Linee guida per i siti web della Pubblica Amministrazione e Decreto Legislativo 33/2013

9,272 views

Published on

Contenuti minimi dei siti web pubblici istituzionali e tematici alla luce delle Linee guida dei siti web per la pubblica amministrazione e del D.lgs 33/2013.

Definizione di sito web pubblico (istituzionale e tematico), istituzioni e figure destinatarie delle Linee guida per i siti web della PA, standard di accessibilità e usabilità, riflessione critica sulla PA 2.0 e i social media.

Published in: Self Improvement
3 Comments
21 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
9,272
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
35
Actions
Shares
0
Downloads
417
Comments
3
Likes
21
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Linee guida per i siti web della Pubblica Amministrazione e Decreto Legislativo 33/2013

  1. 1. Lineeguida Per i siti Della paPiero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 1 mckaysavage
  2. 2. Ilsommario1. Destinatari 2. Sito web 3. Azioni 4. Contenuti 5. Accessibilità 6. Normativa 7. Social PA 8. bibliografia Questo è Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 2
  3. 3. destinatariAchisirivolgonolelineeguida Parte 01 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 3
  4. 4. Istituzioni bevgoodwin Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 4
  5. 5. Il riferimento normativo I destinatari delle Linee Guida per i siti web della PA sono tutte le Amministrazioni pubbliche Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 5
  6. 6. L’elenco completo • Aziende e Amministrazioni dello Stato (incluse ord. autonomo) • Enti pubblici non economici (nazionali, regionali e locali) • Amministrazioni, Aziende e Enti del Servizio Sanitario Nazionale • Regioni, Province, Comuni e Comunità montane • Consorzi e associazioni di enti locali • Scuole di ogni ordine e grado, Università e istituzioni educative • Camere di commercio, industria, artigianato, agricoltura e associazioni • Istituti autonomi case popolari • ARAN • Agenzie D.lgs 300/1999 (Ministeri, Dipartimenti, Direzioni Generali,Agenzie fiscali e di protezione civile, …) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 6
  7. 7. figure Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 7
  8. 8. I ruoli I destinatari naturali delle Linee guida per i siti web della PA sono tutte le figure coinvolte nel processo di comunicazione degli enti pubblici: • Responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti • Responsabile dell’accessibilità informatica • Responsabile dei sistemi informativi • Responsabile ufficio relazioni con il pubblico • Capo ufficio stampa • Operatori di front e back office Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 8
  9. 9. Il responsabile della pubblicazione Introduzione della figura del responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti web per assicurare la gestione coordinata dei contenuti digitali (informazioni online, processi redazionali, ecc.) Dir. Min. pubblica amministrazione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 9
  10. 10. I compiti del responsabile Il responsabile del procedimento di pubblicazione dei contenuti web: • Cura la revisione continua e l’aggiornamento delle informazioni • Valuta e avvia eventuali azioni di razionalizzazione dei contenuti • Verifica l’utilità di nuovi siti e servizi online Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 10
  11. 11. Chiaro?Fate le vostre domande tutto Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 11
  12. 12. Sito webLadefinizionedellelineeguida Parte 02 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 12
  13. 13. Secondo le Linee guida i siti web sono il mezzo primario di comunicazione (accessibilità vs costo) con cui le Pubbliche Amministrazioni si impegnano a: Garantire un’informazione trasparente e completa Promuovere nuove relazioni con cittadini, imprese e PA Pubblicizzare e consentire l’accesso ai propri servizi Consolidare la propria immagine Il ruolo del web Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 13
  14. 14. Le caratteristiche di un sito web pubblico sono… L’identikit Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 14
  15. 15. accertata Utilità Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 15 basheertome
  16. 16. semplificazione Interazione cittadino-pa Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 16
  17. 17. trasparenza Azioneamministrativa Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 17 yakobusan
  18. 18. reperibilità f a c i l e fruibilità Dei contenuti Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 18 steenbergs
  19. 19. c o s t a n t e aggiornamento Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 19
  20. 20. I servizi di un sito pubblico sono classificabili all’interno di 5 livelli di interazione, corrispondenti ad altrettanti obiettivi Gli obiettivi di interazione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 20
  21. 21. Piero ZILIO informazione 1 transazione 4 personalizzazione 5 Interazione 2 vie 3 Interazione1 via 2 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 21
  22. 22. I livelli di interattività Il sito si limita a fornire informazioni sul procedimento amministrativo Il sito consente il download dei moduli per l’avvio del procedimento amministrativo Il sito rende possibile la compilazione dei moduli e l’invio online L’utente avvia il procedimento amministrativo ed esegue la transazione interamente online L’utente riceve informazioni dal sito sul procedimento amministrativo online Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 22
  23. 23. Le Linee guida per i siti web della PA distinguono 2 macro- tipologie di contenuti riferibili a interi siti o a sezioni di essi... Le tipologie di sito Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 23
  24. 24. Obiettivo Presentare un’istituzione pubblica Destinatari Utenza generalizzata Contenuti Descrizione di: • Organizzazione • Compiti • Servizi L’olimpo Riconducibili a e gestiti da un unico ente Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 24
  25. 25. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 25
  26. 26. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 26
  27. 27. I figli di un dio minore Possono essere realizzati in collaborazione fra più amministrazioni Destinatari Utenza mirata Obiettivi Finalità specifica e spesso delimitata nel tempo Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 27
  28. 28. I siti tematici ruotano intorno a… Le finalità Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 28
  29. 29. presentazione progetto Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 29 sterlic http://www.flickr.com/photos/sterlic/4299631 538/
  30. 30. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 30
  31. 31. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 31
  32. 32. Piero ZILIO /266Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd presentazione Evento Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 32 motumboe
  33. 33. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 33
  34. 34. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 34
  35. 35. promozione policy Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 35 secdef
  36. 36. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 36
  37. 37. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 37
  38. 38. comunicazione mirata Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 38
  39. 39. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 39
  40. 40. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 40
  41. 41. focalizzazione interesse Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 41 titicat
  42. 42. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 42
  43. 43. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 43
  44. 44. erogazione servizio Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 44 garryknight
  45. 45. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 45
  46. 46. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 46
  47. 47. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 47
  48. 48. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 48
  49. 49. Chiaro?Fate le vostre domande tutto Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 49
  50. 50. azioniInterventisuisitiweb Parte 03 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 50
  51. 51. L’analisi preliminare Per decidere quali azioni realizzare l’amministrazione deve: • Censire i propri siti web (istituzionali e tematici) • Predisporre una scheda informativa per ciascun sito censito • Obiettivi • Stato di aggiornamento • Accessi unici • Soddisfazione utente • Costi Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 51
