Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Doctor "Io so come vincere": riflessioni sul Gioco d'Azzardo Patologico

364 views

Published on

riflessioni sul gioco d'azzardo patologico

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Doctor "Io so come vincere": riflessioni sul Gioco d'Azzardo Patologico

  1. 1. AG G I O R N A M E N TO E FORMAZIONE PER IL MEDICO MINOCIN® Minociclina Cloridrato 2012 TEOFARMA s.r.l. FEBBRAIO/MARZO www.teofarma.it 1 Quindicinale - Suppl. n. 2 al n. 4 di Corriere Medico del 23 - 02 - 2012 Poste Italiane SpA - Spedizione in A.P. D.L. 353/2003 (conv. 27/02/2004 L. n°46) art. 1 comma 1 - LO/MI UN LIBRO BIANCO PER DARE LA SPINTA DEFINITIVA ALLE COOP MEDICHE GUIDA AL RICONOSCIMENTO DELLE PSICOPATOLOGIE NEL CORSO DI GRAVIDANZA E PUERPERIO IL CARCINOMA OVARICO SI COMBATTE CON DIAGNOSI PRECOCE E ALLEANZA TERAPEUTICA COSTI E NUOVE CURE NELLA PARTITA PER CONTRASTARE LA SCLEROSI MULTIPLA SERVONO REGOLE COMUNI PER L’INSEGNAMENTO DELLA MEDICINA GENERALE NELL’UNIONE EUROPEA
  2. 2. S I M P OS I O DI MEDICINA P S I C O S O M AT I C A zione nella risoluzione di problematiche, nel rinforzo portanti gli aspetti mentali nello sport, soprattutto ad alto biare, ma al contrario massimizza gli aspetti di addiction dell’Io e nel favorire l’assimilazione di atteggiamenti utili livello. Definizione del Gap (Fase della precontemplazione). alla personalità e alla prestazione. Raramente, infatti, i giovani, talvolta proprio quelli che Di seguito passa nella fase della contemplazione in cui il “studiano da campione”, possiedono profonda consape- paziente incomincia a mettere sulla bilancia anche gliTra le metafore e le visualizzazioni di maggior uso, si volezza di quanto possa incidere la “testa” su ogni presta- Il Gioco dazzardo patologico (Gap) è una malat- aspetti negativi del suo comportamento. E’ tra questa fasepossono citare: zione. tia mentale classificata allinterno dei Disturbi e la successiva che si vive la disperazione e la critica verso- L’albero che cresce del controllo degli impulsi e che ha grande affini- i comportamenti disadattivi.- Il fuoco (contro la paura di perdere e di vincere) tà con il gruppo dei Disturbi ossessivo-compulsi- Si entra allora nella fase della determinazione, ovvero si- Il fiume (per lasciarsi andare al bello dell’esperienza * Psicologo e sociologo, ha allenato mentalmente molti tra i vi e soprattuto con i comportamenti dabuso e prende coscienza di quello che si sta vivendo e il soggetto competitiva, senza pensare a perdere o a vincere) migliori giocatori di tennis professionisti italiani, e alcuni le dipendenze. è stimolato a decidere di voler interrompere la sua dipen-- La fonte magica (per sollecitare energie insospettate) stranieri, oltre ad altri atleti di spicco varie discipline sportive. Il Gap interviene non solo sul giocatore patologi- denza. Ecco che arriva la fase dellazione in cui il soggetto- La lotta con il drago (per superare la paura di vincere). Ha pubblicato “Questione di testa” e “Lo sport invisibile” co, ma sui costi sociali associati per il giocatore, compie azioni concrete per liberarsi dal comportamento (entrambi editi da Calderini , Bologna, 1995 e 2001) . la sua famiglia e la società nel suo complesso. dipendente. Da qui può esserci la ricostruzione e la cre- “I sette passi della corsa” (Rizzoli Editore, 2008), “Il canto delE’ importante ricordare che, al di là dell’uso dei giusti sup- scita del paziente, ma bisogna prestare sempre molta at- fiume perduto” (Marna 2009), “Istruzioni di sano egoismo”porti psicologici, anche di tipo ipnotico, occorre sempre (Franco Angeli, 2011), “Gli uomini non sono desideri” tenzione al rischio di ricaduta alle fasi precedenti.stimolare l’atleta alla comprensione di quanto siano im- (Franco Angeli, 2012). logico, non intervenendo sul malessere che affligge il par- tner, giocatore problematico. Alla base dei giocatori patologici, infatti, è spesso presente I fattori che influenzano il Gap un disturbo dellumore che il soggetto cerca di alleviare con il gioco (automedicazione), ma che va anche a inge- nerare un forte senso di colpa, che fomenta nuovamente Dagli studi riguardanti la popolazione di alcuni il disturbo dellumore creando un circolo vizioso nel com- Stati membri, valutati dalla Commissione del-«IO SOGioco dazzardoVINCERE!»Riflessione sul COME patologico portamento di gioco disadattivo. Nelle caratteristiche del giocatore compulsivo e patolo- lUnione europea (Libro verde sul gioco dazzar- do on-line nel mercato interno Sec (2011) 321 gico, è da tenersi presente che il tasso di