Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
LA LUCE
La luce è una forma di energia checi permette di vedere forme, colori, dimensioni e caratteristiche di ciò           che c...
Alcuni corpi, chiamati sorgentiluminose primarie, emettono luce             propria.  La maggior parte dei corpi, però   n...
Le sorgenti luminose primarie        possono essere:• naturali• artificiali,  cioè costruite  dall’uomo
In base alla possibilità di essere     “attraversati” dalla luce, i corpiilluminati possono essere classificati in: • tras...
se, come il vetro,    si lasciano   attraversare   dalla luce epermettono così   di vedere gli    oggetti che stanno dietr...
se, come il  legno, non    lascianopassare la lucecreando dietro  di loro una  zona scura,non illuminata, detta ombra.
se, come il vetro   smerigliato,lasciano passare in parte la luce     ma non permettono di   distinguere nitidamente gli  ...
Ombra e penombra sono unaconferma del fatto che la luce si    propaga in linea retta.
In realtà non esistono corpicompletamente trasparenti e corpi     completamente opachi.La trasparenza o l’opacità di un co...
In generale, possiamo dire che quando  un raggio di luce colpisce un corpo,    subisce la “sorte” illustrata nel          ...
• Una parte della luce viene riflessa e rimandata  indietro dalla superficie del corpo.• Una parte della luce penetra nel ...
Quando un raggio di luce incontraun ostacolo opaco esso può essere:• riflesso• diffuso• assorbito
Se la superficie del corpo opaco èliscia e levigata (come quella di uno   specchio) allora il raggio di luce     “rimbalza...
Il fenomeno della riflessione avviene         secondo due leggi:• il raggio incidente, la normale e il raggio riflesso  gi...
Se la superficie del corpo opaco è scabra (non perfettamente levigata)   allora ogni raggio luminoso vieneriflesso in dire...
Se la superficie è quella di un corpo nero allora il raggio di luce non èné riflesso né diffuso ma assorbito.
Naturalmente nessun corpo reale si comporta in assoluto come un  perfetto riflettore, un perfettodiffusore o un perfetto a...
Quando un raggio di luce incontraun ostacolo trasparente esso viene    rifratto (e in parte riflesso).
Quando un raggio di luce passa daun oggetto trasparente ad un altrosempre trasparente ma di diversa intensità, il raggio d...
Anche la rifrazione, come la riflessione      avviene secondo due leggi:• il raggio incidente, la normale e il raggio riff...
Al contrario, se un raggio di luce passa da un  mezzo più denso ad uno meno denso (per esempio acqua – aria), l’angolo di ...
Nel vuoto, dove la densità è pari a   zero, la velocità della luce è      massima e raggiunge i           300000 km/s.
Luce e colori
Gli oggetti che ci circondanosolitamente si presentano con un       colore ben definito.Questo potrebbe farci pensare chei...
In realtà, il colore degli oggetti dipende             da diversi fattori :• dal tipo di illuminazione a cui  sono sottopo...
La luce bianca del    Sole (o delle  lampadine cheutilizziamo in casanostra) è in realtà      una lucepolicromatica cioè f...
Scomponendo la luce “bianca” con un   prisma si ottiene uno spettro di 7  colori: i sette colori dell’arcobaleno(rosso, ar...
La visione del colore di un oggetto avviene perché il nostro occhio è  colpito dalla luce di quel colore   proveniente da ...
Se illuminiamo un oggetto con una luce monocromatica dello stesso  colore dell’oggetto questa viene  riflessa totalmente e...
Un oggetto colpito da una lucemonocromatica di colore differentedal proprio ci apparirà nero perché    la luce che lo colp...
Un oggetto bianco colpito da una  luce monocromatica di colore   differente ci apparirà di quel colore perché gli oggetti ...
Tra i sette colori della luce il rosso, il verde e il blu sono considerati primariin quanto non possono essere generati   ...
I colori secondari (arancio, verde eviola) si ottengono mescolando due        primari in parti uguali.Mescolando due prima...
Il bianco e il nero• Un corpo ci appare bianco perché riflette in  tutte le direzioni i raggi colorati che  compongono la ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione luce

7,733 views

Published on

progetto della scuola media di Corniglio (PR)