  52. 52. La scheda di raccolta delle informazioni Nome sito … Tipo sito … Dominio principale … Domini di comunicazione … Responsabile sito … Ruolo e responsabilità dell’Ente … Descrizione degli obiettivi … Storia del sito … Stato di aggiornamento dei contenuti … Accessi unici e pagine visitate … Soddisfazione degli utenti … Dati di costo … Valutazione Finale … Tipologia di intervento da realizzare … Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 52
  53. 53. Interventoweb checklist Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 53 belenko
  54. 54. I passi della auto-diagnosi • Identificare e elencare i siti tematici • Individuare i siti legati a progetti o eventi conclusi • Determinare la presenza di contenuti e siti ridondanti • Valutare se ricomprendere i contenuti sul sito istituzionale • Analizzare i dati di accesso e la soddisfazione dell’utente • Valutare la coerenza fra risultati attesi e conseguiti (community, formazione, …) • Verificare la presenza di un’adeguata redazione web • Stimare i costi di gestione del sito e verificare gli obblighi contrattualil col provider • Verificare la registrazione al dominio gov.it • Valutare la facilità di navigazione e la chiarezza dei contenuti Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 54
  55. 55. DiIntervento tipologie Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 55 armymedicine
  56. 56. Il caso “A” Il sito risponde positivamente alla valutazione e non richiede interventi di riduzione e ottimizzazione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 56
  57. 57. Il caso “B” 1/2 Il sito non risponde del tutto positivamente alla valutazione ma sussistono le condizioni che hanno portato alla sua realizzazione Interventi probabili: • Revisione dei contenuti • Nuova architettura dell’informazione • Intervento sul nome di dominio Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 57
  58. 58. Il caso “B” 2/2 • Controllare e aggiornare periodicamente i contenuti • Evidenziare la data (pubblicazione e ultimo aggiornamento) sulla singola pagina • Monitorare gli accessi e verificare la rispondenza dei contenuti/servizi alle aspettative degli utenti • Valutare l’eventuale revisione del nome a dominio e dell’architettura dell’informazione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 58
  59. 59. Il caso “c” 1/7 Il sito non risponde positivamente alla valutazione e non sussistono le condizioni che hanno portato alla sua realizzazione Progetto Il piano di dismissione si realizza con il coinvolgimento di tutti gli uffici interessati (referenti per i contenuti e le ICT) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 59
  60. 60. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 60
  61. 61. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 61
  62. 62. Le amministrazioni che si iscrivono al dominio .gov.it devono comunicare l’elenco dei siti tematici da dismettere Il caso “c” 2/7 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 62
  63. 63. Il caso “c” 3/7 Anche in caso di dismissione di un sito tematico è necessario effettuare il controllo dei contenuti identificando per ciascuno di essi: • Proprietario • Rilevanza • Data di ultimo aggiornamento • Accuratezza Eventuali contenuti rilevanti dovranno essere mantenuti Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 63
  64. 64. Il caso “c” 4/7 Dall’analisi degli accessi è possibile individuare: • eventuali link che conducono a pagine chiave interne o su altri siti pubblici di rilievo • siti pubblici esterni che puntano alle pagine in dismissione In questo caso sarà necessario: • informare i gestori delle pagine collegate al sito tematico in dismissione • creare un reindirizzamento automatico Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 64
  65. 65. Il caso “c” 5/7 Le informazioni presenti sul sito in dismissione ricadono in due categorie: • contenuti che non devono essere più raggiungibili • contenuti da preservare in un archivio storico Nel caso di archiviazione dell’intero sito, è possibile farlo collocandolo all’interno di una sezione specifica del sito istituzionale (es. www.archivio.nomesito.gov.it) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 65
  66. 66. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 66
  67. 67. Il caso “c” 6/7 Quando le pagine da mantenere online devono essere spostate su un altro sito web è necessario tenere in considerazione i rischi legati a: • Perdita di dati (es. commenti, notizie, utenti, stats, link) • Indisponibilità momentanea dei contenuti • (in)soddisfazione dell’utenza durante la migrazione • Riproposizione di contenuti e tecnologie obsoleti Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 67
  68. 68. banner Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 68
  69. 69. Avviso Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 69
  70. 70. notizia Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 70
  71. 71. Il caso “c” 7/7 I siti da dismettere potrebbero essere realizzati con tecnologie obsolete L’adozione di un CMS permette in molti casi di raggiungere più facilmente gli obiettivi di qualità indicati dalla Dir. 8/2009 (per es. la generazione automatica di pagine accessibili, usabili, aggiornabili autonomamente, la gestione dei flussi di redazione, SEO, RSS, moduli, template ecc. ...) Per semplificare il processo di migrazione, eventuali pagine dinamiche legate a CMS possono essere slegate dal database e pubblicate in archivio come pagine statiche Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 71
  72. 72. Il caso “D” Il sito non esiste ancora ma dall’analisi dei bisogni emerge la necessità di realizzarne uno Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 72
  73. 73. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 73
  74. 74. Il nome a dominio I siti tematici devono: • Evitare nomi lunghi e complessi • Avere nomi a dominio auto-esplicativi e di facile riconoscibilità • Risiedere all’interno del dominio istituzionale come sottolivello o sezione specifica Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 74
  75. 75. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 75
  76. 76. Il second level domain I siti web sono sempre più diffusi e numerosi Per questa ragione è necessario che la PA caratterizzi la propria offerta di servizi e informazioni in modo che sia facilmente distinguibile rispetto a quella di altre fonti non istituzionali. Le pubbliche amministrazioni sono tenute* a provvedere all’iscrizione del dominio.gov di tutti i siti che intendono mantenere attivi“ ” *Dietro esplicita comunicazione, possono essere escluse Università e Enti di ricerca “ Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 76
  77. 77. Il gestore gov.it La gestione del dominio .gov.it è centralizzata L’ente preposto alla gestione del dominio .gov.it è DigitPA che si occupa di: • Registrare un nuovo sottodominio di terzo livello (es. nomeregione.gov.it) • Variare gli attributi di un sottodominio già registrato • Cessare l’utilizzo di un sottodominio • Sostituire il referente amministrativo di un sottodominio già registrato • Verificare l’uso del dominio Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 77
  78. 78. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 78
  79. 79. I consigli per l’uso In alcuni casi (prevenzione cybersquatting, errori di battitura, ecc.) la pubblica amministrazione potrebbe registrare più nomi a dominio per lo stesso sito … in questi casi: • Registrare anche quello .it contestualmente al dominio .gov.it • Mantenere attivi i nomi di dominio .it precedentemente utilizzati • Adottare come dominio principale .gov.it e reindirizzare tutti gli altri Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 79
  80. 80. La procedura di registrazione 1. Lettera di Assunzione Responsabilità (LAR) a cura del responsabile legale/referente amministrativo 2. Questionario di verifica dei contenuti minimi La richiesta di assegnazione può essere fatta solo dalle PPAA già accreditate all’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA) La procedura di registrazione al sottodominio .gov.it richiede la compilazione di un form online (http://domini.digitpa.gov.it) e l’invio entro 30 giorni solari a DigitPA, via PEC (dominio.gov@digitpa.gov.it) o cartaceo (v.l Marx 31/49 – 00137 Roma), di due documenti: Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 80
  81. 81. L’accreditamento sull’ipa Le amministrazioni sono tenute ad aggiornare, con cadenza almeno semestrale, le informazioni presenti nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni relative a: • Struttura organizzativa • Elenco dei servizi offerti • Indirizzi di posta elettronica La mancata comunicazione degli elementi necessari al completamento/aggiornamento dell’IPA è valutata ai fini della responsabilità dirigenziale. “ Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 81
  82. 82. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 82
  83. 83. Le fasi che precedono la gestione di un sito web sono… La gestione e lo sviluppo di un sito web Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 83
