione nelle ICT Gualtiero Fasana, Segretario Generale Comuni- tà Montana Valle Orco e Soana; Beppino Costa, rappresentante Comunità Collinare Val Tiglione, Eraldo Botta, Sindaco del Comune di Varallo, Gian Luca Matteucci, Project Manager Living Lab CSP.26 Programma
  27. 27. #PARTECIPARE LUNEDÌ | 24Modera Anna Masera, giornalista e social mediaeditorL’innovazione tecnologica progettata dai territo-ri. La vera innovazione nasce dai bisogni concretidi imprese, persone e comunità: il racconto deiprotagonisti di esperienze realizzate in tre diversiterritori del Piemonte.ORE 17.30 | ORE 18.30MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streamingIL LATO OSCURO DELLA RETEMichele di Salvo, autore dell’inchiesta su Il casoGrillo - Casaleggio Associati - Il Fatto Quotidia-no, a confronto con Giovanni Scrofani, Gilda35,“sabotatore” di sistemi di comunicazione socialmedia.L’utilizzo della rete e dei suoi potenti strumentidi comunicazione, la loro manipolazione e, infi-ne, la loro possibile strumentalizzazione a fini diconsenso. La manipolazione dell’immagine e del-la percezione dei contenuti da parte degli utenti.ORE 18.30 | ORE 20.00JAZZ CLUB TORINOCHILLOUT DIGITALE | DJ SETEvento TELECOM ITALIAIn collaborazione con LaStampa.it, PiemonteGroove e Officine ArduinoDJ SEBASTIAN LOVE, vincitore del CocoMachete Remix Showdown (Coco Machete, NY),ha pubblicato 2EP, vari singoli e remix per l’eti-chetta indipendente Starquake Records di TorinoUn ambiente informale per incontrarsi tra pro-tagonisti e ospiti della giornata di Social MediaWeek.Dalle 18.30 alle 19.00, per coloro i quali non po-tranno esser presenti, sarà possibile connettersiattraverso gli Hangouts di Google+ ospitati sulla Programma 27
  28. 28. PROGRAMMA pagina ufficiale TelecomItaliaGroup,  incontran- do e interagendo con un ospite rappresentativo della giornata, intervistato da Anna Masera, so- cial media editor de LaStampa.it. Dalle ore 19.00, i giovani DJ e Producers selezio- nati da PiemonteGroove e l’Associazione Cultura- le Xplosiva suoneranno e selezioneranno le realtà più innovative dell’emisfero della musica elettro- nica. In collaborazione con le  Officine Arduino  sarà realizzata una installazione luminosa grazie alla quale sarà possibile interagire, attraverso Twitter, con le luci presenti in sala durante il chillout. L’internet delle cose diventa realtà: musica, colo- ri, social media e user experience  si fonderanno insieme regalando agli ospiti intervenuti la pos- sibilità di esser protagonisti attraverso la rete nel mondo reale. ORE 19.00 | ORE 20.00 BLAH BLAH APERITIVO GEEK - ID DRINK A cura di Indigeni Digitali e TorinoIN Fabio Lalli, presidente dell’associazione e Am- bassador torinese della Social Media Week; Gabriele Costamagna, Ambasciatore torinese degli Indigeni; Marco Tarpi, presidente di Tori- noIN. Durante l’evento verranno presentate le due as- sociazioni e si  lascerà spazio a tematiche riguar- danti il lavoro giovanile e l’innovazione digitale.28 Programma
  29. 29. #PARTECIPARE LUNEDÌ | 24ORE 19.00 | ORE 22.00MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streamingL’INNOVAZIONE DIGITALEIN EUROPA ENTRA IN RETESOCIAL MEDIA STARTUPS IN EUROPEA cura di I3P e della Camera di Commercio diTorinoTorino entra in rete con i centri dell’innovazionedigitale europea.Saranno organizzati due eventi in due differentigiornate, il primo finalizzato al benvenuto degliospiti, al networking e alla presentazione dellestartup internazionali, il secondo alla presenta-zione delle differenti realtà internazionali e all’av-vio di sinergie.Torino diventa il centro di un network di startupeuropee operanti nell’ambito dei social mediache saranno presentate in una sessione di pitch.A seguire un aperitivo di networking darà l’occa-sione di conoscere i protagonisti dell’innovazionedigitale in Europa, provenienti da Berlino, Parigi,Helsinki, Tallin.Pitch delle startup italiane ed europee: • Gnammo, Gian Luca Ranno, Cofounder (Torino, Italy) • Intoino, Marco Bestonzo (Torino, Italy) • Ovelin, Christoph Thür (Helsinki, Finland) • Regalister, Davide Bertarini, Founder (Torino, Italy) • Relational Frame Training, John Cham- bers, CTO (Dublin, Ireland) • Soccersquare, Andrea Aloi, Develop- ment Manager (Torino, Italy) • Soubis.com, Audrey Harris, CEO & Founder (Paris, France) • Tam Town, Simone Graglia, CEO & Co- founder (Torino, Italy) • Tiny Bull Studio, Matteo Lana, Cofouder (Torino, Italy) • Turundus, (Tallin, Estonia) Programma 29
  30. 30. PROGRAMMA 25/09 MARTEDÌ LE FRONTIERE DELL’INNOVAZIONE L a parola all’innovazione: quella che esce dai laboratori, dagli incubatori e dalle start-up e diventa società ed economia; idee e inventori ita- liani che collezionano successi e si aprono a nuo- ve sfide grazie alle tecnologie legate al mondo dei social media. I social media sono entrati nel mondo dell’economia creando nuove prospettive sia per quanto riguarda la brand promotion sia per quanto riguarda la proposta di nuovi servizi e il feedback diretto con gli utenti: un’evoluzione del rapporto con i consumer che richiede nuove energie, nuove strategie e soprattutto nuove pro- fessionalità. Non solo startup digitali, però: affronteremo la “cultura del fare” in ambiti in cui, grazie ai nuovi media, la partecipazione ha creato e crea conte-30 Programma
  31. 31. #INNOVARE MARTEDÌ | 25 #INNOVARE foto di @valebeststi applicativi nuovi, partendo dalla buone prati-che e da incontri con chi, cavalcando per tem-po l’onda positiva dell’innovazione, ha maturatocompetenze e esperienze condivisibili.Segui e commenta #SMWTORINO su Twitterutilizzando gli hashtag ufficiali! Streaming live e on demand sutelecomitalia.com/smw12 Martedì 31