Published in: Education
  • Be the first to comment

Presentazione luce

  1. 1. LA LUCE
  2. 2. La luce è una forma di energia checi permette di vedere forme, colori, dimensioni e caratteristiche di ciò che ci circonda.Vedere un oggetto significa riceverela luce che esso trasmette ai nostri occhi.
  3. 3. Alcuni corpi, chiamati sorgentiluminose primarie, emettono luce propria. La maggior parte dei corpi, però non emette luce propria ma la riflette; si parla in questo caso dicorpi illuminati (o sorgenti luminose secondarie)
  4. 4. Le sorgenti luminose primarie possono essere:• naturali• artificiali, cioè costruite dall’uomo
  5. 5. In base alla possibilità di essere “attraversati” dalla luce, i corpiilluminati possono essere classificati in: • trasparenti • opachi • traslucidi
  6. 6. se, come il vetro, si lasciano attraversare dalla luce epermettono così di vedere gli oggetti che stanno dietro di loro
  7. 7. se, come il legno, non lascianopassare la lucecreando dietro di loro una zona scura,non illuminata, detta ombra.
  8. 8. se, come il vetro smerigliato,lasciano passare in parte la luce ma non permettono di distinguere nitidamente gli oggetti chestanno dietro di loro.
  9. 9. Ombra e penombra sono unaconferma del fatto che la luce si propaga in linea retta.
  10. 10. In realtà non esistono corpicompletamente trasparenti e corpi completamente opachi.La trasparenza o l’opacità di un corpo non dipende infatti solo dalla suanatura ma, ad esempio, anche dal suo spessore.
  11. 11. In generale, possiamo dire che quando un raggio di luce colpisce un corpo, subisce la “sorte” illustrata nel seguente schema:
  12. 12. • Una parte della luce viene riflessa e rimandata indietro dalla superficie del corpo.• Una parte della luce penetra nel corpo, viene assorbita e trasformata in altre forme di energia come quella termica. in .• Una parte della luce penetra nel corpo, viene trasmessa e quindi esce dal corpo.
  13. 13. Quando un raggio di luce incontraun ostacolo opaco esso può essere:• riflesso• diffuso• assorbito
  14. 14. Se la superficie del corpo opaco èliscia e levigata (come quella di uno specchio) allora il raggio di luce “rimbalza” e torna indietro.
  15. 15. Il fenomeno della riflessione avviene secondo due leggi:• il raggio incidente, la normale e il raggio riflesso giacciono sullo stesso piano;• l’angolo d’incidenza è uguale all’angolo di riflessione.
  16. 16. Se la superficie del corpo opaco è scabra (non perfettamente levigata) allora ogni raggio luminoso vieneriflesso in direzioni diverse. In questo caso si parla di diffusione.
  17. 17. Se la superficie è quella di un corpo nero allora il raggio di luce non èné riflesso né diffuso ma assorbito.
  18. 18. Naturalmente nessun corpo reale si comporta in assoluto come un perfetto riflettore, un perfettodiffusore o un perfetto assorbentema i tre fenomeni sono presenti in misura più o meno importante contemporaneamente.
  19. 19. Quando un raggio di luce incontraun ostacolo trasparente esso viene rifratto (e in parte riflesso).
  20. 20. Quando un raggio di luce passa daun oggetto trasparente ad un altrosempre trasparente ma di diversa intensità, il raggio di luce subisce una deviazione.
  21. 21. Anche la rifrazione, come la riflessione avviene secondo due leggi:• il raggio incidente, la normale e il raggio riffratto giacciono sullo stesso piano;• se un raggio di luce passa da un mezzo meno denso ad uno più denso (per esempio aria – acqua), l’angolo di rifrazione è minore rispetto all’angolo di incidenza.
  22. 22. Al contrario, se un raggio di luce passa da un mezzo più denso ad uno meno denso (per esempio acqua – aria), l’angolo di rifrazione è maggiore rispetto all’angolo di incidenza. Il raggio luminoso cambia direzione perchécambia la velocità di propagazione della luce.La velocità della luce diminuisce all’aumentare della densità del materiale che attraversa.
  23. 23. Nel vuoto, dove la densità è pari a zero, la velocità della luce è massima e raggiunge i 300000 km/s.
  24. 24. Luce e colori
  25. 25. Gli oggetti che ci circondanosolitamente si presentano con un colore ben definito.Questo potrebbe farci pensare cheil colore sia una proprietà esclusiva e costante degli oggetti stessi.
  26. 26. In realtà, il colore degli oggetti dipende da diversi fattori :• dal tipo di illuminazione a cui sono sottoposti;• dalla fisiologia dell’occhio umano e del cervello;• dalla natura stessa dell’oggetto.
  27. 27. La luce bianca del Sole (o delle lampadine cheutilizziamo in casanostra) è in realtà una lucepolicromatica cioè formata da tanti colori.
  28. 28. Scomponendo la luce “bianca” con un prisma si ottiene uno spettro di 7 colori: i sette colori dell’arcobaleno(rosso, arancio, giallo, verde, azzurro, indaco e violetto).
  29. 29. La visione del colore di un oggetto avviene perché il nostro occhio è colpito dalla luce di quel colore proveniente da quell’oggetto.Un oggetto appare quindi di un certo colore ( per esempio verde) perchéquando viene colpito dalla luce bianca riflette il proprio colore (verde) e trattiene i rimanenti.
  30. 30. Se illuminiamo un oggetto con una luce monocromatica dello stesso colore dell’oggetto questa viene riflessa totalmente e l’oggetto ci appare di quel colore.
  31. 31. Un oggetto colpito da una lucemonocromatica di colore differentedal proprio ci apparirà nero perché la luce che lo colpisce viene completamente assorbita.
  32. 32. Un oggetto bianco colpito da una luce monocromatica di colore differente ci apparirà di quel colore perché gli oggetti bianchihanno la proprietà di riflettere tutti i colori di cui sono investiti.
  33. 33. Tra i sette colori della luce il rosso, il verde e il blu sono considerati primariin quanto non possono essere generati da altri colori.
  34. 34. I colori secondari (arancio, verde eviola) si ottengono mescolando due primari in parti uguali.Mescolando due primari in quantitàdiverse, si ottiene un colore terziario.
  35. 35. Il bianco e il nero• Un corpo ci appare bianco perché riflette in tutte le direzioni i raggi colorati che compongono la luce bianca.• Un corpo ci appare nero perché assorbe tutte le radiazioni della luce e non ne restituisce alcuna.

×