SlideShare a Scribd company logo

Religioni tribali

1 of 19
Download to read offline
Religioni tribali
Ancora oggi in ogni continente esistono
popoli e gruppi tribali che vivono a
stretto contatto con la natura e praticano
forme di religione che perlopiù vengono
tramandate oralmente di generazione in
generazione. Hanno alle spalle modelli
culturali molto complessi che non
sempre risultano a noi comprensibili, in
quanto diversi dai nostri. Presso questi
popoli vi è un forte senso religioso che si
esprime attraverso riti, credenze, culti
particolari a seconda della propria
struttura sociale e dall’area geografica di
appartenenza.
Le religioni indigene o tribali trovano
ispirazione nel mondo naturale. Così il
sole è il loro simbolo, riconosciuto fin dai
tempi più antichi come un’importante
fonte di vita. Molti miti descrivono il caos
che susciterebbe la scomparsa del sole.
innuk, pellerossa …                    negritos, aiunu,
                                                  batacchi, toraga,
                                                chenchu, semang …




                             bantu, sudanesi,
                                pigmei …
indios …
                                                     papua, canachi …
Religioni tribali
Gli etnologi hanno individuato alcuni
filoni di religiosità all’interno dei quali è
possibile situare la maggior parte delle
religioni tribali. Essi sono:
Animismo
Totemismo
Manismo
Feticismo
Sciamanesimo

Recommended

More Related Content

What's hot (20)

Il buddismo powerpoint
Il buddismo powerpointIl buddismo powerpoint
Il buddismo powerpoint
 
Gesù fonti- storiche
Gesù fonti- storicheGesù fonti- storiche
Gesù fonti- storiche
 
Sacrosanctum Concilium
Sacrosanctum ConciliumSacrosanctum Concilium
Sacrosanctum Concilium
 
Induismo
InduismoInduismo
Induismo
 
La Riforma Protestante e la Controriforma
La Riforma Protestante e la ControriformaLa Riforma Protestante e la Controriforma
La Riforma Protestante e la Controriforma
 
GIUSTIZIA SOCIALE.pptx
GIUSTIZIA SOCIALE.pptxGIUSTIZIA SOCIALE.pptx
GIUSTIZIA SOCIALE.pptx
 
Il buddhismo
Il buddhismoIl buddhismo
Il buddhismo
 
ChiesaOrtodossa_5A
ChiesaOrtodossa_5AChiesaOrtodossa_5A
ChiesaOrtodossa_5A
 
Induismo
InduismoInduismo
Induismo
 
Riforma cattolica e controriforma
Riforma cattolica e controriformaRiforma cattolica e controriforma
Riforma cattolica e controriforma
 
Presentazione Confucianesimo
Presentazione ConfucianesimoPresentazione Confucianesimo
Presentazione Confucianesimo
 
Ricerca buddismo
Ricerca buddismoRicerca buddismo
Ricerca buddismo
 
Scienza e fede
Scienza  e fedeScienza  e fede
Scienza e fede
 
Carlo Acutis
Carlo AcutisCarlo Acutis
Carlo Acutis
 
Il Barocco
Il BaroccoIl Barocco
Il Barocco
 
Religione - Religiosità
Religione - ReligiositàReligione - Religiosità
Religione - Religiosità
 
Riforma protestante
Riforma protestanteRiforma protestante
Riforma protestante
 
I dieci comandamenti
I dieci comandamentiI dieci comandamenti
I dieci comandamenti
 
La storia di Gesù
La storia di GesùLa storia di Gesù
La storia di Gesù
 
Islam
IslamIslam
Islam
 

Viewers also liked

Viewers also liked (20)

Miti cosmogonici
Miti cosmogoniciMiti cosmogonici
Miti cosmogonici
 
Anglicanesimo
AnglicanesimoAnglicanesimo
Anglicanesimo
 
Religioni del mondo
Religioni del mondoReligioni del mondo
Religioni del mondo
 
Filosofia introduzione alessia
Filosofia introduzione alessiaFilosofia introduzione alessia
Filosofia introduzione alessia
 
Presentazione felicità
Presentazione felicitàPresentazione felicità
Presentazione felicità
 
Pregi
PregiPregi
Pregi
 
Presentazione Ufficialissima 4^F
Presentazione Ufficialissima 4^FPresentazione Ufficialissima 4^F
Presentazione Ufficialissima 4^F
 
