Aggiornamento Pgtu 2009

767 views

Published on

Presentazione contenuti piano generale traffico urbano - aggiornamento 2009

Published in: Automotive, Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
767
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Aggiornamento Pgtu 2009

  1. 1. AGGIORNAMENTO Piano Generale Traffico Urbano 2009 COMUNE DI PIACENZA Assessorato Qualità ambientale e Mobilità In collaborazione con Presentazione
  2. 2. CHE COSA E’ IL PGTU (Piano generale del traffico urbano) • Il PGTU è un piano di settore del più ampio piano regolatore generale – Il piano regolatore generale stabilisce le regole per l’uso del territorio che valgono per il decennio successivo • Il PGTU regola la mobilità pubblica e privata: – In coerenza con l’uso del territorio fissato dal piano regolatore generale – In coerenza con gli altri piani di settore (energetico, acustico e sulla qualità dell’aria)
  3. 3. STORIA DEI PIANI A PIACENZA • Piani territoriali urbanistici approvati: – PRG ‘80 – PRG 2001 • Piani del settore trasporti approvati: – 1989, Piano di circolazione centro storico (Sciarretta) e riorganizzazione della rete tpl ACAP (Zambrini); – 1998, PGTU (Sisplan) – 2000, Piano TPL (Cst) – 2005, Aggiornamento del PGTU
  4. 4. A CHE PUNTO SIAMO • Il PRG vigente è del 2001: – E’ avviata la discussione sul nuovo PSC che potrà modificare alcuni assetti urbani • Il PGTU vigente è del 1998: – Molto è stato realizzato ma occorre completarne alcune previsioni • Il PGTU 2008 è un ponte verso il nuovo PSC ed il nuovo Piano della mobilità – E’ necessario aggiornare il PGTU in funzione dell’attuazione del PRG vigente e dei programmi di riqualificazione urbana in atto
  5. 5. LO SCENARIO MACRO piacenza, luogo incrocio fra storia e modernità C O R R I D O I O 5 F R R A O N C M I G E E N A A
  6. 6. LE IDENTITA’ LOCALI piacenza nelle reti di città ENERGIA UNIVERSITA’ POLO MILITARE LOGISTICA MECCATRONICA CITTA’ DEL FERRO ARCHITETTURA DIFENSIVA ‘500
  7. 7. Come è composto il PGTU • PARTE 1: LA SITUAZIONE OGGI – Inquadramento giuridico – Quadro di riferimento programmatico e progettuale – Quadro conoscitivo: lo stato di fatto • PARTE 2: IL PROGETTO – Gli obiettivi generali – I progetti per il PUT – Gli aspetti ambientali – Il monitoraggio del piano
  8. 8. Parte 1: la situazione oggi INQUADRAMENTO GIURIDICO • Codice della Strada (DL 285/92) IL PGTU è obbligatorio per i Comuni che: – abbiano una popolazione superiore ai 30.000 abitanti; – abbiano presenze stagionali superiori a 10.000 unità; – affrontino rilevanti problematiche derivanti dalla congestione della circolazione stradale • Si procede ad un aggiornamento biennale (oltre ad un anno per la redazione)
  9. 9. Parte 1: la situazione oggi QUADRI DI RIFERIMENTO • Quadro programmatico: – Indirizzi UE – Piani nazionali – Piani settore sovraordinati – Piani comunali • Quadro progettuale: – Grandi infrastrutture (TAV, RFI, ANAS, Autostrade) – Infrastrutture locali – Polo logistico, PUA, Contratto di quartiere – Merope e logistica merci urbane
  10. 10. Parte 1: la situazione oggi CONTENUTI STRATEGICI PGTU 98 • Grande viabilità • Parcheggi scambiatori esterni • Classificazione stradale • Parcheggi attestamento al centro storico • Zona a traffico limitato e sosta a pagamento nel centro • Rete ciclabile urbana • Rotatorie e moderazione della velocità
  11. 11. Parte 1: la situazione oggi CONTENUTI STRATEGICI PGTU 98 • Le previsioni del PRG 2001, la tavola PR4
  12. 12. Parte 1: la situazione oggi LO STATO DI FATTO 2008 Consistenza della rete 41,2 km principali 75,8 km extraurbane 120 500 193,3 km secondarie 450
  13. 13. Parte 1: la situazione oggi ANALISI MOBILITA’ 2008 NUMERO DEI VEICOLI TRANSITATI DALLE 7:00 ALLE 19:00 TANGENZIALE SUD 30.800 29.500 79.800 64.000 2005 2008
