Workshop - Verso il Piano Regolatore di Ascoli Piceno - 02 - V. Barbieri

638 views

Published on

Workshop:
Verso il Piano Regolatore di Ascoli Piceno.
Mappe satellitari a supporto della redazione del Piano Regolatore Generale.

Relazione
"La predisposizione del quadro conoscitivo comunale con dati satellitari: Preciso Land."
Vincenzo Barbieri - Planetek Italia


Il workshop
L’incontro si inserisce in una serie di iniziative che l’Amministrazione comunale sta promuovendo nell’ambito del processo di formazione del nuovo Piano Regolatore Generale. Durante il workshop sono state illustrate le metodologie e le tecniche innovative, basate sull’analisi e l’elaborazione di dati satellitari, utilizzate per la produzione del quadro conoscitivo geospaziale del territorio comunale e per la determinazione degli indicatori ambientali adottati nella Valutazione Ambientale Strategica (VAS) del PRG.

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Workshop - Verso il Piano Regolatore di Ascoli Piceno - 02 - V. Barbieri

  1. 1. WORKSHOP Mappe satellitari a supporto della redazione del Piano Regolatore Generale di Ascoli Piceno. Dalla conoscenza del territorio agli indicatori geospaziali per la VAS. Dott. Vincenzo Barbieri pkt008-972-1.0 Ascoli Piceno, 11 ottobre 2011
  2. 3. Profilo: Planetek Italia S.r.l. <ul><li>Settore di riferimento : Geomatica, Osservazione della Terra e Infrastrutture di Dati Spaziali </li></ul><ul><li>Clientela Target : PA Centrali e Locali, Enti ed Agenzie di Ricerca, Società Private </li></ul><ul><li>Proprietà : PMI, quattro soci fondatori </li></ul><ul><li>Gruppo : controlla Geo-K S.r.l. e Planetek Hellas E.p.e. (Grecia), socio di GAP S.r.l. </li></ul><ul><li>Economics : triennio 2008-2010 valore della produzione circa 15 M€ </li></ul><ul><li>Risorse Umane : 43 dipendenti con età media di 32 anni (85% laureati) </li></ul><ul><li>Principali referenze : ASI, ESA, UE, MATT, ISPRA, ENEA, Varie PAL </li></ul><ul><li>Principali collaborazioni : AIT, AMFM, AIPAS, Distretto Produttivo Informatica & Distretto Aereospazio Puglia, PoliBA, UniBA, IUAV, Università di Tor Vergata, Consorzio SHIRA </li></ul>CATENA DEL VALORE Dati Distribuzione Reselling Elaborazione Algoritmica Processing Sviluppo Sistemi Sviluppo SW Reselling SW System Integration Servizi Professionali Formazione Consulenza Supporto
  3. 4. CUS Nicosia: maggio 2000 Zoom
  4. 5. Programmi Europei GMES GMES Urban Service GSE Land GMES Forest Geoland Geoland2 Mappe di Uso del Suolo
  5. 6. Mappa di Soil Sealing Il progetto Servizio di individuazione e mappatura estesa a tutta Europa dei suoli impermeabilizzati e del loro livello di impermeabilità in una scala da 0 a 100 partendo da immagini telerilevate da satellite (SPOT e IRS ) Soil Sealing : copertura del suolo dovuta alla urbanizzazione e alla costruzione di infrastrutture, in modo tale che il suolo non abbia più la capacità di svolgere gran parte delle funzioni sue proprie. ( Def. EAA -Agenzia Ambientale Europea ) Realizzazione: Planetek Italia, Infoterra GmbH , Metria, Geoville, GISAT e Tragsatec Regioni mappate da Planetek Italia
  6. 7. Il progetto MaTRis