Carlo V - Successore ideale di Carlo Magno
Carlo V - Successore ideale di Carlo MagnoCarlo V - Successore ideale di Carlo Magno
Carlo V - Successore ideale di Carlo Magno
 
Religioni Del Mondo, Guida Introduttiva
Religioni Del Mondo, Guida IntroduttivaReligioni Del Mondo, Guida Introduttiva
Religioni Del Mondo, Guida Introduttiva
 
Islam e taoismo
Islam e taoismoIslam e taoismo
Islam e taoismo
 
Gli dei dell'olimpo
Gli dei dell'olimpoGli dei dell'olimpo
Gli dei dell'olimpo
 
La riforma luterana
La riforma luteranaLa riforma luterana
La riforma luterana
 
Carlo v
Carlo vCarlo v
Carlo v
 
Arti divinatorie, profezie, profeti
Arti divinatorie, profezie, profetiArti divinatorie, profezie, profeti
Arti divinatorie, profezie, profeti
 
"Le religioni nel mondo"
"Le religioni nel mondo""Le religioni nel mondo"
"Le religioni nel mondo"
 
Carlo V D'Asburgo
Carlo V D'AsburgoCarlo V D'Asburgo
Carlo V D'Asburgo
 
La Riforma
 La Riforma  La Riforma
La Riforma
 
La Controriforma Cattolica
La Controriforma CattolicaLa Controriforma Cattolica
La Controriforma Cattolica
 
Lutero
LuteroLutero
Lutero
 
La Riforma Protestante
La Riforma ProtestanteLa Riforma Protestante
La Riforma Protestante
 

Similar to Religioni tribali

Similar to Religioni tribali (20)

Animismo
AnimismoAnimismo
Animismo
 
Le domande della vita e la religione
Le domande della vita e la religioneLe domande della vita e la religione
Le domande della vita e la religione
 
Sacred and secular
Sacred and secularSacred and secular
Sacred and secular
 
Radici per crescere Ali per volare
Radici per crescere Ali per volareRadici per crescere Ali per volare
Radici per crescere Ali per volare
 
Radici per crescere
Radici per crescereRadici per crescere
Radici per crescere
 
le religioni dell'India
le religioni dell'Indiale religioni dell'India
le religioni dell'India
 
Il credo islamico su Gesù e Maria
Il credo islamico su Gesù e MariaIl credo islamico su Gesù e Maria
Il credo islamico su Gesù e Maria
 
L' ascesa al Cielo
L' ascesa al CieloL' ascesa al Cielo
L' ascesa al Cielo
 
IL PRINCIPIO DI CREAZIONE
IL PRINCIPIO DI CREAZIONEIL PRINCIPIO DI CREAZIONE
IL PRINCIPIO DI CREAZIONE
 
La pluralità religiosa
La pluralità religiosaLa pluralità religiosa
La pluralità religiosa
 
Siviglia nella semana santa
Siviglia nella semana santaSiviglia nella semana santa
Siviglia nella semana santa
 
Agostino 2015
Agostino 2015Agostino 2015
Agostino 2015
 
Spiriti e angeli tra paura e conforto
Spiriti e angeli tra paura e confortoSpiriti e angeli tra paura e conforto
Spiriti e angeli tra paura e conforto
 
Liturgia Natalizia
Liturgia NataliziaLiturgia Natalizia
Liturgia Natalizia
 
Competenze religiose, pluralismo religioso
Competenze religiose, pluralismo religiosoCompetenze religiose, pluralismo religioso
Competenze religiose, pluralismo religioso
 
Parole da risignificare
Parole da risignificareParole da risignificare
Parole da risignificare
 
PAPA FRANCESCO IN MONGOLIA.pptx
PAPA FRANCESCO IN MONGOLIA.pptxPAPA FRANCESCO IN MONGOLIA.pptx
PAPA FRANCESCO IN MONGOLIA.pptx
 
Famiglia e religioni
Famiglia e religioniFamiglia e religioni
Famiglia e religioni
 
Sciamani
SciamaniSciamani
Sciamani
 
Le religioni del mondo
Le religioni del mondoLe religioni del mondo
Le religioni del mondo
 

More from Professore Religione (14)

Politica
PoliticaPolitica
Politica
 
Salvaguardia del creato
Salvaguardia del creatoSalvaguardia del creato
Salvaguardia del creato
 
Riposo
RiposoRiposo
Riposo
 
Non uccidere...
Non uccidere... Non uccidere...
Non uccidere...
 
