Il dual boot scolastico perfetto (2012)

3,536 views

Published on

Una guida passo-passo per installare un laboratorio multimediale/di sviluppo didattico scolastico linux e windows (dual boot) nel minor tempo possibile e con le stesse funzionalità. Aggiornata con Italc2 e Ubuntu 12.04 LTS

Published in: Education, Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Il dual boot scolastico perfetto (2012)

  1. 1. The Perfect School Dual Boot Box Prof. Marcello Missiroli ITIS Fermo Corni, Modena v 1.2 - Orrobre 2012
  2. 2. Situazione e obiettivi• Avete un laboratorio scolastico perfettamente funzionante, con autenticazione utenti, antivirus, ecc.. che usa Windows• Volete realizzare le stesse funzionalità (e anche di più) su una macchina dual-boot (Ubuntu 12.04 LTS nel nostro caso)• Volete limitare al minimo il vostro lavoro, preparando una macchina “base” e replicandola
  3. 3. Cosa vi serve?• Una macchina “campione” - il più possibile uguale alle macchine da clonare• Un Hard Disk esterno (USB) oppure spazio a disposizione su un server (NAS, ftp, ecc.) per memorizzare le immagini dei dischi• Un software di duplicazione hard disk e/o partizioni• Tempo e pazienza
  4. 4. Che cosa vogliamo ottenere?1) Che sia possibile il dual boot, ma senza la modalità di ripristino2) Che si possa accedere con gli stessi username/password di Windows3) Che sia possibile monitorare loperato degli studenti4) Che sia possibile accedere ai file della partizione windows (opt)
  5. 5. Sequenza1) Preparazione del sistema base windows (1h-3h)2) Preparazione del sistema base linux (1h-3h)3) Creazione dellimmagine (2h)3) Copia dellimmagine (1 – 3 h)4) Configurazione specifica di Windows (15m)5) Configurazione specifica di linux (15m)
  6. 6. 1. WINDOWSLa scelta di quale versione di windows installare dipende fortemente dalle caratteristiche della macchina, dalla licenza, e dai gusti personali.In linea di massima, si dovrebbe installare Windows Xp su tutte le macchine con meno di 2Gb di ram, e Windows 7 in caso di memoria superiore. Evitate Windows (S)vista, se possibile.Installate normalmente, utilizzando lintero disco a disposizione. Installare quindi il software richiesto
  7. 7. Servizi e dettagliInstallate il sistema base e i driver necessarioConfigurate la reteAggiornate il sistemaInstallate il software che vi serve, in particolare ITALCInstallare un antivirusNON agganciatelo al dominio
  8. 8. 2. LINUXUtilizzeremo per questa trattazione la versione 10.12 di Ubuntu. Perché?E stabileE molto diffusaE supportata per almeno sei anniE quella che uso io :-)
  9. 9. Installazione di linuxAvviare da CD e scegliete Installa UbuntuScegliete sia le opzioni “installa software di terze parti” sia “scarica gli aggiornamenti durante linstallazione” (se possibile)Fare click su avanti sino alla pagina di formattazione, scegliendo formattazione personalizzata.Riducete la partizione di windows (solitamente /dev/sda1) fino a lasciare un minimo di 10Gb per LinuxCreate due partizioni logiche, una di swap (tipicamente 1Gb) e il resto di tipo ext4 montato come /
  10. 10. Montare windows (opt)Se desiderate che gli utenti linux possano accedere ai dati delle partizioni windows: – Fate click sulla partizione 1 – Scegliete “modifica” – In punto di montaggio scegliete “/mnt/windows” (occorreranno altre modifiche, a sistema installato)Fate click su avanti, date un nome riconoscibile al sistema (es: lnx-lab-00) e completate linstallazione e riavviate il computer.
  11. 11. Configurazione reteNel caso non abbiate un sistema gestito tramite DHCP, dovrete configurarlo in modo che acceda a Internet
  12. 12. Aggiornamento di UbuntuOra aggiornate il sistema ( Sistema > Amministrazione> Gestione aggiornamenti) e con tutta probabilità dovrete riavviare il PC.
  13. 13. MultimediaSe serve abilitare aspetti multimediali, occorre attivare il repository medibuntu.Fate così:sudo wget  http://www.medibuntu.org/sources.list.d/$ (lsb_release ­cs).list –output­ document=/etc/apt/sources.list.d/medibuntu.listsudo apt­get update && sudo apt­get install  medibuntu­keyring && sudo apt­get updatesudo update­apt­xapian­index
  14. 14. Aggiornamenti (Opz.)In “Ingranaggio > Aggiorna Software > Impostazioni > Aggiornamenti” porre “Verificare aggiornamenti automaticamente” a “mai”.Si tratta infatti di unoperazione che richiede diritti amministrativi che può confondere gli studenti.
