L\'analisi psicopedagogica del forum

2,059 views

Published on

Slides dell\'intervento di Simona Ferrari (UCSC-CREMIT) alla Summer School di Valgrisenche, luglio 2008

Published in: Technology
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,059
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
10
Actions
Shares
0
Downloads
48
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • L\'analisi psicopedagogica del forum

    1. 1. L’ analisi psicopedagogica del forum [email_address]
    2. 2. <ul><li>Si configura come luogo </li></ul><ul><li>Legata alla capacità e appropriatezza mediatica del soggetto (nuovi frame) </li></ul><ul><li>Tipologie diverse (1-1;1-molti;molti- molti) </li></ul><ul><li>Contrazione indici simbolici paralinguistici ed extralinguistici </li></ul><ul><li>Sollecita espansione clima sociale </li></ul><ul><li>Problema di sovraccarico e credibilità dei messaggi </li></ul>La Comunicazione mediata da computer
    3. 3. Situazione comunicativa complessa Difficoltà : il forum non ha un immediato relativo nella vita &quot;fisica&quot; Due metafore: Piazza : luogo di incontro, comunicazione uno/molti-a-molti, dimensione pubblica, espressione proprio pensiero per discussione Bacheca : aspetto asincronico, visibilità , post-it
    4. 4. Caratteristiche comunicativa <ul><li>possibilità di rilettura del “testo” comunicativo coprodotto  metariflessione sull’andamento della discussione </li></ul><ul><li>inconsueta visibilità del messaggio non inosservato, possibile ricodifica successiva, nuove interpretazioni </li></ul><ul><li>livello di intenzionalità dei messaggi legata al medium apertura, risposta </li></ul><ul><li>modalità di visualizzazione l’interfaccia influenza la strategia comunicativa </li></ul>
    5. 5. Il Quadro dei monitoraggi 2001-2002 : Formazione docenti neoassunti 44700 insegnanti, 2200 tutor 2002-2003 : Formazione per la sperimentazione della Riforma 3800 insegnanti, 450 tutor, 250 dirigenti 2003-2004: Formazione al DM61- attuazione della Riforma 56.500 insegnanti, 3386 tutor 2004-2005: Formazione al DL59 120393 insegnanti, 7197 e-tutor 2005-2006: Formazione docenti neoassunti 41418 insegnanti, 1680 e-tutor 2006/2007: Formazione docenti neoassunti 24645 insegnanti, 1087 e-tutor Formazione DiGiScuola 2766 insegnanti, 164 e-tutor
    6. 6. Uso strumenti di cmc tra insegnanti neoassunti Fonte: monitoraggio Indire 2006/2007 Bassi livelli di competenza mediale
    7. 7. Confronto strumento VBullettin Numero di thread aperti senza risposta Profondità media del thread Articolazione del thread (numero di nodi o svincoli) Bassi livelli di competenza mediale Indire HWUpgrade Molti thread aperti a singolo messaggio Ogni thread ha almeno 10 risposte Troppi 3d aperti con discussioni sostanzialmente simili, riconducibili tutte a pochi 3d Minor numero di 3d aperti in base alle discussioni. I partecipanti cercano il 3d interessato e vi partecipano Scarsa consapevolezza struttura comunicazione. Non uso della risposta (nodo o svincolo) Maggiore comprensione della struttura (nonostante vbullettin non favorisca questo aspetto) utilizzo della risposta a singolo messaggio (nodo) in modo corretto
    8. 8. Processi di comunicazione: forum Analisi quantitativa In itinere (monitoraggio) / Post quanti-qualitativo Analisi Micro (Griglia di Analisi) In itinere (monitoraggio) / Post quanti-qualitativo Analisi Temporale (Griglia visuale di analisi) In itinere (monitoraggio) / Post quantitativo Analisi Macro (Indice di successo) somministrazione Tipologia strumento
    9. 9. <ul><li>Profondità di una discussione </li></ul><ul><li>P_t (i) = N.msg inseriti come risposte nella discussione </li></ul><ul><li>Profondità di un forum </li></ul><ul><li>p_F = E[P_t] = media delle profondità delle discussioni </li></ul><ul><li>Densità del forum </li></ul><ul><li>d_F = N. risposte all’interno dei forum / N. 3d </li></ul><ul><li>Indice di successo medio del forum </li></ul><ul><li>Is_F = totale messaggi inseriti come risposte / (Totale 3d + totale risposte) = totale risposte / totale msg </li></ul><ul><li>Indice di lurking </li></ul><ul><li>i_L = numero di visite / (n. di msg scritti totali + n. di visite) </li></ul>Indici quantitativi