  32. 32. PROGRAMMA ORE 09.00 | ORE 10.30 JAZZ CLUB TORINO Evento in streaming COLAZIONI DIGITALI LE IMPRESE SOCIAL SI RACCONTANO COMUNICARE IN RETE. LA TUA PAGINA WEB COMUNICA CHI SEI! A cura di Spazi Inclusi e della Camera di Commercio di Torino - Nuove Imprese Stefano Bertoglio, Direzione commerciale – Area Alleanze – Marketing e Comunicazione CSI Piemonte; Marco Manero, Servizio MIP – Provin- cia di Torino; Chiara Musumeci, Settore Nuove imprese-  Camera di Commercio di Torino; Mar- zio Allocco, managing director Involucra; Andrea Bigando, account director Involucra; Luis Guillen Angel Calisaya, creative director Involucra Ogni mattina, i giornalisti di Spazi Inclusi cureran- no i contenuti delle “colazioni digitali”, trasmesse in diretta streaming. Nell’arco di un’ora e mezza, saranno anticipati e approfonditi i temi di ognuna delle giornate della Social Media Week, in  com- pagnia di un ospite, scelto tra i personaggi più si- gnificativi che si alterneranno durante la giornata sui palchi della manifestazione. Uno spazio sarà dedicato alla presentazione di una start-up con il Settore Nuove Imprese della Camera di commer- cio di Torino, in collaborazione con il servizio MIP della Provincia di Torino e il CSI Piemonte, con lo scopo di presentare le testimonianze d’impresa che porteranno la loro esperienza di business at- traverso i social network. Durante l’incontro della giornata verranno offerti spunti di riflessione sul tema della comunicazione sul web.32 Programma
  33. 33. #INNOVARE MARTEDÌ | 25ORE 09.30 | ORE 11.30MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streamingMACRO-TREND 2013: SEMPRE PIÙBRAND COMMUNITYLA GESTIONE DELLE RELAZIONI DIGITALI PERINNOVARE I BRAND ATTRAVERSO PROCESSI DICO-CREAZIONEA cura di ConnexiaI canali ufficiali attraverso cui vengono gestitele relazioni nei vari processi aziendali viaggianoormai in parallelo con quelli non ufficiali: i socialnetwork. Attività come il fare “like”, condividere ocommentare un contenuto sono ormai compor-tamenti naturali per clienti, impiegati, managere fornitori. Lo sviluppo di ambienti proprietari incui promuovere la pubblicazione di contenuti estimolare le conversazioni consente alle aziendedi sperimentare processi innovativi grazie al con-tributo di tutti gli attori coinvolti.• LO SCENARIO (20-30 min)Federico Capeci, AD di Duepuntozero ResearchPresentazione dei risultati della ricerca “ITALIA2.0”: indagine sull’affermazione di nuovi abitudinie sui comportamenti attraverso i quali gli utentiutilizzano i social network per comunicare, infor-marsi, condividere informazioni ed entrare in re-lazione con le imprese.• LE OPPORTUNITÀ PER LE AZIENDE (20-30 min)Giovanni Pola, Direttore generale di ConnexiaAnalisi dello scenario descritto nella ricerca “ITA-LIA 2.0”, con particolare riguardo alle opportuni-tà di sviluppo e innovazione che la gestione dellarelazione con gli stakeholder può rappresentareper le aziende.• CASE HISTORY | Casa Bricocenter (20-30 min)Sara Pupin, responsabile marketing di Bricocen-ter, racconta il progetto “Casa Briconcenter”, lacommunity dedicata agli appassionati di fai da tee bricolage. Quali gli obiettivi di medio e lungoperiodo?• CASE HISTORY | ING Direct (20-30 min)Valeria De Silvestro, responsabile ricerche di ING Programma 33
  34. 34. PROGRAMMA Direct, condivide i nuovi approcci al consumer understanding e l’innovazione generati dal coin- volgimento digitale di clienti e prospect. • CASE HISTORY | Pirelli (20-30 min) Pepe Moder,  digital marketing director di Pirel- li. Dalle social community all’ecommerce: il mer- chandising di Pirelli su Facebook TAVOLA ROTONDA (30 minuti) Stefano Vitta, blogger e chief digital strategist di Connexia, presenterà i risultati di una ricerca sul futuro delle brand community, realizzata at- traverso l’invio di un questionario a diversi ma- nager in ambito marketing, comunicazione, PR e CRM, per stimolare il dibattito fra i relatori e gli altri ospiti presenti. ORE 10.00 | ORE 11.00 TORINO INCONTRA - SALA GIOLITTI IL SOCIAL RECRUITING IN CHE MODO LE AZIENDE UTILIZZANO IL WEB PER LA SELEZIONE DI PERSONALE? A cura di Monster.it Modera Pietro Manenti, Product Manager di Monster Italia Gli strumenti e le tecnologie a disposizione di chi si occupa di personale sono in continua evoluzio- ne e l’affermazione dei social network ha cam- biato l’incontro tra domande e offerta di lavoro. Sempre più, ormai, la ricerca di personale si basa sull’utilizzo di Internet per promuovere le offerte di lavoro in modo efficace e trovare rapidamente i candidati più adatti. In questo contesto, l’avvento del Web 2.0 per- mette alle aziende di sfruttare nuove opportunità per valorizzarsi, coniugando l’efficacia del tradi- zionale passaparola con la forza comunicativa dei social network. Dalla creazione di un profilo aziendale su Facebook alla promozione di annun- ci su Twitter, dall’utilizzo delle reti professionali per raggiungere nuovi candidati alle potenzialità34 Programma
