Consorzio per le Integrazioni tra Imprese Siena, 11 giugno 2010
COSTITUZIONE DI UNINT <ul><li>NEL 2004 E’ STATO COSTITUITO DA UNINDUSTRIA TREVISO  </li></ul><ul><li>E INIZIATIVE UNINDUST...
2009  ADESIONE DI CONFINDUSTRIA  BELLUNO DOLOMITI 2010  ADESIONE DI CONFINDUSTRIA  PADOVA
OBIETTIVI <ul><li>CREARE UN “ MOTORE  ” : </li></ul><ul><li>DI PROMOZIONE DI PROPOSTE AGGREGATIVE  </li></ul><ul><li>DI SV...
OBIETTIVI  (2) ESSERE UNO STRUMENTO AGILE E FLESSIBILE CHE CONSENTA ALLE AZIENDE DI AGGREGARSI  SU SINGOLI PROGETTI SENZA ...
OBIETTIVI  (3)   CREARE UN CENTRO DI COMPETENZE  PER FORNIRE CONSULENZA ED ASSISTENZA SUGLI STRUMENTI NORMATIVI, FINANZIAR...
SINTESI DEL VALORE DI UNINT <ul><li>E’ SOGGETTO TERZO E INDIPENDENTE </li></ul><ul><li>E’ SOGGETTO “DISINTERESSATO” </li><...
MODALITA’ OPERATIVE <ul><li>OGNI PROGETTO PRENDE AVVIO ALTERNATIVAMENTE: </li></ul><ul><li>- SU SEGNALAZIONE DI SINGOLE IM...
MODALITA’ OPERATIVE  (2) L’ATTIVITA’ DI INCONTRO E CONFRONTO TRA AZIENDE E’ ISTITUZIONALE E PRELIMINARE ALL’AVVIO DEI PROG...
MODALITA’ OPERATIVE  (3) PROGETTO AGGREGATIVO ADESIONE AD UNINT E APPROVAZIONE DEL PROGETTO DA PARTE DEL CONSIGLIO DIRETTI...
MODALITA’ DI FINANZIAMENTO  DEI PROGETTI 13/05/2010 <ul><li>LE IMPRESE PARTECIPANTI AD OGNI SINGOLO PROGETTO GARANTISCONO ...
ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>  OBIETTIVO: PROMOZIONE INTERNAZIONALE </li></ul><ul><li>  PROGETTO: STEEL & STYLE  (12 IMPRESE...
ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>OBIETTIVO: PROMOZIONE E RICERCA NUOVI CLIENTI </li></ul><ul><li>PROGETTO:   FILIERA MECCANICA  ...
ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>  OBIETTIVO: MIGLIORAMENTO PROCESSO D’ACQUISTO </li></ul><ul><li>  PROGETTO:  GRUPPO COMMODITIE...
ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>  OBIETTIVO: PROMOZIONE </li></ul><ul><li>  PROGETTO:  BIOMBRA (6 IMPRESE)  </li></ul><ul><li>L...
ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>  OBIETTIVO: PROMOZIONE </li></ul><ul><li>  PROGETTO: GRUPPO ARREDO CONTRACT INDIA </li></ul><u...
ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>OBIETTIVO: RIDUZIONE DI COSTI AZIENDALI </li></ul><ul><li>PROGETTO:   BUY BOX  (11 IMPRESE)  </...
ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>OBIETTIVO: INNOVAZIONE NELLA MODA </li></ul><ul><li>PROGETTO:   SOLUZIONI TECNOLOGICHE NELLA MO...
ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>OBIETTIVO: INNOVAZIONE DI PRODOTTO </li></ul><ul><li>PROGETTO:   CRITERI E METODOLOGIE INNOVATI...
ALCUNI NUMERI Progetti trattati da UNINT n.  48 Imprese partecipanti ai progetti n. 210 Valore dei progetti realizzati 10....
