Biodec haplone p4ur_na

555 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
555
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Biodec haplone p4ur_na

  1. 1. Plone per l'Università e la Ricerca – 2° ed. Napoli, 26 Novembre 2010 La community Plone4Bio e l' applicazione HaPlone dell'Università di Bologna
  2. 2. Plone per l'Università e la Ricerca – 2° ed. Napoli, 26 Novembre 2010 Perchè questa presentazione? Il tema è certamente specialistico, ma la presenza nostra e - nostro tramite - dell'Università degli studi di Bologna è perfettamente in tono con l'evento di oggi. ● Il Gruppo di Biologia Computazionale di UNIBO è membro di PloneGov Italia. ● BioDec, portando avanti esperienze originate in UNIBO, ha promosso la nascita di una sottocomunità di PloneGov.org, Plone4Bio, basata sulla condivisione dell'omonima soluzione Plone, rilasciata pubblicamente da BioDec, e utilizzata in riuso da università di tutto il mondo. ● Proprio perchè proviene da un settore di nicchia, questa testimonianza suffraga i concetti di fondo: valore del riuso del software libero e degli standard aperti, flessibilità della tecnologia Plone.
  3. 3. Plone per l'Università e la Ricerca – 2° ed. Napoli, 26 Novembre 2010 Cosa è HaPlone? ● Un'applicazione per la gestione di dati di Antropologia Molecolare, costruita sul Content Management System Plone (http://plone.org), software libero di classe enterprise. ● E' stato sviluppato per il progetto “BiBi – Biodiversity and Bioinformatics” dell' Università degli Studi di Bologna, uno dei cui obiettivi era “la progettazione, l'implementazione, il test e la manutenzione di un database utile per studi teorici”.
  4. 4. Plone per l'Università e la Ricerca – 2° ed. Napoli, 26 Novembre 2010 Cosa fa HaPlone ... ● Consente di memorizzare, ispezionare, ricercare e recuperare dati, attraverso la familiare interfaccia di un Web Browser standard. ● Gestisce dati molecolari Y-UEP e Y-STR, assieme a dati personali. ● I sottoinsiemi di popolazione possono essere agevolmente selezionati (per località, aplogruppo, sesso, MRCA) usando semplici formulari di interrogazione, i cui report forniscono anche raggruppamenti di base, statistiche e grafici sugli insiemi selezionati.
  5. 5. Plone per l'Università e la Ricerca – 2° ed. Napoli, 26 Novembre 2010 Cosa fa HaPlone ... ● Si può effettuare import massivo di dati da file CSV. ● I dati selezionati possono essere esportati verso programmi esterni (tramite file CSV). ● Sfruttando le caratteristiche di Plone per il controllo degli accessi, l'applicazione può gestire un accesso selettivo a grana fine ai dati memorizzati, è quindi può essere utilizzata sia per la disseminazione dei dati al pubblico, sia per la gestione interna dei dati riservati.
  6. 6. Plone per l'Università e la Ricerca – 2° ed. Napoli, 26 Novembre 2010 ● I dati sono memorizzati nella struttura “Soggetto”, che contiene dati sia personali, sia molecolari. ● I dati degli UEP e degli STR sono facilmente modificabili. ● Per ogni soggetto, l'applicazione calcola al volo l'aplogruppo, basato sui suoi UEP, e il più recente antenato comune (MRCA) per ogni linea sessuale, basandosi sulla popolazione memorizzata.
  7. 7. Plone per l'Università e la Ricerca – 2° ed. Napoli, 26 Novembre 2010 Error checking Il sistema si occupa anche di verificare la coerenza dei dati e avverte al volo l'operatore di eventuali incoerenze: ● Controllo di errori su UEP conflittuali o incoerenti rispetto all'aplogruppo e ai nodi di ramo genealogico calcolati; ● Marcatura di STR fuori range.
  8. 8. Plone per l'Università e la Ricerca – 2° ed. Napoli, 26 Novembre 2010 Volete saperne di più? ● La prima installazione pubblica di HaPlone è all'indirizzo http://anthropos.biocomp.unibo.it ● ... ma a richiesta sono disponibile dei singoli interessati per una visita guidata.

×