  35. 35. #INNOVARE MARTEDÌ | 25del canale mobile, anche per il recruiting è giuntoil tempo di una evoluzione social.ORE 10.00 | ORE 11.30BLAH BLAHMUSICA E SOCIAL MEDIAIMPATTO SULLA USER EXPERIENCE, NUOVEREGOLE DI ‘ENGAGEMENT’ TRA ARTISTI E FANSE FATTORI DI CAMBIAMENTO NEL MARKETINGONLINEA cura di Rockol.itGianluca Perrelli, CEO Kiver, Massimo Petrella,founder Tailoradio, Daniele Novaga, CEO Stereo-mood, Filippo Tha produttore di musica elettro-nica con l’alias “Discoforgia”.Modera Giampiero di Carlo, CEO RockolLa musica è diventata un’esperienza sempre piùsociale: lo è a partire dalle sue modalità di scoper-ta, transitando dalle caratteristiche di fruizione(“accesso” VS “possesso”), fino alla condivisionedei brani e dei video. Una trasformazione il cuiimpatto è destinato a farsi sentire anche sul latodell’offerta: come cambiano strategie e tattichedi marketing digitale, gli strumenti promozionalie il rapporto tra protagonisti e pubblico? E comei brand possono inserirsi all’interno della filiera?ORE 10.30 | ORE 12.00ORDINE DEGLI ARCHITETTIECOSISTEMI DIGITALI PER IL BUSINESSWORKSHOP PROGETTO EU DE-LAN*A cura di CSP - Innovazione nelle ICTMichela Pollone, CSP - Innovazione nelle ICT,Antonella Passani, T6 Anci Lazio; Agata Tringale eLara Marcellin, CSP - Innovazione nelle ICT, EmilioPaolucci, docente al Politecnico di TorinoIl seminario, a cura del progetto DE-LAN (delan-project.eu) analizza metodologie e strumenti perla cooperazione digitale all’interno delle organiz-zazioni e tra sistemi di imprese, come strumentoper migliorare efficienza e competitività.Il tema centrale del workshop è il valore aggiuntoper le aziende dato dalla collaborazione online. Programma 35
  36. 36. PROGRAMMA Sarà inoltre presentato NICE, un nuovo asset tec- nologico di CSP: un ambiente collaborativo open source che integra wiki, blog e social network * DE-LAN-Digital Ecosystems-Learning Applica- tion Network (www.delanproject.eu), è un pro- getto cofinanziato dal programma INTERREG IVC, a cui hanno partecipano 9 regioni – Piemon- te, Lazio, Galles, Estremadura, Castiglia La Man- cia, Visocina (Repubblica Ceca), Kaunas (Litua- nia), Koroška (Slovenia), per mettere in comune esperienze e competenze in tema di Digital Eco- system, Living Lab e Networked Business, ovvero di modelli di sviluppo locale basati su ambienti collaborativi online. DE-LAN ha previsto progetti pilota territoriali regionali per dimostrare la va- lidità del modello Digital Ecosystem, per creare esperienze e metodologie trasferibili tra regioni. ORE 10.30 | ORE 12.30 JAZZ CLUB TORINO Evento in streaming SOCIAL MEDIA E JUVENTUS A cura di Juventus FC Steve Nuttal, senior director sports Youtube EMEA; Federico Palomba, capo new media com- munication Juventus FC; Claudio Albanese, di- rettore Communication and External Relations Juventus FC. Modera Massimo Sideri, giornalista, Corriere della Sera Il 27 aprile 2011 la Juventus sbarcava sui social media con l’obiettivo di fare della comunicazione digitale uno strumento in grado di creare valore per gli stakeholders del mondo bianconero. Da allora molto è cambiato nel modo in cui il club co- munica, si relaziona con i tifosi e dà visibilità agli sponsor. Partendo dal caso Juventus analizzere- mo perché il binomio social media e sport profes- sionistico sia divenuto un fenomeno di successo.36 Programma
  37. 37. #INNOVARE MARTEDÌ | 25ORE 11.00 | ORE 12.00TORINO INCONTRA - SALA GIOLITTIWEB REPUTATIONE PERSONAL BRANDING:DUE NUOVE SFIDE PER I CANDIDATI DI OGGIA cura di Monster.itModera Alessandra Lupinacci, Marketing Com-munication Specialist di Monster ItaliaLa ricerca di lavoro è essa stessa un lavoro, primadi tutto su se stessi. In che modo i social mediae la web reputation hanno cambiato definitiva-mente il modo di comunicarsi alle aziende? Co-noscere le best practices per utilizzare il web ei social network vuol dire saper andare incontroa nuove possibilità. I contatti – quelli più vicini equelli meno diretti – possono rivelarsi preziosi, nelbreve e nel lungo periodo, ma occorre impostareuna vera e propria strategia. Soprattutto durantela fase di ricerca di una nuova occasione profes-sionale, ogni azione è fondamentale, può e deveessere mirata. Il Curriculum Vitae più classico co-stituiva un tempo l’unico vero biglietto da visitaper i selezionatori. Oggi, con la web reputatione il personal branding, stiamo andando incontroad un cambio di paradigma importante, una evo-luzione già in atto, destinata a modificare defini-tivamente le interazioni tra chi cerca e chi offreun’opportunità.ORE 12.00 | ORE 13.30MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streamingFOTOGRAFIE A CONFRONTO:È RIVOLUZIONE?Philippe Gonzalez, Founder Instagramers; NicolaPasianot, Founder Instagramers Torino; GiorgioPsacharopulo, CEO Magnum Photos, FrancescaLavazza, direttore Corporate Image Lavazza, Mi-chele Mariani e Marco Faccio, direttori creatividell’agenzia Armando Testa. Coordina Carlo An-tonelli, direttore Wired ItaliaIl linguaggio fotografico è in continua evoluzione.Con l’avvento della rete, dei social media e deigrandi investimenti nelle tecnologie mobili cam- Programma 37
  38. 38. PROGRAMMA bia ancora una volta il modo di essere concepito. Lo smartphone diviene così strumento di raccon- to e di condivisione di esperienze sostituendosi, talvolta, alla macchina fotografica. La possibilità di fotografare e condividere in rete il proprio pun- to di vista ha cambiato il metodo di raccontare le nostre storie. In questo scenario, i grandi brand modificano le proprie strategie di marketing e rielaborano il proprio modo di comunicare attraverso nuo- ve strategie di engagement. Francesca Lavazza e l’Agenzia Armando Testa presentano un nuo- vo progetto artistico dell’azienda legato ai nuovi linguaggi contemporanei della fotografia e delle arti digitali. ORE 12.00 | ORE 13.30 TORINO INCONTRA - SALA STAMPA WORDPRESS SOLUZIONI E IDEE PER STARTUP E PMI A cura di: Mavida Maurizio Pelizzone, co-founder Mavida e Wor- dpress lover; Giuliano Ambrosio, web creative strategist WordPress è un software OpenSource nato per gestire dei Blog ma con il tempo si è evoluto sino diventare una sorta di “application platform”. Grazie alla sua flessibilità è infatti possibile usarlo gratuitamente in diversi ambiti tra cui: messaggi- stica interna in stile Twitter, gestione documenta- le e/o organizzazione attività e progetti. Con pochi euro si possono installare complesse verticalizzazioni per trasformarlo in un Contact Manager, un Bug Traker, una Piattaforma per il Commercio Elettronico o una Bacheca annunci. Nel worshop, oltre a presentate le caratteristiche principali della piattaforma saranno analizzati al- cuni temi e plugin in grado di risolvere esigenze tipiche di Startup e piccole/medie imprese.38 Programma