dolori di stoma- definitivo) risulta che I fattori principali che in- co, insonnia, ulcere, coliti, ipertensione, malattie cardiache, fluenzano il gioco dazzardo problematico e emicranie e problemi dermatologici è superiore rispetto quello patologico sono: a cura di Roberto Ercolani all’insieme della popolazione. Inoltre i coniugi dei giocatori psicologo-psicoterapeuta dell’Associazione Gruppo Prometeo patologici hanno maggiori possibilità di entrare in una de- 1. La frequenza dellevento (quanto più breve è il e della Sezione SIMP “Naviglio Grande” di Milano pressione nervosa o di cedere all’alcol o ad altre droghe e tempo trascorso tra il momento del gioco e la sono maggiormente a rischio di suicidio. Per questi motivi possibilità di effettuare la puntata, tanto mag- «Sa dottore, io sono certo che mi stiano fregan- renza della gente mentre si usa il proprio palmare. gli approcci terapeutici che appaiono più utili prevedono giore è il rischio); do... il gioco deve per forza essere truccato!». Insomma, il gioco, è un business dalle potenzialità molto percorsi individuali ma anche familiari e di gruppo, pro- 2. Il tempo trascorso tra leffettuazione della Queste sono le parole con cui la quasi totalità alte di tipo espansivo ma in alcuni casi (vedi il gioco on-li- muovono gruppi di auto-aiuto, e offrono un sostegno an- puntata e il risultato (quanto più breve è lin- dei giocatori problematici, esordisce in seduta. ne e le sale non protette) anche dai limiti molto forti nella che dal punto di vista legale. I trattamenti più vincenti ri- tervallo, tanto maggiore è il rischio); Tuttavia per capire un po meglio il mondo del gestione del controllo dei giocatori problematici. sultano quindi essere quelli eclettici, che prevedono lin- 3. Accessibilità e ambiente sociale; Gioco dazzardo patologico (Gap) è bene aver E’ mio interesse usare questo spazio per portare latten- tervento e la collaborazione di diversi professionisti. 4. La possibilità di “rifarsi” o lillusione di essere chiaro che quando si parla di gioco dazzardo zione sullintervento nel giocatore patologico (2-3% della sul punto di vincere; non ci si riferisce solo ai giochi da casinò, ma anche alle popolazione) e sulle problematiche (specialmente relazio- LE FASI DELLA MALATTIA: 5. Labilità percepita (“coinvolgimento”); scommesse sportive, le scommesse con spread, i servizi nali) che causa il Gioco dazzardo patologico (si veda defi- CONOSCERLE 6. Le comunicazioni commerciali che possono in- di gioco dazzardo gestiti da e a beneficio di associazioni nizione del Gap nel riquadro). PER SAPER INTERVENIRE citare gruppi vulnerabili. (anche di beneficenza), servizi di lotteria, totocalcio, supe- renalotto, bingo, gratta e vinci etc. etc. Tutte queste atti- LE RELAZIONI E LA MALATTIA Per capire quando intervenire sul paziente che soffre di vità possono poi essere svolte sia in strutture adibite al Gap è bene sapere che esiste una “ruota del cambiamen- BIBLIOGRAFIA gioco (sale gioco/casinò, ippodromi, sale scommesse...) sia Emerge che tra i giocatori patologici ci sono coniugi che, to”, come definita da Prochaska et al. (1988), secondo – Libro Verde sul gioco dazzardo on-line nel mercato in- in sale non protette (bar, ricevitorie, sale giochi, sale illega- esasperati, lasciano il compagno decidendo di non assu- cui il cambiamento nelle dipendenze avviene soltanto nel terno SEC (2011) 321 definitivo li...). Da qualche anno, esiste anche la possibilità del gioco mersi più alcun responsabilità così come ci sono figli di momento di disponibilità a ricercare aiuto e a lasciarsi aiu- – Capitanucci D. e Carlevaro T. (2004), "Guida ragionata on-line, che è quellambiente costituitosi con lavvento giocatori compulsivi che sviluppano comportamenti an- tare. La cosiddetta fase dellazione. agli strumenti diagnostici e terapeutici nel Disturbo di gio- dellera del World Wide Web, dove tutto è raggiungibi- tisociali e violenti, altri invece atteggiamenti di chiusura e Secondo questa ruota, il soggetto dipendente dal gioco co dazzardo patologico” Hans Dubois, Bellinzona Svizzera le comodamente seduti davanti al proprio pc domestico, solitudine. In altri casi i familiari potrebbero anche, sia pu- entra in una fase “vincente-perdente” in cui il soggetto – WILLIANS A. (2000), Gioco dazzardo. Un affare di fa- allIPTV, in ufficio o addirittura camminando tra lindiffe- re inconsapevolmente, rinforzare il comportamento pato- non prende nemmeno in considerazione lipotesi di cam- miglia, Editori Riuniti, Roma.III DOCTOR – FEBBRAIO/MARZO 2012 DOCTOR – FEBBRAIO/MARZO 2012 IV

×