  84. 84. Avvio progetto 1 2 Analisi requisiti 3 Design/progettazione 4 Sviluppo/migrazione 5 Debug/pubblicazione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 84
  85. 85. Responsabile sistemi informativi Responsabile accessibilità Responsabile procedimento di pubblicazione Capo ufficio stampa Responsabile URP Avvio del progetto ✓ ✓ ✓ ✓ Analisi dei requisiti ✓ ✓ ✓ ✓ Design e progettazione tecnica ✓ ✓ Sviluppo e migrazione del sito ✓ ✓ Debug e pubblicazione ✓ ✓ Gestione del sito ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ I ruoli coinvolti nelle diverse fasi ✓ Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 85
  86. 86. Chiaro?Fate le vostre domande tutto Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 86
  87. 87. ContenutiCosanondevemancaresuisitidellapa Parte 04 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 87
  88. 88. Stabilisce i contenuti minimi dei siti istituzionali da riportare in home page sotto la voce «Amministrazione trasparente» I Contenuti minimi per i siti istituzionali La sezione «Amministrazione trasparente» si articola in… Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 88
  89. 89. Sitiistituzionali Contenutiminimid.lgs33/2013 Voce 1° livello Voce 2° livello Contenuti (rif. normativi) Disposizioni generali Programma per la Trasparenza e l’Integrità Sezione contenente il Programma per la Trasparenza e l’Integrità (Art. 10, c. 8, lett. A) Atti generali Sezione relativa agli atti generali (Art. 12, c. 1,2) Oneri informativi per cittadini e imprese Sezione relativa agli oneri informativi per cittadini e imprese (Art. 34, c. 1,2) Organizzazione Organi di indirizzo politico- amministrativo Sezione relativa agli organi di indirizzo politico-amministrativo (Art. 13, c. 1, lett. A e Art. 14 ) Sanzioni per mancata comunicazione dei dati Sezione relativa alle sanzioni per mancata comunicazione dei dati (Art. 47) Rendiconti gruppi consiliari regionali/provinciali Sezione relativa ai rendiconti dei gruppi consiliari regionali/provinciali (Art. 28, c. 1) Articolazione degli uffici Sezione relativa all’articolazione degli uffici (Art. 13, c. 1, lett. b, c) Telefono e posta elettronica Sezione relativa a telefono e posta elettronica (Art. 13, c. 1, lett. D) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 89
  90. 90. Sitiistituzionali Contenutiminimid.lgs33/2013 Voce 1° livello Voce 2° livello Contenuti (rif. normativi) Consulenti e collaboratori Sezione relativa a consulenti e collaboratoriArt. 15, c. 1,2 Personale [prima parte] Incarichi amministrativi di vertice Sezione relativa agli incarichi amministrativi di vertice (Art. 15, c. 1,2 e Art. 41, c. 2, 3) Dirigenti Sezione relativa ai dirigenti (Art. 10, c. 8, lett. d,Art. 15, c. 1,2,5 e Art. 41, c. 2, 3) Posizioni organizzative Sezione relativa alle posizioni organizzative (Art. 10, c. 8, lett. d) Dotazione organica Sezione relativa alla dotazione organica (Art. 16, c. 1,2) Personale non a tempo indeterminato Sezione relativa al personale non a tempo indeterminato (Art. 17, c. 1,2) Tassi di assenza Sezione relativa ai tassi di assenza (Art. 16, c. 3) Incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti Sezione relativa agli incarichi conferiti e autorizzati ai dipendenti (Art. 18, c. 1) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 90
  91. 91. Sitiistituzionali Contenutiminimid.lgs33/2013 Voce 1° livello Voce 2° livello Contenuti (rif. normativi) Personale [seconda parte] Contrattazione collettiva Sezione relativa alla contrattazione collettiva (Art. 21, c. 1) Contrattazione integrativa Sezione relativa alla contrattazione integrativa (Art. 21, c. 2) OIV Sezione relativa all’Organismo Indipendente di Valutazione (Art. 10, c. 8, lett. c) Bandi di concorso Sezione relativa ai bandi di concorso (Art. 19) Performance [prima parte] Piano della Performance Sezione contenente il piano della Performance (Art. 10, c. 8, lett. b) Relazione sulla Performance Sezione contenente la relazione sulla Performance (Art. 10, c. 8, lett. b) Ammontare complessivo dei premi Sezione relativa all’ammontare complessivo dei premi (Art. 20, c. 1) Dati relativi ai premi Sezione contenente i dati relativi ai premi (Art. 20, c. 2) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 91
  92. 92. Sitiistituzionali Contenutiminimid.lgs33/2013 Voce 1° livello Voce 2° livello Contenuti (rif. normativi) Performance [seconda parte] Benessere organizzativo Sezione relativa al benessere organizzativo (Art. 20, c. 3) Enti controllati Enti pubblici vigilati Sezione relativa agli enti pubblici vigilati (Art. 22, c. 1, lett. a e Art. 22, c. 2, 3) Società partecipate Sezione relativa alle società partecipate (Art. 22, c. 1, lett. b e Art. 22, c. 2, 3) Enti di diritto privato controllati Sezione relativa agli enti di diritto privato controllati (Art. 22, c. 1, lett. c e Art. 22, c. 2, 3) Rappresentazione grafica Sezione contenente la rappresentazione grafica (Art. 22, c. 1, lett. d) Attività e procedimenti [prima parte] Dati aggregati attività amministrativa Sezione contenente i dati aggregati sull’attività amministrativa (Art. 24, c. 1) Tipologie di procedimento Sezione relativa alle tipologie di procedimento (Art. 35, c. 1,2) Monitoraggio tempi procedimentali Sezione relativa al monitoraggio dei tempi procedimentali (Art. 24, c. 2) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 92
  93. 93. Sitiistituzionali Contenutiminimid.lgs33/2013 Voce 1° livello Voce 2° livello Contenuti (rif. normativi) Attività e procedimenti [seconda parte] Dichiarazioni sostitutive e acquisizione d’ufficio dati Sezione relativa a dichiarazioni sostitutive e acquisizione d’ufficio dei dati (Art. 35, c. 3) Provvedimenti Provvedimenti organi indirizzo-politico Sezione relativa ai provvedimenti degli organi di indirizzo politico (Art. 23) Provvedimenti dirigenti Sezione relativa ai provvedimenti dei dirigenti (Art. 23) Controlli sulle imprese Sezione relativa ai controlli sulle imprese (Art. 25) Bandi di gara e contratti Sezione relativa a bandi di gara e contratti (Art. 37, c. 1, 2) Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici [prima parte] Criteri e modalità Sezione relativa a criteri e modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e per l’attribuzione di vantaggi economici di qualunque genere (Art. 26, c. 1) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 93
  94. 94. Sitiistituzionali Contenutiminimid.lgs33/2013 Voce 1° livello Voce 2° livello Contenuti (rif. normativi) Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici [seconda parte] Atti di concessione Sezione relativa agli atti di concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari alle imprese e di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati (Art. 26, c. 2 e Art. 27) Bilanci Bilancio preventivo e consultivo Sezione relativa al bilancio preventivo e consuntivo (Art. 29, c. 1) Piano degli indicatori e risultati attesi di bilancio Sezione relativa al piano degli indicatori e risultati attesi di bilancio (Art. 29, c. 2) Beni immobili e gestione patrimonio Patrimonio immobiliare Sezione relativa al patrimonio immobiliare (Art. 30) Canoni di locazione o affitto Sezione relativa ai canoni di locazione e affitto (Art. 30) Controlli e rilievi sull’amministrazione Sezione relativa ai controlli e rilievi sull’amministrazione (Art. 31, c. 1) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 94
  95. 95. Sitiistituzionali Contenutiminimid.lgs33/2013 Voce 1° livello Voce 2° livello Contenuti (rif. normativi) Servizi erogati Carta dei servizi e standard di qualità Sezione relativa alla carta dei servizi e agli standard di qualità (Art. 32, c. 1) Costi contabilizzati Sezione relativa ai costi contabilizzati (Art. 32, c. 2, lett. a e Art. 10, c. 5) Tempi medi di erogazione dei servizi Sezione relativa ai tempi medi di erogazione dei servizi (Art. 32, c. 2, lett. b) Liste di attesa Sezione relativa alle liste di attesa (Art. 41, c. 6) Pagamenti dell’amministrazione Indicatore di tempestività dei pagamenti Sezione relativa all’indicatore di tempestività dei pagamenti (Art. 33) IBAN e pagamenti informatici Sezione relativa a IBAN e pagamenti informatici (Art. 36) Opere pubbliche Sezione relativa alle opere pubbliche (Art. 38) Pianificazione e governo del territorio Sezione relativa alla pianificazione e governo del territorio (Art. 39) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 95
  96. 96. Sitiistituzionali Contenutiminimid.lgs33/2013 Voce 1° livello Voce 2° livello Contenuti (rif. normativi) Informazioni ambientali Sezione relativa alle informazioni ambientali (Art. 40) Strutture sanitarie private accreditate Sezione relativa alle strutture sanitarie private accreditate (Art. 41, c. 4) Interventi straordinari e di emergenza Sezione relativa a interventi straordinari e di emergenza (Art. 42) Altri contenuti Sezione dove sono collocati altri contenuti pubblicati a fini di trasparenza e non riconducibili a nessuna delle sotto-sezioni indicate nell’Allegato al d.lgs. 33/2013 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 96