  39. 39. #INNOVARE MARTEDÌ | 25ORE 12.30 | ORE 13.30TORINO INCONTRA - SALA GIOLITTISCREEN CITYDALLA MEDIA CITY ALLA SMART CITY. LA CIT-TÀ DIVENTA INTELLIGENTEA cura di Screen CitySimone Arcagni, direttore Screen City, Univer-sità di Palermo; Katia Gasperini Editor In ChiefScreen City; Francesco Carcano, Screen City Lab, Urban Screen - Kfield; Giulio Lughi, Università diTorino – comitato scientifico “Screen City”Schermi, reti e flussi di informazione colonizza-no e invadono le città contemporanee... ScreenCity è un’associazione, una rivista scientifica in-ternazionale e un osservatorio privilegiato, multi-disciplinare, che analizza le intersezioni tra nuovetecnologie, società contemporanea e ambientemetropolitano. Screen City presenta e commen-ta alcune delle più innovative, digitali, futuristicheapplicazioni, prototipi e sperimentazioni in ambi-to tecnologico e mediale, per l’architettura e perl’urbanistica, per un nuovo approccio al concettoeuropeo di Smart City in chiave digitale e am-bientale.ORE 14.30 | ORE 16.00MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streamingGIVE YOUR AUDIENCE A VOICE!LA CULTURA AI TEMPI DEI SOCIAL MEDIAA cura di Fondazione FitzcarraldoGiovanni Soresi, Piccolo Teatro di Milano; AndreaMaulini,  Amministratore Delegato di SimulationIntelligence; Alessandro Gambino, responsabilecomunicazione Fondazione RomaEuropa Arte eCultura; Carlotta Margarone, Responsabile sitoweb Palazzo Madama, Torino. Modera Alessan-dro Bollo, fondatore e responsabile Area Ricercadella Fondazione FitzcarraldoI social media stanno definendo innovative mo-dalità di comunicazione e di rapporti tra il pub-blico e le organizzazioni culturali. Grazie a questinuovi strumenti e possibilità, oggi la promozionee la strategia di comunicazione sono più dilatate Programma 39
  40. 40. PROGRAMMA e in grado di fornire informazioni, materiali e con- tributi che permettono di vivere in modo origina- le l’esperienza culturale, che sia la partecipazione a una mostra, la visione di uno spettacolo, l’ascol- to di un concerto, etc. ORE 14.30 | ORE 16.00 JAZZ CLUB TORINO Evento in streaming NON È MAI TROPPO TARDI 2.0 COME SPIEGARE L’INNOVAZIONE AI “TARDIVI DIGITALI” A cura di Eggers 2.0 Pietro Dotti, CEO Eggers 2.0, Guido Avigdor, Direttore creativo Eggers 2.0, Cristian Cataldo, Digital Strategist Eggers 2.0, Francesca Lupo, traffic manager & account Eggers 2.0, Roberta Tedesco, blogger, e il team di nativi digitali di Eg- gers 2.0 La cultura digitale ancora oggi fa fatica ad affer- marsi in aziende, enti pubblici, ecc… Non è mai troppo tardi 2.0 è il tentativo messo in campo dalla factory creativa torinese per attivare l’inte- resse nell’innovazione anche in chi se ne tiene vo- lutamente da parte o ha poca dimestichezza con il mondo digitale. ORE 15.00 | ORE 16.30 TORINO INCONTRA - SALA GIOLITTI REALIZZAZIONE DI SITI WEB MODELLI DI CLAUSOLE CONTRATTUALI COM- MENTATE A cura della Camera di Commercio di Torino Guido Bolatto, Segretario Generale della Camera di commercio di Torino, Raffaele Caterina, Diret- tore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Uni- versità degli Studi di Torino e Professore Ordina- rio di Diritto Privato; Franco Sirovich, Direttore del Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Torino e Professore ordinario di In- formatica Il seminario è rivolto alle imprese e ai professioni-40 Programma
  41. 41. #INNOVARE MARTEDÌ | 25sti del settore informatico e a coloro che si avval-gono dei loro servizi. Nel corso dell’incontro saràpresentata la nuova pubblicazione della collana“Il settore ICT, clausole contrattuali commentate”relativa ai modelli di clausole per la redazione deicontratti di realizzazione di siti web. Anche que-sta pubblicazione, a partire da settembre 2012,sarà scaricabile gratuitamente dal sito internetwww.to.camcom.it.Il documento rappresenta il risultato del lavorosvolto dai tavoli tecnici istituiti dalla Camera dicommercio di Torino, composti da esperti giuridi-ci, esperti informatici, da rappresentanti delle As-sociazioni di categoria e da singole imprese chehanno accettato di condividere la loro conoscen-za del mercato ed esperienza commerciale. Suafinalità è, come per le pubblicazioni precedenti(in materia di contratto di sviluppo software emanutenzione/assistenza software) porre a di-sposizione delle imprese e dei loro clienti modellidi clausole contrattuali, che si caratterizzino perl’equilibrata composizione dei contrapposti inte-ressi, chiarendone implicazioni ed effetti sul pia-no dei rapporti con la controparte in modo da ac-crescere la consapevolezza negli operatori degliesiti applicativi dei modelli contrattuali utilizzati.ORE 15.30 | ORE 16.30BLAH BLAHOPPORTUNITÀ DI BUSINESS CON INUOVI MODELLI DI COMUNICAZIONEA cura di iStarterMattia Pontacolone, founder di Coolshop; EnricoMagnone, founder di Fresh AirL’intermediazione tra domanda e offerta di visibi-lità, arbitraggio sui canali, information bubble e lasostenibilità del giornalismo online. Le sfide e leopportunità distruttive. Programma 41