 
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Reti di impresa: Presentazione Esperienze d'integrazioni tra imprese

2,366 views

Published on

reti d'impresa come integrazione

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,366
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
45
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Reti di impresa: Presentazione Esperienze d'integrazioni tra imprese

  1. 2. Consorzio per le Integrazioni tra Imprese Siena, 11 giugno 2010
  2. 3. COSTITUZIONE DI UNINT <ul><li>NEL 2004 E’ STATO COSTITUITO DA UNINDUSTRIA TREVISO </li></ul><ul><li>E INIZIATIVE UNINDUSTRIA S.r.l. IL CONSORZIO </li></ul><ul><li>CON LA FINALITA’ DI METTERE A DISPOSIZIONE DELLE IMPRESE UN SOGGETTO CHE LE GUIDASSE IN PROGETTI DI COLLABORAZIONE E AGGREGAZIONE SENZA ALCUNA LIMITAZIONE TERRITORIALE DATA DALL’ISCRIZIONE </li></ul><ul><li>(ADESIONE) O MENO AD UNINDUSTRIA TREVISO </li></ul>
  3. 4. 2009 ADESIONE DI CONFINDUSTRIA BELLUNO DOLOMITI 2010 ADESIONE DI CONFINDUSTRIA PADOVA
  4. 5. OBIETTIVI <ul><li>CREARE UN “ MOTORE ” : </li></ul><ul><li>DI PROMOZIONE DI PROPOSTE AGGREGATIVE </li></ul><ul><li>DI SVILUPPO DEI CONTATTI TRA IMPRESE </li></ul><ul><li>ASSOCIATE E NON ASSOCIATE </li></ul><ul><li>DI ACCOMPAGNAMENTO E ASSISTENZA </li></ul><ul><li>NEI DIVERSI PROGETTI </li></ul>
  5. 6. OBIETTIVI (2) ESSERE UNO STRUMENTO AGILE E FLESSIBILE CHE CONSENTA ALLE AZIENDE DI AGGREGARSI SU SINGOLI PROGETTI SENZA DOVER AFFRONTARE COSTI E PROCEDURE DI COSTITUZIONE DI NUOVI SOGGETTI GIURIDICI
  6. 7. OBIETTIVI (3) CREARE UN CENTRO DI COMPETENZE PER FORNIRE CONSULENZA ED ASSISTENZA SUGLI STRUMENTI NORMATIVI, FINANZIARI, CONTRATTUALI ED OPERATIVI, CHE POSSONO FACILITARE L’AGGREGAZIONE TRA IMPRESE
  7. 8. SINTESI DEL VALORE DI UNINT <ul><li>E’ SOGGETTO TERZO E INDIPENDENTE </li></ul><ul><li>E’ SOGGETTO “DISINTERESSATO” </li></ul><ul><li>SVOLGE FUNZIONI DI ANIMAZIONE E PROPOSTA DI INIZIATIVE DEL GRUPPO </li></ul><ul><li>SVOLGE ATTIVITA’ DI CONTATTO CON POTENZIALI SOGGETTI DA AGGREGARE </li></ul><ul><li>RICERCA STRUTTURE DI CONSULENZA AD HOC </li></ul><ul><li>PROCURA E GESTISCE CONTRIBUTI PUBBLICI </li></ul>
  8. 9. MODALITA’ OPERATIVE <ul><li>OGNI PROGETTO PRENDE AVVIO ALTERNATIVAMENTE: </li></ul><ul><li>- SU SEGNALAZIONE DI SINGOLE IMPRESE INTERESSATE A TROVARE PARTNER INDUSTRIALI, COMMERCIALI O FINAZIARI; </li></ul><ul><li>SU INIZIATIVA E STIMOLO DI UNINT O DELLE SINGOLE MERCEOLOGIE NEL FARE INCONTRARE IMPRESE (CONCORRENTI O COMPLEMENTARI) CHE POTREBBERO LAVORARE SU PROGETTI COMUNI; </li></ul><ul><li>LE ATTIVITA’ PROGETTUALI SONO APERTE A QUALSIASI IMPRESA , INDIPENDENTEMENTRE DALL’ADESIONE ALL’ASSOCIAZIONE TERRITORIALE O AL SISTEMA CONFINDUSTRIALE </li></ul>