  15. 15. Installazione di altro softwareAggiungere il repository per i programmi multimedia con i comand seguenti (da Accessori > Terminale)sudo wget  http://www.medibuntu.org/sources.list.d/$ (lsb_release ­cs).list ­­output­ document=/etc/apt/sources.list.d/medibuntu.lis tsudo apt­get update && sudo apt­get install  medibuntu­keyring && sudo apt­get update sudo update­apt­xapian­index
  16. 16. Installazione di altro softwareInstallate e scaricate il software che vi interessa tramite “Ubuntu Software center” o “Synaptic”. Cosa installare dipende dalle vostre necessità. Per esempio: Desktop multimediale: acroread, gmplayer, kino, vlc, Sviluppo Web, C/C++ e Java Macchina virtuale (Virtualbox OSE) Likewise Open (se dovete connettervi a un dominio Windows)
  17. 17. Per gli amanti della CLIPer fare prima, potete utilizzare il comando seguente che prepara una macchina belle pronta con le seguenti funzionalità* Multimedia* Sviluppo base e HTML* Java (vers. SUN)
  18. 18. CLI – multimedia desktopsudo apt­get install amarok gimp flashplugin­ nonfree amule audacity vuze banshee bluefish  dvdrip filezilla ttf­mscorefonts­installer  gnucash gtkpod­aac k3b kino mplayer smplayer  quanta kompozer scribus vlc* mozilla­plugin­ vlc xchat­gnome xmms2* sound­juicer acroread  ubuntu­restricted­extras xine­ui xine­plugin  thunderbird non­free­codecs ubuntu­ restricted­extras acroread audacity chromium­ browser transmission likewise­open likewise­ open­gui
  19. 19. Installare Java 7 JDKScaricare Java da qui:http://www.oracle.com/technetwork/java/javase/downloads/jdk- 7u4-downloads-1591156.htmltar -xvf ~/Downloads/jdk-7u3-linux-i586.tar.gzsudo mkdir -p /usr/lib/jvm/jdk1.7.0sudo mv jdk1.7.0_0?/* /usr/lib/jvm/jdk1.7.0/sudo update-alternatives --install "/usr/bin/java" "java" "/usr/lib/jvm/jdk1.7.0/bin/java" 1
  20. 20. Installare Java 7 JDKsudo update-alternatives --install "/usr/bin/javac" "javac" "/usr/lib/jvm/jdk1.7.0/bin/javac" 1sudo update-alternatives --install "/usr/bin/javaws" "javaws" "/usr/lib/jvm/jdk1.7.0/bin/javaws" 1sudo update-alternatives --config java(Selezionare Jdk 1.7.0)
  21. 21. Il comandone - svilupposudo apt­get build­essentials mc ddd eclipse  netbeans virtualbox­ose gcc g++ kompozer  bluefish(personalmente preferisco installare eclipse e/o netbeans direttamente) 
  22. 22. Il comandone – networkingsudo apt­get install gns3 dynamips qemu  wireshark bind9 nmap openssh­server 
  23. 23. La stampanteIl più delle volte avrete a disposizione una stampante di reteScegliete Impostazioni di sistema > Hardware > StampaFate click su “Aggiungi”Il più delle volte è sufficiente fare click su “Stampante di rete” > “Trova stampante di rete” per trovare la propria stampante
  24. 24. La stampante (2)Inserite tutti i dettagli, quindi stampate una pagina di prova.
