Piano Di Comunicazione Alumni Mip 2009 Pubblicato

1,072 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,072
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
14
Actions
Shares
0
Downloads
57
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Piano Di Comunicazione Alumni Mip 2009 Pubblicato

    1. 1. MIP Alumni Association Communication Plan 2009 Milano, nov 2008 Autore: Paolo Sito
    2. 2. Il prodotto <ul><li>Favorire e consolidare i rapporti tra gli Alumni dei programmi di formazione manageriale della business school MIP Politecnico di Milano e tra gli Alumni stessi e il MIP. </li></ul><ul><li>L’Associazione svolge attività per raggiungere i seguenti obiettivi: </li></ul><ul><li>favorire lo sviluppo della cultura e degli strumenti manageriali </li></ul><ul><li>favorire lo scambio di esperienze ed il networking fra gli Alumni del MIP </li></ul><ul><li>conferire visibilità e prestigio al MIP ed ai suoi diplomati </li></ul><ul><li>favorire la crescita professionale e personale degli Alumni del MIP </li></ul><ul><li>favorire il processo di crescita e sviluppo nazionale ed internazionale del MIP </li></ul><ul><li>favorire lo scambio di esperienze ed il networking fra gli Alumni del MIP e tutti gli “Attori” del contesto economico/istituzionale nazionale ed internazionale </li></ul><ul><li>favorire le donazioni dei singoli soci in favore dell’associazione e creare le condizioni per una perdurante e continua raccolta di risorse da utilizzare per iniziative a favore di AlumniMIP </li></ul>
    3. 3. Le fasi di una comunicazione efficace Identificazione del target Determinazione degli obiettivi Definizione del messaggio Scelta dei canali Definizione del budget Definizione del mix promozionale Misurazione dei risultati Gestione della comunicazione integrata di marketing Da P. Kotler – Marketing Management cap. 19.2 Fasi di sviluppo di una comunicazione efficace
    4. 4. Identificazione del target Identificati il target negli studenti che frequentano o che hanno frequentato corsi presso il MIP, sarebbe opportuna l’identificazione dell’immagine di AlumniMIP presso gli associati A tal fine è ipotizzabile la creazione di una Survey da sottoporre agli associati e da sviluppare sulla piattaforma di AlumniMIP
    5. 5. Chi siamo hanno partecipato almeno ad un evento hanno un profilo attivo hanno una mail attiva sono Mippini sono i soci paganti costituiscono il Consiglio Generale il presidente Gianluca Ferranti
    6. 6. Una proposta di Survey <ul><li>Conosci il sito www.alumnimip.it ? </li></ul><ul><li>Si </li></ul><ul><li>No </li></ul><ul><li>Hai attivato sul sito una mail che consulti con frequenza ? </li></ul><ul><li>Si </li></ul><ul><li>No </li></ul><ul><li>Quale azione ritieni sia quella più appropriata per agevolare il social networking ? </li></ul><ul><li>Organizzare eventi ludici </li></ul><ul><li>Pubblicizzare la partecipazione ad eventi del MIP </li></ul><ul><li>Organizzare eventi professionali di AlumniMIP </li></ul><ul><li>Propagandare attività di incubatori di aziende / progetti </li></ul><ul><li>Quanto ritieni che l’associazione AlumniMIP rispetto ad altre possa agevolare il social networking ? </li></ul><ul><li>1 </li></ul><ul><li>2 </li></ul><ul><li>3 </li></ul><ul><li>4 </li></ul><ul><li>5 </li></ul><ul><li>Nell’ottica sempre migliorativa che l’associazione si propone cosa ritieni che sia da migliorare in modo prioritario ? </li></ul><ul><li>Organizzazione eventi </li></ul><ul><li>Comunicazione </li></ul><ul><li>Struttura organizzativa </li></ul><ul><li>Convenzioni </li></ul><ul><li>Come è variata la tua considerazione di AlumniMIP nell’ultimo anno ? </li></ul><ul><li>E’ migliorata </li></ul><ul><li>E’ peggiorata </li></ul><ul><li>E’ rimasta invariata </li></ul>