Fecondazione assistita
Fecondazione assistitaFecondazione assistita
Fecondazione assistita
 
Aborto
AbortoAborto
Aborto
 
Buddismo ia
Buddismo iaBuddismo ia
Buddismo ia
 
Paradiso
ParadisoParadiso
Paradiso
 
Verifica, è proprio obbligatoria?
Verifica, è proprio obbligatoria?Verifica, è proprio obbligatoria?
Verifica, è proprio obbligatoria?
 
Da soli non si può
Da soli non si puòDa soli non si può
Da soli non si può
 
Sofferenza
SofferenzaSofferenza
Sofferenza
 
Calvino
CalvinoCalvino
Calvino
 
Elenco martiri 2010
Elenco martiri 2010Elenco martiri 2010
Elenco martiri 2010
 
Elenco martiri 2010
Elenco martiri 2010Elenco martiri 2010
Elenco martiri 2010
 

Religioni tribali

  • 2. Ancora oggi in ogni continente esistono popoli e gruppi tribali che vivono a stretto contatto con la natura e praticano forme di religione che perlopiù vengono tramandate oralmente di generazione in generazione. Hanno alle spalle modelli culturali molto complessi che non sempre risultano a noi comprensibili, in quanto diversi dai nostri. Presso questi popoli vi è un forte senso religioso che si esprime attraverso riti, credenze, culti particolari a seconda della propria struttura sociale e dall’area geografica di appartenenza.
  • 3. Le religioni indigene o tribali trovano ispirazione nel mondo naturale. Così il sole è il loro simbolo, riconosciuto fin dai tempi più antichi come un’importante fonte di vita. Molti miti descrivono il caos che susciterebbe la scomparsa del sole.
  • 4. innuk, pellerossa … negritos, aiunu, batacchi, toraga, chenchu, semang … bantu, sudanesi, pigmei … indios … papua, canachi …
  • 6. Gli etnologi hanno individuato alcuni filoni di religiosità all’interno dei quali è possibile situare la maggior parte delle religioni tribali. Essi sono: Animismo Totemismo Manismo Feticismo Sciamanesimo
  • 7. L’animismo si ha quando si pensa che le forze della natura non siano veri e propri dei, ma semplici spiriti (le cui azioni vanno influenzate attraverso riti magici), che risiedono in luoghi, in oggetti, in animali, in persone.
  • 8. Il totemismo individua uno stretto rapporto magico tra uomo e animale. Quando un clan o una tribù pensa di essere imparentato con una specie d’animale o si crede legato a essa da vincoli spirituali, si ritiene in dovere di riservare a questo animale totem un trattamento particolare.
  • 9. Il manismo è il culto degli antenati. Il mistero della morte rappresenta per i popoli tribali un mutamento della condizione umana causato dall’intervento di altre forze. Si crede perciò che il morto continui a vivere in qualche modo e che sia in grado di intervenire nelle vicende dei vivi: pertanto lo si onora con sacrifici funebri, offerte disposte sulle tombe… Il culto degli antenati è spesso motivato dalla speranza di ottenere dagli avi la conservazione o l’aumento della fecondità dei campi, la serenità del focolare e delle famiglie.
  • 10. Il feticismo è il culto di un oggetto materiale, il feticcio, che si pensa possieda qualche potere magico o evocativo.
  • 11. Lo sciamanesimo è una forma di culto legata alla figura dello sciamano, individuo cui viene attribuito il compito di mettere in comunicazione l’uomo con gli esseri superiori e che viene ritenuto in possesso di poteri straordinari. Con i suoi riti magico-religiosi, durante i quali entra in quello stato di semincoscienza chiamato trance, egli viene ritenuto in trance grado di contrastare la potenza avversa degli spiriti volgendola a favore degli appartenenti al suo gruppo. Viene ritenuto capace di guarire e di curare, di procurare sole e pioggia, di accompagnare le anime nel mondo dei morti.
  • 12. La vita religiosa dei popoli tribali si esprime in modo suggestivo, con canti e danze durante festività particolari, con processioni di maschere e rappresentazioni di drammi cultuali. Numerose cerimonie celebrano le vicende più importanti della vita: la nascita, il matrimonio, la morte o altre importanti occasioni come l’edificazione di una casa, la guerra … Particolare importanza rivestono quei riti, detti riti di passaggio o d’iniziazione, in cui gli adolescenti devono affrontare varie prove per dimostrare di essere diventati uomini ed essere ammessi nella comunità degli adulti.