  9. 10. MODALITA’ OPERATIVE (2) L’ATTIVITA’ DI INCONTRO E CONFRONTO TRA AZIENDE E’ ISTITUZIONALE E PRELIMINARE ALL’AVVIO DEI PROGETTI E NON HA NESSUN COSTO PER LE IMPRESE NEL MOMENTO IN CUI CON LE AZIENDE SI INDIVIDUA UN PROGETTO C’E’ LA FORMALE ADESIONE AD UNINT E IL CONFERIMENTO DEL MANDATO AD UNINT PER LA GESTIONE DEL PROGETTO IN NOME PROPRIO E PER CONTO DEI CONSORZIATI
  10. 11. MODALITA’ OPERATIVE (3) PROGETTO AGGREGATIVO ADESIONE AD UNINT E APPROVAZIONE DEL PROGETTO DA PARTE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO MANDATO AD UNINT AD AGIRE IN NOME PROPRIO E PER CONTO DELLE IMPRESE CONSORZIATE E ADERENTI AL SINGOLO PROGETTO CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI ESTERNI RELATIVI ALL’ESECUZIONE DEL PROGETTO DA PARTE DI UNINT (SPAZI ESPOSITIVI, CONSULENZA, RICERCA ET CETERA)
  11. 12. MODALITA’ DI FINANZIAMENTO DEI PROGETTI 13/05/2010 <ul><li>LE IMPRESE PARTECIPANTI AD OGNI SINGOLO PROGETTO GARANTISCONO E SI IMPEGNANO A SOSTENERNE INTERAMENTE IL COSTO. </li></ul><ul><li>PER OGNI PROGETTO, UNINT PROVVEDE AD INDIVIDUARE EVENTUALI CONTRIBUTI PUBBLICI DI SUPPORTO. IN PARTICOLARE, SONO STATI ATTIVATI: </li></ul><ul><li>CONTRIBUTI CAMERALI, NELLA MISURA MASSIMA DEL 50% DELLE SPESE DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DELLE VARIE INIZIATIVE DI AGGREGAZIONE ( QUALORA DISPONIBILI ); </li></ul><ul><li>CONTRIBUTI REGIONALI, NELLE MISURE PREVISTE DAI RISPETTIVI BANDI DI RIFERIMENTO (DISTRETTI, AGGREGAZIONI, SETTORI SPECIFICI, ETC.) </li></ul>
  12. 13. ESEMPI DI PROGETTI <ul><li> OBIETTIVO: PROMOZIONE INTERNAZIONALE </li></ul><ul><li> PROGETTO: STEEL & STYLE (12 IMPRESE) </li></ul><ul><li>LA PROGETTUALITÀ HA RIGUARDATO LA CREAZIONE DI UN MARCHIO E UNA BROCHURE COMUNE PER PROMUOVERE UN GRUPPO DI IMPRESE DEL SETTORE DELLE ATTREZZATURE ALBERGHIERE. </li></ul><ul><li>OLTRE A PARTECIPAZIONI FIERISTICHE COMUNI, DA OLTRE DUE ANNI SI CONDIVIDE IL COSTO DI UNA RISORSA CHE PROMUOVE LE AZIENDE E I LORO PRODOTTI IN ULTERIORI PAESI IN CUI LE IMPRESE HANNO NECESSITÀ DI TROVARE PARTNER O DISTRIBUTORI. </li></ul><ul><li>PER TALE ATTIVITA’ LE IMPRESE SI SONO AVVALSE DELLA SOGGETTIVITA’ GIURIDICA DI UNINT SENZA COSTITUIRE NESSUN NUOVO SOGGETTO </li></ul>
  13. 14. ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>OBIETTIVO: PROMOZIONE E RICERCA NUOVI CLIENTI </li></ul><ul><li>PROGETTO: FILIERA MECCANICA (6 IMPRESE) </li></ul><ul><li>SEI PICCOLE IMPRESE DEL SETTORE MECCANICO COMPLEMENTARI TRA LORO (PROGETTAZIONE, LAVORAZIONI MECCANICHE, MACCHINE SPECIALI, TRATTAMENTI) STANNO INTEGRANDO LE RECIPROCHE COMPETENZE SPECIALISTICHE PER PROPORSI IN GRUPPO; </li></ul><ul><li>L’OBIETTIVO È QUELLO DI SVILUPPARE UNA FUNZIONE COMMERCIALE INTEGRATA, POSTO CHE NESSUNA SINGOLA AZIENDA ATTUALMENTE NE POSSIEDE UNA; </li></ul><ul><li>IL VANTAGGIO COMPETITIVO E’ QUELLO DI OTTIMIZZARE E COMPLETARE L’OFFERTA CHE OGNUNO SINGOLARMENTE PUO’ PROPORRE AI PROPRI CLIENTI, (GESTENDO PIU’ FASI DI LAVORAZIONE E RISPARMIANDO QUINDI TEMPI E COSTI); </li></ul><ul><li>SI STA VALUTANDO LA MODALITA’ PIU’ IDONEA PER ORGANIZZARE TALE ATTIVITA’, COMPRESA LA CREAZIONE DI UNA RETE TRA LE IMPRESE </li></ul>