    7. 7. Determinazione degli obiettivi L’obiettivo di AlumniMIP risulta in competizione con le reti di social networking Si lavorerà inizialmente sullo stadio della consapevolezza (far sapere che esiste AlumniMIP) e della conoscenza (far sapere cosa fa AlumniMIP) Poi si lavorerà per : <ul><li>farlo gradire </li></ul><ul><li>farlo preferire ad altri social networking </li></ul><ul><li>associare in modo attivo il maggior numero di persone </li></ul><ul><li>convincere della sua utilità </li></ul>Da P. Kotler – Marketing Management cap. 19.2 Fasi di sviluppo di una comunicazione efficace Stadi Modello della gerarchia effetti Stadio Conoscitivo Consapevolezza Conoscenza Stadio Affettivo Gradimento Preferenza Convinzione Stadio dell’azione Acquisto
    8. 8. Determinazione degli obiettivi <ul><li>L’obiettivo della campagna di comunicazione dovrà essere quello: </li></ul><ul><li>di far conoscere AlumniMIP a tutta l’utenza </li></ul><ul><li>propagandare le attività implementate dall’associazione a tutti gli Stakeholders con regolarità e puntualità </li></ul><ul><li>di generare il maggior numero di affiliazioni possibili </li></ul><ul><li>di far partecipare il più possibile gli associati alla vita dell’associazione </li></ul><ul><li>Per cui: </li></ul><ul><li>consapevolezza </li></ul><ul><li>conoscenza </li></ul><ul><li>preferenza </li></ul><ul><li>acquisto </li></ul>
    9. 9. I nostri stackholders <ul><li>Studenti </li></ul><ul><li>MIP </li></ul><ul><li>Società di Head Hunting e Selezione del Personale </li></ul><ul><li>Associazioni professionali </li></ul><ul><li>Enti statali </li></ul><ul><li>Aziende </li></ul><ul><li>Altre associazioni di Alumni </li></ul>
    10. 10. Definizione del messaggio Il contenuto del messaggio dovrà agire sugli aspetti razionali (presentando la “convenienza” del prodotto, la sua economicità, il suo “valore” ed il risultato conseguibile) e soprattutto quelli emozionali (trasmettere l’orgoglio di appartenere ad un gruppo “eletto” di persone e la gioia di condivisione dei momenti ludici). Trattandosi di un pubblico con elevato grado di istruzione potrebbe essere opportuno strutturare il messaggio in un formato “bidimensionale”. Tale struttura prevede anche l’indicazione (ovviamente in modo “studiato”) dei “difetti” del prodotto per superare eventuali ostilità iniziali. Laddove possibile si cercherà una fonte del messaggio riconosciuta ed attendibile (comunicati di professori del MIP, mippini che “hanno fatto fortuna”, imprenditori conosciuti, ecc..) MI ATTENDO CONTRIBUTI SOSTANZIOSI DA PARTE DEI MIPPINI
    11. 11. Scelta dei canali Andrà usato un mix di canali personali e non personali in funzione della particolare azione di marketing che si sta effettuando. Al fine di attuare lo stato di consapevolezza e conoscenza andranno usati canali non personali quali eventi, brochure, pubblicità su riviste (se possibile), sito internet. Per determinare invece la preferenza o addirittura l’”acquisto” si prediligeranno i canali di tipo personale (mail ed SMS). A cavallo di queste due tematiche verranno fatte delle presentazioni in pubblico (canale personale) che potranno garantire la gestione di entrambe le attività sopradette. L’azione ipotizzata dei CAM mediante canali personali ( “passa parola” ) dovrà essere utilizzata come ponte verso l’utenza completa in modo da assicurare la diffusione dei vari messaggi.
    12. 12. Definizione del budget In periodi di “ vacche magre ” come quello che si trova a vivere l’associazione è ipotizzabile solo una metodologia di determinazione del budget : Metodo del disponibile compatibilmente con la cifra che l’associazione potrà mettere a disposizione Anche contando su una grande attività di volontariato alcune spese sono inderogabili. E’ prevedibile quindi almeno un budget di 4.000 / 5.000 Euro per attività di comunicazione. Di seguito verranno definiti dei preventivi di spesa da sottoporre al Consiglio Generale per la loro approvazione.