  14. 14. Parte 1: la situazione oggi ANALISI INCIDENTALITA’ 2007 TIPOLOGIA 2007 2006 2005 2004 Incidenti stradali rilevati 1529 1520 1675 1747 Incidenti stradali rilevati nei quali vi siano stati 6 7 15 10 deceduti Incidenti stradali rilevati nei quali vi siano stati 780 715 820 799 feriti Incidenti stradali rilevati con danni solo a cose 751 804 842 928 Incidenti stradali con prognosi riservata - - 4 18
  15. 15. Parte 1: la situazione oggi TRASPORTO PUBBLICO LOCALE • Anni ’70, municipalizzate 20/80 e ripiano pubblico dei disavanzi (15-20%) • Anni ’90 riforma Burlando: separazione reti e servizi e programmazione • Sostenuto dal pubblico in rapporto 35/65 (ricavi biglietti trasferimenti) • Programmi triennali di bacino: LR ER 30/98 • Servizi minimi per 8 milioni vett/km/anno: 3 urbano e 5 extraurbano • Negli ultimi 6 anni la LR ER 30/98 è stata modificata 6 volte
  16. 16. Parte 1: la situazione oggi TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Storia della rete urbana analisi • Rete anni ’70
  17. 17. Parte 1: la situazione oggi PIANO CIRCOLAZIONE CENTRO Storia della rete urbana • 1982 (ing. Sciarretta) analisi Percorsi bus Aree pedonali ZTL
  18. 18. Parte 1: la situazione oggi TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Storia della rete urbana analisi • 1989 Piano ACAP Fase 1 introduzione dell’anello e capilinea in stazione e ospedale bus sul corso
  19. 19. Parte 1: la situazione oggi TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Storia della rete urbana analisi • 1989 Piano ACAP Fase 2 pedonaliz- zazioni aree centrali pedonaliz - zazione corso
  20. 20. Parte 1: la situazione oggi TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Storia della rete urbana analisi • 1998 Piano Sisplan minibus centro sensi unici bus centro pedonaliz - zazione corso
  21. 21. Parte 1: la situazione oggi TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Storia della rete urbana analisi circolazione • 1999 rete in esercizio alternativa est ed ovest del corso pedonaliz - zazione corso
  22. 22. Parte 1: la situazione oggi TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Storia della rete urbana analisi circolazione alternativa • 2000 Piano CST est ed ovest del corso - bus piccoli pedonaliz - zazione corso capilinea S. Antonino - circolare 16 e 17
  23. 23. Parte 1: la situazione oggi ANALISI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE
  24. 24. Parte 2: la proposta
  25. 25. Parte 2: la proposta 3 OBIETTIVI PER AGGIORNAMENTO PGTU 2009 • RISPARMIARE ENERGIA NEL SETTORE DEI TRASPORTI • RIDURRE LA PRODUZIONE DI CO2 • AUMENTARE LA SICUREZZA STRADALE PRIORITA’: TRENO, BUS, BICI, PEDONI, AUTO
  26. 26. Parte 2: la proposta I PROGETTI DI AGGIORNAMENTO PGTU 2009 • Completare la costruzione del sistema infrastrutturale di grande viabilità • Attrezzare a rotatorie l’asse urbano sud • Riorganizzare il trasporto pubblico locale • Predisporre un piano particolareggiato della rete ciclabile • Predisporre un piano particolareggiato delle zone 30 • Zpru, Ztl e Ap con riqualificazione urbana • Piano particolareggiato logistica urbana delle merci
  27. 27. ro ta to rie pi az ze ci cl ab ili vi ab ilit a pa sintesi interventi strutturali rc he gg i
  28. 28. Parte 2: la proposta CRITERI PER IL TPL progetto • Individuare bacini di origine in coerenza con il tessuto urbanistico • Servire dai bacini la Stazione con linea diretta • Servire dai bacini il centro storico • Introdurre i servizi nelle nuove parti della città PRG 2002 • Riorganizzare la rete nel centro storico coerente alla riqualificazione urbana • Coordinare i servizi minimi ai parcheggi scambiatori • Contenere la spesa nello standard regionale