    10. 10. Analisi a livello temporale per evidenziare i “momenti” focali del gruppo in rete. Questo tipo di analisi si presta in modo particolare per i forum riservati a piccoli gruppi a cui viene dato un compito per il quale i singoli sono chiamati a collaborare. - Ottimo anche per l’assessment in caso di groupware Sequenze di messaggi “Offerta” e “Risposte” risultano spesso produttivi Cronomappa: griglia di analisi visuale
    11. 11. Valenza strumento di analisi <ul><li>Strumento di analisi dei rapporti interpersonali basato sull’osservazione comportamenti “visibili” </li></ul><ul><li>Metodo pragmatico (risoluzione problemi, consapevolezza comunicativa, slocco situazioni) </li></ul><ul><li>3. Valenza formativa (problem-solving) </li></ul><ul><li>4. Bidirezionalità (richiede scambio-patto di reciprocità) </li></ul>Restituire osservazione delle dinamiche comunicative in chiave formativa Analizzare la tutorship in chiave valutativa e auto-valutativa <ul><li>Attenzioni: </li></ul><ul><li>Quanti-qualitativa </li></ul><ul><li>Auto ed eterovalutazione </li></ul><ul><li>processo- prodotto </li></ul>
    12. 12. Sfondo teorico <ul><ul><li>Costruttivismo (Vygotskij e Bruner) </li></ul></ul><ul><ul><li>Teoria sistemica e livelli di apprendimento </li></ul></ul><ul><ul><li>(Bateson) </li></ul></ul>Analisi Transazionale (Berne)
    13. 13. Livelli di apprendimento
    14. 14. Livelli di analisi Pragmatico - comunicativo : competenza mediale dello strumento, rispetto regole, dimensione socializzante Strutturale – procedurale: uso del tempo online, valenze simboliche e psicologiche Funzionale – transizionale: azioni comunicative del tutor
    15. 15. Livello pragmatico-comunicativo
    16. 16. Livello pragmatico-comunicativo
    17. 17. Berne: gli stati dell’IO A negativo A positivo Adulto B Libero B Adattato Bambino G Affettivo G Normativo Genitore
    18. 18. Transazioni complementari
    19. 19. Transazioni incrociate
    20. 20. Transazioni ulteriori
    21. 21. Livello strutturale-procedurale Transazioni ulteriori complementari. Qualità ulteriore + pagamento. Tornaconto psicologico e scopo nascosto Relazione disinteressata priva di giochi Struttura intervallo di tempo, ripetitività, socialmente programmate Scambi schematizzati, valore di riconoscimento Procedura manipolare la realtà
    22. 22. Livello strutturale-procedurale
    23. 23. Funzione tutoring
    24. 24. Tipologie di transizioni
    25. 25. Livello individuale: Curva autonomia
    26. 26. Livello di gruppo: movimenti e fasi <ul><li>Berne (1981) indica 3 fasi di vita del gruppo: </li></ul><ul><li>rapporto diadico con un leader (possibile individuare se le transazioni sono a lui dirette); </li></ul><ul><li>2. il gruppo arriva a transazioni orizzontali tra i membri; </li></ul><ul><li>3. Il gruppo si stacca dal leader che viene rigiocato come un pari. Questa terza fase è ciò a cui punta il processo di dissolvenza del tutor (Salmon 2000) </li></ul>
    27. 27. <ul><li>Ottimizzazione apprendimento in forum se pertinenza comunicativa alta e apertura comunicativa; </li></ul><ul><li>Ambiente sociale co-costruito se supporta diverse segmentazioni del tempo </li></ul><ul><li>Tutte le funzioni devono essere implementate (indicatori buona tutorship) </li></ul><ul><li>Sbilanciamento funzionale (moderatore – informativo e normativo / docente informativo e direttivo) </li></ul>Alcuni risultati
    28. 28. Riflessione: ma cmc 2.0 <ul><li>Identità: da multiple a esternalizzazione della “propria”? </li></ul><ul><li>centratura sulle pratiche </li></ul><ul><li>dimensione sociale : genera Social Network </li></ul><ul><li>da autocollocazione a hub/linker </li></ul><ul><li>autonarrazione : quali indicatori, analisi dei codici </li></ul><ul><li>da conversazionale a costruzionale </li></ul>
    29. 29. Per approfondire <ul><li>Rivoltella P.C. </li></ul><ul><li>E­tutor. Profilo, metodi e strumenti Carocci, 2006 </li></ul><ul><li>Ferrari S. </li></ul><ul><li>Giochi di rete. Metodi e strumenti per l'analisi psicopedagogica del forum </li></ul><ul><li>Guerini, 2006 </li></ul>

    ×