CineCamp 2010 - Cinema, video, web: una convergenza annunciata

1,526 views

Published on

Published in: Education, Business, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,526
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
460
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

CineCamp 2010 - Cinema, video, web: una convergenza annunciata

  1. 1. Cinema, Video, Web Cronaca di una convergenza annunciata Pietro Izzo CineCamp 2010
  2. 2. • Video sul web 1995-1999 • Inizialmente niente video • Quicktime, Real e Windows Media Player • Aberrazioni temporali: il fenomeno WebTV (1996-99) • Un balzo nel futuro (Cubovision e TVSurf) • La promozione DIY e il fenomeno Blair Witch Project • Il webcasting (da NetAid 1999 a Live8 2005 agli U2 su YouTube 2009) Approfondimenti •Apple Quicktime •Real Video •Windows Media •La Web TV del 1996 •The Blair Witch Project •Il webcasting
  3. 3. • Video sul web – Il 2000 • Diffusione del formato DivX • The Quantum Project • AtomFilms e i repository di corti • I primi festival on line e Arcipelago (Corto.Web) Approfondimenti •Il formato DivX •The Quantum Project •AtomFilms •Arcipelago
  4. 4. • Video sul web – 2001-2002 • Web serials e Webisodes (es. The Spot, Manetti Bros) • Iperfilm: il web come mezzo per interagire con il video • Il concetto di video pensato per il web impone regole precise • Film promozionali: BMW e The Hire (Hollywood incontra il web) Approfondimenti •Web serials •Iperfilm •The Hire
  5. 5. • Video sul web: 2003-2005 • Esplode il fenomeno videoblog • Video on demand, Near VOD, Push VOD • L’anno di Google Video Approfondimenti •Videoblog •Video on demand
  6. 6. • Video sul web: 2006-2007 • L’anno di YouTube • Il podcasting (videoblog e feed RSS cfr. Angela Merkel) • Il caso Robin Good (masternewmedia.org) • Il proliferare dei videoservices • 2007, nascita di Hulu (solo USA, DRM, accordi con majors) Approfondimenti •Podcasting •Robin Good •Video services •Hulu
  7. 7. • Video sul web: 2008-2010 • I canali si mescolano: Web, mobile e televisione • Lost Missing Pieces (2007-8) ed Enhanced Episodes (2008-2010) • Heroes webisodes (2008) • Dexter webisodes animati “Early Cuts” (2009) • I webisodes si trasferiscono su YouTube (es. Chad Vader, 2007-2010) • Oddjobs, la web serie legata a Craigslist • Merri.me, l’amore ai tempi di Internet • Contenuti geek: Legend of Neil e The Guild • Gli Streamy Awards (2009 e 2010) • Serie TV e Web Series: a quando il ribaltamento di peso? Approfondimenti •Lost Missing Pieces •Heroes Webisodes •Chad Vader Day Shift Manager •Odd Jobs Nation •Merri.me •Streamy Awards
  8. 8. • Video sul web: 2008-2010 • Pervasività della comunicazione video (estrema facilità d’uso e di mezzi) • User Generated Content al cinema (es. Cloverfield) e in TV (Striscia) • Current Italia (2008) e le tv di sinistra Red.tv e Youdem.tv • Il decreto Romani e il fronte dei No • Mediaset contro YouTube • ARG: Frammenti, la web serie di Current e Riese di Koldkast.tv (2009) • Pong, la web serie dei creatori di Camera Café • Flop.tv contro il dominio italiano di YouTube • Repubblica.tv e i video del terremoto in Abruzzo Approfondimenti •User Generated Content •Red.tv e Youdem.tv •La direttiva UE Audiovisual Media Services •Mediaset contro YouTube •Frammenti •Pong •Flop.tv
  9. 9. • Internet Protocol TV: contenuti vecchi, canale nuovo • Protocollo IP per contenuti audio/video in MPTS (Multiple Program Transport Stream) • La diffusione del broadband e il video on demand • Il successo del VoIP e l’insuccesso della IPTV • Triple Play: La TV di Fastweb, Alice HomeTV e Infostrada TV • Vantaggi e svantaggi della IPTV Approfondimenti •IPTV •Triple Play
  10. 10. • Peer to peer TV: contenuti misti, canale nuovo • Architettura P2P – Nodi equivalenti • Il caso Joost (2006) • Il caso Babelgum (2008) • Palinsesti con accordi (ma le major sanno cosa fanno?) • Vantaggi e svantaggi della P2PTV Approfondimenti •Peer to Peer •Joost •Babelgum •P2PTV