  25. 25. Altri ambienti?Gnome classic in Desktop leggero? aggiunta a Unity? Installare wmakerInstallare gnome-shellAmbiente KDE?Installare kubuntu- desktop
  26. 26. Situazione attuale1) La macchina è già operativa, ma si accede solo con lutente amministratore2) E possibile avviare la macchina in modalità di ripristino, di fatto consegnando la macchina agli studenti più scaltri3) La macchina parte di default con Linux – anche se auspicabile, può essere poco gradita agli utenti meno esperti
  27. 27. Bootloader (1)Ora la macchina ha automaticamente il boot di Ubuntu, dopo 10 secondi. Se per voi è OK, passate oltreIn caso contrario i vostri colleghi forse vi imploreranno di lasciare Windows come default.Per farlo, date il seguente comando:cd /etc/grub.d sudo mv 30_os­prober 09_os­probersudo update­grub2 
  28. 28. Bootloader (2)Il sistema, attualmente, permette di lanciare Linux in recovery mode. Uno studente appena smaliziato più cambiare le password amministrative in un istanteIN OGNI CASO PROTEGGETE IL SISTEMA CON UNA PASSWORD NEL BIOS
  29. 29. Riconfigurare grub2In un terminale, dategksudo /etc/default/grubQuindi modificate la riga seguenteGRUB_DISABLE_LINUX_RECOVERY=trueInfine, date ancora una voltasudo update­grub2
  30. 30. Riconfigurare grub2 (2)Può essere utile lanciare lultimo OS che avevamo bootato. In questo caso applicate queste modifichegksudo /etc/default/grub#GRUB_DEFAULT=0GRUB_DEFAULT=savedGRUB_SAVEDEFAULT=truesudo update_grub
  31. 31. In alternativaSi può proteggere con una password una specifica voce di grub. Lesempio pone la password alla recovery mode.Altre possibilità sono documentate qui (in inglese):http://ubuntuforums.org/showthread.ph p?t=1369019
  32. 32. Aggiungere password a grubDate orasudo gedit /boot/grub.d/00_header Aggiungere in fondocat << EOFset superusers="user1"password user1 password1EOF 
  33. 33. Aggiungere password a grubNel file  /boot/grub.d/10_linux Sostituire alla rigaprintf "menuentry ${title} ${CLASS} {n" "$ {os}" "${version}" Con le righe if ${recovery} ; thenprintf "menuentry ${title} ­­users user1 ${CLASS} {n" "${os}" "${version}"elseprintf "menuentry ${title} ${CLASS} {n" "${os}" "${version}"fi   
  34. 34. Reboot?Le nuove policy impediscono il reboot del sistema se un altro utente è collegato. In un ambiente scolastico, dove un utente può allontanarsi e lasciare la macchina accesa, è sconvenente.Per disattivare questa opzione, occorre editare/usr/share/polkit­ 1/actions/org.freedesktop.consolekit.policyE modificare tutti i tag allow_active in “yes”, in questo modo<allow_active>yes</allow_active>
  35. 35. lightdmIl nuovo sistema di login (che sostituisce gdm) parte con impostazioni non adatte. Modificare il file /etc/lightdm/lightdm.conf in modo daa) eliminare la sessione guest → aggiungere la riga allow-guest=falseb) permettere il login manual di utenti → aggiungere riga greeter-show-manual-login=true
  36. 36. Tweaks?Ubuntu-tweak è un utile tool per modificare alcuni aspetti poco chiari dellinterfaccia. Se lo ritenete interessante, installatelo cosìsudo add-apt-repository ppa:tualatrix/ppasudo apt-get updatesudo apt-get install ubuntu-tweak
  37. 37. ITALC
  38. 38. Installare ITALCItalc è un software di controllo e gestione delle postazioni, essenziale in un laboratorioEquivalente a programmi a pagamento con licenze dellordine delle migliaia di Euro
  39. 39. ITALC 1Italc1 è sufficiente se(A) avete un ambiente linux-only o winXP oppure(B) Non vi interessa avere un controllo da macchina Win7 a LinuX o viceversaItalc 1 può essere installata con un semplicesudo apt-get install italc-clientsudo apt-get install italc-master(questultimo solo sulla macchina dellinsegnante)
  40. 40. Installare Italc 2Non esiste una versione pacchettizzata per Ubuntu o Debian 2, per cui occorre compilarlo da sorgentiScaricare tar.gz sorgente da   http://sourceforge.net/projects/ita lc/files/italc2/2.0.0/Estrarlo in una cartella di vostro piacimentobunzip2 italc­2.0.0.tar.bz2tar ­xf italc­2.0.0.tar
  41. 41. Installare Italc 2 (2)Installare le dipendenze con:sudo apt­get install build­essential cmake  libqt4­dev qt4­dev­tools libjpeg62­dev zlib1g­ dev libssl­dev libxtst­dev libpam0g­dev  libxdamage­dev libxinerama­dev libxrandr­devPoi dare i comandicd italc­2.0.0mkdir buildcd buildcmake ..