  42. 42. PROGRAMMA ORE 17.00 | ORE 18.00 BLAH BLAH MAKE IT YOUR RACE CAN RACING BE SOCIAL? A cura di Abarth Lucio Berta, Brand Communication Abarth; Alberto Fontana, partecipante a Make it Your Race e Youtuber La democratizzazione delle corse attraverso i so- cial network. Abarth presenta il progetto che ha coinvolto migliaia di utenti con l’obiettivo di dare la possibilità di correre a chiunque, sottolineato da uno dei concetti portanti di Make It Your Race: “Non la velocità, non il brivido: il nostro obietti- vo è il sogno”. ORE 17.00 | ORE 18.00 JAZZ CLUB TORINO Evento in streaming ABOUT TECHNOLOGY VIVERE SOSTENIBILE A cura di CSP - Innovazione nelle ICT Luca Mercalli, SMI-Nimbus; Roberto Borri, CSP; Fabrizio Longa, Polibre; Gabriele Elia, Respon- sabile Future Internet Research di Telecom Italia. Modera Stefano Tallia, TG Leonardo - RAI Un viaggio in tutto ciò che ci consente di ridurre la nostra impronta ecologica: dalle energie rinno- vabili al controllo delle emissioni, dai trasporti so- stenibili al monitoraggio sostenibile delle risorse naturali ORE 17.00 | ORE 18.30 MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streaming COME SI DIFFONDE L’INNOVAZIONE SU TWITTER IL MOOD DEI SOCIAL NETWORK Luca Sofri, direttore de il Post; Vincenzo Cosenza, Social Media Strategist e responsa-42 Programma
  43. 43. #INNOVARE MARTEDÌ | 25bile della sede romana di BlogMeter; StefanoQuintarelli, blogger, giornalista e esperto digita-le. Modera Luca Conti, giornalista e blogger delSole 24OreTwitter è il canale di informazione più trend delmomento. Il suo successo lo ha portato ad affer-marsi in diversi ambiti: dalla personal communi-cation al tempo libero, dall’informazione in realtime ai macro eventi locali e globali che tramite140 caratteri possono essere raccontati da mi-lioni di testimoni nel mondo. Ma Twitter rimanesicuramente uno strumento più vicino alle tema-tiche geek di quanto possano essere altri socialnetwork più popolati e più complessi. La suaimmediatezza è da sempre un veicolo esclusivoper lanciare novità in ambito tecnologico concommenti puntali ad alto tasso di viralità. Il piùfamoso strumento di microblogging può esserequindi il veicolo più utilizzato e immediato perla diffusione dell’innovazione in rete? Ha margi-ni di autorevolezza tali da poter essere utilizzatocome riferimento per seguire le migliaia di notizielegate al futuro che ci riguardano?ORE 17.00 | ORE 20.00TORINO INCONTRA - SALA GIOLITTIEU OPEN LAB WEB 2.0TAVOLA ROTONDA SULL’INNOVAZIONEDIGITALE IN EUROPAA cura della Camera di Commercio di TorinoGli attori dell’innovazione digitale di differenticittà europee presenteranno le rispettive realtànazionali sia dal punto di vista delle strutture disupporto all’innovazione (incubatori, acceleratori,coworking), sia dal punto di vista delle startup disuccesso in settori strategici nell’ambito dei so-cial media. Si aprirà quindi la discussioni relativaa possibili sinergie settoriali sia tra gli incubatoristessi, sia tra le startup.Temi di discussione: • Com’è possibile supportare l’innovazione digita- le? • Quali sono i settori emergenti nell’ambito del Web 2.0? • Quali sono le opportunità di cooperazione tra Programma 43
  44. 44. PROGRAMMA startup e intermediari dell’innovazione in Europa? ORE 18.30 | ORE 20.00 JAZZ CLUB TORINO CHILLOUT DIGITALE | DJ SET Evento TELECOM ITALIA In collaborazione con LaStampa.it, Piemonte Groove e Officine Arduino DJ MATERIAL, resident dj di SRSLY, immagina musica in bilico fra psichedelia, techno, disco e wave. Presente al Club To Club 2011 ed apertura a al concerto di Gonjasufi tenutosi a Torino nel maggio 2011 Un ambiente informale per incontrarsi tra pro- tagonisti e ospiti della giornata di Social Media Week. Dalle 18.30 alle 19.00, per coloro i quali non po- tranno esser presenti, sarà possibile connettersi attraverso gli Hangouts di Google+ ospitati sulla pagina ufficiale TelecomItaliaGroup,  incontran- do e interagendo con un ospite rappresentativo della giornata, intervistato da Anna Masera, so- cial media editor de LaStampa.it. Dalle ore 19.00, i giovani DJ e Producers selezio- nati da PiemonteGroove e l’Associazione Cultura- le Xplosiva suoneranno e selezioneranno le realtà più innovative dell’emisfero della musica elettro- nica. In collaborazione con le  Officine Arduino  sarà realizzata una installazione luminosa grazie alla quale sarà possibile interagire, attraverso Twitter, con le luci presenti in sala durante il chillout. L’internet delle cose diventa realtà: musica, colo- ri, social media e user experience  si fonderanno insieme regalando agli ospiti intervenuti la pos- sibilità di esser protagonisti attraverso la rete nel mondo reale.44 Programma
  45. 45. #INNOVARE MARTEDÌ | 25ORE 19.00 | ORE 21.00BLAH BLAHAPERITIVO GEEKSTORMING PIZZA: L’INNOVAZIONE IN DIRETTAA cura di H-FarmPaolo Giovine, associate partner H Farm;Franco Roman, partner H Farm; VladimiroMazzotti, partner H Farm; Giuseppe Folonari,partner H Farm; Michael Burnett, partner H Farm;Max Ventimiglia, CEO e Founder di H-artLo Storming Pizza nasce come evento internoalla Venture Incubator H-Farm: è un momento dipresentazione, condivisione e discussione in cui siparla di startup digitali, un momento di riflessionesulle novità del web, un’occasione per proporrespunti interessanti e suggerire idee di business.Lo Storming Pizza è diventato parte del proces-so di selezione delle proposte di investimento daparte di H-Farm, che riceve tra 350/400 progettil’anno e investe nei migliori 10. Programma 45
  46. 46. PROGRAMMA 26/09 MERCOLEDÌ FARE IMPRESA CON I SOCIAL MEDIA A rgomenti di grande attualità che interessano anche i non addetti ai lavori: come cambia il mondo dell’economia grazie ai social media e come i social media possono aiutare l’economia in un mondo che vive una delle più grandi crisi economiche e finanziarie dell’era moderna. Indagheremo come la rivoluzione digitale stia impattando sull’economia reale nei suoi gangli fondamentali – produzione e comunicazione – e come il ruolo del singolo possa divenire sempre più profondo, giungendo a permeare parte del processo produttivo e di comunicazione.46 Programma