  7. 8. Il Progetto MaTRis <ul><li>Soggetto beneficiario: Planetek Italia s.r.l. </li></ul><ul><li>Finanziamento : Programma Operativo Puglia 2007-2013 - Aiuti agli Investimenti in Ricerca per le PMI </li></ul><ul><li>Obiettivo : Sviluppo di nuove metodologie orientate all'integrazione di dati di Osservazione della Terra acquisiti da piattaforma satellitare per la produzione di Mappe Tematiche di supporto alle attività di pianificazione e monitoraggio del territorio </li></ul><ul><li>Linea di intervento: Pianificazione Territoriale - Predisposizione di Piani di Sviluppo e la predisposizione di Indicatori per il Monitoraggio della VAS </li></ul><ul><li>Durata progetto : settembre 2009 - giugno 2011 </li></ul>
  8. 9. I partner Ind. Belgio ERDAS Ind. Stati Uniti Digital Globe Ind. Germania Infoterra GmbH Scient. Grecia NOA Ind. Belgio VITO Scient. Italia Dip. Scienze delle Produzioni Vegetali dell’Univ. di Bari Scient. Italia Dip. di Vie e Trasporti Facoltà di Ing. del Pol. di Bari Scient. Italia IUAV (Dip. Pianif. del Territorio dell’Univ. IUAV di Venezia Scient. Italia CNR ISSIA (Ist. Studi su Sist. Intelligenti per l’Automazione) Scient. Italia ICAR (Dip. Scienze dell’Ing. Civ. e dell’Arch. del Pol. di Bari) Partner
  9. 10. Pianificazione Territoriale <ul><li>Strumenti per la Predisposizione di Piani di Sviluppo ed Indicatori per il Monitoraggio della VAS </li></ul><ul><ul><li>Usare i dati satellitari come fonte aggiornata per costruire il quadro conoscitivo </li></ul></ul><ul><ul><li>Predisporre “Mappe Ready to use” orientate alla pianificazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Supportare il Monitoraggio della VAS attraverso Indicatori oggettivi </li></ul></ul>
  10. 11. Pianificazione Territoriale <ul><li>Obiettivo: il quadro delle conoscenze deve essere: </li></ul><ul><ul><li>Aggiornato </li></ul></ul><ul><ul><li>Tempestivo </li></ul></ul><ul><ul><li>Esaustivo </li></ul></ul><ul><ul><li>Oggettivo </li></ul></ul><ul><ul><li>Standardizzato </li></ul></ul><ul><ul><li>Semplice </li></ul></ul><ul><ul><li>Dinamico </li></ul></ul>Quadro delle conoscenze
  11. 12. Dati/Informazione/Conoscenza <ul><li>Dati </li></ul><ul><li>Ortofoto satellitare </li></ul><ul><li>CTR </li></ul><ul><li>DTM </li></ul><ul><li>Conoscenza </li></ul><ul><li>Indicatori </li></ul><ul><li>Informazione </li></ul><ul><li>Viabilità </li></ul><ul><li>Edificato </li></ul><ul><li>Copertura Suolo </li></ul><ul><li>Impermeabilizzato </li></ul>
  12. 13. MaTRis: il Risultato Preciso® :Prodotti geoinformativi a valore aggiunto Basati sui dati dei principali operatori mondiali
  13. 14. MaTRis per Ascoli Piceno <ul><li>Testare Preciso® Land in un contesto operativo </li></ul><ul><li>Definire gli indicatori geospaziali per il monitoraggio della VAS </li></ul><ul><li>Sviluppare una referenza di rilievo nell’adozione di Preciso® Land </li></ul>Obiettivi di Planetek Italia
  14. 15. MaTRis per Ascoli Piceno <ul><li>Aggiornare il quadro sinottico con la realizzazione di Preciso® Land </li></ul><ul><li>Definire di indicatori geospaziali per il monitoraggio della VAS </li></ul><ul><li>Sviluppo di competenze nell’adozione operativa di prodotti geoinformativi derivati da dati satellitari </li></ul><ul><li>Cofinanziamento pari al 50% della stima economica prevista per la produzione di Preciso® Land </li></ul>Vantaggi per il comune
