disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabi...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



                                                                      I Pinguini Lucani...
Regione Basilicata –
                                                  Piano di sviluppo




                             ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



                                                Contenuti




                         ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



                                                Contenuti




                         ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr


 La crescita del PIL in Basilicata negli ultimi anni è stata trainata da com-
 mercio e ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



  La Basilicata si trova infatti al 21o posto nella graduatoria PIL
  pro-capite …

   ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr

  … ed ha quindi perso competitività anche rispetto ad altre
                            ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 I settori dei servizi e dell’industria lucani contribuiscono il 52% del valore
 aggiun...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 … e assorbono il 56% degli occupati, che hanno basso livello di
 professionalizzazione...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



  Il tasso di disoccupazione in Basilicata, pur essendo diminuito negli ultimi
  anni, ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



  Gli investimenti in Ricerca e Sviluppo in Basilicata sono modesti
  rispetto alla med...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 La crisi economica che stiamo attraversando ha in particolare causato un
 calo dell’es...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 La Basilicata è prevalentemente un territorio montagnoso e pur avendo
 molta superfici...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



Lo scenario economico e competitivo – Executive summary

      ▪ La crescita del PIL in...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



                                                Contenuti




                         ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



  La Basilicata, pur avendo una buona qualità della vita, ha uno sviluppo
  socio-demog...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 La popolazione della Basilicata non è dissimile da quella nazionale

                 ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 La Basilicata è una regione a bassa densità di popolazione (60 abitanti per
 km2) e ma...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 Le Università della Basilicata non hanno molta visibilità a livello europeo e
 naziona...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



La maggior parte degli studenti universitari lucani sceglie atenei al                  ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



La situazione socio-demografica – Executive summary



              ▪    La Basilicata...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr




Diminuzione popolazione nei primi 4 mesi quasi 1.000 unità
                           ...
Attraverso quale percorso uscire dalla attuale situazione?



                                                Rivoluzione ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



                                                Contenuti




                         ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr


 La Regione Basilicata sta già investendo molto per il                                  ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 Gli investimenti nel settore Trasporti, Infrastrutture e Logistica mostrano
 margini d...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



  KPI specifici mostrano diverse opportunità di miglioramento
  2005 - 2007            ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 Il rilancio delle infrastrutture è particolarmente importante dato lo stretto
 legame ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



Lo sviluppo del settore Trasporti, Infrastrutture e Logistica                          ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



                                      Il sistema autostradale taglia fuori la Lucania

...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



                                      Il sistema aeroportuale taglia fuori la Lucania

...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



                                                                           Una diversa ...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr




                               Come selezionare le priorità nelle infrastrutture ?



...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 Il sistema aeroportuale del Sud1 ha avuto negli ultimi 5 anni un trend di
 sviluppo si...
MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr



 La grave crisi economica degli ultimi mesi ha colpito gli aeroporti del Sud1
 signific...
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Basilicata   Piano Sviluppo
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Basilicata Piano Sviluppo

2,865 views

Published on

L'associazione 'Pinguini Lucani idee per la lucania' presenta il Piano di Sviluppo per la Regione Basilicata

