Giovani a Torino

559 views

Published on

Giovani a Torino
Come si investe sulle professioni ?
Una analisi di medio periodo 2005-2009

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
559
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Giovani a Torino

  1. 1. Giovani a Torino Come si investe sulle professioni ? Una analisi di medio periodo 2005-2009. Silvia Pilutti, Roberto Di Monaco Torino, 3 febbraio 2011
  2. 2. <ul><li>Nell’OFFERTA giovanile </li></ul><ul><li>Crescita dei livelli di istruzione </li></ul><ul><li>Aumento di immigrati </li></ul><ul><li>Assottigliamento delle coorti giovanili autoctone </li></ul><ul><li>Crescita della concorrenza con i disoccupati adulti </li></ul>TENDENZE rilevanti per il LAVORO dei GIOVANI <ul><li>Nella DOMANDA di lavoro </li></ul><ul><li>Terziarizzazione </li></ul><ul><li>Ricerca di figure professionali qualificate </li></ul><ul><li>Cambiamento delle forme contrattuali e dei percorsi nel lavoro </li></ul><ul><li>Impatto della crisi </li></ul>Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco
  3. 3. Fonte: SILP avviamenti di lavoro – giovani < 30 anni, residenti a Torino Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Diminuiscono gli avviamenti e la quota di giovani negli avviamenti
  4. 4. Fonte: SILP – CPI avviamenti di lavoro – giovani < 30 anni, residenti a Torino Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Cresce il numero di occasioni tecniche e ad alta specializzazione
  5. 5. Fonte: SILP – CPI avviamenti di lavoro – giovani < 30 anni, residenti a Torino Avviamenti ad alta specializzazione e tecnici Avviamenti giovani e adulti Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco La domanda crescente di specializzazione NON favorisce i giovani
  6. 6. Fonte: SILP – CPI avviamenti di lavoro Avviamenti di giovani residenti a Torino 27,1% Altra forma di contratto: contratti occasionali 33% apprendistato 32% tirocinio 15% lavoro a termine per sostituzione 8% lavoro intermittente 8% Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Cresce la FLESSIBILIZZAZIONE,
  7. 7. Fonte: ISTAT – Forze di Lavoro 2009 % Giovani in Piemonte per titolo di studio Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Aumentano le forme temporanee proprio tra i PIU’ istruiti
  8. 8. Quindi: ALTA specializzazione con ALTA flessibilità Questo modello garantisce la crescita professionale? <ul><li>Diminuisce la quota di occupati ad alta specializzazione e tecnici </li></ul><ul><li>(Stock Forze di Lavoro) </li></ul><ul><li>T. Indeterminato – 13% </li></ul><ul><li>T. Determinato – 22% </li></ul><ul><li>Aumenta la quota di avviamenti temporanei ad alta specializzazione e </li></ul><ul><li>tecnici </li></ul>Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco 1
  9. 9. Fonte: ISTAT – Forze di Lavoro 2009 % Giovani in Piemonte per titolo di studio Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco L’area con BASSI livelli di ISTRUZIONE rimane estesa
  10. 10. Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Indice di assorbimento = N. avviamenti t. indeterminato / coorte annua in ingresso nel MdL (vale 1 se si equivalgono, è < di 1 se la coorte è più numerosa degli avviamenti) Il mercato non assorbe le leve di giovani l’INDICE di ASSORBIMENTO del Mdl è diventato NEGATIVO
  11. 11. 25,4 ITALIA (salito al 29,5 nei primi mesi del 2010) 31,1 PROVINCIA TO 32,5 CITTA’ Tasso di disoccupazione ISTAT e Stima per la Città di Torino - 2009 Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Il tasso stimato di disoccupazione giovanile in Città è PIU’ ALTO
  12. 12. Fonte: SILP - CPI disponibili al lavoro – giovani < 30 anni, residenti a Torino Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Tra i torinesi disponibili (per 1000 residenti) crescono soprattutto gli stranieri
  13. 13. DOVE SONO ANDATI A LAVORARE? Fonte: SILP - CPI avviamenti di lavoro – giovani < 30 anni, residenti a Torino E’ utile ragionare per FILIERE e PROFESSIONI Cosa emerge dalla mappa dei lavori, dal mondo dei servizi?
  14. 14. DOVE SONO ANDATI A LAVORARE? Fonte: SILP - CPI avviamenti di lavoro – giovani < 30 anni, residenti a Torino Variazioni 2007-2009
  15. 15. Fonte: SILP - CPI avviamenti di lavoro – giovani < 30 anni, residenti a Torino Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Vi sono FORTI differenze di stabilità delle occasioni tra gli ambiti di lavoro Cosa implica ?
  16. 16. Fonte: SILP - CPI avviamenti di lavoro – giovani < 30 anni, residenti a Torino Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Vi è un’ampia varietà di occasioni temporanee Quale consolidamento professionale consentono?
  17. 17. Fonte: SILP - CPI avviamenti di lavoro – giovani < 30 anni, residenti a Torino Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Cresce il ruolo degli stranieri nella mappa professionale.
  18. 18. Fonte: SILP - CPI avviamenti di lavoro – giovani < 30 anni, residenti a Torino Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco Le professioni sono sempre molto intrecciate con il GENERE
  19. 19. <ul><li>Cresce lo squilibrio in quantità: </li></ul><ul><li>Scarto tra domanda e offerta </li></ul><ul><li>Ma sono importanti 3 squilibri qualitativi: </li></ul><ul><li>tra lavoro presente/possibile e lavoro cui si aspira </li></ul><ul><li>(quale orientamento, possibilità di avvicinamento?) </li></ul><ul><li>tra lavoro e mondo della scuola/formazione </li></ul><ul><li>(quale coerenza e connessione ?) </li></ul><ul><li>tra forme attuali dell’ingresso nel lavoro e delle carriere e </li></ul><ul><li>forme utili a garantire apprendimento, crescita, consolidamento professionale </li></ul><ul><li>(quale contesto per imparare mestieri e crescere, quale continuità?) </li></ul>Come guardare gli squilibri sul MdL giovanile ? Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco FILIERE e PROFESSIONI Quale presidio?
  20. 20. <ul><li>Tre aree di giovani in ingresso nel lavoro </li></ul><ul><li>italiani a bassa scolarità , oltre un terzo degli ingressi </li></ul><ul><li>( rischio di inattività per le donne, bassa qualificazione, rischio di bassa occupabilità in futuro ) </li></ul><ul><li>immigrati, spesso istruiti , ormai maggioranza in ingresso nei lavori manuali non graditi agli italiani, connotati per genere </li></ul><ul><li>(sottoutilizzo e rischio di dispersione e di esclusione) </li></ul><ul><li>italiani a media e alta scolarità , asset strategico per l’innovazione </li></ul><ul><li>(scarso allineamento e connessione tra formazione-lavoro, fragili processi di apprendimento e crescita, rischio di dispersione professionale) </li></ul>Come guardare gli squilibri sul MdL giovanile ? Silvia Pilutti – Roberto Di Monaco FILIERE e PROFESSIONI Quale presidio?

×