  14. 15. ESEMPI DI PROGETTI <ul><li> OBIETTIVO: MIGLIORAMENTO PROCESSO D’ACQUISTO </li></ul><ul><li> PROGETTO: GRUPPO COMMODITIES </li></ul><ul><li>SI STA INDIVIDUANDO UN GRUPPO DI AZIENDE PILOTA PER VALUTARE LA FATTIBILITÀ DI UN PROGETTO VOLTO AL MIGLIORAMENTO DEL PROCESSO DI ACQUISTO DI MATERIE PRIME (ACCIAIO, FERRO, ALLUMINIO, RAME ET CETERA) NEL SETTORE METALMECCANICO </li></ul><ul><li>SI PROVVEDERA’ ALLA RACCOLTA DEI DATI ATTRAVERSO UN QUESTIONARIO MIRATO A QUANTIFICARE IL RISPARMIO CHE SI POTREBBE AVERE FACENDO LEVA SULL’AGGREGAZIONE DEI FABBISOGNI E SEMPLIFICANDO I PROCESSI DI APPROVVIGIONAMENTO ATTRAVERSO L’UTILIZZO DI CATALOGHI ELETTRONICI E STRUMENTI DI E-PROCUREMENT </li></ul><ul><li>SI INTENDE PROPORRE IN CHIAVE INNOVATIVA LO SCHEMA CLASSICO DEL GRUPPO D’ACQUISTO. </li></ul>
  15. 16. ESEMPI DI PROGETTI <ul><li> OBIETTIVO: PROMOZIONE </li></ul><ul><li> PROGETTO: BIOMBRA (6 IMPRESE) </li></ul><ul><li>LA PROGETTUALITÀ HA RIGUARDATO LA CREAZIONE DI UN MARCHIO E UNA BROCHURE COMUNE PER PROMUOVERE UN GRUPPO DI IMPRESE PRODUTTRICI DI VINI CON UVE DA AGRICOLTURA BIOLOGICA. </li></ul><ul><li>QUESTA INIZIATIVA È UN ESEMPIO INNOVATIVO IN TERMINI ANCHE DI COLLABORAZIONE TRA AZIENDE DI DIVERSI SETTORI LUNGO TUTTA LA FILIERA PRODUTTIVA DEL VINO, DALL’IMPRESA AGRICOLA ALLA CANTINA, LEGATE DA UN COMUNE FORTE LEGAME CON IL TERRITORIO.  </li></ul><ul><li>LE AZIENDE DEL GRUPPO BIOMBRA STANNO VALUTANDO L'IPOTESI DI INCREMENTARE LE LORO SINERGIE CON ULTERIORI INIZIATIVE </li></ul>
  16. 17. ESEMPI DI PROGETTI <ul><li> OBIETTIVO: PROMOZIONE </li></ul><ul><li> PROGETTO: GRUPPO ARREDO CONTRACT INDIA </li></ul><ul><li>IPOTESI DI COLLABORAZIONE TRA IMPRESE COMPLEMENTARI DEL SETTORE ARREDO PER LA PROMOZIONE E LA COMMERCIALIZZAZIONE PER IL SETTORE CONTRACT (RESIDENZIALE E ALBERGHIERO) </li></ul><ul><li>SI E’ INDIVIDUATA L’INDIA COME PAESE TARGET E SI STANNO IPOTIZZANDO UNA SERIE DI INIZIATIVE A PARTIRE DALLA FIERA ACETECH DI MUMBAI 11-14 NOVEMBRE 2010 </li></ul><ul><li>SEGUIRÀ UNA SERIE DI INIZIATIVE DI FOLLOW UP DEI CONTATTI E DI PRESENTAZIONE DIRETTA DELLE IMPRESE AI CONTRACTOR LEADER DEL SETTORE </li></ul>