  47. 47. #PRODURRE MERCOLEDÌ | 26 #PRODURRE foto di @valeroxSegui e commenta #SMWTORINO su Twitterutilizzando gli hashtag ufficiali! Streaming live e on demand sutelecomitalia.com/smw12 Mercoledì 47
  48. 48. PROGRAMMA ORE 09.00 | ORE 10.00 JAZZ CLUB TORINO Evento in streaming COLAZIONI DIGITALI A cura di Spazi Inclusi Ogni mattina, i giornalisti di Spazi Inclusi cureran- no i contenuti delle “colazioni digitali”, trasmesse in diretta streaming. Nell’arco di un’ora e mezza, saranno anticipati e approfonditi i temi di ognuna delle giornate della Social Media Week, in  com- pagnia di un ospite scelto tra i personaggi più si- gnificativi che si alterneranno durante la giornata sui palchi della manifestazione. Fondata a Torino nel 2011 per iniziativa di un grup- po di giornalisti, con una decina di anni di espe- rienza professionale alle spalle in testate nazio- nali e internazionali, Spazi Inclusi è una agenzia di servizi giornalistici, specializzata nel data journa- lism e nell’approfondimento tecnico.  Obiettivo del service è mettere in rete le competenze di più freelance, per fornire alle diverse testate prodotti giornalistici multimediali, in un rapporto di colla- borazione flessibile, adatto alle nuove esigenze del mercato, ma comunque capace di tutelare la qualità, la libertà d’informazione, l’indipendenza di giudizio. ORE 09.00 | ORE 18.00 TORINO INCONTRA - SALA GIOLITTI I SOCIAL NETWORK PER LA NUOVA IMPRESA A cura della Camera di Commercio di Torino Guido Bolatto, Segretario Generale Camera di commercio di Torino; Massimo Tegon, Ammini- stratore Unico Marketing Informatico Srl. Il seminario teorico-pratico ha lo scopo di dif- fondere le conoscenze necessarie per gestire la comunicazione ‘social’ di un’impresa sul Web, fornendo gli elementi per l’utilizzo strategico dei social network più diffusi (Facebook, Twitter e Linkedin) e dei social network emergenti (Go- ogle+ e You Tube): la pianificazione di una So- cial Media Strategy, dove l’obiettivo principale di marketing è la creazione e il mantenimento di una relazione con i propri clienti; la Brand Reputation48 Programma
  49. 49. #PRODURRE MERCOLEDÌ | 26sul Web e i suoi costi. Verranno presentate delleCase History di imprese che hanno sviluppato illoro business sul web.Destinatari dell’evento sono futuri imprenditori,titolari e management di piccole e medie imprese(neo-imprese o già attive), responsabili marke-ting e commerciali, addetti marketing e commer-ciali.ORE 10.00 | ORE 11.00ORDINE DEGLI ARCHITETTISOCIAL NETWORK,IMPRESE E CONSUMATORIOPPORTUNITÀ, LIMITI, VALORE AGGIUNTOA cura di Circolo dei Giuristi TelematiciGiovanni Battista Gallus, avvocato abilitato alpatrocinio presso la Corte di Cassazione, dottoredi ricerca presso l’Università degli Studi del Mo-lise, presidente del Circolo dei Giuristi Telematici;Marco Pierani, avvocato, LL.M. in European Bu-siness Law presso l’Università di Nijmegen (NL),responsabile delle Relazioni Istituzionali per Al-troconsumo, coordina le attività di advocacydell’associazione.I social network sono diventati parte integrante nonsoltanto della socialità individuale, ma anche dellasfera lavorativa, sino a costituire veri e propri assetper l’impresa. Gli account sui social network posso-no diventare quindi dei veri e propri beni aziendali,di rilevante valore, o possibile oggetto di contenzio-so in caso di cessazione del rapporto di lavoro. Piùspesso, però, l’utilizzo dei social network da partedei dipendenti viene ancora visto come una per-dita di tempo, da vietare tout court, o quantome-no da circoscrivere. Si pongono, pertanto, rilevantiproblemi in tema di informazione e formazione delpersonale, finalizzate al corretto utilizzo, e soprat-tutto alla prevenzione e repressione di condotteillecite. Non solo: i dati immessi (a volte in manieraimprovvida) possono essere utilizzati quale impor-tante fonte di informazione per gli head hunters,ovvero diventare “prova” nei procedimenti discipli-nari. Le imprese devono assumere pertanto pienaconsapevolezza della portata dei problemi e delleopportunità legati all’uso di tali strumenti. Programma 49
  50. 50. PROGRAMMA ORE 10.00 | ORE 11.30 MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streaming IL CROWDFUNDING TRA PUBBLICO E PRIVATO FARE IMPRESA CON I SOCIAL MEDIA, DALLA START-UP AI NUOVI METODI DI FINANZIAMENTO Roberto Basso, spin doctor della campagna elet- torale di Pisapia e fondatore di Shinynote, dedi- cato al crowdfunding per organizzazioni no pro- fit; Marco Cantamessa, CEO I3P; Claudio Bedino, CEO-Founder di Starteed. Modera Luca De Biase, giornalista de Il Sole 24Ore Il crowdfunding è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizzano il proprio dena- ro in comune per sostenere gli sforzi di singoli e organizzazioni, un processo di finanziamento dal basso che mobilita persone e risorse. Si analiz- zeranno due piattaforme italiane che utilizzano questo modello di micro-economia e lo adotta- no su progetti differenti: Shinynote, con focus sul no profit e Starteed, con focus su progetti e idee innovative. Partecipa al tavolo I3P, Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino che finanzia idee e progetti innovativi. ORE 10.30 | ORE 11.30 BLAH BLAH GOOGLIAMOCI!! COME COSTRUIRSI UNA BUONA REPUTAZIONE ...E TROVARE LAVORO A cura di Walk On Job Cristina Maccarrone, giornalista e direttore di Walk on Job, social magazine free press, collabo- ra anche con Rassegna.it, Yahoo! Finanza e Ras- segna.it; Lorenzo Pulici, HR Consultant Il Web è sempre più importante per trovare la- voro e gli addetti alle Risorse umane si rifanno sempre più alla Rete per verificare le capacità del candidato e cosa “si dice” di una persona. Per questo è molto importante curare la reputazione online: durante l’incontro guarderemo non solo social network (in particolare LinkedIn, Twitter,50 Programma