  97. 97. I duplicati, Le integrazioni e altri contenuti Integrazioni Ogni sottosezione del sito può ospitare altri contenuti riconducibili allo stesso argomento, se ritenuti utili per garantire un maggior livello di trasparenza Altri contenuti Eventuali ulteriori contenuti da pubblicare ai fini di trasparenza e non riconducibili a nessuna delle sottosezioni indicate, devono essere inseriti nella sotto-sezione «Altri contenuti» Duplicati Nel caso in cui siano già presenti informazioni, documenti o dati legati alla sezione «Amministrazione trasparente» in altre sezioni del sito, è possibile linkare i contenuti in modo da non duplicare le informazioni Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 97
  98. 98. Le Linee guida per i siti web della PA prevedono inoltre la presenza di tre sezioni raggiungibili dall’Home page Le altre sezioni obbligatorie Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 98
  99. 99. Sitiistituzionali Contenutiminimilineeguida Voce 1° livello Voce 2° livello Contenuti (rif. normativi) URP Secondo quanto indicato nelle linee guida dei siti web 2011 e la Legge n. 150/2000 Privacy Secondo quanto indicato nelle linee guida dei siti web 2011 e il Decreto legislativo 2003 n.196 «Codice in materia di protezione dei dati personali» Note legali Copyright Secondo quanto indicato nelle linee guida dei siti web 2011 Utilizzo del sito Accesso a siti esterni collegati Download Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 99
  100. 100. DATI, COOKIES, DIRITTI POLICY Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 100 seriousbri
  101. 101. L’INFORMATIVA Il contenuto dell’informativa pubblicata nella sezione privacy illustra i criteri di raccolta dei dati personali attraverso il sito web: Distinguendo fra i dati: • anonimi di navigazione, usati a fini statistici • forniti volontariamente dall’utente Nessun dato personale deve essere acquisito di proposito dal sito e l’uso dei cookies è limitato a dati anonimi di sessione I cittadini hanno il diritto di: • Ottenere conferma dell’esistenza dei dati personali • Conoscere il contenuto e l’origine • Verificare l’esattezza • Chiedere l’integrazione, l’aggiornamento, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 101
  102. 102. Le note legali Nelle note legali devono essere fornite le seguenti informazioni minime: Possibilità e limitazioni di utilizzo dei contenuti del sito Responsabilità derivanti dall’utilizzo del sito Responsabilità sui contenuti di siti esterni collegati Regole per l’utilizzo dei materiali scaricabili dal sito Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 102
  103. 103. Il Dipartimento della Funzione pubblica ha elaborato una nuova versione della Bussola della Trasparenza per accompagnare le amministrazioni nell’adeguamento della struttura del sito web alle disposizioni del D.lgs 33/2013 Il barbatrucco Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 103
  104. 104. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 104
  105. 105. I Contenuti minimi per i siti tematici Le Linee guida per i siti web tematici prevedono la presenza di una sezione «Informazioni sul sito» nel piè di pagina Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 105
  106. 106. Sititematici Contenutiminimilineeguida Voce 1° livello Voce 2° livello Contenuti (rif. normativi) Informazioni sul sito Amministrazioni responsabili Indicazione delle PPAA che hanno realizzato il sito e che lo gestiscono (secondo quanto indicato nelle linee guida dei siti web 2011) Finalità del sito Descrizione delle finalità del sito con riferimento a norme e progetti che ne hanno determinato la realizzazione (secondo quanto indicato nelle linee guida dei siti web 2011) Frequenza di aggiornamento dei contenuti Descrizione dei motivi, modalità e tempi di aggiornamento del sito (secondo quanto indicato nelle linee guida dei siti web 2011) Periodo di validità del sito Segnalazione della eventuale data di chiusura del sito (secondo quanto indicato nelle linee guida dei siti web 2011) Informativa sulla privacy Secondo quanto indicato nelle linee guida dei siti web 2011 e il Decreto legislativo 2003 n.196 «Codice in materia di protezione dei dati personali» Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 106
  107. 107. Accessibilità…evisibilità,usabilitàdeicontenutiweb Parte 05 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 107
  108. 108. Le caratteristiche dei contenuti Punto di accoglienza e di accesso per un bacino di utenza potenzialmente e auspicabilmente molto più esteso e diversificato di qualunque sportello tradizionale “ Assicurare l’aggiornamento costante delle informazioni Oltre ai contenuti minimi, i siti web devono rispondere a due requisiti: Informare i cittadini del sito web Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 108
  109. 109. L’aggiornamento dei contenuti Il contenuto non è soggetto a obsolescenza: può essere integrato e modificato ma resta sempre significativo La validità di un contenuto può essere: Il contenuto è legato ad una condizione/evento che ne determina l’aggiornamento (es. organigramma) Il contenuto ha una scadenza da cui deriva la sua eliminazione o spostamento in archivio (es. notizia, scadenza, …) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 109
  110. 110. La visibilità dei contenuti La pubblica amministrazione deve segnalare chiaramente l’indirizzo del sito web in tutte le occasioni di comunicazione: • Carta intestata e biglietti da visita • Firma istituzionale delle email • Modulistica • Documenti a circolazione esterna • Pubblicazioni cartacee di ogni tipo • Comunicati stampa, pubblicitari, radiofonici e televisivi Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 110
  111. 111. l’abbattimento delle barriere digitali Per migliorare l’accessibilità dei siti web delle PA, il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, con la collaborazione di DigitPA e del Formez PA: • Monitora i siti pubblici e valuta periodicamente l’accessibilità dei servizi • Rileva le segnalazioni di inaccessibilità fatte dai cittadini sul sito tematico Accessibile.Gov.It • Segnala le migliori pratiche e favorisce la cultura dell’accessibilità Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 111
  112. 112. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 112
  113. 113. Il world wide web consortium Il World Wide Web Consortium (W3C) è un’organizzazione internazionale che stabilisce standard tecnici per i linguaggi e i protocolli di comunicazione Le Web Content Accessibility Guidelines (WCAG) fanno parte delle raccomandazioni del W3C Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 113
  114. 114. Le Web Content Accessibility Guidelines Le WCAG forniscono 12 linee guida, che rappresentano obiettivi da raggiungere per rendere il contenuto accessibile Il raggiungimento di ciascun obiettivo è determinato su una scala da A (minimo) a AAA (massimo), e per ciascun punto sono specificate una serie di tecniche per realizzare un contenuto accessibile Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 114
  115. 115. I principi del web accessibile Le WCAG 2.0 identificano 4 quattro principi legati ai contenuti del web accessibile: Informazioni e componenti dell’interfaccia devono essere presentati in modo che possano essere percepiti I componenti e la navigazione dell’interfaccia utente devono essere utilizzabili Informazioni e operazioni dell’interfaccia utente devono essere comprensibili Il contenuto deve essere abbastanza robusto per essere interpretato in maniera affidabile mediante una vasta gamma di programmi utente, comprese le tecnologie assistive Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 115
  116. 116. Le linee guida per contenuti percebili 1. Fornire alternative testuali per qualsiasi contenuto non di testo in modo che lo stesso possa essere trasformato in altre forme fruibili secondo le necessità degli utenti come stampa a grandi caratteri, Braille, sintesi vocale, simboli o linguaggio più semplice 2. Fornire alternative per i tipi di media temporizzati 3. Creare contenuti che possano essere rappresentati in modalità differenti (per esempio, con layout più semplici), senza perdite di informazioni o di struttura 4. Rendere semplice per gli utenti la visione e l’ascolto dei contenuti, separando i livelli di primo piano e di sfondo 25% Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 116
  117. 117. 1. Rendere disponibili tutte le funzionalità anche tramite tastiera 2. Fornire agli utenti tempo sufficiente per leggere ed utilizzare i contenuti 3. Non sviluppare contenuti che possano causare attacchi epilettici 4. Fornire all’utente funzionalità di supporto per navigare, trovare contenuti e determinare la propria posizione Le linee guida per contenuti utilizzabili 50% Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 117