  17. 18. ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>OBIETTIVO: RIDUZIONE DI COSTI AZIENDALI </li></ul><ul><li>PROGETTO: BUY BOX (11 IMPRESE) </li></ul><ul><li>L’INIZIATIVA E’ STATA AVVIATA DAL GRUPPO ALIMENTARE DI UNINDUSTRIA TREVISO, CON L’OBIETTIVO DI CONDIVIDERE INFORMAZIONI SULLE MODALITA’ E LE CONDIZIONI DI ACQUISTO DI BENI O SERVIZI (NELLA FATTISPECIE IMBALLAGGI), CON UNINT COME GARANTE DELLA RISERVATEZZA DEI DATI RACCOLTI. </li></ul><ul><li>L’ANALISI HA EVIDENZIATO GRANDE DISPARITÀ DI CONDIZIONI E UNA GRANDE DISPERSIONE DI RAPPORTI CONTRATTUALI. </li></ul><ul><li>PERTANTO, SONO STATE INDIVIDUATE DELLE CONDIZIONI MINIME STANDARD DA PROPORRE AI FORNITORI E, SENZA COSTITUIRE UN CONSORZIO D’ACQUISTO (TROPPO DIFFICILE DA GESTIRE VISTA LA DIVERSITÀ DI ESIGENZE), È STATO PROPOSTO AI PRINCIPALI FORNITORI DI SOTTOSCRIVERE UN ACCORDO QUADRO. </li></ul>
  18. 19. ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>OBIETTIVO: INNOVAZIONE NELLA MODA </li></ul><ul><li>PROGETTO: SOLUZIONI TECNOLOGICHE NELLA MODA (15 IMPRESE) </li></ul><ul><li>L'ATTIVITÀ, NATA NELL’AMBITO DEL DISTRETTO VENETO SISTEMA MODA, RIGUARDA LO STUDIO DI SOLUZIONI TECNOLOGICHE INNOVATIVE PER LA COMPETITIVITÀ DEL DISTRETTO DEL FASHION. </li></ul><ul><li>IL PROGETTO MIRA A SOSTENERE LE AZIENDE CHE DESIDERINO REALIZZARE UN PIANO DI INNOVAZIONE DI PROCESSO TRAMITE L’APPLICAZIONE DI: </li></ul><ul><li>• SUPPLY CHAIN; </li></ul><ul><li>• SISTEMI RFID; </li></ul><ul><li>• CODICI A BARRA BIDIMENSIONALI; </li></ul><ul><li>• UNO STRUMENTO INTEGRATO PER LA PRESENTAZIONE E IL SUPPORTO ALLA VENDITA DI COLLEZIONI DI MODA IN AMBITO B2B.  </li></ul>
  19. 20. ESEMPI DI PROGETTI <ul><li>OBIETTIVO: INNOVAZIONE DI PRODOTTO </li></ul><ul><li>PROGETTO: CRITERI E METODOLOGIE INNOVATIVE PER LA </li></ul><ul><li> REALIZZAZIONE DELLA CALZATURA </li></ul><ul><li>IL PROGETTO, NATO NELL’AMBITO DEL DISTRETTO VENETO DELLO SPORTSYSTEM, RIGUARDA LA SICUREZZA E L’AFFIDABILITA’ DELLA CALZATURA DA MONTAGNA. LE AZIENDE PRODUTTRICI HANNO INFATTI LA NECESSITA’ DI DIMOSTRARE LA CONFORMITA’ DEI LORO PRODOTTI AI PIU’ ALTI STANDARD DI FABBRICAZIONE E LA LORO ATTENZIONE ALLE ESIGENZE DEL CONSUMATORE. </li></ul><ul><li>LE ATTIVITA’ DI RICERCA PERSEGUITE DAL PROGETTO HANNO RIGUARDATO: </li></ul><ul><li>LA CREAZIONE DI INDICI DI PERFORMANCE E COMFORT </li></ul><ul><li>L’ANALISI DELLA FUNZIONALITA’ BIOMECCANICA DELL’ARTO INFERIORE </li></ul><ul><li>LO STUDIO DEI MATERIALI UTILIZZATI. </li></ul>
  20. 21. ALCUNI NUMERI Progetti trattati da UNINT n. 48 Imprese partecipanti ai progetti n. 210 Valore dei progetti realizzati 10.400.000,00 Euro circa di cui - 9.500.000,00 Euro circa relativi a progetti presentati nell’ambito dei Distretti Produttivi; - 900.000,00 Euro circa relativi a progetti diversi. Contributi concessi 2.900.000,00 Euro circa di cui - 2.500.000,00 Euro circa relativi a progetti presentati nell’ambito dei Distretti Produttivi; - 400.000,00 Euro circa relativi a progetti rendicontati alla CCIAA.

×