  51. 51. #PRODURRE MERCOLEDÌ | 26ma anche Facebook, Pinterest) e a come usarlial meglio, ma anche a tutti gli strumenti che per-mettono di condividere contenuti e competenzepersonali.ORE 10.30 | ORE 12.00TORINO INCONTRA - SALA EINAUDILA CONVERGENZA DEGLI SCHERMIA cura di BitmamaMarco Catani, User Experience Design Directore docente di Social Media Marketing alla ScuolaPolitecnica di DesignEsistono 4 diversi schermi - finestre sul mon-do - che le persone usano per connettersi congli oggetti, i propri interessi e le altre persone.In questo contesto nuove forme di interazione esocialità scaturiscono dall’immediatezza del digi-tale, dalla contestualizzazione dell’informazione,dalla creazione di esperienze da vivere e rivivere.Cambia la TV, cambia il web, cambia la realtà edi conseguenza cambiano i rapporti tra marca econsumatore.ORE 11.00 | ORE 13.00JAZZ CLUB TORINO Evento in streamingDA GRANDI POTERI DERIVANOGRANDI RESPONSABILITÀA cura di Nuove Professioni del Web e HUB09Social AgencyGiulio Xhaet, founder Nuove Professioni del Web,Pietro Bonada, partner Hub09 Social AgencyC’era un tempo in cui internet era un luogo per solismanettoni. Ora le cose sono cambiate. Aziendee agenzie sono alla ricerca di nuove figure profes-sionali in grado di creare contenuti web-oriented,intercettare i network sociali, gestire community,ideare strategie di marketing “All-line”, ottimizza-re la visibilità di un ecosistema in rete, analizzaree interpretare i flussi di navigazione e i fenomenidi brand reputation.Accanto ai professionisti del codice informatico,si muove oggi una rete diversa, un “codice uma- Programma 51
  52. 52. PROGRAMMA nistico” in grado di aprire opportunità inedite ad aspiranti comunicatori, creativi, giornalisti, mar- keter, linguisti, psicologi, filosofi. 8 rappresentanti di altrettante nuove professioni del web porteranno la loro testimonianza durante l’incontro. ORE 12.00 | ORE 13.00 ORDINE DEGLI ARCHITETTI WORDPRESS SOLUZIONI E IDEE PER STARTUP E PMI A cura di Mavida Maurizio Pelizzone, co-founder Mavida e Wor- dpress lover, Giuliano Ambrosio, web creative strategist WordPress è un software OpenSource nato per gestire dei Blog ma con il tempo si è evoluto sino diventare una sorta di “application platform”. Grazie alla sua flessibilità è infatti possibile usarlo gratuitamente in diversi ambiti tra cui: messaggi- stica interna in stile twitter, gestione documenta- le e/o organizzazione attività e progetti. Con pochi euro si possono installare complesse verticalizzazioni per trasformarlo in un Contact Manager, un Bug Traker, una Piattaforma per il Commercio Elettronico o una Bacheca annunci. Nel worshop, oltre a presentate le caratteristiche principali della piattaforma saranno analizzati al- cuni temi e plugin in grado di risolvere esigenze tipiche di Startup e piccole/medie imprese. ORE 14.30 | ORE 15.30 TORINO INCONTRA - SALA EINAUDI IL NETWORK HA UNA SUA SAGGEZZA? OVVERO: COME SFRUTTARE LA SAGGEZZA DEL NETWORK A cura di eToro Daniele Federico, Social Media Coordinator eTo- ro; Ron Benvenisti, Business Development Italia eToro Un ricercatore del MIT Media Lab di Boston ha dato $20 ad alcuni investitori privati per fare52 Programma
  53. 53. #PRODURRE MERCOLEDÌ | 26CopyTrading, una nuova modalità di trading fi-nanziario che sfrutta i vantaggi dei social net-work. Alla fine ha confrontato i dati con chi, nellostesso network, ha fatto trading nel modo tradi-zionale scoprendone le differenze.Da quando i social media sono entrati a far partedelle nostre vite, abbiamo la sensazione di po-ter accedere a ogni tipo di conoscenza. Tuttaviaquesta disponibilità pressoché infinita rischia digenerare un rumore esagerato e dannoso. Laquestione ha da sempre accompagnato il di-battito sui social media e non esiste ancora unaposizione condivisa. I social media sono davverouna bolla che rischia di esplodere? Difficile dirlose guardiamo ai tanti campi di applicazione in cuila conoscenza condivisa cambia le regole del gio-co. Ma il trading finanziario, quando acquisisce uncarattere social, può essere utile al dibattito: se èvero che i profitti salgono significa che il socialtrading funziona…ORE 15.00 | ORE 16.00JAZZ CLUB TORINO Evento in streamingDA SOCIAL MEDIA A SOCIAL LOCALIL RUOLO DEI SOCIAL MEDIA  NELL’INFORMA-ZIONE LOCALEA cura di Quotidiano PiemonteseVittorio Pasteris, giornalista; Alvise Rossano,Uptu; Gabriele Farina, blogger; Enza Reina,blogger, community manager per TamTamy-Replay; Tin Hang Liu, Social Media guru; MarcoGiovannelli, Varese NewsI Social Media hanno amplificato il ruolo di hubsul territorio che riesce a realizzare l’informazionelocale in rete. Ma qual è il ruolo  dell’informazio-ne locale e quale quello del social network perfornire ai cittadini sempre maggiori strumenti perinformarsi e decidere? Programma 53