  118. 118. 1. Rendere il testo leggibile e comprensibile 2. Creare pagine web che appaiano e funzionino in modo prevedibile 3. Aiutare gli utenti ad evitare gli errori ed agevolarli nella eventuale correzione Le linee guida per contenuti comprensibili 75% Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 118
  119. 119. 1. Garantire la massima compatibilità con i programmi utente attuali e futuri, comprese le tecnologie assistive Le linee guida per contenuti robusti 100% Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 119
  120. 120. Vamolà - VAlidatore e MOnitor per L’Accessibilità Lo strumento automatico di supporto alla valutazione dell’accessibilità secondo la normativa italiana e le WCAG 2.0 Il barbatrucco reloaded Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 120
  121. 121. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 121
  122. 122. L’usabilità del sito web In quest’ottica l’usabilità non è intesa come una condizione statica, ma come un obiettivo di costante: 1. Miglioramento della qualità del sito web 2. Aumento della soddisfazione degli utenti L’usabilità fa riferimento all’interazione tra utente e sito web Il grado di facilità e soddisfazione con cui l’utente interagisce col sito web“Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 122
  123. 123. Percezione Le informazioni e i comandi per l’esecuzione delle operazioni devono essere sempre disponibili e percepibili Comprensibilità Le informazioni e i comandi per l’esecuzione delle operazioni devono essere facili da capire e da usare Operabilità Le informazioni e i comandi per l’esecuzione delle operazioni devono consentire una scelta immediata Coerenza I simboli, messaggi e le azioni devono avere lo stesso significato in tutto il sito Tutela della salute Il sito deve tutelare il benessere psico-fisico dell’utente Sicurezza Il sito deve garantire transazioni e dati affidabili Trasparenza Il sito deve rendere esplicito lo stato e l’effetto delle azioni compiute Facilità di apprendimento Il sito deve consentire rapido e intuitivo apprendimento d’uso Aiuto e documentazione Le funzionalità di aiuto devono essere di facile reperimento Tolleranza degli errori Il sito deve prevenire gli errori e segnalarli chiaramente Gradevolezza Il sito deve favorire e mantenere l’interesse dell’utente Flessibilità Il sito deve tener conto delle preferenze individuali e dei contesti I principi di usabilità Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 123
  124. 124. Il monitoraggio Ogni amministrazione deve rilevare i dati statistici utili a comprendere il livello di utilizzo del sito web Il set minimo consigliato dalle Linee guida riguarda: Il numero di visitatori non duplicati che hanno visitato il sito in un determinato arco temporale Il tempo di interazione e permanenza dei visitatori sul sito Il numero di volte in cui una pagina del sito è stata visualizzata in un determinato arco temporale Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 124
  125. 125. La classificazione dei dati 1. rispondere alle esigenze del cittadino e non rispecchiare l’organizzazione e le funzioni dell’amministrazione 2. garantire l’interoperabilità semantica, il dialogo fra amministrazioni in rete attraverso un insieme omogeneo e condiviso di attributi (meta- dati) e valori (vocabolari) per lo scambio di documentazione e servizi I dati e i contenuti prodotti dalla PA rappresentano una risorsa strategica per la ricerca, l’innovazione e in ultima analisi la crescita economica e produttiva Questo enorme patrimonio di conoscenza non sempre si rivela facilmente accessibile… a questo proposito i sistemi di classificazione dati devono: Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 125
  126. 126. Specifiche pubbliche per la descrizione e l’archiviazione di dati digitali senza barriere di natura legale o tecnica“ I formati aperti 1/2 La pubblica amministrazione italiana, coerentemente con le indicazioni UE, nella scelta dei formati da usare per la diffusione dei dati deve: • Evitare di imporre vincoli tecnologici ed economici agli utenti • Assicurare interoperabilità tra sistemi e flessibilità nell’utilizzo dei dati • Utilizzare standard certificati e diffusi Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 126
  127. 127. I formati aperti 2/2 Alcuni formati aperti suggeriti dalle Linee Guida sono: • XML per database di pubblico accesso • ODF/OOXML per documenti di testo • PNG per le immagini • OGG per i file audio • Theora per i file video • ePub per i libri Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 127
  128. 128. I contenuti aperti Contenuto pubblicato sotto una licenza che permette esplicitamente la copia e la modifica da parte di qualcun altro“ Nello specificare le condizioni di riutilizzo dei dati distribuiti in formato aperto, la pubblica amministrazione deve valutare l’adozione di licenze che limitino i diritti sul copyright • Creative Commons • Copyleft • altro Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 128
  129. 129. Un esempio pratico Questa presentazione è… Realizzata con immagini modificabili e utilizzabili a fini commerciali dietro attribuzione all’autore originale (ND) Non consente modifiche (BY) Dietro attribuzione (CC) Distribuita con licenza Creative Commons (NC) Per fini non commerciali Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 129
  130. 130. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 130
  131. 131. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 131
  132. 132. L’Italian Open Data License v2.0 L’Italian Open Data License (IODL) è un contratto di licenza sviluppato da FormezPA che consente agli utenti di usare liberamente banche dati, dati e informazioni Facilitare il riutilizzo delle informazioni pubbliche nel contesto dello sviluppo della società dell’informazione Consente di creare lavori derivati utilizzando anche dati rilasciati con altre licenze «attribution» (come Creative Commons Attribution e Open Data Commons Attribution) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 132
  133. 133. Sei libero di: • riprodurre, distribuire al pubblico, concedere in locazione, presentare e dimostrare in pubblico, comunicare al pubblico, messa a disposizione del pubblico inclusa, trasmettere e ritrasmettere in qualunque modo, eseguire, recitare, rappresentare, includere in opere collettive e/o composte pubblicare, estrarre e reimpiegare le Informazioni • creare un Lavoro derivato ed esercitare sul Lavoro derivato i diritti di cui al punto precedente, per esempio attraverso la combinazione con altre informazioni (mashup) La concessione della licenza 1/2 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 133
  134. 134. A condizione di: • indicare la fonte delle Informazioni e il nome del Licenziante, includendo, se possibile, una copia di questa licenza o un collegamento (link) ad essa • non riutilizzare le Informazioni in un modo che suggerisca che abbiano carattere di ufficialità o che il Licenziante approvi l’uso che fai delle Informazioni • prendere ogni misura ragionevole affinché gli usi innanzi consentiti non traggano in inganno altri soggetti e le Informazioni medesime non vengano travisate La concessione della licenza 2/2 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 134
  135. 135. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 135
  136. 136. L’uso delle licenze Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 136
  137. 137. Chiaro?Fate le vostre domande tutto Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 137
  138. 138. NormativaRiferimentilegislativisuisitiwebpa Parte 06 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 138
  139. 139. Le disposizioni legislative che compongono il quadro di riferimento in tema di progettazione, sviluppo e gestione dei siti web si riferiscono a: I principi ispiratori Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 139
  140. 140. L’amministrazione digitale Il testo normativo che riunisce i principi alla base dell’amministrazione digitale è il Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) Il CAD promuove e regola l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) nella pubblica amministrazione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 140
  141. 141. Il nuovo Codice dell’Amministr. Digitale Il Codice dell’ Amministr. Digitale Disposizioni integrative al CAD Regole tecniche, di sicurezza e successive modifiche al CAD Contenuto siti web PA La cronistoria del CAD Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 141