  11. 11. • La risposta delle Major: Hulu • La joint venture NBC/FOX/ABC (2007) • Hulu come alternativa commerciale agli altri video services • Accordi con le major (Disney e Time Warner 2009) • Mercato Nordamericano • Chi è svantaggiato: Apple, Amazon, Blockbuster, CBS • EpixHD • Lionsgate, Paramount e MGM • Qualità HD 720p • Film prima delle PayTV • Canale sat / sito online Approfondimenti Hulu Epix
  12. 12. • NetTV: contenuti nuovi, canale nuovo • Il caso N3TV, esperimento durato un anno • La TV generalista nasce su Internet • 10 format originali, trasmissioni live, 4 mesi di broadcast, 300K visite/mese • La NetTv contro la IPTV • La coda lunga della TV • Teoria della coda lunga (Anderson, 2004) • Best seller vs. contenuti di nicchia • Archivi dal passato • Nuove produzioni dal basso in Lo-Fi • Come guardare la NetTV • Podcasting, Blog, TV, RSS • Televisori, PC, telefonini • Il problema dei formati video • Pubblicità e utenti attivi Approfondimenti N3TV Tommaso Tessarolo Coda lunga
  13. 13. • Current TV: contenuti nuovi, canale misto • Un po’ di storia 2005-2008 (da Al Gore al canale 130 di Sky) • Net TV + Social News Network • Si tratta di portare l'Internet intelligente in TV, non la TV stupida sugli schermi di Internet • L’accento sui contenuti • VC2 (Viewer Created Content) – Il 30% della programmazione • Il POD, pillola di informazione • Attenzione al Copyright • V-CAMs (Viewer Created Advertising Messages): I casi WB e Canon • Current e Obama Approfondimenti Current.com
  14. 14. • Teoria della comunicazione (Jakobson) • Un mittente invia un messaggio ad un destinatario • Per essere operante il messaggio richiede: un contesto / un codice / un canale • la funzione referenziale (contesto) • la funzione emotiva (mittente) • la funzione conativa (destinatario) • la funzione fàtica (canale) • la funzione poetica (messaggio) • la funzione metalinguistica (codice) Approfondimenti •Teoria della comunicazione
  15. 15. • Generi di video per il web: il videoblog – Target (destinatario) • Indifferenziato (o di nicchia se il vlog è specialistico) – Situazione di mercato (contesto) • Contesto blogosfera, MySpace, YouTube (magmatico e difficile da definire) – Linguaggio (codice) • One shot vs. montaggio, brevità, brevi storie vs. monologhi • podcast, mash-up, liveblogging – Funzioni (teoria della comunicazione) • Emotiva, poetica, fàtica Approfondimenti •Freevlog •Vlogsfera •Guida al Personal Video Publishing •Make Internet TV •Bambuser e Qik
  16. 16. • Generi di video per il web: il video informativo / istituzionale – Target (destinatario) • Chi è interessato a reperire informazione (utente attivo) – Situazione di mercato (contesto) • Convention, formazione interna, info al pubblico (es. turismo), videoconferenze – Linguaggio (codice) • Informativo (chi/cosa/come), voce over, immagini fisse, intervista, clip referenziali su web, stile TG • Emozionale (si avvicina al promo per convention, etc), dimensioni e durata variabili, testimonial – Funzioni (teoria della comunicazione) • Referenziale, emotiva, fàtica Approfondimenti •RetePA •Corporate video •Tips for Corporate Videos
  17. 17. • Generi di video per il web: il video promozionale – Target (destinatario) • Consumatori, spettatori, fans (utenti passivi) – Il problema di sparare nel mucchio • I target group (variabili geografiche, demografiche, psicografiche, comportamentali) – Situazione di mercato (contesto) • Il contesto “interruttorio” (lo spot come rottura del continuum) / i competitor – Linguaggio (codice) • Pluralità di codici, durata fissa (30 o 60’’), montaggio delle attrazioni, animazioni • Denotazione e connotazione: belle ragazze e l’eredità di Carosello • Condensazione e sottrazione (specie i trailer), trailer = campione gratuito, musica nei trailer – Funzioni (teoria della comunicazione) • Emotiva, poetica, conativa Approfondimenti •Spot pubblicitari •Uso pubblicitario degli spot •One Marketing (Video MKT) •To cut a long story short •Target Groups •La definizione del target (PDF) •Un po’ di… Carosello