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,865
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
19
Actions
Shares
0
Downloads
59
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr There are two key ways to generate additional value through T&L: by growing the revenues of the sector – the traditional view – or by improving supply chain competitiveness and performance through better logistics – the alternative view. The traditional approach of growing the T&L sector involves investing in T&L infrastructure (e.g., roads, train tracks, ports), growing revenues of service providers (e.g., freight forwarders, airlines, trucking companies), and expanding the scope of T&L service offerings (e.g., integrating physical with information and financial services). However, growing T&L sector revenues and profitability creates additional direct costs for other industries using these services. The alternative approach, detailed in this document, aims to improve supply chain efficiency to decrease direct costs (e.g., cost for transportation and warehousing) and indirect costs (e.g., costs of stock-outs, spoilage, and damage). This approach will increase the competitiveness of industries that have high dependence on logistics, and boost economic growth through direct productivity gains and multiplier effects. In this perspective, the focus is not on the T&L industry as revenue and profit generator but as key enablers to create additional value in the industry it is serving.
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Variazione annua media del PIL regionale italiano negli ultimi sette anni è del 3% Il PIL procapite Italiano dal 2001 al 2008 è sceso dello 0,8% (CAGR su GDP per PPS)
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr If properly developed, a country’s tourism industry can generate many benefits. For example, tourism can create employment opportunities for many skill levels, with only short-term training required (as compared with manufacturing or high-tech industries where training takes longer). However, there are some drawbacks. Income levels may rise, but prices often rise as well, raising the question of whether tourism really ultimately benefits locals. Local residents often oppose tourism development regardless of its benefits, resenting the changes that tourism brings, particularly if they occur rapidly. Political support for tourism initiatives becomes important. Countries should develop only those tourism initiatives that are intrinsically linked to their natural and cultural assets, resisting the temptation to focus solely on rapid capacity increases. Demand patterns change quickly and without notice. A boom of several years can come to an abrupt halt, leaving a nation with many unused assets.
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr
  • Basilicata Piano Sviluppo