  142. 142. Il Focus sui siti web del cad Le indicazioni specifiche sui siti web delle pubbliche amministrazioni si trovano dall’articolo 52 al 56 (e 57)*: 52. Accesso telematico ai siti pubblici 53. Caratteristiche dei siti pubblici 54. Contenuto dei siti pubblici 55. Consultazione delle iniziative normative del Governo 56. Dati identificativi delle questioni pendenti giudiziarie 57. (Moduli e formulari dei siti web pubblici)* Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 142
  143. 143. Caratteristiche dei siti 1. Le pubbliche amministrazioni centrali realizzano siti istituzionali su reti telematiche che rispettano i princìpi di accessibilità, nonché di elevata usabilità e reperibilità, anche da parte delle persone disabili, completezza di informazione, chiarezza di linguaggio, affidabilità, semplicità dì consultazione, qualità, omogeneità ed interoperabilità. Sono in particolare resi facilmente reperibili e consultabili i dati di cui all’ articolo 54. 2. Il DigitPA svolge funzioni consultive e di coordinamento sulla realizzazione e modificazione dei siti delle amministrazioni centrali. 3. Lo Stato promuove intese ed azioni comuni con le regioni e le autonomie locali affinché realizzino siti istituzionali con le caratteristiche di cui al comma 1. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 143
  144. 144. Contenuto dei siti delle pubbliche amministrazioni 1. I siti delle pubbliche amministrazioni contengono i dati di cui al decreto legislativo recante il riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, adottato ai sensi dell’articolo 1, comma 35, della legge 6 novembre 2012, n. 190. f) Obbligo di pubblicare tutti gli atti, i documenti e le informazioni di cui al presente comma anche in formato elettronico elaborabile e in formati di dati aperti. Per formati di dati aperti si devono intendere almeno i dati resi disponibili e fruibili on line in formati non proprietari, a condizioni tali da permetterne il più ampio riutilizzo anche a fini statistici e la ridistribuzione senza ulteriori restrizioni d’uso, di riuso o di diffusione diverse dall’obbligo di citare la fonte e di rispettarne l’integrità. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 144
  145. 145. L’Accessibilità Il testo normativo che ha introdotto l’obbligo per tutte le Pubbliche Amministrazioni di dotarsi di siti web accessibili è la Legge Stanca (L. 4/2004) La capacità dei sistemi informatici […] di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie assistive “ Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 145
  146. 146. La Trasparenzae la partecipazione L’attività amministrativa deve ispirarsi al principio di trasparenza e i cittadini hanno diritto ad una informazione completa e qualificata anche attraverso il web Accessibilità totale, anche attraverso lo strumento della pubblicazione sui siti istituzionali delle amministrazioni pubbliche, delle informazioni concernenti ogni aspetto dell’organizzazione, degli indicatori relativi agli andamenti gestionali e all’utilizzo delle risorse per il perseguimento delle funzioni istituzionali, dei risultati dell’attività di misurazione e valutazione svolta dagli organi competenti, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo del rispetto dei principi di buon andamento e imparzialità “ Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 146
  147. 147. La Carta europea per i diritti del cittadino nella società dell’informazione e della conoscenza sancisce 4 diritti strettamente connessi al principio di trasparenza dell’azione amministrativa e partecipazione attiva dei cittadini La trasparenzanella carta europea Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 147
  148. 148. La trasparenzanella delibera civit • Dati informativi sull’organizzazione, la performance e i procedimenti • Dati sulla gestione economico-finanziaria dei servizi pubblici • Dati sulla gestione dei pagamenti e sulle buone prassi • Dati sul “public procurement” Linee guida per il Programma triennale per la trasparenza e l’integrità Principi e informazioni necessarie a consentire l’effettiva conoscenza dell’azione pubblica e agevolare la partecipazione della collettività: • Dati relativi a incarichi e consulenze Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 148
  149. 149. L’e-participation Gli strumenti di e-participation dovrebbero essere integrati nei siti pubblici garantendo il massimo livello possibile di: • Interazione • Inclusione La partecipazione dei cittadini alle attività della PA attraverso l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) “ ”Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 149
  150. 150. Partecipazione democratica elettronica 1. Le pubbliche amministrazioni favoriscono ogni forma di uso delle nuove tecnologie per promuovere una maggiore partecipazione dei cittadini, anche residenti all’estero, al processo democratico e per facilitare l’esercizio dei diritti politici e civili sia individuali che collettivi. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 150
  151. 151. La privacy Codice della privacy Prevede le misure minime da rispettare per la sicurezza dei dati personali Attuazione della direttiva 2006/24/CE sulla conservazione dei dati generati o trattati nell’ambito della fornitura di servizi Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 151
  152. 152. La qualità del web Dipartimento Funzione Pubblica Rilevazione della qualità percepita dai cittadini e indagini di customer satisfaction non solo ex-post, ma ex-ante per migliorare i servizi Qualità dei servizi online (siti web, chioschi telematici, tv digitale, call centre, telefoni cellulari) e misurazione della soddisfazione degli utenti per migliorare la comunicazione istituzionale Ministro innovazione e tecnologie Ministro funzione pubblica Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 152
  153. 153. Qualità dei servizi resi e soddisfazione dell’utenza 1. Le pubbliche amministrazioni provvedono alla riorganizzazione ed aggiornamento dei servizi resi; a tale fine sviluppano l’uso delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, sulla base di una preventiva analisi delle reali esigenze dei cittadini e delle imprese, anche utilizzando strumenti per la valutazione del grado di soddisfazione degli utenti. 2. Entro il 31 maggio di ciascun anno le pubbliche amministrazioni centrali trasmettono al Ministro delegato per la funzione pubblica e al Ministro delegato per l’innovazione e le tecnologie una relazione sulla qualità dei servizi resi e sulla soddisfazione dell’utenza. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 153
  154. 154. La comunicazione pubblica Dipartimento Funzione Pubblica Disciplina delle attività di informazione e comunicazione delle pubbliche amministrazioni attraverso ufficio stampa, ufficio relazioni con il pubblico e «analoghe strutture»: • Siti web • Portali • Newsletter Presidente Consiglio Ministri Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 154
  155. 155. Le modalità di accesso online Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 155
  156. 156. Modalità di accesso ai servizi erogati in rete dalle pubbliche amministrazioni 1. La CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA e la CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI costituiscono strumenti per l’accesso ai servizi erogati in rete dalle pubbliche amministrazioni per i quali sia necessaria l’identificazione informatica. 2. Le pubbliche amministrazioni possono consentire l’accesso ai servizi in rete da esse erogati che richiedono l’identificazione informatica anche con STRUMENTI DIVERSI dalla carta d’identità elettronica e dalla carta nazionale dei servizi, purché tali strumenti consentano l’individuazione del soggetto che richiede il servizio. L’accesso con carta d’identità elettronica e carta nazionale dei servizi è comunque consentito indipendentemente dalle modalità di accesso predisposte dalle singole amministrazioni. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 156
  157. 157. Dlgs. 33/2013pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni delle PA Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 157 magnetismus
  158. 158. gli obblighi di pubblicità Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni In vigore dal 20 aprile 2013, il decreto introduce: 1. Il diritto di accesso civico 2. Il principio della totale accessibilità delle informazioni 3. L’obbligo di pubblicità per alcuni atti, dati e situazioni patrimoniali 4. La sezione «Amministrazione trasparente» sui siti istituzionali 5. Un sistema sanzionatorio per il mancato, ritardato o inesatto adempimento degli obblighi di pubblicazione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 158
  159. 159. Il diritto di Accesso civico L’accesso civico riguarda i documenti e i dati relativi all’attività amministrativa per i quali sia previsto dalla legge l’obbligo di pubblicazione (quindi non tutti i dati) 1. Qualsiasi cittadino può chiedere l’accesso senza dover dimostrare di avere uno specifico interesse: la richiesta di accesso non deve essere motivata 2. Il diritto di accesso civico non riguarda i soli documenti, ma anche le informazioni o dati non ancora elaborati, che l’amministrazione sarà tenuta a elaborare Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 159