  18. 18. • Generi di video per il web: il canale video – Target (destinatario) • Di nicchia: un canale video deve essere specialistico (ma vedi canali TV) – Situazione di mercato (contesto) • Confronto con altri canali su web ma anche con altri media (TV soprattutto) • Canali sui video services (es. YouTube) – senza identità precisa in quanto canali personali • Il canale video è struttura, non contenuto / Struttura tipo – Linguaggio (codice) • Televisivo quando riporta contenuti TV (richiamo a IPTV e Net TV) – Funzioni (teoria della comunicazione) • Referenziale, emotiva, poetica, conativa, fàtica (eventualmente metalinguistica) Approfondimenti •Panjea •Splashcast •StumbleVideo •Glomera
  19. 19. • Generi di video per il web: il video di e-learning – Target (destinatario) • Studenti, soggetti che vogliono o devono imparare qualcosa – Situazione di mercato (contesto) • Siti di tutorial, piattaforme di e-learning, offerte formative on line – Linguaggio (codice) • Voce off, screencast, chiarezza nei movimenti, PDV sull’insegnante • Trucchi di montaggio (insert, picture in picture, split screen, titolazioni) • L’effetto Powerpoint e le interazioni • Il machinima (es.) e SL – Funzioni (teoria della comunicazione) • Referenziale, metalinguistica, fàtica Approfondimenti •Wikivideo •Docebo •Screencast •Screencasting SW •Machinima •Videomarta
  20. 20. • Generi di video per il web: l’intervista – Target (destinatario) • Soggetti che vogliono informarsi / approfondire, fans, curiosi – Situazione di mercato (contesto) • Contesti raramente dedicati, trasmissioni TV o Web TV – Linguaggio (codice) • Il linguaggio prossemico (posizioni, angolazioni) – PP, PPP, MPP, l’aria e lo sguardo • La confusione sul mittente (l’intervistatore o l’intervistato?) – Eliminare l’intervistatore • Jump cut e “fegatelli”, il montaggio del recupero • Il bluescreen (e le luci) nell’intervista – Funzioni (teoria della comunicazione) • Referenziale, emotiva, fàtica Approfondimenti •Realizzare un’intervista •Bluescreen
  21. 21. • Generi di video per il web: il video di fiction – Target (destinatario) • Spettatori, critici – Situazione di mercato (contesto) • Mercato del cinema “corto” (Francia, Europa) – WebTV, TV satellitare, festival – Linguaggio (codice) • Pluralità di codici, libertà creativa – Il lavoro sui generi • Il corto di animazione (da Gertie a Pixar) • Direzione attori, luci, coverage, movimenti, continuità – Funzioni (teoria della comunicazione) • Emotiva, poetica Approfondimenti •Film School Direct •4Filmmaking •Il corto.it •Realizzare un cortometraggio •Shortfilmdepot
  22. 22. • Generi di video per il web: il documentario – Target (destinatario) • Spettatori, critici, soggetti che vogliono informarsi – Situazione di mercato (contesto) • Mercato del documentario (televisivo) – WebTV, TV satellitare, festival – Linguaggio (codice) • Pluralità di codici, libertà creativa (interviste, clip, repertorio) • Denotazione vs. connotazione • Uso di materiali preesistenti: copyright e creative commons • Docu-drama e mockumentary • Il video “enciclopedico” – Funzioni (teoria della comunicazione) • Emotiva, poetica, referenziale Approfondimenti •Storia del documentario •Il documentario.it •Docudrama •Mockumentary •Video su Wikipedia
  23. 23. • Generi di video per il web: il video virale – Target (destinatario) • Pubblico web (ora anche TV vedi Blister su All Music) – Situazione di mercato (contesto) • Magmatica – Tutti i video messi sui video services come YouTube / Attenzione precaria – Linguaggio (codice) • Brevità: shock e divertimento –La gag comica • Citazionismo/serialità/mashup e sfruttamento degli istinti primari • Metalinguaggio: testi e paratesti (tag, descrizioni, titoli, thumbnail) • Diffusione (passaparola, social network e false conversazioni) – Funzioni (teoria della comunicazione) • Emotiva, poetica, conativa, (eventualmente metalinguistica) Approfondimenti •Gag visuali •Blister •Viral Video Chart •Creare un viral video di successo •Video su YouTube •YouTube paga i Viral?

×