  42. 42. Installare Italc 2 (3)Compilare con:makePoi installare consudo make installsudo mv /usr/local/lib64/libItalcCore.so  /usr/lib/
  43. 43. Avvio automatico italc 2 (a)Con lintroduzione di lightdm, la procedura di avvio è decisamente più complicata1) Create il file tramite sudo gedit /etc/italc/startitalc.sh con il seguente contenuto#/bin/bashkillall ica/usr/local/bin/ica2) sudo chmod +x /etc/italc/startica.ss
  44. 44. Avvio automatico italc 2 (b)3) gnome-desktop-item-edit italc.desktopSelezionare /etc/italc/startiltac.sh4) sudo mv italc.desktop /etc/xdg/autostart
  45. 45. Installare italc(4)Generate le chiavisudo imc ­role teacher ­createkeypairSe avete delle chiavi provenienti da unaltra macchina, per esempio un PC Windows, in alternativa copiate le chiavi nella cartella /etc/italcSe invece questa sarà la macchina master, abbiate cura di copiare le chiavi private da qualche parte (e copiatele sui client windows)
  46. 46. Installare Italc(5)Inibite ai non docenti luso di italc:sudo addgroup italcsudo adduser teacher italcsudo adduser administrator italcsudo chgrp ­R italc  /etc/italc/keys/privatesudo chmod ­R o­rwx  /etc/italc/keys/private
  47. 47. Accesso ai dati windowsAl momento, laccesso ai dati windows è consentito ai soli amministratori (e può non essere una cattiva idea). Se volete date laccesso libero alle partizioni windows, dovete cambiare in /etc/fstab la riga relativa daUUID=0A88EAF488EADCE7 /windows        ntfs     defaults,nls=utf8,umask=007,gid=46 0       0AUUID=0A88EAF488EADCE7 /windows        ntfs     auto,user,nls=utf8,fmask=0111,dmask=0000,gid=46  0       0
  48. 48. (opt) Server LampNon cè nulla di meglio di installare un piccolo server LAMP per lo sviluppo HTMLSi può fare così:sudo apt-get install taskselsudo taskselSelezionate lopzione“Lamp server”
  49. 49. (opt) Server Lamp (2)Vi verrà chiesto, sempre nel termnale, la password root di mysqlPer semplicità, consigliamo di usare “root”
  50. 50. (opt) Server LampPotete installare anche phpmyadmin con il comandosudo apt-get install phpmyadminVi verrà chiesto quale server da riconfigurare (scegliete Apache) e la password mysql definita in precedenza
  51. 51. Altro softwarePotete installa moltissimo altro software, a seconda delle vostre esigenze. Qualche suggerimento:Comunicazione: skype, dropbox,Scuole primarie: Jcompris, geogebra, ....
  52. 52. 3. DUPLICAZIONEOra che la vostra macchina campione è pronta, potete duplicarlaPotete utilizzare svariati programmi per farlo, a partire dalla comoda distribuzione live Clonezilla oppure usare Acronis Partition director o Partition magic.Abbiate cura di copiare lintero disco, MBR incluso.
  53. 53. 4. CLONE WINDOWS1) Modificate lIP (se non usate il DHCP) e il nome della macchina (Riavviate)2) Agganciatelo al dominio (Riavviate)
  54. 54. 5. CLONE LINUX1) Copiate le partizioni con software apposito (Clonezilla, Acronis, o perfino cp)2) Riconfigurare la rete. Quando Ubuntu viene copiato, si accorge che la scheda di rete non è la stessa e aggiunge una nuova configurazione. Dovete togliere la vecchia e (eventualmente) configurare il nuovo IP
  55. 55. 5. Aggancio al dominio1) Aprite un terminale e date sudo domainjoin­guiApparirà la finestra a fianco, estremamente simile a quella di Windows. Fornite i dati, date ok, e fornite la password di amministratore di rete.
  56. 56. Problema notiLikewise open ha una cache di sole 4h. Per cui se il dominio windows non è raggiungibile NON si riesce a fare il logon con gli utenti di reteIn ITALC2, non tutte le funzionalità sono attive (per esempio, lo shutdown)
  57. 57. HTH!Divertitevi con il vostro nuovo giocattolo!
  58. 58. BibliografiaThe perfect desktop di Howtoforge (http://www.howtoforge.com/the-perfect- desktop-ubuntu-12.04-lts-precise-pangolin )Italc in indiana schools: http://indianalinux.blogspot.com/2007/02/howto- install-italc-from-source-on.htmlRipristinare grub: http://www.postarelibero.com/2010/07/ripristinar e-grub-1-da-grub-2-grub-1.html
  59. 59. LicenzaQuesto documento di Marcello Missiroli è soggetto alla licenza Creative Commons BY-SA Italy 2.5:(href="http://creativecommons.org/licenses/by- sa/2.5/it/):Contatto: prof.missiroli@gmail.com

×