  160. 160. Chiaro?Fate le vostre domande tutto Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 160
  161. 161. Social paCommentocriticoalleLineeguida Parte 07 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 161
  162. 162. Web2.0 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 162 jamescridland
  163. 163. Il duepuntoche? Il termine «web 2.0» indica una nebulosa vasta e mutevole di nuove tecnologie della comunicazione unite dall’approccio comune alla semplicità e alla collaborazione in rete Semplicità di accesso Possibilità per tutti di fare e comunicare Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 163
  164. 164. Il basta-con-questo-nome Il termine «Web 2.0» è stato usato nel 2004 da Tim O’Reilly, per definire il concetto di web interattivo Il focus si è spostato dal PC all’utente, la produzione del contenuto avviene direttamente sul web Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 164
  165. 165. «Ho progettato il web per uno scopo sociale, permettere alle persone di collaborare, e non come giocattolo tecnico» La struttura comunicativa di ogni medium non lo rende neutrale, ma porta alla formazione di una specifica forma mentis Il «2.0» non si riferisce all’aggiornamento tecnico dei protocolli o a una nuova versione software del web, ma al passaggio verso un uso partecipativo della rete e dei suoi servizi Il mezzo è il messaggio Yes, you can! Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 165
  166. 166. WE ARE A NATION OF GOOGLE AND FACEBOOK Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 166
  167. 167. Il vantaggio competitivo Che piaccia o meno, se molti cittadini sono sui social network la PA in grado di comprenderli aumenta portata e efficacia della propria comunicazione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 167
  168. 168. I social network Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 168
  169. 169. I social media Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 169
  170. 170. RACCOGLIERESTI Il PRIMO CHe INCONTRI? Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 170
  171. 171. Facebook e Twitter non sono i soli social network sul web. A seconda del piano di comunicazione, altri strumenti come Twitter, LinkedIn, YouTube, IdeaScale, etc. potrebbero rivelarsi più adatti al raggiungimento degli stessi obiettivi la scelta del social network/media Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 171
  172. 172. Il web 2.0 e i social network sono spesso considerati la soluzione a molti problemi, ma possono anche causarli NON TUTTO è ORO QUEL CHE LUCCICA Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 172
  173. 173. Lock in Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 173
  174. 174. Piero ZILIO /76Oristano,27/06/2013| linee guidaper iprofili social della pa(CC)by-nc-nd • Quanto è prudente affidarsi a piattaforme esterne che operano sul web con fini commerciali? le ricadute imprevedibili Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 174
  175. 175. Garbageout Garbage in Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 175 irisgoldsteinphotography
  176. 176. • Quanti video divertenti di persone che fanno cose stupide avete visto su YouTube? • E quanti video hanno invece portato al progresso scientifico e al miglioramento delle condizioni di vita del genere umano? Il mantra Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 176
  177. 177. appiattimento Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 177 primejunta
  178. 178. • Un pensiero deve essere necessariamente ridotto a 140 caratteri? • Un’amicizia deve necessariamente passare attraverso schemi e widget di un social network? • La conoscenza del genere umano è uguale alla somma delle pagine di Wikipedia? L’eccesso Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 178
  179. 179. La prima versione del web era multicolore, fantasiosa, caotica... Ora sembra che tutti debbano essere identici L’esempio Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 179
  180. 180. PA2.0 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 180 quinnanya
  181. 181. Le Opportunità del web 2.0 costo efficacia collaborazione fiducia monitoraggio trasparenza Il vademecum dedicato ai social media per la PA identifica 6 opportunità per la pubblica amministrazione e il cittadino: Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 181
  182. 182. I livelli di presenza A seconda del tipo di coinvolgimento del cittadino le Linee guida distinguono 4 livelli di presenza della PA sul web 2.0 Monitorare quel che avviene nei social network Essere presenti sui social network Interagire con gli utenti dei social network Sfruttare i social network per costruire momenti di partecipazione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 182
  183. 183. Livellodipresenza Lineeguida–vademecumsocialmedia Ascolto Focus Monitoraggio Perché Verificare cosa si dice della PA e in quali termini se ne parla Come Raccolta e analisi dei dati Quando Come primo passo verso l’uso dei social network Opportunità Comprendere il punto di vista dei cittdini Criticità Essere ben disposti verso il cambiamento culturale Sviluppare il giusto orientamento all’ascolto Rischi Scoprire la verità  Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 183
  184. 184. Livellodipresenza Lineeguida–vademecumsocialmedia presidio Focus Informazione Perché Dare visibilità alle azioni della PA, presidiare gli spazi social e informare il cittadino Come Creare e mantenere aggiornato un profilo sui social network Quando Dopo aver compreso il contesto, capito cosa dire e attraverso quale canale Opportunità Porre le basi per una relazione attraverso uno strumento familiare al cittadino Criticità Sviluppare linguaggi e tempi di risposta adeguati Rischi Riproporre linguaggi e approcci pensati per altri strumenti Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 184
  185. 185. Livellodipresenza Lineeguida–vademecumsocialmedia interazione Focus Dialogo Perché Migliorare i servizi al cittadino e costruire una relazione basata sulla fiducia Come Interagire e dialogare con i cittadini attraverso i social network Quando Quando informare non è più sufficiente e il cittadino domanda maggior interazione Opportunità Comprendere le istanze del cittadino e semplificare le istanze Criticità Responsabilità e processi interni Maggior impegno in termini di tempo e risorse Rischi Non riuscire a mantenere la relazione instaurata col cittadino e deludere le aspettative Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 185
  186. 186. Livellodipresenza Lineeguida–vademecumsocialmedia partecipazione Focus Collaborazione Perché Coinvolgere i cittadini nelle scelte dell’amministrazione sviluppando l’e-participation Come Usare i social network per costruire momenti di partecipazione Quando Quando il cittadino smette di essere interlocutore e diventa partner della PA Opportunità Esprimere la vera funzione della PA e raggiungere gli obiettivi di partecipazione Criticità Gestione della complessità dovuta al coinvolgimento e all’apertura totale dell’amministrazione Rischi Nessuno  Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 186
  187. 187. Le Ricerche e i dati sulla pa 2.0 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 187
  188. 188. La Social media policy interna Codice di comportamento Uso dei social network da parte del personale • in rappresentanza dell’Ente • a fini privati Procedure amministrative Modalità di gestione di: • account social • contenuti Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 188
  189. 189. La Social media policy esterna 1. Ente/ufficio che gestisce il profilo social 2. Finalità del profilo social 3. Tipo di contenuti pubblicati 4. Comportamenti consentiti 5. Informativa sulla riservatezza dei dati personali (diversa da quella del social network) 6. Contatti dell’Ente/ufficio al di fuori del social network La pubblica amministrazione dovrebbe specificare: Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 189
  190. 190. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 190
  191. 191. Le Raccomandazioni generali 1. Osservare i termini di servizio (ToS) 2. Aprire profili facilmente individuabili e riconoscibili 3. Ascoltare le richieste dei cittadini 4. Definire il piano editoriale 5. Formulare patti chiari con i cittadini 6. Presidiare i profili social nel tempo 7. Beta permanente 8. Organizzare le informazioni ottenute dai cittadini 9. Integrare i social media nel piano di comunicazione 10. Creare una relazione di fiducia con la comunità Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 191
  192. 192. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 192