  • 14. «Per chiarire la definizione di religioni tradizionali, dette anche popolari o indigene, dobbiamo pensare a tutte quelle religioni che non hanno un fondatore preciso ma appartengono alla tradizione culturale stessa dei popoli che le vivono. Si distinguono vivono dalle cosiddette "religioni storiche", che hanno un loro fondatore, proprio per il loro carattere impersonale. Non esistono testi sacri o canoni giuridici. Sono anche dette "tribali" proprio perché sono vissute da un dato popolo in un preciso contesto geografico, non hanno carattere universale, non prevedono nessuna diffusione oltre i confini della propria realtà etnica e tribale. Quindi, in realtà, la religione tradizionale consiste nel modo con cui un popolo, quel popolo, si rapporta a Dio».1
  • 15. «E' improprio chiamarle animiste, perché l'animismo è un concetto applicato dagli antropologi e dagli etnologi che hanno studiato queste popolazioni, ma non c'entra con la loro coscienza religiosa. Le religioni hanno una visione più ampia e complessa, costruita sui miti fondatori di quelle singole tribù e popoli e non possiamo ridurle a visioni animiste. Certamente in Africa esiste anche l'animismo e la stregoneria ma questi sono altre cose rispetto alle religioni tradizionali. Nessun appartenente alle religioni tradizionali può fondare un'altra religione, il fondatore della religione è Dio. Dio parla la lingua di quei popoli e ha insegnato non solo la lingua ma anche il luogo dove si può parlare con Lui». 1
  • 16. «Il luogo sacro sostituisce il Libro rivelato e non può essere costruito dall'uomo: la natura è un Libro sacro aperto e quindi il Luogo sacro potrà essere, a seconda dei casi, una montagna, un lago o una foresta e solo lì si potrà parlare con Dio». 1
  • 17. «Il secondo testo sacro è la tradizione, il popolo produce cultura. Non si trasferisce nessuna cultura senza una visione mistica. Non è possibile raccontare a un altro o, comunque, non sarebbe di alcuna utilità parlare del proprio rapporto con Dio in quanto si tratta di una cosa personale e diversa per ognuno. Questo definisce il carattere non apostolico della religione, non c'è missione. I ragazzi partecipano al culto senza che vi sia una dottrina. L'ateismo non è possibile, è del tutto fuori dalla logica del pensiero. E comunque, se qualche straniero che si trasferisce in Africa affermasse di non credere in Dio, non godrebbe né dell'amicizia né della fiducia da parte dei locali. Si può parlare con Dio ma non di Dio. E come si parla con Dio? Con la danza, con la musica, con i sacrifici, con le preghiere. Non essendoci alcuna dottrina, è un sistema religioso che non si può modificare né riformare». 1
  • 18. «Gli antenati sono il terzo Testo sacro e possiamo paragonarli, per il loro ruolo di mediatori, ai santi del Cattolicesimo. Il culto è rigorosamente pubblico con la partecipazione attiva di tutti, ognuno aggiunge qualcosa e non c'è mai niente di predefinito. (Questo ha rappresentato una grossa difficoltà per il Vaticano che, durante l'incontro di Assisi, desiderava avere in anticipo i testi dei discorsi dei vari capi religiosi. Non riuscivano a credere che il rappresentante africano non potesse scrivere in anticipo quanto avrebbe poi detto. Alla fine il capo africano ha dato qualcosa di scritto ma ha aggiunto che certamente avrebbe detto qualche altra cosa adatta al momento. E così è successo)». 1
  • 19. «Il rispetto e la reverenza nei confronti di Dio sono tali da influenzare anche l'arte: l'arte africana è così brutta, così poco raffinata perché non si deve neanche provare a fare qualcosa che sia migliore di quello che ha fatto Dio in natura. In Africa tutti seguono le religioni tradizionali, non è pensabile convertirsi. Certo, Cristianesimo e Islam parlano di qualche successo (in generale come risposta ad aiuti economici) ma, in realtà, si tratta di etichette aggiunte a quella che è un'identità, un'appartenenza cui non si può rinunciare». 1 1 Sintesi di una lezione sulle religioni tribali africane, tenuta dal Professor Martin Nkafu Nkemnia, nativo del Camerun e docente presso le Facoltà Pontificie Lateranense e Gregoriana.