  29. 29. Parte 2: la proposta ambiti urbani e bacini mobilità analisi borgotrebbia 1700 P 23257 s. antonio capitolo P 3761 293 infrangibile P 4179 P belvedere baia 9980 dante 2000 15776 s. lazzaro 28712 P besurica farnesiana stadio 4546 P P P montale 946
  30. 30. Parte 2: la proposta ALTERNATIVE SCENARI DI PIANO progetto • RETE DI METRO URBANA • RETE PRINCIPALE ESTERNA AL CENTRO E MINIBUS NEL CENTRO • RETE PASSANTE NEL CENTRO CONCENTRATA IN PIAZZA CAVALLI • RETE PASSANTE NEL CENTRO CON INVILUPPO SULLE PIAZZE CENTRALI
  31. 31. Parte 2: la proposta Scenario 1: metro Linea via Emilia: circa 11,2 km P P Ministero Infrastrutture (1995/2001) 7/8 M€/km per rete e 4 M€/km per materiale rotabile (Cons. Nazionale ANCI 10 giugno 2005) Stima sommaria della infrastruttura 84 ml € (escluso mat. rot.)
  32. 32. Parte 2: la proposta Scenario 2: esterno al Centro Circolari minibus interne al Centro P P La rete ha un collegamento diretto sulla stazione RFI e il cambio sistematico per il Centro storico Stima sommaria dell’esercizio = + 1,5 ml € rispetto servizi minimi
  33. 33. Parte 2: la proposta Scenario 3: passante Centro Necessità navette circolari Centro P P La rete ha il passaggio sistematico in P. Cavalli e bidirezionale su via Garibaldi Stima sommaria dell’esercizio = contratto servizi minimi
  34. 34. Parte 2: la proposta Scenario 4: inviluppo Centro Necessità navette circolari Centro P P Assi a senso unico Garibaldi-Scalabrini (sud) e Roma-Borghetto (nord) Stima sommaria dell’esercizio = contratto servizi minimi
  35. 35. Parte 2: la proposta Scenario proposto (3+4) Navette circolari Centro integrative P P Inviluppo aree centrali con linee passanti direttrice est-ovest e circolare periferica Stima sommaria dell’esercizio = contratto servizi minimi
  36. 36. Parte 2: la proposta 4: Modello della Rete P P P P P P Linee della rete urbana
  37. 37. Parte 2: la proposta ambito urbano e bacino mobilità B E Aree verdi L Parrocchie V E D Scuole E R E
  38. 38. Parte 2: la proposta rete viaria principale P P P P P P P P
  39. 39. Parte 2: la proposta s. antonio - montale P P ea lin 1 schema della rete
  40. 40. Parte 2: la proposta borgotrebbia P ea lin 1 schema della rete
  41. 41. Parte 2: la proposta infrangibile - capitolo P P ee ea lin lin 3 1 schema della rete
  42. 42. Parte 2: la proposta belvedere ee lin 3 schema della rete
  43. 43. Parte 2: la proposta besurica P ee lin 2 schema della rete
  44. 44. Parte 2: la proposta 2000 - stadio - dante P P ee ee lin lin 3 4 schema della rete
  45. 45. Parte 2: la proposta farnesiana – s. lazzaro P ee ee lin lin 2 2 schema della rete
  46. 46. frazionali schema della rete
  47. 47. Parte 2: la proposta RETE CICLABILE Redazione del Piano particolareggiato connessione rete ciclabile
  48. 48. Parte 2: la proposta ZONE 30 Redazione del Piano particolareggiato delle Zone 30
  49. 49. Parte 2: la proposta ZONE 30 P P P P P P P P
  50. 50. Parte 2: la proposta ZPRU, ZTL, AP Riqualificazione urbana PRG 2002 Cittadella della cultura Funzioni sanitarie Cittadella giudiziaria Intermodalità Funzioni teatrali espositive
  51. 51. Parte 2: la proposta ZPRU, ZTL, AP Riqualificazione urbana
  52. 52. Parte 2: la proposta ZPRU, ZTL, AP Gestione della sosta 7000 6545 • Residenti: 22.800 6000 • Auto: 14.690 5000 4000 • Parcheggi privati: 6.545 3601 3000 • Domanda: 8.145 2000 1648 1296 1000 • Parcheggi pubblici: 7.650 0 box aperto chiuso TOT • Parch. Privati rot.: 850 • Offerta: 8.500
  53. 53. Parte 2: la proposta ZPRU, ZTL, AP Riqualificazione urbana
  54. 54. centro storico
  55. 55. centro storico
  56. 56. Parte 2: la proposta LOGISTICA URBANA DELLE MERCI Redazione del Piano particolareggiato merci urbane,disciplina per: - Area urbana - ZPRU - ZTL - AP
  57. 57. Assessorato Qualità ambientale e Mobilità aggiornamento pgtu 2009 Termine della presentazione

×