  15. 16. Preciso®Land: Livelli Layer DTM (Modello Digitale del Terreno). Il DTM deriva dalla CTRN della Regione ed è utilizzato per la ortorettifica della Immagine (Livello 0) e per la rappresentazione 3D del territorio. LIVELLO CRTN DTM Layer della CUS (Carta Uso Suolo) Regionale. La CUS viene normalizzata per gli elementi che presentano incongruenze (errori). LIVELLO CTRN CUS SHP/GDB Metadati ISO 19 115 Report delle statistiche Layer della CTR Regionale. Carta Tecnica Regionale per l’area di interesse. Da questo livello vengono estratti gli edifici del Livello 3. LIVELLO CTRN CTR TIFF, IMG Metadati ISO 19 115 Layer delle superfici impermeabili. Mappa raster binaria delle aree impermeabilizzate derivata dalla classificazione automatica di Preciso®Italia. LIVELLO 4 SoilSealing Layer degli edifici classificati in base al loro uso. Gli edifici sono estratti dalla CTR e aggiornati attraverso Preciso®Italia. LIVELLO 3 Edifici Layer della rete viaria e ferroviaria. Contiene la delineazione delle sezioni stradali e ferroviarie con il dettaglio sui tratti di nuova costruzione riconoscibili su Preciso®Italia rispetto alla CUS 2006. LIVELLO 2 ReteTrasporti SHP/GDB Metadati ISO 19 115 Report delle statistiche Layer di uso del suolo. Mappa di uso del suolo con nomenclatura CORINE Land Cover, dettaglio tematico quarto e quinto livello per le superfici artificiali e secondo e terzo livello per le classi naturali e seminaturali. LIVELLO 1 CoperturaSuolo TIFF, ECW Metadati ISO 19 115 Preciso®Italia. Ortoimmagine satellitare. E’ la base di riferimento per gli aggiornamenti. LIVELLO 0 Preciso®Italia Formato di consegna Descrizione LIVELLO INFORMATIVO
  16. 17. Preciso® Land Comune di Ascoli Piceno Rete dei trasporti Ortofoto satellitare
  17. 18. Preciso® Land <ul><li>Edifici (Non modificati, modificati, costruiti, demoliti </li></ul><ul><li>Ortofoto satellitare </li></ul>Comune di Ascoli Piceno
  18. 19. Preciso® Land <ul><li>Uso del suolo </li></ul><ul><li>Ortofoto satellitare </li></ul>Comune di Ascoli Piceno
  19. 20. Statistiche Copertura del Suolo Comune di Ascoli Piceno edificato rete-trasporti foreste vegetazione naturale bassa
  20. 21. Statistiche Edifici Comune di Ascoli Piceno Dati PrecisoLand Area(ha) Edifici esistenti nella Carta Tecnica comunale: 302 Edifici nuovi rispetto alla Carta tecnica comunale: 45 Edifici soggetti a modifiche e/o ampliati: 8.5 Edifici non più esistenti: 1.7
  21. 22. Indicatori VAS Questo indicatore, misurando le dinamiche dei diversi usi del suolo, rappresenta le pressioni sull’agromosaico ma anche la storia delle principali transizioni avvenute negli ultimi decenni. Dinamiche negli usi Suolo Agroforestale La misura totale e la dinamica delle superfici urbanizzate è considerata un elemento essenziale per tenere sotto controllo la sostenibilità ambientale ma anche i costi di servizio e manutenzione dei diversi paesaggi. L’indicatore misura l’incidenza delle superfici urbanizzate sul totale, e il loro andamento nel tempo. Consumo di suolo Negli anni più recenti il fenomeno della diffusione di edifici non funzionali all’attività agricola nel territorio rurale ha raggiunto dimensioni rilevanti, che rappresentano una minaccia alla riproduzione dei diversi paesaggi. L’indicatore