  54. 54. PROGRAMMA ORE 15.00 | ORE 16.00 BLAH BLAH FARE SOCIAL MEDIA MARKETING NEL B2B A cura di SAP Flaminio Francisci, Marketing Manager - Head of Small and Medium Enterprises presso SAP; Valeria Severini, CEO Freedata srl; Jessica Bonaiti, Community Manager presso Freedata srl - Social Media Marketing per SAP Italia Social Media e B2B: sono ancora tanti i miti da sfatare e le curiosità da soddisfare. Il dibattito è in continua crescita e, anche in Italia, gli occhi sono tutti puntati su questa sfida. I numeri e l’esperien- za parlano chiaro e dimostrano che i Social Media sono una grande opportunità per le aziende del B2B, ma come fare? Durante il wor- kshop verrà presentato e discusso il rapporto tra Social Media e B2B: modi d’uso, piattaforme, strategie, opportunità. Durante l’incontro verrà presentato anche il caso SAP Italia, un esempio di successo. ORE 15.30 | ORE 16.30 MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE VITE VIRTUALI DELL’OGGI E CITTÀ FUTURE DI DOMANI BIG DATA & SMART GRIDS. Lectio di Carlo Ratti, Architetto e Ingegnere ita- liano, insegna al Massachusetts Institute of Tech- nology, dove dirige il MIT Senseable City Lab, da lui fondato nel 2004 L’incontro si svolgerà in lingua inglese. È previ- sto un servizio di traduzione simultanea Le nostre vite sono sempre più condizionate dall’interazione con le nuove tecnologie: i dati raccolti attraverso i social media possono essere usati per riprogettare le strutture urbanistiche e per mutare i nostri comportamenti, indirizzandoli verso obiettivi comuni, economicamente sosteni- bili ed energeticamente responsabili? Carlo Ratti del Senseable City Lab del Massachussets Insti- tute of Technology presenterà alcuni progetti che54 Programma
  55. 55. #PRODURRE MERCOLEDÌ | 26contribuiranno a disegnare le città del futuro. Chestanno già crescendo.ORE 17.00 | ORE 18.00MUSEO DI SCIENZE NATURALI - SALA CONFERENZE Evento in streamingL’INTERNET DELLE COSEDerrick De Kerckhove, futurologo ed esperto dicomunicazione, intervistato da Serena Danna,New Media Editor de Il Corriere della SeraPersone connesse in un ambiente connesso, og-getti che dialogano tra loro e con l’ambiente: nonpiù solo un ambito di ricerca e sperimentazione,ma uno scenario applicativo che a breve coinvol-gerà milioni di utenti.ORE 17.00 | ORE 18.00TORINO INCONTRA - SALA EINAUDICHI DIVIDE PERDE,CHI CONDIVIDE VINCEWECONOMY E CREATIVE COMMONSIncontro tra Juan Carlos De Martin, responsabileper l’Italia di Creative Commons e Cristina Faviniresponsabile del progetto WeconomyDue modelli a confronto: una ricerca comune perapprofondire conoscenza e risultati. Da un lato ilCreative Commons, il copyright flessibile per ope-re creative destinato ad artisti, giornalisti, docen-ti, istituzioni e, in genere, creatori che desideranocondividere in maniera ampia le proprie opere,dall’altro lato Weconomy, un nuovo modello dicondivisione dell’economia, di esperienze, di ideeinnovative e degli strumenti per attuarle.ORE 17.00 | ORE 18.00JAZZ CLUB TORINO Evento in streamingABOUT TECHNOLOGYL’AGRICOLTURA DI PRECISIONEA cura di CSP - Innovazione nelle ICTFederico Spanna, servizio informativo agrome-tereologico Regione Piemonte; Paolo Marucco Programma 55
  56. 56. PROGRAMMA e Mario Tamagnone ricercatori Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Am- bientale – Facoltà di Agraria, Università degli Stu- di di Torino; Alberto Cugnetto, consulente vitivi- nicolo C. Service snc; Paolo Mollo, membro CSP. Coordina Maria Costanza Candi, ufficio stampa CSP Produrre in modo più efficiente e controllato per portare sulla tavola cibo e vino migliori. Reti, sen- sori, dati aiutano chi produce e chi consuma a farlo meglio. ORE 17.00 | ORE 18.30 BLAH BLAH IL SOCIAL MEDIA MARKETING A SUPPORTO DELL’INTERNAZIONALIZ- ZAZIONE DELLE IMPRESE Gabriele Carboni, Social Media strategist, forma- tore, creative director e fondatore di Weevo. Il social media marketing è lo strumento più mo- derno, più efficiente e meno costoso per farsi co- noscere e individuare come possibili partners nei paesi che mantengono un alto tasso di crescita: comprendere appieno le potenzialità del social media marketing, permette di adeguare le strate- gie della comunicazione aziendale affiancando o sostituendo, ove possibile, i tradizionali strumenti del marketing. Durante il seminario sarà presentato un quadro generale dei principali social network, eviden- ziandone le diverse caratteristiche e i potenziali supporti che gli stessi possono offrire alle impre- se nelle loro azioni di promozione e di internazio- nalizzazione. Per raggiungere i maggiori benefici è fondamentale definire in modo puntuale una strategia per il loro utilizzo, gestire correttamente ed in modo etico i contenuti da veicolare garan- tendone un’evoluzione continua.56 Programma
  57. 57. #PRODURRE MERCOLEDÌ | 26ORE 18.30 | ORE 20.00JAZZ CLUB TORINOCHILLOUT DIGITALE | DJ SETEvento TELECOM ITALIAIn collaborazione con LaStampa.it, PiemonteGroove e Officine ArduinoDJ THELICIOUS, resident dj di China Surprise hacondiviso  la consolle con dj internazionali, tra cuiPawel, Kink, Maya Jane Coles, Christopher Rau,Iron Curtis, Tom Trago, John Roberts, Cosmin TrgUn ambiente informale per incontrarsi tra pro-tagonisti e ospiti della giornata di Social MediaWeek.Dalle 18.30 alle 19.00, per coloro i quali non po-tranno esser presenti, sarà possibile connettersiattraverso gli Hangouts di Google+ ospitati sullapagina ufficiale TelecomItaliaGroup,  incontran-do e interagendo con un ospite rappresentativodella giornata, intervistato da Anna Masera, so-cial media editor de LaStampa.it.Dalle ore 19.00, i giovani DJ e Producers selezio-nati da PiemonteGroove e l’Associazione Cultura-le Xplosiva suoneranno e selezioneranno le realtàpiù innovative dell’emisfero della musica elettro-nica.In collaborazione con le  Officine Arduino  saràrealizzata una installazione luminosa grazie allaquale sarà possibile interagire, attraverso Twitter,con le luci presenti in sala durante il chillout.L’internet delle cose diventa realtà: musica, colo-ri, social media e user experience  si fonderannoinsieme regalando agli ospiti intervenuti la pos-sibilità di esser protagonisti attraverso la rete nelmondo reale. Programma 57

×