3. PROCESSO CIVILE TELEMATICO - DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO

3,263 views

Published on

LEZIONI:

- 19.03.2009;
- 26.03.2009;
- 02.04.2009;
- 03.04.2009.

Published in: Technology, Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,263
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
152
Actions
Shares
0
Downloads
38
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

3. PROCESSO CIVILE TELEMATICO - DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO

  1. 10. <ul><li>Tempi di esaurimento primo anno in giorni </li></ul><ul><li>Campioni di 3247 telematici e 27923 cartacei </li></ul><ul><li>RIC.TELEMATICI RIC. CARTACEI </li></ul><ul><li>Media 20 66 </li></ul><ul><li>Mediana 12 71 </li></ul><ul><li>Moda 6 84 </li></ul>
  2. 14. VALORI ECONOMICI <ul><li>Ricorsi primo anno (4308): 550.000.000 </li></ul><ul><li>Contributo unificato: </li></ul><ul><li>Stima costi difesa: 3/4 milioni di euro </li></ul><ul><li>Ricorsi 2008 al 15.10 (6.088): 500.000.000 </li></ul><ul><li>Contributo unificato </li></ul><ul><li>Stima costi difesa 4/5 milioni di euro </li></ul>
  3. 15. Art. 51 d.l. 112-2008 (convertito, senza modifiche in parte qua, con legge <ul><li>Prevede notifica e comunicazione attraverso la “piattaforma PCT” degli atti del giudice alle parti costituite, con possibilità di omettere la notifica ai difensori non abilitati a tale “piattaforma”, cioè non iscritti al punto d’accesso </li></ul><ul><li>Possibilità di notifica anche tra le parti costituite negli stessi modi </li></ul>
  4. 16. d.l. 185/2008 convertito con legge 2/2009, art. 16, comma 7 (manca sanzione) <ul><li>- I professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato comunicano ai rispettivi ordini o collegi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata   o analogo indirizzo di posta elettronica di cui al comma 6 entro un anno dalla data di entrata in vigore del presente decreto. </li></ul><ul><li>Gli ordini e i collegi pubblicano in un elenco riservato , consultabile in via telematica esclusivamente dalle pubbliche amministrazioni, i dati identificativi degli iscritti con il relativo indirizzo di posta elettronica certificata. </li></ul>
  5. 17. Stessa fonte: le comunicazioni alla PA <ul><li>8. Le amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, qualora non abbiano provveduto ai sensi dell'articolo 47, comma 3, lettera a), del Codice dell'Amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, istituiscono una casella di posta certificata o analogo indirizzo di posta elettronica di cui al comma 6 per ciascun registro di protocollo e ne danno comunicazione al Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione, che provvede alla pubblicazione di tali caselle in un elenco consultabile per via telematica. Dall'attuazione del presente articolo non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica e si deve provvedere nell'ambito delle risorse disponibili . </li></ul>
  6. 18. <ul><li>Disegno di legge approvato dal Consiglio dei Ministri del 6 febbraio 2009 </li></ul><ul><li>http://www.altalex.com/index.php?idnot=44830 </li></ul><ul><li>Delega legislativa per realizzare, in attuazione del CODICE DELLA AMMINISTRAZIONE DIGITALE, per la DIGITALIZZAZIONE PROCESSO CIVILE : </li></ul>una strada diversa da quella del processo telematico ?
  7. 19. <ul><li>All’art. 28 la progettata legge delega prevederebbe i criteri di: </li></ul><ul><li>prevedere l’utilizzo obbligatorio degli ordinari strumenti di posta elettronica certificata, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2005, n. 68, per le comunicazioni, gli avvisi e le notificazioni destinate agli uffici giudiziari, agli avvocati, agli ausiliari delle parti e del giudice ed alle amministrazioni pubbliche, anche regionali e locali; b) dettare disposizioni per l’utilizzo del documento informatico di cui agli articoli 20, 21, 22 e 23 del CAD, in sostituzione del documento cartaceo </li></ul>
  8. 20. <ul><li>all’art. 30 si prevede una legge delega per: </li></ul><ul><li>“ disciplinare, in attuazione dei principi stabiliti dalla presente legge e delle innovazioni introdotte dai decreti legislativi, le forme del processo di cui al decreto del Presidente della Repubblica 13 febbraio 2001, n. 123, stabilendo la abrogazione della precedente regolamentazione e l’emanazione delle necessarie disposizioni di coordinamento e transitorie con le vigenti disposizioni di settore.” </li></ul>
  9. 21. <ul><li>tale disciplina sarebbe obbligatoria dal 30.6.2010 (art. 30 punto 2), con possibilità di anticipazione di tale termine per specifiche materie e ambiti territoriali </li></ul><ul><li>Articolo 35 (Copertura finanziaria) 1. Agli oneri derivanti dall’attuazione delle disposizioni riguardanti la digitalizzazione del processo civile e del processo penale si provvede mediante l’utilizzo dei fondi già disponibili destinati al finanziamento del programma di interventi per l’innovazione digitale oggetto del protocollo di intesa tra il Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione ed il Ministro della giustizia, sottoscritto in data 26 novembre 2008. </li></ul>
  10. 22. Protocollo 26 novembre 2008 <ul><li>ART. 3 </li></ul><ul><li>Risorse finanziarie </li></ul><ul><li>1. Le parti si impegnano ad individuare le fonti di finanziamento per l’attuazione della presente intesa nell’ambito delle rispettive disponibilità. </li></ul>

×