misura il numero di edifici in aree extraurbane, e il rapporto tra questi e il numero complessivo di edifici. Proliferazione edifici in Aree Extraurbane La frammentazione del paesaggio produce disturbo alla biodiversità, isolamento degli habitat, e rappresenta un detrattore alla percepibilità dei paesaggi, in particolar modo di quelli naturali e rurali. L’indicatore in questo caso misura la dimensione delle aree non interrotte da infrastrutture con capacità di traffico rilevanti. Frammentazione del Paesaggio Misura la diversità del mosaico agropaesistico, elemento qualificante il paesaggio dal punto di vista percettivo, storico-culturale ed ecologico, calcolando per ciascun ambito il cosiddetto Indice di Shannon, la forma e la dimensione media delle aree. Diversità mosaico Agropaesistico
  22. 23. INDICE DI CONSUMO DEL SUOLO (ICS) Suolo urbanizzato rispetto al territorio comunale 4.6 % Suolo urbanizzato rispetto al territorio comunale 4.7 % Mappa Soil Sealing 2006 Mappa Soil Sealing 2010
  23. 24. INDICE CONSUMO SUOLO (ICS) Incremento di superficie urbanizzata rispetto al territorio comunale: ICS = 0.16% pari a circa 29 ha Incremento di superficie urbanizzata rispetto all’urbano del 2006: 3.7 %
  24. 25. INDICE CONSUMO SUOLO (ICS) Quali territori sono stati interessati dal processo di urbanizzazione? 13,65 Altro 23,79 Ambienti caratterizzati da copertura vegetale prevalentemente arbustiva e/o erbacea in evoluzione naturale 3.2 7,92 Aree boscate 3.1 0,19 Zone agricole eterogenee 2.4 2,32 Colture permanenti 2.2 49,85 Seminativi 2.1 0,41 Aree ricreative e sportive 1.4.2 0,57 Aree verdi urbane 1.4.1 0,41 Cantieri 1.3.3 0,89 Insediamento industriale, commerciale e dei grandi impianti di servizi 1.2.1 % Descrizione classe Uso del suolo 2006
  25. 26. Pianificazione condivisa
  26. 27. Pianificazione condivisa
  27. 28. Preciso®Land per Ascoli Piceno <ul><li>Trasparenza nei criteri di definizione del quadro conoscitivo; </li></ul><ul><li>Riduzioni delle iterazioni nella redazione del piano; </li></ul><ul><li>Miglioramento del “Clima” durante le conferenze di copianificazione; </li></ul><ul><li>Definizione di indicatori per la VAS; </li></ul><ul><li>Riduzione significativa dei tempi complessivi per la redazione del piano. </li></ul>Benefici per il comune
  28. 29. La realizzazione di Preciso®Land del Comune di Ascoli Piceno
  29. 30. Dati di input Immagine satellitare ad altissima risoluzione [email_address] Ortofoto satellitare a colori reali Comune di Ascoli Piceno Sensore WorldView-2 Data di acquisizione 01 agosto 2010 Risoluzione 0,50 m Tipo di elaborazione Ortorettifica e fusione multispettrale
  30. 31. Dati di input Immagine satellitare ad altissima risoluzione
  31. 32. Dati/Informazione/Conoscenza <ul><li>Comune di Ascoli </li></ul><ul><li>Carta Tecnica Comunale 1:2.000 e 1:5.000 </li></ul><ul><li>Codifica CTC </li></ul><ul><li>Layer Strade primarie e secondarie (poligonale) </li></ul>Condivisione dei dati disponibili negli uffici DATI DI INPUT <ul><li>Progettista (Agronomo) </li></ul><ul><li>carta della vegetazione </li></ul><ul><li>carta uso del suolo redatta nell'ambito dell'adeguamento del PRG al PPAR </li></ul>Edilizia Privata Layer degli edifici dal 1997 in poi Fonte: Permessi a costruire, condoni Edilizia Pubblica Layer della viabilità Fonte: Lavori di sistemazione alla viabilità Raccolta dei dati cartografici in stretta collaborazione con il Comune di Ascoli Piceno