  193. 193. facebook Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 193
  194. 194. Una volta scelto di essere presenti su Facebook, il dilemma si sposta su come esserlo PAGINA vs PROFILO Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 194
  195. 195. CYBORG! ISTITUZIONIPERSONE Le opzioni Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 195
  196. 196. Mondo reale Facebook Persone che… Profili personali che… si riuniscono in… Associazioni Gruppi e amministrano/lavorano per… Aziende e istituzioni Pagine ufficiali Gli universi paralleli Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 196
  197. 197. Ogni persona che rappresenta ufficialmente un’istituzione può crearne la pagina ufficiale Non c'è limite al numero di pagine gestibili da un unico profilo personale Il primo passo è semplicemente registrarsi su Facebook o accedere al proprio profilo La registrazione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 197
  198. 198. Piero ZILIO /76Oristano,27/06/2013| linee guidaper iprofili social della pa(CC)by-nc-nd Il tipo di pagina Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 198
  199. 199. I nomi delle pagine: • devono rifletterne esattamente il contenuto • non possono essere composti esclusivamente da termini generici (es «comune» o «scuola») • possono usare le lettere maiuscole senza abusarne • non possono includere simboli • non possono includere le parole «fan» o «ufficiale» • non possono includere descrizioni inutili La scelta del nome Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 199
  200. 200. Le informazioni di base L’amministratore deve dichiarare di essere il rappresentate ufficiale dell’Ente su Facebook Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 200
  201. 201. L’immagine del profilo L’immagine scelta apparirà a fianco di ogni contenuto pubblicato per conto della pagina dall’amministrator e della pagina. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 201
  202. 202. Il «vanity url» (l’indirizzo breve e personalizzato della pagina) non è trasferibile e può essere cambiato una sola volta L’indirizzo facebook Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 202
  203. 203. Creare almeno un altro gestore nel caso di indisponibilità del primo La gestione condivisa Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 203
  204. 204. Manager Creatore di contenuti Moderatore Inserzionista Analista Insights Gestione dei ruoli amministrativi ✔ Modifica delle pagine, aggiunta applicazioni ✔ ✔ Creazione di post a nome della pagina ✔ ✔ Risposta ai/eliminazione dei commenti ✔ ✔ ✔ Invio di messaggi privati a nome della pagina ✔ ✔ ✔ Creazione di inserzioni a pagamento ✔ ✔ ✔ ✔ Visualizzazione dei dati di Insights ✔ ✔ ✔ ✔ ✔ I ruoli Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 204
  205. 205. L'invisibilità Prima di proseguire oltre è preferibile renderla temporaneamente invisibile per lavorarci con calma La pagina creata è ancora «spoglia» e richiede l’inserimento di altre informazioni base, immagini e dei primi contenuti Nel menu superiore clicca su «Modifica Pagina» e scegli «Gestisci autorizzazioni» Una pagina invisibile mostra questo testo: Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 205
  206. 206. I permessi di pubblicazione La partecipazione degli utenti deve essere garantita, ma tecnicamente si può: • limitare la pubblicazione ai contenuti testuali • separare i contenuti ufficiali da quelli degli utenti Nel caso di richieste dirette e personali (es. informazioni su una pratica), è possibile limitare l’uso della bacheca disabilitando il pulsante «Messaggio», per l’invio di messaggi diretti e privati all’amministratore. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 206
  207. 207. La moderazione La lista blocco «moderazione» consente all’amministratore di indicare direttamente le parole (separate da una virgola) che intende bloccare La lista blocco «profanità» sposta il controllo delle parole problematiche dall’amministratore alle persone Se abilitata (con valori di tolleranza «media» o «restrittiva»), saranno bloccate automaticamente le parole e le frasi segnalate più spesso dalla comunità degli utenti di Facebook Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 207
  208. 208. Gli «insights» sono i dati di monitoraggio relativi a contenuti e utenti della pagina, indispensabili per capire cosa funziona, quando e perché Le statistiche Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 208
  209. 209. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 209
  210. 210. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 210
  211. 211. twitter Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 211
  212. 212. Il funzionamento 140 caratteri per parlare e condividere Nessuna conferma per seguire o essere seguito Nel bene e nel male, su Twitter è tutto molto più semplice: Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 212
  213. 213. Slang Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 213 81disasters
  214. 214. Il vocabolario 1/3 Messaggio Diretto (DM) Messaggio privato visibile solo a chi lo riceve Mention Messaggio riferito al nome di un utente Twitter (@nomeutente) @pierozilio hai finito la presentazione? Reply Messaggio in risposta a un utente (@nomeutente) @forumpa si fatto tutto, sarà un successo! Retweet (RT) Un messaggio ripubblicato da un altro utente RT @pierozilio si fatto tutto, sarà un successo! Via Citazione di un altro utente via @mamma la mamma ha sempre ragione Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 214
  215. 215. Il vocabolario 2/3 Tweet Messaggio di massimo 140 caratteri (può includere link, hashtag, nomi utente) Timeline L'elenco di tutti i messaggi su Twitter degli utenti che segui Hashtag La parola chiave usata per definire un l'argomento su Twitter (#parolachiave) Trending Topic Gli argomenti piu' discussi su Twitter Liste Gruppi di profili Twitter creati dall'utente Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 215
  216. 216. Il vocabolario 3/3 Amici Utenti Twitter che seguono i tuoi tweet pubblici e che segui anche tu Followers Utenti Twitter che seguono il tuo account (ricevono i tuoi aggiornamenti) Following Utenti Twitter che segui (ricevi i loro aggiornamenti) Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 216
  217. 217. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 217
  218. 218. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 218
  219. 219. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 219
  220. 220. Hootsuite Hootsuite è un sistema per la gestione di profili sui social media che, fra le varie funzioni, consente anche di programmare i post da pubblicare sulle pagine Facebook e sui profili Twitter Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 220
  221. 221. Chiaro?Fate le vostre domande tutto Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 221
  222. 222. BibliografiaTesti e fonti di ispirazione Parte 08 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 222
  223. 223. Nuovo Codice dell’ Amministrazione Digitale (CAD) Il nuovo CAD rinnova il quadro normativo in materia di amministrazione digitale definito dal precedente D.lgs 82/2005, aggiornando le regole e restando al passo con il panorama tecnologico in evoluzione. The fire starter Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 223
  224. 224. Direttiva del Ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione Obiettivi: • razionalizzare i contenuti on line • ridurre i siti web obsoleti • migliorare i siti web attivi Metodo: • consultazione pubblica Il libro sacro Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 224
  225. 225. Dir. Min. pubblica amministrazione Vademecum di approfondimento sulla misurazione della qualità dei siti web delle PA. Il nostro focus: • Bussola della trasparenza • Radar web PA L’approfondimento 1/2 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 225
  226. 226. Dir. Min. pubblica amministrazione Vademecum di approfondimento sul corretto uso dei social media per migliorare la comunicazione e il contatto con i cittadini. Il nostro focus: • • L’approfondimento 2/2 Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 226
  227. 227. Dir. Min. pubblica amministrazione Vademecum di approfondimento su come rendere aperti i dati delle pubbliche amministrazioni Il rapido cenno Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 227
  228. 228. Le Linee guida sono uno strumento agile e fruibile, ad uso non esclusivo degli addetti ai lavori Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 228
  229. 229. Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 229
  230. 230. Lafineeeee! Questa è Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 230
  231. 231. pierozilio@pierozilio.eu Piero ZILIO http://www.slideshare.net/pierozilio http://it.linkedin.com/in/pierozilio/it Piero ZILIO /231Oristano,27/06/2013| linee guidaper isitiweb della pa(CC)by-nc-nd 231

×