    1. 1. disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    2. 2. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr I Pinguini Lucani Idee per la Lucania Il nome dell’Associazione è stato determinato dal libro ‘Il nostro iceberg si sta sciogliendo’ di John Kotter che, attraverso la metafora di una colonia di pinguini che lotta per la propria sopravvivenza, dimostra come sia possible realizzare dei cambiamenti utili a trasformare la società. | 1 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    3. 3. Regione Basilicata – Piano di sviluppo Potenza, 19 dicembre 2009 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    4. 4. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Contenuti ▪ Il contesto lucano – Lo scenario economico e competitivo – La situazione socio-demografica – Le infrastrutture per trasporti e logistica ▪ Il programma di rilancio – Obiettivi di sviluppo, la strategia e le iniziative – I fattori abilitanti e macro piano di lavoro | 3 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    5. 5. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Contenuti ▪ Il contesto lucano – Lo scenario economico e competitivo – La situazione socio-demografica – Le infrastrutture per trasporti e logistica ▪ Il programma di rilancio | 4 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    6. 6. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La crescita del PIL in Basilicata negli ultimi anni è stata trainata da com- mercio e intermediazione, ma è stata di molto inferiore alla media nazionale 2000-2006 Crescita PIL1 Per cento Crescita PIL1 CAGR 06/08 1,6 Miliardi di euro Per cento Crescita del PIL tra le 177 0,9 -52% 172 più basse 0,8 d’Italia … 0,4 Servizi 46 48 -0,8% Lazio Media Media Basilicata Nazionale Sud Commercio 41 43 0,7% Crescita spesa della PA Per cento -0,1% Industria 39 39 … 0,7% 5,9 -18% nonostante 5,3 Intermed. 38 39 la crescita 4,7 4,3 -0,6% della spesa Agricoltura 8 7 pubblica 2000 2006 Lazio Media Media Basilicata Nazionale Sud 1 Prezzi concatenati (anno di riferimento 2000) FONTE: ISTAT, Conti economici regionali | 5 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    7. 7. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La Basilicata si trova infatti al 21o posto nella graduatoria PIL pro-capite … Graduatoria PIL pro-capite Delta posizioni Graduatoria PIL pro-capite per regione per provincia vs. 2001 Euro, 2006 Euro, 2008 1. Bolzano 32.695 2. Valle d’Aosta 32.635 1. Milano 39.911 0 3. Lombardia 32.128 2. Bologna 36.360 0 11. Liguria 25.485 78. Potenza 18.966 -1 19. Sicilia 16.532 84. Matera 18.161 -3 20. Puglia 16.505 16.294 85. Nuoro 17.925 -2 21. Basilicata 16.244 87. Palermo 17.643 0 22. Calabria 25.032 Media Nazionale -35% FONTE: ISTAT, Basilicata---Appendice-statistica-della-GE-2009 | 6 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    8. 8. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr … ed ha quindi perso competitività anche rispetto ad altre PPS(1) per abitante, regioni europee, meno 18 posizioni negli ultimi anni valore minimo del gruppo Ranking per PIL pro capite Ranking per PIL pro capite PPS(1) per abitante, 2002 PPS(1) per abitante, 2006 Estero Italia Estero Italia ▪ Inner London ▪ Lombardia ▪ Inner London ▪ Provincia ▪ Bruxelles ▪ Provincia ▪ Lussemburgo autonoma di Top 25% ▪ Lussemburgo autonoma di Top 25% ▪ Bruxelles Bolzano ▪ Amburgo Bolzano ▪ Amburgo 27.800 ▪ Ile de France ▪ Emilia Romagna 32.000 ▪ Ile de France ▪ Vienna ▪ Vienna ▪ Comunidad de Madrid ▪ Bedfordshire • Provincia ▪ Bedfordshire ▪ Lombardia Top 50% ▪ Comunidad de aut. di Trento Top 50% ▪ Mittelfranken ▪ Emilia Romagna Madrid ▪ Lazio ▪ Karlsruhe ▪ Lazio ▪ Mittelfranken ▪ Veneto ▪ Tirolo ▪ Valle d’Aosta 24.900 ▪ Karlsruhe ▪ Friuli Venezia Giulia 28.700 ▪ Düsseldorf ▪ Provincia aut. di ▪ Düsseldorf ▪ Piemonte ▪ Eastern Scotland Trento ▪ Toscana ▪ Veneto ▪ Mecklenburg- ▪ Molise ▪ Mecklenburg- ▪ Molise Vorpommern ▪ Sardergna Vorpommern ▪ Sardergna Top 200 ▪ Chemnitz ▪ 186 Basilicata Top 200 ▪ Chemnitz ▪ Thüringen ▪ Puglia ▪ Thüringen 14.500 18.200 ▪ Guadeloupe (FR) ▪ Puglia ▪ Guadeloupe (FR) ▪ 204 Basilicata ▪ Alentejo ▪ Campania ▪ Alentejo ▪ Puglia Top 250 ▪ Thessalia ▪ Sicilia Top 250 ▪ Thessalia ▪ Campania ▪ Vzhodna Slovenija ▪ Vzhodna Slovenija ▪ Sicilia 8.000 10.700 1 PPS = purchasing power standards, misura del GPD normalizzato per il livello dei prezzi nelle diverse nazioni FONTE: Eurostat | 7 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    9. 9. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr I settori dei servizi e dell’industria lucani contribuiscono il 52% del valore aggiunto… 2006 Valore aggiunto Breakdown valore aggiunto industriale per segmento Per cento, miliardi euro Miliardi di euro, per cento sul totale val.agg. 100% = 176,93 Costruzioni 12,2 32% Servizi 29 Fabbr.macc.e app. 5,3 14% Prod. energia 3,9 10% Prod. e lav. metallo 3,4 Indust. e costr. 23 Alimentari e bev. 3,1 Legno e plastiche 2,5 Intermediazione 20 Tessile e abbigl. 2,1 Commercio Trasporti Lav. min. non met. 1,9 11 Agricoltura 7 Altro 3,4 Alberghi e ristoranti 5 Altro 3 Totale 37,8 2 FONTE: ISTAT, Conti economici regionali | 8 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    10. 10. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr … e assorbono il 56% degli occupati, che hanno basso livello di professionalizzazione rispetto alla media nazionale Breakdown del numero di occupati per Occupati1 che hanno frequentato corsi di attività economica aggiornamento, formazione o autoformazione 2008, Per cento su media annua in migliaia 2006, Per cento 100% = 215,2 Puglia 45,8 Altri servizi 28 Basilicata 45,7 Commercio 21 Calabria 42,0 Industria 18 Sardegna 51,1 Intermediazione 12 Costruzioni 11 NORD-OVEST 56,2 Agricoltura 10 SUD 44,8 Totale 100 ITALIA 54,6 -16% 1 Età > 18 anni FONTE: ISTAT, Conti economici regionali, Union Camere | 9 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    11. 11. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Il tasso di disoccupazione in Basilicata, pur essendo diminuito negli ultimi anni, rimane superiore del 64% rispetto alla media nazionale Tasso di disoccupazione BASILICATA Trend disoccupazione Per cento NORD-OVEST CAGR 2004-08, Per cento SUD E ISOLE ITALIA 15,0 Potenza -3,1 12,8 Matera -4,5 12,2 12,0 10,5 11,1 BASILICATA -3,6 8,0 +64% 6,8 6,7 NORD-OVEST -1,6 4,5 4,2 3,9 SUD E ISOLE -5,4 ITALIA -4,3 2004 2006 2008 -16% FONTE: Basilicata---Appendice-statistica-della-GE-2009 | 10 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    12. 12. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Gli investimenti in Ricerca e Sviluppo in Basilicata sono modesti rispetto alla media italiana, limitando la capacità Altro 1 di innovazione delle imprese Servizi di Ricerca Sviluppo Diritti di sfruttamento Marchi di fabbrica, Modelli e Disegni Diritti di sfruttamento di Brevetti Studi Tecnici ed Engineering Bilancia tecnologica Investimenti in Ricerca e Sviluppo Ranking delle Regioni per saldo incassi Milioni di euro, 2006 Miliardi di euro, 2007 PA Privati Imprese Università 1o Lombardia 3.623 7o Veneto 122,8 2o Lazio 2.748 9o Campania 31,0 3o Piemonte 2.136 17o Basilicata 1,8 17o Calabria 139 18o Calabria 1,5 18o Basilicata 78 19o Bolzano 69 20o Molise 0,9 1 Cess/acq di brevetti,invenzioni, marchi di fabbrica, modelli e disegni; know-how; ass. tecnica tonnessa a tessioni e diritti di sfruttamento; formaz. del personale, invio di tecnici esperti, altro Fonte: Basilicata---Appendice-statistica-della-GE-2009, La Bilancia dei Pagamenti della Tecnologia | 11 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    13. 13. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La crisi economica che stiamo attraversando ha in particolare causato un calo dell’esportazioni, di fatturato e produzione nel manifatturiero 2007 2008 Principali indicatori del manifatturiero in Basilicata Per cento variazione annua -0,1 Produzione Industriale -1,9 La produzione industriale è 0,2 calata meno Fatturato Industriale -2,2 della media nazionale: 22,0 1,9% della Esportazioni Basilicata -6,6 contro il 2,7% nazionale -1,1 Occupati 0,4 9,6 Tasso disoccupazione1 11,1 1 livello assoluto FONTE: Unioncamere Basilicata | 12 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    14. 14. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La Basilicata è prevalentemente un territorio montagnoso e pur avendo molta superficie agricola ha una bassa produttività per ettaro CAGR 2000-06 Per cento Ripartizione del territorio della Impiego della superficie Produttività regione per aree altimetriche dell’industria agroalimentare Per cento, 2008 Per cento, 2008 Euro/Ettaro, 2006 100% 100% = 23 Lombardia 2.326 -1,8 35 Montagna 47 S.A.U.1 55 Campania 1.825 0 23 Basilicata 1.779 -2,4 Pianura 8 Spagna 1.842 -5,0 Foresta 36 Collina 45 42 Francia 2.098 -3,0 Altro 9 Basilicata Italia Germania 2.110 -0,1 1 Superficie Agricola Utilizzata FONTE: ISTAT | 13 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    15. 15. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Lo scenario economico e competitivo – Executive summary ▪ La crescita del PIL in Basilicata negli ultimi anni (+0,4%) è stata trainata dai settori del commercio (+0,7%) e intermediazione (+0,7%), ma è stata di molto inferiore alla media nazionale (-52%) nonostante un’elevata crescita della spesa pubblica (+4,3%) ▪ La Basilicata si trova infatti al 21o posto nella graduatoria PIL pro-capite (-35% rispetto alla media nazionale) ed ha quindi perso competitività anche rispetto ad altre regioni europee (meno 18 posizioni negli ultimi anni) ▪ I settori dei servizi e dell’industria lucani contribuiscono il 52% del valore aggiunto e assorbono il 56% degli occupati, che hanno basso livello di professionalizzazione rispetto alla media nazionale: solo il 45,7% degli occupati frequenta corsi di aggiornamento e formazione, contro al 56% della media nazionale ▪ Il tasso di disoccupazione in Basilicata, pur essendo diminuito negli ultimi anni, rimane superiore del 64% rispetto alla media nazionale ▪ Gli investimenti in Ricerca e Sviluppo in Basilicata, circa 80 milioni di €, sono molto inferiori alla media italiana (18° posto tra le regioni italiane), limitando così la capacità di innovazione delle imprese (17° posto nel ranking tra regioni sulla bilancia tecnologica) ▪ La recente crisi economica ha causato un ulteriore peggioramento per tutti i principali indicatori economici soprattutto per il manifatturiero che perde il 2,7% del valore aggiunto in Italia, ma solo l’1,9% in Basilicata ▪ La maggior parte del territorio regionale è destinato all’agricoltura ma la produttività per ettaro del settore è in netto calo dal 2006 (-2,4%). L’agricoltura è anche il settore che contribuisce di meno al PIL regionale | 14 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    16. 16. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Contenuti ▪ Il contesto lucano – Lo secenario economico e competitivo – La situazione socio-demografica – Le infrastrutture per trasporti e logistica ▪ Il programma di rilancio | 15 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    17. 17. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La Basilicata, pur avendo una buona qualità della vita, ha uno sviluppo socio-demografico molto al di sotto delle altre regioni, a causa di un basso tasso di natalità Indice della qualità della vita Tasso di natalità vs. tasso di mortalità Punti (max: 1000), 2007 Saldo naturale per 1000 abitanti, 2008 919 2,3 444 457 278 -0,1 -93% -1,5 Matera Potenza Migliore Media Basilicat Migliore Media regione a regione Le provincie della Basilicata hanno un indice di La Basilicata ha un saldo naturale molto qualità della vita comparabile alla media al disotto della media, principalmente nazionale dovuto ad un basso tasso di natalità FONTE: ISTAT, ItaliaOggi - Rapporto qualità della vita 2008 | 16 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    18. 18. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La popolazione della Basilicata non è dissimile da quella nazionale Tasso di vecchiaia1 Popolazione Italiana per fasce di età Popolazione Lucana per fasce di età Per cento, miliardi Per cento, migliaia 141 140 100% = 59,1 100% = 0,5940 0,5913 over 60 25,5 24,2 24,7 La popolazione lucana riflette la 50-59 12,9 12,4 12,7 situazione nazionale con il tasso di 40-49 15,3 14,6 14,8 vecchiaia tra i più alti di Europa 20-39 27,3 28,2 27,8 0-19 19,0 20,5 20,1 2007 2006 07 1 Rapporto tra la popolazione anziana (65 anni e oltre) e quella più giovane (0-14 anni) FONTE: ISTAT, Conti economici regionali | 17 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    19. 19. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La Basilicata è una regione a bassa densità di popolazione (60 abitanti per km2) e manca un centro metropolitano 2007 Abitanti Superficie Densità N. comuni Migliaia Migliaia Km2 Abitanti/Km2 Matera 204 3,4 60 31 ▪ Non esistono grandi centri Potenza 387 6,5 60 100 urbani ▪ Gli abitanti Totale 591 9,9 60 131 sono distribuiti equamente 1,9 404 189 nelle Milano 3.906 provincie e comuni Palermo 1.243 4,9 249 82 lucani Trento 513 6,2 82 233 FONTE: ISTAT, Conti economici regionali | 18 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    20. 20. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Le Università della Basilicata non hanno molta visibilità a livello europeo e nazionale e si laureano solo ~800 studenti all’anno World Ranking delle Università Studenti laureati nelle Facoltà della Basilicata 2008 2008, per cento sul totale 1. Cambridge Lettere e filosofia 288 35% 2. Oxford Ingegneria 206 25% 72. Bologna Agraria 136 16% 491. Pisa Scienze della formazione 102 12% 920. Perugia Scienze matem., fis. E nat. 95 11% na. Univ. Basilicata Totale 827 FONTE: Academic Ranking of World Universities, MIUR | 19 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    21. 21. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La maggior parte degli studenti universitari lucani sceglie atenei al STIME di fuori della regione Basilicata Studenti laureati residenti in Basilicata 2008 ▪ Solo considerando tre delle maggiori università italiane si Università contano 650 laureati 388 "La Sapienza" provenienti dalla Università Basilicata 212 650 di Bologna Milano ▪ E’ quindi ragionevole 50 pensare che Politecnico – oltre il 50% degli Altre >200 studenti lucani si laurea fuori dalla Tot. Univ. Regione fuori dalla >824 – Oltre il 50% dei Basilicata laureati trova impiego fuori dalla Tot. Univ. Regione 824 In Basilicata FONTE: MIUR | 20
    22. 22. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La situazione socio-demografica – Executive summary ▪ La Basilicata, pur avendo una qualità della vita vicina alla media nazionale, ha uno sviluppo socio-demografico molto al di sotto delle altre regioni, a causa di un basso tasso di natalità ▪ La popolazione lucana ha un tasso di invecchiamento inferiore alla media nazionale e l’età media è passata da 42,1 anni a 41,5 (rispetto ai 43 della media nazionale). Resta il fatto che la popolazione è in diminuzione, avendo chiuso il 2007 con un saldo demografico negativo ▪ La Basilicata è una regione a bassa densità di popolazione (solo 60 abitanti per km2) e manca un centro metropolitano: i cittadini sono ben distribuiti nei 131 comuni ▪ Il problema dello sviluppo del capitale umano nella regione resta un tema aperto, in quanto le Università della Basilicata non hanno molta visibilità a livello europeo/nazionale e si laureano solo ~800 studenti all’anno. Di conseguenza non stupisce che la maggior parte degli studenti universitari lucani decida di laurearsi e trovare impiego al di fuori della Regione Basilicata | 21 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    23. 23. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Diminuzione popolazione nei primi 4 mesi quasi 1.000 unità Dati ISTAT 2009 590.000 abitanti Previsioni ISTAT al 2050 440.000 abitanti Scompaiono tre paesi l’anno + - - = =- 10 persone al giorno in meno | 22 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    24. 24. Attraverso quale percorso uscire dalla attuale situazione? Rivoluzione Progresso Società vitale Opportunità Merito Domanda società Competizione leale Sottosviluppo Transizione Società debole Posto Raccomandazione Protezione Breve Lungo Circolo del sottosviluppo Percorso di crescita Percorso della rivoluzione Offerta politica disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    25. 25. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Contenuti ▪ Il contesto lucano – Lo secenario economico e competitivo – La situazione socio-demografica – Le infrastrutture per trasporti e logistica ▪ Il programma di rilancio | 24 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    26. 26. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La Regione Basilicata sta già investendo molto per il NON ESAUSTIVA potenziamento delle proprie infrastrutture Settore Progetto Descrizione Stato • Salerno – Reggio – Intervento di 245 Milioni di Euro nel tratto lucano, – Approvato da CdA Anas Calabria non ancora finanziato – Lanciato bando • Collegamento mediano – Tratta Matera-Santeramo-Gioia del Colle inserita – Approvato da Anas Pollino-Murgia in Legge Obiettivo, assegnate risorse per 70 progetto preliminare Milioni a fronte di un costo stimato di 251 Rete • Lauria – Candela – Intervento di 4,5 Miliardi inserito in Legge – Approvato da Anas stradale Obiettivo e non ancora finanziato progetto preliminare • Salerno-Potenza-Bari – Realizzazione tratto di 78 km – Approvato da Anas progetto preliminare • S.S. 106 “Jonica” – Intervento di 53 Milioni inserito in Legge Obiettivo – Approvato progetto con finanziamenti approvati dal CIPE definitivo • Adeguamento Battipaglia – Intervento di 230 Milioni inserito in Legge – Avviata progettazione - Reggio Calabria Obiettivo e non ancora finanziato definitiva • Estensione linea Matera – Intervento di 48 Milioni già assegnati per tratta – Redazione progetto – Venusio fino ad Matera Venusio, realizzazione programmata da preliminare Altamura RFI Rete ferroviaria • Potenziamento – Principale asse ferroviario della regione – Redazione progetto Battipaglia - Potenza – – 426 Milioni di cui 11 già assegnati per tratta preliminare Metaponto Battipaglia Potenza, 439 per Potenza Metaponto • Nuova tratta Ferrandina – Collegamento Matera con Napoli – Attivazione linea – Matera La Martella – Costo di 118 Milioni, già coperti da finanziamenti prevista per fine 2009 FONTE: Press research | 25 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    27. 27. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Gli investimenti nel settore Trasporti, Infrastrutture e Logistica mostrano margini di potenziamento Ranking rispetto alle regioni 2006 Regione Investimenti1 Impatto su PIL Miliardi di Euro Percentuale Valle d’Aosta 0,1 3,41 Calabria 1,1 3,32 Trentino Alto Adige 0,9 2,97 Marche 1,0 2,52 Campania 2,1 2,19 Lazio 2,8 1,73 Molise 0,1 1,67 Sicilia 1,4 1,66 Umbria 0,3 1,53 Friuli Venezia Giulia 0,5 1,35 Toscana 1,3 1,34 Sardegna 0,4 1,26 Veneto Abruzzo 0,3 1,02 Emilia Romagna 1,2 0,96 18°/2 Veneto 1,2 0,85 0 Piemonte 1,0 0,82 Lombardia 2,3 0,76 Basilicata 0,1 0,69 Puglia 0,4 0,62 Liguria 0,2 0,52 Media 1,6 1 Appalti sopra i 150.000 Euro FONTE: Conto nazionale dei trasporti, Rapporto Annuale del DPS | 26 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    28. 28. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr KPI specifici mostrano diverse opportunità di miglioramento 2005 - 2007 Ranking rispetto alle regioni Rete stradale Rete ferroviaria Indice sintetico dotazione rete stradale¹ Indice sintetico dotazione rete ferroviaria¹ Liguria 226 Umbria 188 Abruzzo 145 Liguria 145 Valle d’Aosta 139 Campania 131 Piemonte 130 Puglia 124 Emilia Romagna 120 Emilia Romagna 123 Veneto 110 Toscana 119 Marche 108 Lazio 116 Calabria 105 Calabria 115 Campania 103 Friuli Venezia Giulia 110 Toscana 101 Veneto 107 Molise 100 Abruzzo 104 19°/2 15°/2 Lazio 94 Piemonte 102 0 0 Friuli Venezia Giulia 93 Marche 101 Sicilia 86 Trentino Alto Adige 84 Lombardia 85 Basilicata 81 Trentino Alto Adige 83 Lombardia 78 Umbria 82 Sicilia 60 Puglia 74 Molise 50 Basilicata 70 Sardegna 15 Sardegna 46 Valle d’Aosta 11 Valore Italia = 100 Valore Italia = 100 1 Indice della dotazione di infrastrutture rispetto alla domanda potenziale espressa sul territorio, calcolato tramite aggregazione pesata di indicatori quantitativi (es. km di rete per tipologia) e qualitativi (es. n° stazioni) FONTE: Unioncamere-Istituto Tagliacarne | 27 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    29. 29. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Il rilancio delle infrastrutture è particolarmente importante dato lo stretto legame dell’economia regionale alla Logistica Settori dipendenti dalla Logistica Componenti macro-economiche del PIL della Basilicata, 2006, Percento Pubblica amministrazione, sanità, istruzione, 28,5 servizi sociali Intermediazione monetaria e finanziaria; 19,9 attività immobiliari ed imprenditoriali Industria manifatturiera 13,8 ▪ Circa il 50% Commercio all’ingrosso e al dettaglio 11,0 del PIL regionale è Costruzioni composto da 9,6 attività fortemente Trasporti, magazzinaggio e comunicazioni 7,1 dipendenti dalle Agricoltura, silvicoltura e pesca Infrastrutture e 5,0 dalla Logistica Alberghi e ristoranti 3,1 Produzione e distribuzione di energia elettrica, 1,2 di gas, di vapore e di acqua Estrazione di minerali 0,6 FONTE: ISTAT, Conti regionali edizione 2008 | 28 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    30. 30. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Lo sviluppo del settore Trasporti, Infrastrutture e Logistica STIME PRELIMINARI può avere benefici socio-economici molto significativi Benefici ottenibili in Basilicata Crescita PIL1 Nuovi occupati2 Descrizione Milioni di Euro Migliaia Aumento ▪ Aumento dei ricavi di settore di diretto dei circa 20-30% tramite: profitti di – Potenziamento strutture 70-110 0,6-0,9 settore – Offerta di servizi aggiuntivi (ad es. informativi, finanziari) Stimolo alla ▪ Recupero di competitività e crescita produttività delle imprese 160-210 1,3-1,7 economica regionali tramite riduzione regionale costi logistici circa il 15-20% Totale 230-320 1,9-2,6 Equivalente al Equivalente allo 2,2 – 3% del PIL 0,9 – 1,2% della 1 In base a risultati tipicamente riscontrati su progetti con situazione di partenza analoga forza lavoro 2 Stima sulla base della correlazione PIL e occupazione 2000-2006 | 29 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    31. 31. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Il sistema autostradale taglia fuori la Lucania Pressione attrattiva Favorendone la lacerazione nelle due aree di influenza | 30 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    32. 32. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Il sistema aeroportuale taglia fuori la Lucania Pressione attrattiva Favorendone la lacerazione nelle due aree di influenza | 31 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    33. 33. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Una diversa visione Pressione attrattiva Pisticci e Lauria Candela | 32 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    34. 34. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Come selezionare le priorità nelle infrastrutture ? 60 milioni a km Abitanti Anni 60-70 Costi 24 milioni a km 2000 - 2010 Anni | disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    35. 35. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr Il sistema aeroportuale del Sud1 ha avuto negli ultimi 5 anni un trend di sviluppo significativo seppur inferiore del 21% alla media degli aeroporti nazionali Trend di crescita del traffico aeroportuale CAGR 2004/08 Per cento Bari 8,6 Trapani 6,7 ▪ All’interno della Brindisi 6,5 media del sud emergono Cagliari 6,4 – Eccellenze come Crotone 4,3 Bari e Trapani con +8,6% e +6,7% Catania 4,3 rispettivamente e Palermo 4,1 – Situazioni Napoli -3,0 critiche come Napoli -3,3% Totale Sud 4,4 TOTALE ITALIA 5,5 -21% 1 Esclusi aeroporti della Sardegna FONTE: Assaeroporti, APG | 34 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione
    36. 36. MIL-RGL003-18112009-67782/RM vr La grave crisi economica degli ultimi mesi ha colpito gli aeroporti del Sud1 significativamente meno degli altri scali italiani Trend di crescita del traffico aeroportuale CAGR 2008/09 Per cento Trapani 79,9 Cagliari 11,4 ▪ Ad alzare la media di Bari 11,0 aumento del traffico Brindisi 5,2 sono soprattutto le eccellenze di Palermo -1,6 Trapani, Cagliari e Catania -5,3 Bari senza le quali il tasso di crescita Crotone -5,3 sarebbe del -3,8% Napoli -55,9 anziché allo 0,4% Totale Sud 0,4 TOTALE ITALIA -5,4 +107% 1 Esclusi aeroporti della Sardegna FONTE: Assaeroporti, APG | 35 disclaimer: il presente documento è di proprietà dell'Associazione Pinguini Lucani - Idee per la Lucania e non è divulgabile in toto o in parte senza una esplicita autorizzazione scritta dell'Associazione

    ×