  32. 33. Fasi di lavoro Workflow della produzione di PrecisoLand 1 2 3 4
  33. 34. Fase 1 Classificazione automatica dell’ortofoto satellitare WorldView-2 Estrazione automatica aree artificiali
  34. 35. Fase 1 Classificazione automatica dell’ortofoto satellitare WorldView-2 Estrazione automatica aree artificiali Classificazione automatica macroclassi
  35. 36. Fase 2 Integrazione dei dati ancillari (Cartografia comunale) WorldView-2 Carta tecnica comunale
  36. 37. Fase 2 Integrazione dei dati ancillari (Cartografia comunale) WorldView-2 Layer degli edifici dal 1997 ( permessi di costruzione )
  37. 38. Fase 2 Integrazione dei dati ancillari (Cartografia comunale) WorldView-2 Layer Strade primarie e secondarie
  38. 39. Fase 2 Integrazione dei dati ancillari (Cartografia comunale) WorldView-2 Dataset integrato
  39. 40. Fase 2 Integrazione dei dati ancillari (Cartografia comunale) Gli strati del reticolo viario della carta tecnica e degli edifici rilevati mediante i permessi di costruzione sono stati integralmente inglobati in PrecisoLand Garanzia di completa congruenza spaziale rispetto all’impianto cartografico pre-esistente Possibilità di aggiornamento del quadro conoscitivo territoriale coerente con l’infrastruttura dati esistente
  40. 41. Fase 3 Fotointerpretazione e creazione del GeoDatabase WorldView-2 Dataset integrato Edifici PrecisoLand
  41. 42. Fase 3 Fotointerpretazione e creazione del GeoDatabase WorldView-2 Dataset integrato Edifici PrecisoLand Copertura del suolo PrecisoLand
  42. 43. Fase 3 Fotointerpretazione e creazione del GeoDatabase WorldView-2 Dataset integrato Edifici PrecisoLand Copertura del suolo PrecisoLand Struttura del GeoDB
  43. 44. Fase 4 Validazione in collaborazione con i tecnici del Comune Osservazioni analizzate durante le verifiche Accuratezza tematica: 85% Accuratezza topologica: 100% Copertura del suolo PrecisoLand
  44. 45. Fase 4 PrecisoLand viene sottoposto a validazione tematica e topologica Garanzia di un prodotto aderente alla realtà territoriale Elevata accuratezza delle informazioni (85%) Accuratezza topologica al 100% Validazione in collaborazione con il Cliente
  45. 46. Statistiche Edifici Comune di Ascoli Piceno Dati PrecisoLand num Edifici esistenti nella Carta Tecnica comunale: 21086 Edifici nuovi rispetto alla Carta tecnica comunale: 801 Edifici soggetti a modifiche e/o ampliati: 160 Edifici non più esistenti: 278
  46. 47. Statistiche Edifici Comune di Ascoli Piceno Dettaglio sui nuovi edifici di PrecisoLand num Edifici acquisiti dai permessi di costruzione (dal 1997): 309 Edifici nuovi mappati sull’immagine satellitare 2010: 492 Totale Edifici nuovi: 801
  47. 48. Restiamo in contatto Partecipa e condividi Informati e aggiornati www.planetek.it RSS news Newsletter Blog http://blog.planetek.it http://erdasnews.planetek.it www.Facebook.com/planetek I Canali video http://www.youtube.com/planetekitalia http://vimeo.com/planetek www.Twitter.com/planetek GeoXperience Magazine <ul><li>Vincenzo Barbieri: barbieri@planetek.it </li></ul>

×