Web content, la formattazione del testo

819 views

Published on

Utilizzare il grassetto in maniera corretta per la stesura di testi destinati al web, lezioni per Seo e web content.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
819
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
78
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Web content, la formattazione del testo

  1. 1. Grassetto, <br />comeutilizzarloin maniera corretta<br />Una<strong> difesa </strong> del grassetto Per gli inesperti, per scrittori di contenuti web trasandati o svogliati, e magari per persone saccenti e contemporaneamente un po’ ignoranti il grassetto è una pura formalità banale. Una perdita di tempo. <br />Il nostro povero grassetto viene sovente da queste persone bistrattato, considerato come accessorio superfluo o in molti casi da “mettere a caso”, con la mera finalità di creare movimento, fare colore su una pagina. Oggetto di un’azione quindi che non merita altro che il tempo di un click.Il nostro grassetto insomma, fino alla rivelazione che induce poi automaticamente ogni persona alla devozione e al suo assoluto rispetto, vive spesso in un limbo di scarsa riconoscenza. <br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. <br />
  2. 2. Grassetto, come<br />utilizzarloin maniera corretta<br />Una<strong> difesa </strong> del grassetto <br />Si trova quindi spesso in una condizione ingiusta, sottolineata da e affiancata, a quella dell’unico sinonimo ufficiale e accademico di cui dispone.“Neretto”, piccolo e nero, che rimanda l’immaginario comune al simpatico Calimero, o per i peggiori casi a spiriti coloniali e bellicosi. <br />La realtà dei fatti però, il web, confutano questi atteggiamenti e vanno da sempre in una direzione opposta. <br />Il grassetto è un soggetto da difendere, perché utilissimo ed è un attore importante nella comunicazione web. <br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. <br />
  3. 3. Grassetto, come<br />utilizzarloin maniera corretta<br />Chi è e cosa fa<br />Il grassetto è un elemento imprescindibile che partecipa alla creazione corale di un buon testo da pubblicare online. È un enzima basilare che partecipa sia alla lievitazione dell’attenzione del lettore,c hedal lato SEO alle alchimie tra Google e le nostre pagine. <br />Per dire di aver buttato giù, postato o pubblicato un testo web adeguato, non potete prescindere dal corretto utilizzo del grassetto. Voi difendete lui, e lui farà in modo che subito, al primo impatto, committente e lettori abbiano una prima impressione lineare e ordinata del vostro lavoro.<br />Il grassetto è un habitué dei fogli di elaborazione di testo. Lo troviamo sempre affiancato dai fratelli corsivo e sottolineato nelle barre degli strumenti della parte alta dello schermo. Volendo utilizzare le composizioni veloci e lasciar stare il mouse si può applicare il grassetto utilizzando la combinazione CTRL + G oppure per gli anglofoni CTRL + B (perché in inglese il “grassetto” si chiama “Bold”. “Bold “letteralmente significa audace, coraggioso. Il “neretto” oltremanica diventa coraggioso. L’efficacia della multiculturalità). <br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. <br />
  4. 4. Grassetto, come<br />utilizzarloin maniera corretta<br />Chi è e cosa fa<br />Nel linguaggio HTML, la caratterizzazione della parola in grassetto si comunica alla macchina utilizzando il codice <strong> e il dirimpettaio </strong>. <br /> Nella scrittura e nella programmazione a dire il vero lo <strong> ha un sinonimo: <b>, che indica ancora una volta il “Bold”. I due hanno la stessa funzione, ma ora il <b> è stato deprecato. <br />Per completezza di informazione ricordiamo che il corsivo in linguaggio HTML viene scritto con <i> e </i>, mentre il sottolineato si codifica tramite <u> e </u>. <br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. <br />
  5. 5. Grassetto, come<br />utilizzarloin maniera corretta<br />Ottimizzare i testi con il grassetto<br />Il grassetto permette di ottimizzare il contenuto del nostro testo destinato al web si per quanto riguarda la lettura dell’utente di un sito, sia per quanto riguarda la lettura della pagina che andranno a fare i motori di ricerca, in particolar modo ovviamente Google. <br />In entrambi i casi bisogna farne quindi un uso oculato e mirato. N.B. Non occorre e non è possibile creare due tipi di ottimizzazione sovrapposti. L’applicazione del grassetto può essere soltanto una e quella sarà l’unica utile per i due scopi. Occorre ponderare al meglio quindi la messa in rilievo della parole che riteniamo idonee tenendo sempre ben presente che stiamo lavorando per la comprensione di due soggetti intelligenti, che ragionano in modo molto simile, l’uno legato alle sorti dell’altro.<br />Il lettore sarà felice se un testo sarà agile e ottimizzato per la sua facile comprensione. Il motore di ricerca sarà felice se lo stesso testo sarà ottimizzato per la facile comprensione del maggior numero di lettori possibile. <br />Quindi abbiamo a che fare con due giocatori, alle prese con la stessa identica partita. <br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. <br />