    13. 13. Consapevolezza Comprensione Convinzione Acquisto Riacquisto Vendita personale Pubblicità e pubbliche relazioni Promozione vendite Definizione del mix promozionale Da P. Kotler – Marketing Management cap. 19.3.2 Fattori di definizione del mix promozionale
    14. 14. Definizione del mix promozionale Pubblicità Promozione vendite Pubbliche relazioni Vendita personale Marketing diretto <ul><li>Opuscoli e pieghevoli </li></ul><ul><li>Cartelloni pubblicitari </li></ul><ul><li>Audiovisivi </li></ul><ul><li>Adesivi </li></ul><ul><li>Biglietti da visita </li></ul><ul><li>Tessera associativa </li></ul><ul><li>Seminari e convegni </li></ul><ul><li>Relazioni con la comunità </li></ul><ul><li>Eventi </li></ul><ul><li>Presentazioni ai corsi MIP </li></ul><ul><li>Presentazione a Faculty e Staff MIP </li></ul><ul><li>Messaggi di posta elettronica </li></ul><ul><li>SMS </li></ul><ul><li>Newsletter </li></ul>
    15. 15. Consapevolezza Comprensione Convinzione Acquisto Riacquisto Vendita personale Pubblicità e pubbliche relazioni Promozione vendite Definizione del mix promozionale Opuscoli e pieghevoli Seminari e convegni Cartelloni pubblicitari Audiovisivi Biglietti da visita SMS Eventi Presentazioni ai corsi MIP Relazioni con la comunità Messaggi di posta elettronica Adesivi Tessera associativa Presentazione a Faculty e Staff MIP
    16. 16. Definizione del mix promozionale Azione Periodicità Costi Note Survey Una Tantum Et Amore Dei Stampante ed accessori per tessere Una Tantum 2000 € Video Una Tantum 1000 € Comunicazioni esterne su quotidiani 2/3 all’anno Et amori MIP Cartelloni Una Tantum 200 € 2 x 2 x 1 Flyer Una Tantum 300 € A5 4 fogli x 1000 Format per comunicazioni CAM Una Tantum EAD Vanno coinvolti i resp. del progetto CAM Presentazione Power Point Una Tantum EAD Newsletter Bimestrale EAD <ul><li>Calendario ipotizzato: </li></ul><ul><li>Ferranti </li></ul><ul><li>Lisca </li></ul><ul><li>Villa </li></ul><ul><li>Sito </li></ul><ul><li>Bertellini </li></ul><ul><li>Sdogati </li></ul><ul><li>CAM </li></ul>Adesivi Una Tantum 200 € Commenti post eventi EAD Convocazioni cene EAD Convocazioni opportunità ludiche di networking EAD Comunicati stampa 10 all’anno EAD
    17. 17. Definizione del mix promozionale
    18. 18. Misurazione dei risultati Misuratori di efficacia Obiettivo Partecipanti ad eventi AlumniMIP 1000 anno Partecipanti ad opportunità ludiche 700 anno Numero CAM <ul><li>almeno un CAM in 40 aule </li></ul><ul><li>Δ % partecipanti a eventi Alumni di classi con CAM > 100 % </li></ul>Registrazioni attive sul portale 500
    19. 19. Un’ipotetica Newsletter
    20. 20. Gestione della comunicazione integrata di marketing <ul><li>Definizione di una Governance integrata </li></ul><ul><li>Unico responsabile delle comunicazioni </li></ul><ul><li>Approvazione del Piano di Comunicazione da parte del Consiglio generale </li></ul><ul><li>Autonomia nella definizione dei format e dei messaggi comunicativi format </li></ul><ul><li>Sottomissione delle proposte comunicative al Consiglio per approvazioni di spese </li></ul>
    21. 21. Avete materiale ?
    22. 22. Riferimenti  [email_address]  335 1891447  348 2687003

    ×