  6. 6. Grassetto, come<br />utilizzarloin maniera corretta<br />Ottimizzare i testi con il grassetto<br />Il grassetto deve essere utilizzato per segnalare le chiavi di lettura di un testo. <br />I vari “neretti” disseminati sulla pagina hanno una funzione simile a quella delle stelle nella navigazione. <br />Orientano, sintetizzano lo spazio, e forniscono una spiegazione immediata dalla quale partire per una comprensione approfondita. <br />Con il grassetto occorre inchiodare i cuori delle frasi e soprattutto far emergere a primo impatto il senso di un testo, il motivo del testo, il contenuto. <br />Il lettore trarrà giovamento dal corretto uso del grassetto, e si troverà davanti un testo che avrà sovraimpressa impercettibilmente una mappa ottica che lo aiuterà in uno scorrimento simpatico della pagina e a una comprensione poco faticosa. <br />Bisogna considerare che chi vive e lavora davanti a un monitor è costantemente alle prese con documenti, news, report, e quindi per vincere la sua resistenza all’attenzione e stanchezza dobbiamo stimolarlo, incontrarlo, accompagnarlo. <br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. <br />
  7. 7. Grassetto, come<br />utilizzarloin maniera corretta<br />Ottimizzare i testi con il grassetto<br />Facciamo un esempio e prendiamo coraggiosamente un testo caro all’Italia, un omaggio in occasione del prossimo 150° anniversario dell’Unità del paese. La Costituzione Italiana, che in grassetto potrebbe essere riportata così: <br />LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA<br />Art. 1: L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.<br />Continuiamo saltando:<br />Art. 3: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.<br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. <br />
  8. 8. Grassetto, come<br />utilizzarloin maniera corretta<br />Ottimizzare i testi con il grassetto<br />Dal canto suo la costituzione non scritta di ogni editor dice che : <br />llcompito di ogni scrittore, editor, redattore, è quello di rimuovere ogni ostacolo che limiti il diritto alla comprensione di ogni lettore. <br />Sarebbe ovviamente superlativo poi se ogni lettore si sentisse in dovere di leggerci. Ma questa è un’altra storia. <br />Comunque, concludendo e andando avanti, l’esempio della Costituzione Italiana è stato ovviamente un omaggio e non un caso. È un testo fondamentale e cruciale in ogni suo aspetto, in ogni sua virgola, meriterebbe di essere “grassettato” completamente. <br />Ma cosa accadrebbe se lo riempissimo di nero? Che diverrebbe orribile otticamente piatto e poco frizzante. Invece di alleggerire non faremmo altro che appesantire. <br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. <br />
  9. 9. Grassetto, come<br />utilizzarloin maniera corretta<br />Ottimizzare i testi con il grassettoIn conclusione in tutti i testi, in ogni testo l’ideale sarebbe utilizzare quindi con moderazione il grassetto, non evidenziare frasi lunghe, non periodi interi, e dare invece risalto soprattutto, a incipit, singole parole, parti di proposizioni principali e le 5W giornalistiche. Pochi dettagli che indicano immediatamente il core, la ragion d’essere di ogni testo. <br />Evidenziare ciò che volete che l’umano colga al volo e ciò che la macchina porterà a galla. <br />Bello immaginare che se Italo Calvino avesse scritto in questi anni le sue memorabili “Lezioni americane”, nella stesura della “Rapidità” avrebbe potuto scrivere: <br />“Sono convinto che scrivere prosa non dovrebbe essere diverso dallo scrivere poesia; in entrambi i casi è ricerca d'un'espressione necessaria, unica, densa, concisa, memorabile” e visto che ci sono oserei dire anche ottimizzata. <br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. <br />
  10. 10. Grassetto, come<br />utilizzarloin maniera corretta<br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. Via Vascarelle, 42 - 00041 Albano Laziale (Roma) <br />Numero verde: 800146627 <br />Tel: 06.93.21.692<br />Email: info@pmiservizi.it<br />www.pmiservizi.it<br />2010 Copyright © PMI Servizi S.r.l. <br />

×